Il magazine della tua Città

Category archive

CULTURA - page 3

La cultura italiana in tutte le sue forme dalla letteratura al cinema, dalla scultura al teatro

Il caso Estermann – Off/Off Theatre

La rapida ascesa di Alois Estermann, figlio di contadini e per tale motivo impossibilitato a divenire Comandante delle Guardie Svizzere, ruolo da sempre prerogativa di ranghi più nobili, si interrompe bruscamente proprio al raggiungimento, a sorpresa, della più alta carica dell’esercito pontificio.

Una notte di maggio del 1998, nella sua casa all’interno delle mura Leonine viene assassinato insieme alla moglie da un giovane vicecaporale dal temperamento un po’ fuori dalla consuetudine per l’uniforme papalina.

Ma le cose andarono esattamente così? 

Le motivazioni ufficiali ancora oggi convincono pienamente?

Dubbi e perplessità non sono mai stati sciolti pienamente, ombre di spionaggio, omosessualità, comportamenti lontani dal codice dell’ordine militare svizzero continuano a circondare i protagonisti; ombre della dipartita dell’uomo che passò alle cronache, oltre che per l’alto grado raggiunto, anche per essere stato presente al tentativo di eliminare Papa Giovanni Paolo II e addirittura immortalato nell’atto di fargli da scudo da ulteriori colpi da fuoco, ma anche ombre sulla colpevolezza di Cedric Tournay , l’accusato, e ipotetico suicida, dell’efferato delitto.

IL CASO ESTERMANN è la riproposizione in scena di questa storia, scritta e diretta da Giovanni Franci, regista e drammaturgo, nonchè primo spettacolo del cartellone teatrale 2022/2023 dell’ OFF/Off Theatre.

Laura Lattuada, Alberto Melone e Riccardo Pieretti sono invece gli attori impegnati a raccontare il punto di vista della madre di Cedric Tournay, prospettiva la quale trova muri impenetrabili a proteggere segreti inimmaginabili.

Off/Off Theatre, al via la stagione teatrale 2022/2023

Inizia oggi 25 ottobre la nuova stagione dell’ Off/Off Theatre.

“Oltre trenta spettacoli, più del novanta per cento inediti e al loro debutto nazionale o, per la prima volta, a Roma con grandi protagonisti che, come all’Off-Broadway, si alternano con altri nuovi protagonisti che meritano la stessa ribalta per favorire l’indispensabile vitalità e vivacità del Teatro.
E il nostro obiettivo di sempre: l’altro teatro… uno spazio di libertà fuori dalla routine, con lo sguardo focalizzato sul mondo che cambia. E, ovviamente, ci gratifica la grande attenzione che ci circonda da parte del pubblico che, all’Off/Off, vede unirsi e convivere gli appassionati di teatro di sempre con un pubblico nuovo e diverso, intergenerazionale e moderno. Perché, come diceva Shakespeare, e ci fa piacere ribadirlo all’infinito, il Teatro non deve essere riservato soltanto ad alcuni iniziati, ma deve essere rivolto a tutti e parlare a tutte le parti della società.”, si legge dalla presentazione sul sito web https://off-offtheatre.com

Qui il programma dell’intera stagione teatrale.

OFF/OFF Theatre Via Giulia, 20 – Roma

25 – 30 ottobre 2022

Ge.A

IL CASO ESTERMANN

Tre omicidi in Vaticano

scritto e diretto da

Giovanni Franci

con

Laura Lattuada
Alberto Melone 
Riccardo Pieretti

elaborazioni digitali Nuvole Rapide Produzioni disegno luci Umberto Fiore assistente Fabio Del Frate consulenza lingua francese Sandrine du Jardinconsulenza lingua tedesca Aurora Spada

Indagine sull’inquietante giallo del Vaticano.

3 – 6 novembre 2022

Ge.A

Peppe Barra

in

BUONASERA A TUTTI

da folli e disordinati appunti di Peppe Barra

Musiche di questo e di quello
Le scene non ci sono (le hanno rubate!)
I costumi di anonimo (e non li hanno rubati!)

al pianoforte – tastando i tasti con entrambe le mani

Luca Urciuolo

Direzione tecnica molto approssimativa – Umberto Fiore Foto (o)scema di Fiorenzo Niccoli

Ha giocato a fare il regista

Francesco Esposito

Debutta all’Off/Off un grande del teatro italiano. Attraverso la sua maschera sarcastica e tenera e ai tanti registri vocali, Peppe Barra mescola la tradizione e l’innovazione: un viaggio nella vita dell’uomo e dell’artista.

8 – 13 novembre 2022

Anton Art House

SPOSERÒ BIAGIO ANTONACCI

di e con

Milena Mancini

regia Vinicio Marchioni

musiche Biagio Antonacci
luci Dino Iovannitti organizzazione e aiuto regia Tommaso De Santis

Come può una donna sopravvivere alla violenza domestica? Una vita affannata con pensieri sul passato e un sogno immaginario.

