Il magazine della tua Città

Category archive

TEATRO

Prospettive di Donne ad Anzio

in CULTURA/PHOTOGALLERY/TEATRO by

Serata spettacolo leggera, anzi leggerissima… tre monologhi con Serena Borelli, Francesca Romana Cerri, Sandra Rossi e la partecipazione di Tommaso Barbato. Musica dal vivo di e con Marta La Noce.

Con lucida autoironia ci racconteranno la loro prospettiva sull’universo femminile…questo singolare universo che ha la bellezza del cristallo e la forza di una mandria di bufali…

Venerdì 29 luglio ore 21 Festa di Liberazione Anzio PRC Largo Venezia Anzio

Cetara Arts Festival 2022: la Costiera Amalfitana si accende per la Sesta Edizione del Festival

in CULTURA/MUSICA/TEATRO by
Frangenti - Cetara Arts Festival

Frangenti – Cetara Arts Festival: il festival di teatro e musica diretto da Vincenzo Albano si svolgerà in due lunghe tornate: la prima sarà dal 23 al 30 luglio e la seconda dal 25 agosto al 3 settembre. La manifestazione, sullo sfondo della bellissima Costiera Amalfitana, che ha cambiato nome da “Teatri in Blu” a “Frangenti”, come da tradizione, si svolgerà nel tipico scenario del borgo marinaro di Cetara (Sa).

Keep Reading

Riapre il Teatro di Villa Lazzaroni

in CRONACA/PHOTOGALLERY/TEATRO by
Teatro Villa Lazzaroni

Sabato 4 giugno ha riaperto a Roma dopo quasi quindici anni di chiusura il Teatro di Villa Lazzaroni, storica villa dell’Appio Latino.

Merito di questa audace scommessa va a Fondamenta La Scuola dell’Attore/Teatro e Teatri, importante e autorevole scuola attiva nella capitale guidata dalla direzione artistica di Giancarlo Sammartano coadiuvato dai promotori Francesco del Monaco e Cristiano Piscitelli che dal 2007 organizzano e dirigono le attività della scuola e della produzione degli spettacoli.

La serata introdotta da Francesco Laddaga e Riccardo Sbordoni, presidente ed assessore del VII Municipio ha visto intervenire importanti attori come Giuseppe Pambieri, Pippo Di Marca, Antonio Calenda e Michele Mirabella, lo stesso direttore artistico Giancarlo Sammartano , in video messaggi altri autorevoli amici della scuola Fondamenta tra cui Vincenzo Salemme, Massimo Wertmuller, Maurizio Casagrande, Luca Zingaretti, Sergio Castellitto, Walter Veltroni.

A seguire in scena sul palcoscenico del rinnovato teatro con frammenti teatrali di personaggi del calibro di Giuliana De Sio, Giorgia Trasselli, Vittorio Viviani, Elena Fanucci, Gianluca Ferrato, Giampiero Rappa, Sergio Basile, Emanuele Vezzoli, Paola Maffioletti, Paolo Floris, Marco Rinaldi e giovani attori della scuola stessa.

“Panni sporchi”, una sosta nell’autostrada della vita. Intervista a Marco Paoli.

in TEATRO by

Attore, regista e operatore culturale fiorentino, Marco Paoli è un professionista nel mondo del palcoscenico in attività dal 1989. Attualmente è direttore artistico del Teatro Microscena di Firenze, dell’Associazione culturale Live Art, del Festival “Live art…in villa 3”, di “Boccascena”, il festival delle finzioni e del festival “Luna Note e parole”.

Keep Reading

“Terapia di gruppo”, intervista a Chiara Becchimanzi: il tour in cui la luce del sorriso e la gioia della risata incontrano la psicologia.

in TEATRO by

Chiara Becchimanzi, uno dei volti più solari del panorama comico italiano, ha iniziato fin da piccola col teatro: già dai 16 anni con le sue performance seguiva la scuola del teatro dialettale di Eduardo De Filippo. La sua passione, poi, è maturata ed è andata oltre il semplice periodo adolescenziale trovando risoluzione nel conseguimento della laurea triennale e nella specialistica in “Saperi e tecniche dello spettacolo” all’Università La Sapienza di Roma. Ha frequentato poi l’Accademia internazionale di teatro, sempre a Roma. Infine ha fondato “Valdrada” nel 2010, la sua compagnia teatrale attiva ancora oggi. Si è avvicinata al mondo della televisione grazie a Daniele Fabbri e all’ambiente della stand up comedy romana, fino ad essere inserita all’interno della squadra di Comedy Central e Zelig C-Lab.

Keep Reading

LA FIABA SUL COMO’ III ed. – Spazio Rossellini – Roma

in COMUNICATI STAMPA/CULTURA/TEATRO by

Roma, 9 Febbraio 2022

Dal 13 febbraio 2022, al Polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio, quattro nuovi appuntamenti della rassegna teatrale dedicata ai bambini e alle famiglie.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, allo Spazio Rossellini di Roma, polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio, da domenica 13 febbraio 2022 torna la rassegna La Fiaba sul Comò promossa da ATCL Circuito Multidisciplinare del Lazio.

