Il magazine della tua Città

Category archive

CRONACA

Fatti di cronaca italiani di carattere nazionale e locale

Videocittà 2024, la conferenza stampa

 

Giunto alla settima edizione, torna a Roma dal 5 al 7 luglio Videocittà, il festival ideato da Francesco Rutelli, con la direzione creativa di Francesco Dobrovich, che indaga i più innovativi codici dell’audiovisivo e del digitale.

Installazioni maestose, videoarte, esperienze immersive, live e dj set, talk, AV experience e tanto altro accenderanno, anche quest’anno, la più grande area di archeologia industriale d’Europa, il Gazometro di Roma.

Con 20.000 presenze solo nella scorsa edizione per 3 serate tutte sold out, in sei anni il festival ha ospitato oltre 400 nomi, tra Premi Oscar, vincitrici e vincitori del Leone d’Oro e d’Argento alla Biennale di Venezia, talenti e performer all’avanguardia, posizionandosi come piattaforma futurista di riferimento nel settore e come crocevia dinamico per artisti, visionari, creator, makers e leader digitali, per il pubblico e gli appassionati. Per l’edizione 2024 si sono già registrati i sold out dei biglietti early bird e della first release di abbonamenti, di cui quasi la metà venduti a un pubblico nazionale (fuori Roma) e internazionale.

Con Eni, Main Partner, il contributo di MiC, Comune di Roma, con il supporto di Regione Lazio e in collaborazione con ANICA, tre giorni di contaminazioni per aggiungere, nella stagione 2024, un tassello alla quadrilogia che si completerà nel 2025 sul tema della Transizione, digitale ed ecologica. Una riflessione sulla connessione tra uomo e natura e sul dialogo concreto tra il pensiero ambientalista e le nuove tecnologie come strada imprescindibile per costruire un mondo nuovo dove coesistano il digitale, l’inclusione e la sostenibilità. Dopo l’elemento lunare (2022) e quello della Terra (2023), il 2024 ha come tema la Galassia.

Eni si conferma per la settima volta consecutiva Main Partner di Videocittà aprendo nuovamente le porte del proprio Complesso del Gazometro Ostiense al Festival della Visione e della cultura digitale. Le ragioni della collaborazione si fondano sulla condivisione dei temi e dei valori proposti che, ogni anno, rappresentano elementi di connessione rilevanti con quella che è la strategia dell’azienda.

All’interno della location di Ostiense, sede del Distretto di innovazione tecnologica ROAD e sede di Joule – la Scuola di Impresa di Eni, i temi cardine della centralità dell’essere umano, dell’innovazione e della cultura vivono in maniera diversa ma integrata e complementare, come diverse e integrate sono le energie di Eni, che diventano – nel Festival – fil rouge di un racconto congiunto con Videocittà.

 

Come ormai da tradizione, ad aprire Videocittà sarà l’imponente opera site-specific che investirà il cilindro metallico più grande del Gazometro, monumento simbolo del quartiere Ostiense e della
Roma contemporanea. Per il 2024, l’installazione, dal titolo Nebula, è firmata da Quiet Ensemble e Giorgio Moroder. Studio creativo di punta nel panorama delle arti visive e new media in Italia, leader nella creazione di installazioni di arti digitali immersive, i Quiet Ensemble, attraverso l’uso di tecniche interattive e l’attenzione ai dettagli minimi come i suoni della natura o il movimento degli insetti, creano opere che mescolano arte, scienza e tecnologia. Nebula sarà un’imponente esperienza audiovisiva inaspettata, un intervento luminoso in stretta connessione con le musiche, realizzate appositamente per Videocittà, dal pioniere dell’uso del sintetizzatore, maestro di colonne sonore, Premio Oscar e David di Donatello alla Carriera Giorgio Moroder, riconosciuto in tutto il mondo come una delle figure più influenti dell’elettronica e della disco music. Il reticolo metallico si trasformerà in una costellazione fittissima che avvolgerà il pubblico completamente da ogni direzione: un’esperienza immersiva unica in cui si diventerà parte di una notte trapuntata di astri con suoni provenienti da galassie lontane. L’installazione, realizzata da Eni, curata da Videocittà con il supporto scientifico dell’INAF e dell’Osservatorio Astronomico di Roma, e con la produzione esecutiva diEventi Italiani, viene presentata venerdì 5 luglio in apertura del festival con un talk e uno speech con gli stessi Quiet Ensemble e Moroder. 