16 – 20 novembre 2022

Ass. Cult. Nutrimenti Terrestri

SCHIAVA DI PICASSO

di Osvaldo Guerrieri con

Monica Rogledi voce Barbara Cestoni

alla chitarra Gabriele Santori
regia Blas Roca Rey
“Picasso non è un uomo, è una malattia, non un amante ma un padrone” Dora Maar

23 – 27 novembre 2022

Ge.A

SPETTACOLARE

Voce del verbo

scritto, diretto e interpretato da

Francesca Reggiani

direzione tecnica Umberto Fiore

Risvolti comici e brucianti riflessioni per raccontare il caos del nostro tempo: la donna, l’uomo, la politica, i social, l’informazione …

Ondadurto Teatro

DRAG ME UP – QUEER ART FESTIVAL
Terza edizione
WE ARE HERE!
Come il linguaggio influenza la nostra percezione 
dell’Altro

28 novembre 2022

READY, COMEDY, QUEER!

di e con

Lorenzo Balducci – Silvia La Monaca – Daniele Gattano – Lina Galore

condotto da

Chiara Becchimanzi

Una stand up comedy per ridere di rabbia, cantare le libertà e decostruire gli stereotipi.

SPETTACOLO FUORI ABBONAMENTO Intero €12 – Ridotto €10

29 – 30 novembre 2022

Fondazione Noi Siamo Paola

Uno spettacolo di Evita Ciri HO AMATO TUTTO

liberamente tratto dal libro Creando il mare
di Giovanni Maria Gambini con Paola Menesini Brunelli Edizioni Effigi

con

Paola Pitagora
Peppe d’Argenzio 
– saxes/live electronics

Emanuele Bultrini – chitarre/live electronics

disegni originali Elena Costa tecnico video Omar Scala
aiuto regia Paola Giglio organizzazione Associazione In Forse

Un progetto per parole e musica che racconta la vita di Paola Menesini Brunelli e la sua scelta di amore e di libertà.

SPETTACOLO FUORI ABBONAMENTO

Intero €20 – Ridotto €15

1 – 4 dicembre 2022

Arteteca di Maurizio Marino RAZZA SACRA L’ultimo processo a Pasolini

progetto teatrale di Mariano Lamberti Riccardo Pechini scritto da Riccardo Pechini con Mariano Lamberti

con

Marco Vergani Caterina Gramaglia

luci Antonio Grambone, scene Giuliano Pannuti costumi Valeria Ricca, musiche Andrea Albanese coreografie Marco Angelilli

regia Mariano Lamberti

A chiusura del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini. Esiste un aspetto della vita di Pasolini, di vitale importanza, raramente indagato in profondità: il suo rapporto con le donne: da Maria Callas a Fallaci e Morante, da Silvana Mangano ad Anna Magnani.

Ondadurto Teatro

DRAG ME UP – QUEER ART FESTIVAL
Terza edizione
WE ARE HERE!
Come il linguaggio influenza la nostra percezione 
dell’Altro

5 dicembre 2022

STASERA VE LE CANTO

di e con

Vladimir Luxuria

Stand up comedy in piedi sui tacchi per demolire i luoghi comuni sulla transessualità e l’ideologia di genere.

SPETTACOLO FUORI ABBONAMENTO Intero €12 – Ridotto €10

6 – 11 dicembre 2022

Marioletta Bideri per Bis Tremila

ÈDITH PIAF

L’usignolo non canta più di Melania Giglio

con
Melania Giglio Martino Duane

regia Daniele Salvo

scene Fabiana Di Marco, costumi Giovanni Ciacci
assistente regia Luigi Di Raimo, assistente volontario Alessandro Guerra aiuto scenografo Giovanna Stinga, assistente costumi Piera Mura tecnico audio e luci Alessandro Borsai, sartoria D’Inzillo Sweet Mode, parrucche Rocchetti&Rocchetti s.r.1., foto di scena Simone Ciampi, trucco Francesco Biagetti, progetto grafico MarioToccafondi.com organizzazione Roberto Morra, distribuzione Bis Tremila s.r.l.

Èdith Piaf: morfina, amore, bordelli, liti, furia, lutti, risate, alcol e canzoni.

14 dicembre 2022

Ge.A

MATA HARI

scritto e diretto e interpretato da

Natalia Simonova
direzione tecnica Umberto Fiore
Mata Hari, una leggenda, una spia internazionale, una danzatrice con una vita intensa e irripetibile.

16 – 18 dicembre 2022

Ge.A

IO, GABER E GLI ALTRI

di e con

Pierfrancesco Poggi
suona con lui il compositore Lamberto Macchi direzione tecnica Umberto Fiore

Il mondo poetico di Gaber “e altri maestri” che allora chiamavamo tutti al femminile: ed ecco la Mogol, la Battisti, la Endrigo, la Lauzi, la la la …

19 dicembre 2022

Alt Academy

LA VACANZA

di Giovanni Anversa con

Orsetta De Rossi, Sabrina Knaflitz, Pino Strabioli
Marcello Fiorini – 
fisarmonica
Un testo ironico su tre anime alla deriva, due donne e un uomo, si raccontano e si mettono a nudo.

21 – 31 dicembre 2022

Teatro Segreto

Lorenzo Balducci

in

FAKE

scritto da Riccardo Pechini Mariano Lamberti regia Mariano Lamberti

Riflettore puntato sul mondo dello spettacolo e la vita degli attori ma anche una riflessione sulla nostra “recita” nei social con identità fittizie da mostrare al mondo.

5 – 8 gennaio 2023

Pigna Production

QUALCUNO M’AIUTI!!