Con l’ideazione di Katia Caselli, coordinatrice artistico-progettuale dello Spazio Rossellini, la rassegna comprende quattro domeniche dedicate ai bambini e alle loro famiglie con spettacoli e laboratori a tema con l’intento non solo di intrattenere e divertire, ma anche stimolare la fantasia, dando spazio alla libertà di immaginazione e l’inventiva di tutti i partecipanti.

Lo spettacolo che inaugurerà questa terza edizione, domenica 13 febbraio, è Giannino Stoppani in Arte Burrasca, un viaggio rap, comico e poetico nella mente di un bambino felice e coraggioso di dieci anni nella Toscana di fine ‘800, ispirato in parte alla mitica figura di Gianburrasca.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Giacomo Sette, è caratterizzato dall’uso sapiente e spensierato di diversi linguaggi artistici come il teatro d’ombre – che attraverso l’uso di figurine ispirate alle caricature del Giornalino di Gianburrasca, scandisce il racconto delle avventure del protagonista – clownerie e una narrazione composta da una miscela di dialoghi e brani cantati, per i quali si è scelto principalmente il linguaggio del rap, il più universale per i ragazzi di tutte le ultime generazioni. Prodotto da Settimo Cielo, è vincitore del Bando Nuove Produzioni 2020 della Regione Lazio

Domenica 6 marzo, sempre alle ore 16, in scena una produzione Divisoperzero/Florian Metateatro, Le mani di Efesto di e con Francesco Picciotti, con la collaborazione in scena di Francesca Villa.

E’ la storia del dio del fuoco Efesto, colui che sapeva costruire ogni cosa, narrata da un burattinaio, un artigiano del teatro che, come Efesto, crea lo spettacolo con le sue mani e con le sue mani racconta storie. In scena, una piccola baracca sarà la tela su cui disegnare i destini degli uomini, ma sarà anche il monte Olimpo e il vulcano Etna e tutto intorno compariranno i personaggi e le mirabolanti invenzioni del dio del fuoco.

Domenica 20 marzo è la volta di Alice delle Meraviglie con Chiara De Bonis che, in un’atmosfera vintage, dà vita, attraversando differenti linguaggi teatrali, a tanti personaggi.

Come raccontato nelle pagine incantate di Lewis Carroll, partendo dalla famosa caduta nella tana, Alice procede in avanti, per tentativi e ripensamenti, inseguendo il Bianconiglio (Emilio Barone), accompagnando così il pubblico in un mondo di apparizioni “magiche”, di scoperte e di incontri incredibili.

Lo spettacolo diretto da Federica Migliotti che ha debuttato al Romaeuropa Festival Kids & family 2021 è una Produzione Compagnia TeatroViola con il sostegno di Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Vascello.

Domenica 3 aprile, un vanitoso imperatore e due tessitori (in realtà dei truffatori) capaci di cucire abiti di incredibile eleganza, sono i protagonisti de I vestiti nuovi dell’imperatore, uno dei grandi classici della letteratura per l’infanzia di Hans Christian Andersen. La fiaba, messa in scena da Chien Barbu Mal Rasè e La Compagnia La Settimana Dopo con Simona Oppedisano e i burattini di Daniele Spadaro, è una divertente allegoria dell’importanza che viene data al prestigio sociale e alle apparenze: pur di non mettere in discussione le proprie capacità, si arriva a negare l’evidenza e a convincersi di ciò che non esiste. Lo spettacolo scritto da Emanuele Avallone è arricchito dalle musiche originali di Emanuela Belmonte.


Tutti gli spettacoli saranno seguiti da laboratori d’arte e riciclo creativi – a cura di Chien Barbu Mal Rasè e Informadarte – che daranno spazio a un tempo di condivisione e di gioco tra bambini e adulti.

Spazio Rossellini è il polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio, gestito da ATCL Circuito Multidisciplinare del Lazio, che offre un programma, rivolto a spettatori di tutte le età, che comprende tutte le arti performative dal vivo, progetti di residenza artistica, con una particolare predilezione alla promozione degli artisti del territorio regionale. La cura artistica progettuale è di Katia Caselli.

Roma, teatro per tutti. Allo spazio Rossellini, Madame Rebiné presenta: “Il Gran Ventriloquini” dal 28 gennaio.

in TEATRO by

Allo Spazio Rossellini, polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio, da venerdì 28 a domenica 30 gennaio 2022, Max Pederzoli porta in scena “Il gran Ventriloquini”, uno spettacolo esilarante ricco di colpi di scena e numeri brillanti: dalla magia all’acrobazia, dall’ipnotismo al beat box, dal rumorismo al canto.

