Gli Spazi Sicuri di Save the Children in Ucraina

in SOCIETA' by

Da quando è iniziato il conflitto armato in Ucraina, centinaia di migliaia di bambini sono fuggiti dal paese con le loro famiglie. Save the Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio e garantire loro un futuro, ha allestito alcuni Spazi Sicuri al confine tra Ucraina e Romania, nella regione di Bukovina.

Tutto lo staff di Save the Children si è impegnato affinché le famiglie riuscissero a trovare uno spazio caldo ed accogliente una volta arrivati in Romania. È stato allestito un luogo dove i più piccoli possono giocare, socializzare e recuperare la normalità cercando di dimenticare almeno per un momento l’orrore della guerra.

Parlando dei piccoli che stanno accogliendo, Giovanna di Benedetto, la portavoce di Save the Children al confine tra Ucraina e Romania afferma “Sono bambini infreddoliti e spaventati, dopo giorni e giorni passati all’addiaccio, senza cibo né acqua. Alcuni sono molto piccoli e, con le loro mamme, sono stati costretti a lasciare le proprie case, spesso senza riuscire a portare con sé nulla se non i vestiti che hanno addosso”, aggiunge poi “I nostri operatori li accolgono, organizzano giochi di gruppo, i più piccoli trovano giocattoli che non sono riusciti a portare con sé durante la fuga. È uno spazio che restituisce loro serenità e calore dopo un viaggio terribile. E grazie al sorriso dei loro bambini anche le mamme riescono a trovare qualche minuto di serenità” conclude.

Save the Children è presente in Ucraina dal 2014, anno in cui ha iniziato a fornire aiuti umanitari ai bambini e alle famiglie, sostenendoli nell’istruzione, supportandoli a livello psicosociale, distribuendo kit invernali e kit per l’igiene, e fornendo denaro alle famiglie in modo che possano soddisfare le esigenze di base come il cibo, l’affitto e le medicine, o in modo che possano investire in nuove attività.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*