(Io non v’ho detto niente!)

testo, musiche e non regia

Andrea Rivera

Stand up tra giochi di parole, inaspettate improvvisazioni e canzoni, il protagonista incontra, per la prima volta, uno psichiatra…

11 – 15 gennaio 2023

Altra Scena

UN PRINCIPE IN ARTE TOTÒ

di Antonio Grosso con

Antonio Grosso Antonello Pascale regia Antonio Grosso

scene e costumi Marco Maria Della Vecchia tecnico luci Valerio Di Tella

Un omaggio alla grandezza di Totò e, dietro la sua maschera, un animo sensibile che con tenacia, talento e passione è diventato un’icona della comicità.

19 – 22 gennaio 2023

Ass. Cult. Orizzonti Artistici Moda Musica Teatro

LEI

di Federico Maria Giansanti con

Riccardo Alemanni, Francesco Centorame, Andrea Lintozzi regia Riccardo D’Alessandro
scene e costumi Nicola Civinini
La visione brillante dell’Amore da tre prospettive diverse.

23 gennaio 2023

Gabbianella Club

EROINE DELLA LIBERTÀ

In memoria della Shoah

con

Rosaria de Cicco regia Giuseppe Bucci testi Elisabetta Fiorito

elementi di scena Andrea Maresca (Spiff Creation) costumi Fabio Geda

aiuto regia Anna Bocchino
Un filo lega le eroine di questo spettacolo per rappresentare le persecuzioni degli ebrei attraverso la

testimonianza di donne comuni e famose.

25 – 29 gennaio 2023

Ge.A

Milena Vukotic

in

MILENA OVVERO ÉMILIE DU CHÂTELET

di Francesco Casaretti

sound designer Giorgio Vitaleri costume a cura di Fiorenzo Niccoli assistente alla regia Martina Gargiulo direzione tecnica Umberto Fiore

regia Maurizio Nichetti
Milena Vukotic ovvero Émilie du Châtelet, sorprendente matematica, meravigliosa libertina e amante di

Voltaire.

1 – 5 febbraio 2023

Ass. Cult. Schegge di Mediterraneo

AMO DUNQUE SONO

da Sibilla Aleramo
dal testo di Alessandra Cenni

con

Viola Graziosi

adattamento, immagini e regia

Consuelo Barilari
voci maschili Graziano Piazza

musiche da Mulholland Drive di Angelo Badalamenti video proiezioni Gianluca De Pasquale

Un’immersione nell’anima scandalosa di Sibilla Aleramo, nella tela labirintica della sua vita.

8 – 12 febbraio 2023

Brilliant Pictures

KIM

O amor é a cura

dal testo Unghie di Marco Calvani adattamento di
Lucilla Diaz, Alessandro Brandao, Dandara Vital

con

Lucilla Diaz

e con la partecipazione straordinaria di

H.E.R.
regia Fabio Massimo Iaquone

produttrice Vanessa Bikindou
Una donna transessuale che non si è mai identificata con il genere che le è stato assegnato alla nascita.

14 – 16 febbraio 2023

Millimetroquadro con LoftTheatre D5, PANTANI Storia di un capro espiatorio

scritto e diretto da

Chiara Spoletini

con
Sebastiano Gavasso Stefano Moretti

e la partecipazione in video di Alessandro Lui Giuseppe Spoletini

con la consulenza di Francesco Ceniti e la voce David De Zan

La vicenda umana e sportiva di Marco Pantani, un giallo a cui ancora oggi non viene attribuito un regista.

17 – 19 febbraio 2023

Altra Scena

FIABA-FOBIA

scritto, diretto e interpretato da

Arianna Porcelli Safonov

Fiaba – Fobia per ridere e per pensare. Sperando che nessuno abbia paura di ridere e di pensare.

21 – 26 febbraio 2023

Associazione Culturale Ingranaggi

Camilla Filippi

in

NON ESISTONO PICCOLE DONNE

di Johannes Bückler People Editore

regia Susy Laude
con la voce di Francesco Montanari

Donne che hanno segnato il proprio tempo, a volte da eroine, altre da vittime. Per lasciare posto agli uomini.

1 – 5 marzo 2023

Bluestocking

APERITIVI E COLAZIONI

Echi reali di una favola

scritto e diretto da Lucilla Lupaioli liberamente ispirato alla favola giapponese L’orso della luna crescente

con

Alessandro Di Marco, Guido Del Vento, Riccardo D’Alessandro Andrea Lintozzi, Martina Montini

foto di scena Lisa Lazzarina, Leandro Lupaioli, Alice Lintozzi scene e costumi Nicola Civinini, fonica Sirio Lupaioli responsabile tecnico Umberto Fiore

Ad un certo punto i figli crescono e ti ritrovi di fronte uno sconosciuto che pretende spazi ed autonomia.

7 – 9 marzo 2023

NO WAGS

Il calcio non è uno sport per signorine

di Piji Siciliani, Cristina Chinaglia, Roberta Pompili, Barbara Folchitto, Emanuele Di Giacomo, Carlotta Piraino

con

Cristina Chinaglia Giada Lorusso Roberta Pompili

special guest Miriam Galanti light and sound designer Pietro Fracaro regia Piji Siciliani

Cent’anni di sessismo e di emancipazione femminile nello sport più maschilista di tutti gli sport: il calcio.