Il gran Ventriloquini, frutto di una ricerca decennale nell’ambito della vocalità, è uno spettacolo per tutti, grandi e bambini, in cui il virtuosismo si accompagna alla risata e diventa un veicolo per parlare del tempo che passa e di quanto sia importante andargli incontro senza dimenticarsi di chi e di cosa lo abbia preceduto.
Dopo studi di canto, beat box e rumorismo, Massimo Pederzoli, che dal 2013 intraprende un percorso di ricerca vocale esplorando varie tecniche, ha trovato nel ventriloquismo il linguaggio perfetto per unire la sua passione al teatro di figura e alla magia.
Lo spettacolo, una produzione Madame Rebiné, si avvale della collaborazione di Mario Gumina e Andrea Fidelio per la scrittura drammaturgica, la pulizia dei movimenti scenici e l’uso dell’elemento magico per esaltare le dinamiche drammaturgiche. Inoltre la scenografia è stata concepita da Luca Mercatelli, esperto di meccanismi magici e costruttore di grandi illusioni.

Keep Reading

SOLEDONNE, al Teatro Duse di Roma, Alessandro Conte intervista Annachiara Mantovani

in CULTURA/TEATRO by

I Like Teatro incontra una delle protagoniste della piece teatrale SOLE DONNE, Annachiara Mantovani intervistata da Alessandro Conte Dopo gli applausi della scorsa stagione torna sul palco il testo di Fabrizio Ansaldo. Dal 15 al 17 novembre al Teatro Duse di Roma è in scena SOLEDONNE sei atti unici diretti dallo stesso autore, che vedono protagoniste Annachiara Mantovani, Alessia Fabiani, Diana Forlani e Cristina Frioni. Amanda, Il cerbiatto o la vendetta del Demone, Ricordati, La voliera, Il biglietto e Mascia Reese – la signora degli scarafaggi: questi i titoli dei sei racconti che verranno messi in scena. Sei atti unici che sviscerano l’animo delle donne, sei vite diverse ma accomunate dal loro “essere sole”. Personaggi al femminile raccontate con eleganza da un uomo. “Ho voluto raccontare le donne non come le vedo ma come le sento”, afferma Ansaldo e quello che emerge sono donne forti, a tratti fragili, mai vittime. Personaggi che portano dentro un senso di colpa, voglia di vendetta, potere o storie di tradimento. A differenza di quello che spesso capita di vedere, in una società che ha l’obbligo di difendere le donne sempre più spesso vittime di maltrattamenti, le donne di Ansaldo sono carnefici di uomini, mai vittime se non delle loro follie.

I Like Teatro presenta BATTITI, rassegna internazionale di circo – teatro

in TEATRO by

 

 

Alessandro Conte Intervista Roberta Castelluzzo e Carole Madella, rispettivamente direttrice del Teatro Fusrio Camillo e insegnante dell’accademia Materia Viva. Il Teatro Furio Camillo ospiterà per il quinto anno consecutivo BATTITI una rassegna di teatro di contaminazione, frutto dell’incontro tra le più alte tecniche circensi ed il lavoro d’attore. Keep Reading

Uscita d’Emergenza, in scena al Teatro Marconi

in CULTURA/TEATRO by

Uno dei più famosi e acclamati capolavori della drammaturgia contemporanea, definito da molti un “Aspettando Godot napoletano” dove comicità e dramma si mescolano continuamente è in scena al Teatro Marconi di Roma, Uscita d’Emergenzail testo di Manlio Santanelli diretto da Claudio Boccaccini. In scenaFelice Della Corte e  Roberto D’Alessandrodal31 ottobre all’17 novembre, solo dal giovedì alla domenica.

L’esistenza li ha messi a dura prova e ha lasciato loro soltanto l’amaro sapore della memoria. Pacebbene e Cirillo, rispettivamente ex-sagrestano ed ex-suggeritore. Come dire: marginali ai margini di ogni emarginazione, rischiano di perdere qualunque identità. Non sono in grado di esprimere altra volontà se non quella di spostarsi – intersecandosi e delimitandosi, sorreggendosi e calpestandosi – su e giù per la lesionatissima unica stanza che costituisce il loro covo. Senza altra libertà se non quella di evocare (annodandosi reciprocamente nei vischiosi fantasmi della religione, del corpo – opaco e irrequieto – dell’infanzia, del sogno) un passato frusto e ambiguo, fra minacce, reciproci sospetti, equivoci e travestimenti. Incapaci di sopportarsi impossibilitati a separarsi. Li domina il bradisismo; un terremoto che non è solo minaccia continua di sprofondare, ma piuttosto certezza di un perenne vacillare. Fuori: lo scenario desolato di una città abbandonata. Bisognerebbe andarsene, scappare da lì ma tutte le vie di fuga sono ostruite e non esiste più nessuna “uscita d’emergenza”.

TEATRO MARCONI

31 OTTOBRE / 17 NOVEMBRE

dal giovedì alla domenica

admin
0 £0.00
Go to Top
× How can I help you?