GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

Category archive

Senza categoria - page 2

Faschion Week, Tecnologia e Coronavirus

Senza categoria di

Il mondo della moda subisce il grande colpo del corona virus in occasione della faschion week di Milano.

L’ 80% degli acquirenti mancherà fisicamente intorno alle passerelle dell’ alta moda, più di mille cinesi saranno impossibilitati a partecipare alla grande vetrina della moda milanese, a sopperire perlomeno in parte sarà la tecnologia. La Camera lancia la campagna “China we are with you” gli addetti del settore e i compratori cinesi potranno essere presenti a Milano in diretta Steaming a tutte le sfilate in calendario, ma non solo, la tecnologia abbatterà tutte le barriere, dal 18 al 24 febbraio saranno online contenuti speciali, si potranno guardare interviste, osservare i backstage, interagire con ospiti stilisti e modelle.

Carlo Capasa, presidente della Camera della Moda, si dice molto orgoglioso di questa iniziativa in quanto è la prima volta che accade una cosa del genere, vuole dimostrare la vicinanza nei confronti del popolo cinese. Per questo a dare il via alle sfilate autunno-inverno sarà proprio uno stilista cinese, uno degli otto designer orientali che la Camera ha deciso di ospitare nel faschion hub iniziativa per proporre le collezioni di stilisti emergenti che verrà aperta venerdì 21 febbraio al Museo Pezzoli. A proposito della moda di questo millennio che prende spunto dalle Lezioni americane di Italo Calvino, per raccontare con parole e immagini la moda come metodo scientifico e, nel fascino del mondo della letteratura.

Si potranno ammirare abiti delle case di moda più importanti Dior, Chanel, Gucci Valentino Prada Armani tanti altri.

Sabato 22 invece si apriranno le porte per il flash mob Faschionable EcoArtShow a Palazzo dei Giureconsulti. I due eventi vogliono promuovere produzione e consumo responsabile nel rispetto del nostro pianeta.

Il sistema moda ha chiuso il 2019 con otre 90 miliardi, in crescita dello 0,8% trainato dall’export, il corona virus peserà sul primo trimestre del 2020 si prevede un calo dell’ 1,8% in attesa di vedere cosa succederà nelle prossime settimane.

F.B. Fumarola

#NousToutes: 49.000 persone marciano a Parigi contro il femminicidio

Senza categoria di

La più grande marcia nella storia della Francia contro la violenza sessista e sessuale: sabato 23 novembre 49.000 persone si sono radunate a Parigi ed hanno marciato insieme per dire basta alla violenza contro le donne. Quasi 70 organizzazioni e diverse personalità erano presenti alla manifestazione parigina che è terminata pacificamente tra la musica. Continue reading “#NousToutes: 49.000 persone marciano a Parigi contro il femminicidio” »

Ennesimi scontri con la polizia nella banlieue parigina: a fuoco una scuola di arti circensi

EUROPA/Senza categoria di

Un sabato sera di ordinaria violenza: il 2 novembre, a Chanteloup-les-Vignes, nella banlieue di Yvelines una trentina di chilometri ad ovest di Parigi e non lontano da Versailles, è stata incendiata la scuola di arti circensi e recitazione “L’Archè”, divenuta il luogo di aggregazione di molti giovani strappati alla strada che trascorrevano qui i loro pomeriggi imparando un’attività nei vari atelier. Si tratta della scuola dove il regista Mathieu Kassovitz ambientò il film “L’odio”. Continue reading “Ennesimi scontri con la polizia nella banlieue parigina: a fuoco una scuola di arti circensi” »

Il perché delle proteste in Cile

AMERICHE/Senza categoria di

Circa due settimane fa sono cominciate per le strade di Santiago (Cile) delle proteste, le cui immagini riportate su tutti i principali media hanno molto scosso l’opinione pubblica . «Siamo in guerra», ha dichiarato l’attuale presidente cileno Sebastiàn Piñera, riferendosi alle violente proteste e guerriglie che, dal 18 ottobre ad oggi, hanno causato 13 morti, più di 2000 feriti, centinaia di arresti e incendi dolosi appiccati a banche, supermercati e aziende, come la sede italiana di Enel nella capitale cilena. Le reazioni di sgomento sono anche date dal fatto che il Cile rappresenta da sempre “il miracolo sudamericano”, per la sua stabilità nella regione e per la sua economia forte, ma attualmente è stato dichiarato lo “Stato d’emergenza”. Continue reading “Il perché delle proteste in Cile” »

Via ai dazi Usa: il tentativo di mediazione dell’Italia

AMERICHE/Senza categoria di

É appena stato pubblicato il documento stipulato da Wto, l’Organizzazione Mondiale del Commercio con sede a Ginevra, che doveva valutare l’entità dei danni che potranno chiedere gli Usa all’Ue come compensazione agli aiuti economici offerti illecitamente da quest’ultima alla compagnia Airbus. Sull’entità della cifra da riscuotere circolavano già da mesi parecchie indiscrezioni, si parlava di 20 miliardi di euro a maggio ma il documento finale del Wto ha fissato la penale a 7 miliardi, cifra che Trump riscuoterà attraverso l’imposizione di dazi a molti settori europei, tra i quali soprattutto quello aerospaziali e agroalimentare.

Continue reading “Via ai dazi Usa: il tentativo di mediazione dell’Italia” »

Presidenziali tunisine: i due outsiders Saied e Karoui competeranno al ballottaggio

Senza categoria di

In Tunisia si è concluso il primo turno delle elezioni presidenziali che hanno visto in testa i due outsiders della politica tunisina Kais Saied e Nabil Karoui, rispettivamente con il 18,4% e il 15,6%. Saied è un professore di diritto costituzionale, mentre Karoui un potente magnate, attualmente in carcere con l’accusa di riciclaggio di denaro ed evasione fiscale. Il messaggio degli elettori è quindi chiaro: basta con i politici tradizionali. Il partito islamico di Ennahdha si ferma infatti all’11%, seguito dall’ex Ministro della Difesa Abdellakim Zbidi con il 9,4% e dal premier uscente Youssef Chahed col 7,5%. Continue reading “Presidenziali tunisine: i due outsiders Saied e Karoui competeranno al ballottaggio” »

India, Enel Green Power si aggiudica un contratto di fornitura per un periodo di 25 anni

INNOVAZIONE/Senza categoria di

Enel Green Power attraverso la sua controllata indiana per le rinnovabili Egp India, si è aggiudicata il diritto di siglare un contratto di fornitura di energia della durata di 25 anni per un parco eolico da 190 MW in India. La capacità è stata assegnata nell’ambito dell’ottava tranche da 1,8 GW della gara eolica nazionale indetta dalla  società governativa Solar Energy Corporation of India (“SECI”). Continue reading “India, Enel Green Power si aggiudica un contratto di fornitura per un periodo di 25 anni” »

admin
Vai a Inizio
WhatsApp chat