10 – 12 marzo 2023

Ge.A

Santino Fiorillo

in

MARLENE D.

da un’idea di Santino Fiorillo
a cura di Pino Strabioli
direzione tecnica Umberto Fiore
Vamp glaciale, amori bisessuali, pioniera dello stile gender fluid.

15 – 19 marzo 2023

Khora Teatro

400 EURO, DUE ORE DI NUDO

tratto da romanzo Apocalisse di un cybernauta di Tommaso Agnese
scritto e diretto da Tommaso Agnese

con

Edoardo Purgatori Nicole Rossi Manuela Zero

costumi Fabrizio Bellacci – scene Silvana Turchi
Nel mondo nascosto del web, nuove identità, incontri tra sconosciuti, trasgressione, esibizionismo e

prostituzione digitale

21 – 26 marzo 2023

Ass. Cult. Nutrimenti Terrestri

DUO ITALIA

Due menti a confronto Claudio Greg Gregori

voce, chitarra acustica e ammennicoli vari

Max Paiella

voce, chitarra acustica e orpelli a caso

Dalla canzone romanesca al country al blues passando per brani hawaiani e sudamericani.

31 marzo – 2 aprile 2023

Ge.A

BACK TO BLACK

di Silvano Spada con

Lorenzo Balducci Elena Croce regia

Silvano Spada

disegno luci Umberto Fiore
I rapporti uomo/donna/altri e le infinite sfumature nella realtà di ognuno.

3 aprile 2023

Il Circolo di Cultura Mario Mieli

LETTERA A UN GIOVANE AMICO

di e con

Vanni Piccolo regia Mariano Lamberti

Con la collaborazione del Centro di Documentazione “Aldo Mieli” – Carrara

Uno spettacolo politico e divertente dai moti di Stonewall e fino a Muccassassina, la nascita del movimento omosessuale e le sue tappe più importanti.

4 – 6 aprile 2023

Infinito

SCRIVI SEMPRE A MEZZANOTTE

Lettere d’amore tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West

con
Iaia Forte Annalisa Canfora

a cura di Elena Munafò traduzione Nadia Fusini Sara de Simone opere di Paola Gandolfi

Una storia d’amore, di libertà e coraggio, sfidando canoni e conformismo.

12 – 16 aprile 2023

Ge.A

Caterina Vertova

in

1936#CERCO MIO FIGLIO#SI CHIAMA FEDERICO

e con

Marco Carniti

testi di Federico Garcia Lorca

drammaturgia Francesco Tozzi

scenografia Frederic Amat musiche David Barittoni aiuto regia Francesco Lonano

uno spettacolo di Marco Carniti
“Cerco mio figlio, un poeta: si chiama Federico Garcia Lorca”.

17 aprile 2023

Compagnia Diritto e Rovescio

L’INCENDIO DI VIA KEPLERO

da Accoppiamenti giudiziosi di Carlo Emilio Gadda

con

Roberto Herlitzka Stefano Santospago

cura registica Teresa Pedroni

aiuto regia Elena Stabile, assistente regia Pamela Parafioriti videomaker Roberto Gentile, disegno luci Roberto Zorzut, fonico Fabio Rivelliorganizzazione Maria Laura Caselli

Il 2023 è il cinquantennale della morte di Carlo Emilio Gadda, una delle voci più originali della letteratura del ‘900.

20 – 23 aprile 2023

MB IWA

EMIGRANTI

di Slawomir Mrozek
adattamento di Massimilano Bruno, Daniele Trombetti

con
Marco Landola Andrea Venditti

regia

Massimiliano Bruno

aiuto regia Daniele Trombetti, assistente alla regia Dafne Montalbano organizzazione Susan El Sawi

In una città straniera, due emigranti: uomini diversi con sogni differenti, diversi per classe sociale e nel ricordare le proprie radici.

26 – 30 aprile 2023

Società per attori Goldenart Production SPOSE
Le nozze del secolo

scritto da Fabio Bussotti con

Marianella Bargilli Silvia Siravo regia Matteo Tarasco

costumi Bodgan Catalin Pulbere assistente alla regia Marta Selvaggio

Due donne che, a dispetto della legge e dell’opinione pubblica, riuscirono a difendere la propria libertà e identità.

5 – 7 maggio 2023

Ge.A

Nadia Rinaldi

in

SENZA SANTI IN PARADISO

di Nadia Rinaldi regia Claudio Insegno

Stand up sul mondo dello spettacolo e personali avventure e disavventure, raccontate con ironia e leggerezza.

9 – 11 maggio 2023

Produzione Frattaroli & Mazzi
in collaborazione con Centro di Produzione Florian Metateatro

Un’opera di Enrico Frattaroli NAKBA

I nostri occhi sono i nostri nomi

da Testimone oculare-il libro del figlio di Muhammad Al-Qaysi Nell’esilio di un bambino divenuto poeta, l’esilio di un intero popolo (Arte è dare forma al dolore)

con
Franco Mazzi (voce dell’autore)

Composizioni musicali per oud del Trio Joubran
La Nakba è il nome con cui si indica nella storiografia araba contemporanea l’esodo degli ebrei palestinesi

dai territori occupati da Israele.