 

 

 

 

La staffetta in bicicletta in ricordo delle vittime del massacro delle Fosse Ardeatine

“Domenica come le staffette partigiane. In bicicletta contro il fascismo, le guerre, il patriarcato.
Per la democrazia, la pace, la libertà. Per i diritti, la solidarietà, il lavoro, l’eguaglianza.”

Così recita il comunicato che ha annunciato lo svolgimento, la scorsa Domenica, di una staffetta ciclistica davvero speciale. Ad ottant’anni dal massacro delle Fosse Ardeatine, in cui, il 24 Marzo 1944, per mano dei nazisti, morirono ben 335 persone, tra civili, prigionieri, politici, ebrei e militari, il mondo della cultura vuole ricordare quelle vittime innocenti e riaffermare ancora una volta l’opposizione ferma ad ogni forma di violenza.

Keep Reading

Roma Città Libera – XXIX giornata della memoria della memoria e dell’impegno per le vittime innocenti di mafia

21 Marzo 2024. A Roma è finalmente primavera, e un sole meraviglioso accoglie tutti coloro che hanno scelto di partecipare al raduno organizzato da Libera per celebrare la XXIX Giornata della memoria e dell’impegno per le vittime innocenti di mafia.

Keep Reading

Maestro Pellegrini, stasera a Roma per presentare in anteprima il nuovo disco

Maestro Pellegrini

Dall’8 marzo in tour per presentare in anteprima 

il nuovo disco, in uscita il 10 maggio

(Pioggia Rossa Dischi/distr.Virgin)

 

 

 

Avrà inizio l’8 maggio da Fano (PU) il tour del Maestro Pellegrini, per la presentazione in anteprima di “Chi sono io”, il nuovo disco di inediti (Pioggia Rossa Dischi/distr.Virgin), disponibile dal 10 maggio e anticipato il 1°marzo dall’omonimo singolo.

 

Francesco Pellegrini, in arte Maestro Pellegrini, è un cantautore e polistrumentista attivo da diversi anni nella scena pop-rock italiana. Ha collaborato con artisti come i Criminal Jokers, Nada, Bobo Rondelli, Motta, Il Pan del Diavolo, Enrico Gabrielli (Calibro 35), Carmelo Patti, Mobrici, Fast Animals and Slow Kids, e attualmente è il chitarrista dei The Zen Circus. “Fragile” è il suo disco d’esordio del 2020.

 

Il singolo “Chi sono io” porta già nel titolo il forte messaggio di rottura che caratterizza l’intero progetto discografico: una profonda riflessione sull’identità e sulle relazioni interpersonali, sullo smarrimento che proviamo quando non siamo più in contatto con noi stessi e sul senso di claustrofobia a cui ci può condannare la fatica.

 



CHI SONO IO – Anteprime Tour Primavera

8.03 – Fano (PU) – Pinacoteca del Palazzo Malatestiano w Blowy

14.03 – Roma – Quid

15.03 – Velletri RM – Dopolavoro Ferroviario

17.03 – Porano TR – The Garage Club

21.03 – Perugia – Pinturicchio Cafe w Filippo Poderini

22.03 – Cortona AR – Globe Lab w Filippo Poderini

23.03 – Livorno – Surfer Joe Diner

24.03 – Prato – Lanarchico w Damiano Boetti

04.04 – Pisa – Backstage Academy

06.04 – Chieti – Circolo Arci N.A.

07.04 – Vicenza – Porto Burci

11.04 – Padova – Radio Sherwood

12.04 – San Benedetto del Tronto AP – Nadir

13.04 – Firenze – ExFila w Aida

14.04 – L’Aquila – LiberaMia

26.04 – Sassari – Abetone Music Bar

27.04 – Cagliari – Jester Club w Emanuele Pintus

10.05 – Milano – Arci Bellezza – