Agcom: Martusciello, le piattaforme on line come un one-stop-shop per le campagne politiche

in INNOVAZIONE by

“Le piattaforme on line potrebbero diventare un one-stop-shopper le campagne politiche che hanno bisogno di raccogliere, profilare, segmentare e targetizzare gli elettori”. Lo ha dichiarato il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello, intervenuto oggi al convegno su presente e futuro dell’informazione elettorale, nell’ambito delle Giornate sul diritto dell’informazione, promosse dall’Università di Siena.

“Oltre alla pluralità delle fonti d’informazione, è necessario garantire il rispetto sostanziale di una corretta e completa informazione, nonché di una parità delle chances per la comunicazione politica”, ha proseguito il Commissario.

I maggiori social network, ha rilevato Martusciello, “hanno assunto un ruolo di primo piano quali mezzi di accesso alle informazioni utilizzate dai cittadini italiani per formarsi un’opinione in vista del voto, rendendo elettoralmente meno attraente, anche per i partiti, l’uso dei consueti strumenti comunicativi”.

“Se nella logica “dataista”, chi possiede i dati comanda, allora”, ha concluso il Commissario, “diventa rilevante stimolare un meccanismo di trasparenza dell’offerta informativa”. Per Martusciello, ciò è realizzabile mediante quella algoritmic accountabilityche, intesa come “diritto alla spiegazione”, possa sconfessare una temibile dittatura delle macchine.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*