13 – 14 maggio 2023

Integrare@AssociazioneCulturale

Salvatore Marino

in

NON SONO ABBRONZATO

Qui lo dico e qui lo neg(r)o

musiche originali composte ed eseguite da

Vittorio Montella regia Andrea Zanacchi

allestimento scenico Fabrizio Monaco ufficio stampa Francesco Caruso Litrico

Personaggi esilaranti che parlano di guerra, naufragi, integrazioni in una società in cui il colore della pelle e l’intercultura devono essere una risorsa e non un problema.

16 – 18 maggio 2023

Animaluna in collaborazione con Mauri Sturno WOMEN IN SONG

di e con

Barbara Begala Daphne Nisi

e al pianoforte il M° Vito Caporale
Aretha Franklin, Tina Turner, Whitney Houston, Amy Winehouse, un cabaret musicale con uno sguardo al

varietà, all’avanspettacolo, al musical.

19 – 21 maggio 2023

Teatro Belli di Antonio Salines

VIVA LA VIDA!

Frida Kahlo e Chavela Vargas di Valeria Moretti

con

Francesca Bianco

e

Eleonora Tosto
alla chitarra – Matteo Bottini video Caterina Botti regia Carlo Emilio Lerici

Tra Frida Kahlo e Chavela Vargas, una lunga relazione e amore come solo gli artisti sanno amare.

L’attesissima serie BORIS 4 alla Festa del Cinema di Roma

BORIS 4, l’attesa serie cult comedy scritta e diretta da Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo, è stata presentata in coproduzione dalla Festa del Cinema di Roma e da Alice nella città.

Ieri il cast ha introdotto la proiezione sia presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone (ore 19.30) che all’Auditorium Conciliazione (ore 21.30).

Dopo tre stagioni e un film, scritte e dirette da Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo, Boris torna sugli schermi per raccontare, ancora una volta, con un linguaggio satirico e fuori dagli schemi, il dietro le quinte del mondo del cinema e della televisione italiani. Sono passati più di dieci anni e tutto è cambiato. La morente tv generalista – con i suoi medici buoni e le paternali contro la droga – è ancora più morente e perfino René e i suoi amici ora lavorano per una Piattaforma globale. La serie che René deve girare questa volta è Vita di Gesù, da un’idea di Stanis La Rochelle, che non solo vestirà i panni del protagonista, notoriamente morto a 33 anni quando lui ne ha 50, ma anche quelli di produttore, con la sua SNIP (So Not Italian Production). Stanis l’ha fondata con Corinna, che da qualche anno è anche sua moglie. La scrittura di Vita di Gesù è stata affidata ai soliti tre sceneggiatori. Coproduttore e organizzatore è Lopez che, in pensione dalla Rete, si è reinventato produttore con la sua QQQ (Qualità, Qualità, Qualità). L’occasione da non lasciarsi sfuggire è che la Piattaforma europea più importante sta seriamente prendendo in considerazione il progetto ma, prima del via libera definitivo, serve l’approvazione delle sceneggiature (il “lock”) da parte dell’Algoritmo. Tutto sembra procedere bene ma cosa comporterà lavorare sotto questo nuovo padrone? René saprà approfittare della nuova occasione per girare una serie finalmente di qualità, ma soprattutto i nostri sapranno adattarsi al mondo che è cambiato così rapidamente?

Red Carpet – BORIS 4
Luca Vendruscolo, Giacomo Ciarrapico (registi) | Cast: Luca Amorosino, Valerio Aprea, Ninni Bruschetta, Paolo Calabresi, Antonio Catania, Carolina Crescentini, Carlo De Ruggieri, Massimo Di Lorenzo, Caterina Guzzanti, Corrado Guzzanti, Andrea Sartoretti, Pietro Sermonti, Alessandro Tiberi, Massimiliano Bruno, Aurora Calabresi, Eugenia Costantini, Cecilia Dazzi, Alberto di Stasio, Andrea Lintozzi, Karin Proia

Ufficio Stampa Festa del Cinema di Roma

Mizzle / Hasa / C Duncan / I Hate My Village il live finale di Su:ggestiva

Termina la manifestazione di MArteLive al Ninfeo di Villa dei Quintili e lo fa con un super concerto, sold out, degli I Hate My Village.

La jam session di Adriano Viterbini (chitarra di Bud Spencer Blues Explosion), Fabio Rondanini (batteria di Calibro 35, Afterhours) e Marco Fasolo (Jennifer Gentle), dopo due giorni di prove/concerto ci accompagna ad esplorare un groove privo di frontiere con una profonda radice di musica africana e il fascino dell’improvvisazione.

A precederli il chitarrista pugliese Salvatore De Padova in arte Salvo Mizzle (in apertura di tour con artisti come Giovanni Truppi, Roberto Dellera, Giorgio Poi, Paolo Benvegnù), Redi Hasa, straordinario violoncellista che presenta un live sui Nirvana in chiave intensa e personale e lo scozzese C Duncan, una sintesi di pop barocco influenzato da una estetica elettrojazz.

Sono Lillo, al Red Carpet della Festa del Cinema

Chi è Posaman? Un supereroe, ovviamente! E qual è il suo super potere? Saper fare delle pose da copertina. Ma chi si nasconde dietro il costume? Beh … c’è Lillo!

