Nave Rizzo termina la missione Gabinia nelle acque del Golfo di Guinea

in Senza categoria by

ll Golfo di Guinea è un’area particolarmente importante per il nostro paese area di transito di gran parte delle merci che arrivano via mare transitano per questa area dove ogni giorno navigano migliaia di imbarcazioni, tra naviglio mercantile e pescherecci.

Navi porta container, petroliere, pescherecci d’alto mare con la loro bassa velocità di navigazione sono un facile bersaglio per i pirati che in piccoli commando su barchini velocissimi attaccano le navi con l’intento di sequestrare il personale di bordo a scopo di riscatto, nel 2019, secondo i dati dell’International Maritime Bureau, sono stati registrati 121 attacchi di pirateria e oltre 60 nei primi otto mesi del 2020.

La missione “Gabinia” è tesa a tutelare la libera navigazione nell’area in un contesto di cooperazione internazionale partecipando ad una squadra navale multinazionale con l’obiettivo di garantire la sicurezza marittima e salvaguardare la libertà di navigazione lungo le vitali linee di comunicazione marittima.

Nave Rizzo ha compiuto la propria missione per un periodo complessivo di circa 4 mesi diventando dal 2019 ad oggi la quarta nave impiegata nel golfo di Guinea. Sentiamo l’intervista al Capitano di Fregata Dario Castelli, Comandante della Fregata Rizzo, con il quale abbiamo fatto un breve bilancio della missione.

 

 

Iscriviti al Canale di European Affairs Magazine

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*