Il successo, si sa, ha i suoi risvolti negativi e per Lillo è arrivato il momento di scegliere tra fama e vita privata, perché la moglie (Sara Lazzaro) sembra davvero non sopportarlo più. Accompagnato dai comici più amati della scena contemporanea, da Pietro Sermonti, a Paolo Calabresi, da Caterina e Corrado Guzzanti a Valerio Lundini, da Michela Giraud a Edoardo Ferrario e tanti altri, Lillo cercherà di ritrovare sé stesso dietro la maschera che si è costruito.

Serie prodotta da Lucky Red in collaborazione con Prime Video
In onda su Prime Video

Regia di Eros Puglielli
con Lillo Petrolo, Pietro Sermonti, Cristiano Caccamo, Sara Lazzaro, Camilla Filippi, Marco Marzocca, Maryna, con Paolo Calabresi e Anna Bonaiuto

Comunicato Stampa Lucky Red

Festa del Cinema di Roma – DAY 10

I vincitori della diciassettesima edizione della Festa del Cinema di Roma

A partire dalla diciassettesima edizione, la Festa del Cinema di Roma è stata ufficialmente riconosciuta come Festival Competitivo dalla FIAPF (Fédération Internationale des Associations de Producteurs de Films).

A seguire, tutti i riconoscimenti assegnati oggi, sabato 22 ottobre, nel corso della cerimonia di premiazione che si è svolta alle ore 16.30 presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone.


CONCORSO PROGRESSIVE CINEMA
Una giuria composta dalla regista e fumettista Marjane Satrapi, l’attore e regista Louis Garrel, i registi Juho Kuosmanen e Pietro Marcello e la produttrice Gabrielle Tana ha assegnato i seguenti riconoscimenti ai film del Concorso Progressive Cinema:

  • Miglior Film: JANVĀRIS (JANUARY) di Viesturs Kairišs
  • Gran Premio della Giuria: JEONG-SUN di Jeong Ji-hye
  • Miglior regia: VIESTURS KAIRIŠS per Janvāris (January)
  • Miglior attrice – Premio “Monica Vitti”: KIM KUM-SOON per Jeong-sun
  • Miglior attore – Premio “Vittorio Gassman”: KĀRLIS ARNOLDS AVOTS per Janvāris (January)
  • Miglior sceneggiatura: ANDREA BAGNEY per Ramona
  • Premio speciale della Giuria (proposto dal Presidente a scelta fra le categorie sceneggiatura, fotografia, montaggio e colonna sonora originale): FOUDRE di Carmen Jaquier per la fotografia di Marine Atlan

È stata inoltre assegnata la Menzione Speciale della Giuria all’attrice LILITH GRASMUG per la sua
performance in Foudre.

MIGLIOR COMMEDIA – PREMIO “UGO TOGNAZZI”
Una giuria presieduta dal cineasta Carlo Verdone e composta dall’attrice Marisa Paredes e dall’autrice e attrice Teresa Mannino ha assegnato il Premio “Ugo Tognazzi” alla Miglior commedia (scelta fra i titoli delle sezioni Concorso Progressive Cinema, Freestyle e Grand Public), al film:

  • WHAT’S LOVE GOT TO DO WHIT IT? di Shekhar Kapur

È stata inoltre assegnata la Menzione Speciale Miglior Commedia – Premio “Ugo Tognazzi” al film RAMONA di Andrea Bagney.

MIGLIORE OPERA PRIMA BNL BNP PARIBAS
Una giuria presieduta dalla regista e sceneggiatrice Julie Bertuccelli e composta dal regista Roberto De Paolis e dalla critica cinematografica Daniela Michel ha assegnato il Premio Miglior Opera Prima BNL BNP Paribas (scelta fra i titoli delle sezioni Concorso Progressive Cinema, Freestyle e Grand Public), al film:

  • CAUSEWAY di Lila Neugebauer

Sono state inoltre assegnate due Menzioni Speciali Miglior Opera Prima BNL BNP Paribas ai film RAMONA di Andrea Bagney e FOUDRE di Carmen Jaquier.

PREMIO DEL PUBBLICO FS
Tra i film del Concorso Progressive Cinema, gli spettatori hanno assegnato il Premio del Pubblico FS al film:

  • SHTTL di Ady Walter

Il pubblico della proiezione ufficiale e della prima replica di un film ha espresso il voto utilizzando l’APP
ufficiale della Festa del Cinema “Rome Film Fest” e attraverso il sito www.romacinemafest.it.

Comunicato Stampa Festa del Cinema di Roma

Gold Mass / Parra for Cuva / Her Skin / Mòn al festival Su:ggestiva

Altra serata del Su:ggestiva – musica pura per luoghi straordinari di MArteLive con artisti giovanissimi e altrettanto talentosi, e con generi completamente diversi tra loro.

Si parte con Gold Mass, le sonorità elettrodark autoprodotte da Emanuela Ligarò, per passare al dj tedesco Parra for Cuva, pseudonimo di Nicolas Demuth con un mix di house/downtempo, ancora a seguire Her Skin, la cantautrice emiliana Sara Ammendolia che in tour passati ha condiviso il palco con artisti del calibro di Motta e Zen Circus, e per finire con gli scatenati Mòn, band romana che ha riempito il Ninfeo di Villa dei Quintili e suonato la loro originalità con l’esperienza di palchi come quello di Collisioni a Barolo e l’Auditorium a Roma.

Taskayali/Lambert/72 Hour Post Fight a Su:ggestiva

Altra serata di Su:ggestiva – musica pura per luoghi straordinari al Ninfeo di Villa dei Quintili, sempre della Biennale MArteLive.

Questa volta due artisti al pianoforte e un gruppo innovativo; apre la manifestazione Francesco Taskayali, compositore e pianista di origini italo-turche dagli inizi precoci, tredici anni. Segue sempre al pianoforte, tra jazz, ambient e musica classica il tedesco Lambert, personaggio enigmatico che suona mascherato. Terminano poi i 72-Hour Post Fight, una armonia di suoni e improvvisazioni elettroniche.

Festa del Cinema di Roma – DAY 9

Oggi la Festa presenterà, nella sezione Grand PublicAmsterdam di David O. Russell: il film sarà proiettato alle ore 18.30 presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. 

Alle ore 16 nella stessa sala si terrà l’anteprima di Educazione fisica di Stefano Cipani. Alla sua opera seconda, il regista affronta – dopo Mio fratello rincorre i dinosauri – un altro soggetto “sensibile”, un fattaccio del quale sono accusati tre minorenni. 

Nella sezione Best of 2022, la Festa presenterà Triangle of Sadness di Ruben Östlund, vincitore della Palma d’Oro a Cannes: la proiezione si terrà alle ore 21.30 presso la Sala Petrassi. 

Nella sezione Proiezioni Speciali (ore 21.30, Sala Sinopoli), si terrà Kill Me If You Can di Alex Infascelli che racconta la storia di Raffaele Minichiello, autore del dirottamento più lungo della storia. 

Alle ore 19 in Sala Petrassi, fra le Proiezioni Speciali, sarà presentato Ora tocca a noi – Storia di Pio La Torre di Walter Veltroni. Quarant’anni fa, la mattina del 30 aprile 1982, Pio La Torre, politico, sindacalista, segretario regionale del Pci in Sicilia, fu assassinato insieme al suo amico e collaboratore Rosario Di Salvo mentre si recava in ufficio a Palermo. 

Il Concorso Progressive Cinema si chiuderà domani, venerdì 21 ottobre, con le proiezioni di The Hotel di Wang Xiaoshuai e In A Land That No longer Exists di Aelrun Goette. Il nuovo film di Wang Xiaoshuai, regista di spicco della cosiddetta sesta generazione di cineasti cinesi, sarà presentato presso il Teatro Studio Gianni Borgna alle ore 19.30. 

Alle ore 22, nella stessa sala, sarà la volta di In A Land That No longer Exists, primo film di finzione di Aelrun Goette: a pochi mesi dalla caduta del Muro, per una sua foto apparsa casualmente su Sibylle (il Vogue dell’Est), una diciassettenne di Berlino Est si trova immersa nel mondo della moda.

Nella sezione Freestyle saranno proiettati due film. Alle ore 17 al MAXXI si terrà il documentario Jane Campion, la femme cinéma di Julie Bertuccelli: un autoritratto in forma di ritratto, accompagnato solo dalle parole di Jane Campion, tratte dalle numerose interviste cui l’autrice neozelandese non si è mai sottratta, passando dall’autobiografia all’analisi dei propri film. Per celebrare la carriera e l’opera di Jane Campion, la Festa ospiterà alle ore 19, sempre al MAXXI, un Paso Doble dal titolo “Viva Jane Campion!”: protagoniste dell’incontro con il pubblico la regista Julie Bertuccelli e l’attrice Valentina Cervi, scelta a soli diciannove anni da Campion per entrare nel cast di Ritratto di signora.

Alle ore 21, il MAXXI ospiterà La croce e la svastica di Giorgio Treves, che affronta una storia poco conosciuta: la persecuzione e la deportazione dei cristiani europei da parte del regime nazista.

Alle ore 16.30 in Sala Petrassi, Paolo Virzì, uno dei più applauditi e premiati registi italiani, sarà protagonista di un incontro con il pubblico durante il quale parlerà del suo film d’esordio, La bella vita (1994). Grazie a questo lavoro, presentato alla Festa in una speciale versione “director’s cut” con il restauro effettuato da Motorino Amaranto e Cineteca di Bologna, Virzì ha conquistato il David di Donatello e il Nastro d’argento come miglior regista esordiente.

Alle ore 14.30 presso il Teatro Studio Gianni Borgna (ingresso gratuito), CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi presenta, in anteprima nazionale, Tutto si trasforma di Alessandro Lucente, un docufilm che racconta i primi venticinque anni di storia del consorzio.

Alle ore 17, sempre al Teatro Studio Gianni Borgna, si terrà l’evento dal titolo “Giovanna Cau – L’avvocatessa del Cinema” a ingresso gratuito. La Festa del Cinema ricorda la figura di Giovanna Cau e promuove il premio alla sua memoria. Un riconoscimento che offrirà delle opportunità ai giovani laureati in Giurisprudenza, interessati a studiare ed esplorare lo stesso settore in cui lei, per anni, è stata protagonista assoluta. Ne parleranno con il pubblico Alessandra BartoleschiAnna ContardiCarlo Degli EspostiGianni Di Gregorio, Gian Luca FarinelliFelice LaudadioLuisa LaurelliDacia MarainiGuendalina PontiGeorgette RanucciFrancesco RutelliLuciano SovenaMarco SpagnoliWalter VeltroniNicola ZingarettiLaura Delli Colli.

Alle ore 15.30 il MAXXI ospiterà un incontro sui distributori cinematografici internazionali, all’interno della serie “Dialoghi sul futuro del cinema italiano”. Protagonisti del panel saranno Paola Corvino (Intramovies), Gianluca Curti (Minerva Pictures), Gaetano Maiorino (True Colours), Catia Rossi (Vision Distribution), Michael Weber (The Match Factory).

La Sala Cinecittà della Casa del Cinema ospiterà due documentari nel programma della sezione Storia del Cinema. Alle ore 18.45 (Sala Cinecittà) sarà presentato Pasolini, cronologia di un delitto politico di Paolo Fiore Angelini che ricostruisce la vera vicenda dell’omicidio di Pasolini attraverso testimonianze e materiale d’archivio. Alle ore 21.15 si terrà I magnifici 4 della risata che ricostruisce, attraverso gags, backstage e interviste, la stagione del cinema e i meccanismi della comicità che decretarono l’enorme successo di Roberto Benigni, Francesco Nuti, Massimo Troisi, e Carlo Verdone. Entrambe le opere saranno presentate dai rispettivi registi.

Sempre nella Sala Cinecittà alle ore 15.30 sarà proiettato i Magliari di Francesco Rosi in versione restaurata nel centenario della nascita del grande regista.

Tre in titoli in programma domani, venerdì 21 ottobre, nella retrospettiva “Ms. Woodward and Mr. Newman”: Effect of Gamma Rays on Man-in-the-Moon Marigolds di Paul Newman (ore 11, Sala Cinecittà), The verdict di Sidney Lumet (ore 18.15, Sala Cinecittà) e, in replica, Sometimes A Great Notion di Paul Newman (ore 20.45, Sala Kodak).

Presso la Casa del Cinema (ore 16.30) sarà anche possibile rivedere il sesto episodio di The Last Movie Stars di Ethan Hawke.

Dopo l’evento del 18 ottobre, MediCinema incontra nuovamente la diciassettesima edizione della Festa del Cinema di Roma presso il Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS. Alle ore 16, sarà proiettato La Stranezza, nuovo lavoro di Roberto Andò, con un cast sorprendente formato da Toni ServilloSalvatore Ficarra e Valentino Picone.

Lo stesso film, alle ore 19.30, sarà mostrato a Palazzo Migliori, la Casa per i Poveri del Papa che, dopo l’esperienza dello scorso anno, ospiterà di nuovo un evento della Festa grazie alla donazione di un sistema di video-proiezione da parte della Film Commission Roma Lazio e della Regione Lazio.

Per la prima volta, invece, la Casa circondariale di Latina ospiterà la proiezione speciale di un film della Festa: alle ore 9.30, Il Principe di Roma di Edoardo Falcone.

Venerdì 21 il programma di repliche del Cinema Giulio Cesare si aprirà in sala 1 con Souvenir D’Italie (ore 16) e proseguirà con The Hotel (ore 20) e In A Land That No Loger Exists (ore 22.30). In sala 3 saranno proiettati Educazione fisica (ore 16.30) e Kill Me If You Can (ore 22) mentre in sala 5 Bassifondi (ore 17), Amsterdam (ore 19) e Triangle Of Sadness (ore 22). Infine, la sala 7 mostrerà nuovamente al pubblico ABOrismi, ritratti e autoritratto e Bice Lazzari – Il Ritmo e l’ossessione (ore 12.30), Self-Portrait As A Coffee Pot (ore 16) e Ora tocca a noi – Storia di Pio La Torre (ore 21).

Il Teatro Palladium, alle ore 20.30, proietterà il film in Concorso El Caso Padilla di Pavel Giroud.

Doppia proiezione a Scena con Self-Portrait As A Coffee Pot di William Kentridge e Polański, Horowitz. Hometown di Mateusz Kudła e Anna Kokoszka-Romer rispettivamente alle ore 18.30 e alle ore 21.

Presso il Nuovo Cinema Sacher sarà invece possibile rivedere alle ore 16.30 El Caso Padilla, alle ore 18.15 Drei Frauen Und Der Krieg e alle ore 21 Il Colibrì di Francesca Archibugi.

Continua la collaborazione tra le sale AGIS e ANEC e la Festa del Cinema di Roma. Il Nuovo Cinema Aquila proietterà tre titoli: Souvenir d’Italie (ore 17.30), Bassifondi (ore 19.30), alla presenza del regista Trash Secco e dei protagonisti Romano Talevi e Gabriele Sillie I morti rimangono con la bocca aperta (ore 21.30).

Sono due, invece, le librerie indipendenti coinvolte nel programma odierno: Libreria Via Piave e Libreria Altroquando che proietteranno Roma Isola Aperta di Monkeys Video Labs rispettivamente alle ore 18 e alle ore 20.

18.30  Red Carpet – ORA TOCCA A NOI – STORIA DI PIO LA TORRE
Walter Veltroni (regista) | Cast: Franco La Torre, Pio La Torre, Davide Amato | Monica Zapelli (sceneggiatrice) | Santo Versace, Francesca Versace, Gianluca Curti, Fabrizio Zappi (produttori)

19.00  Red Carpet – LÜ GUAN | THE HOTEL
Wang Xiaoshuai (regista) | Cast: Ning Yuanyuan | Liu Xuan, Zhang Yuan (produttore)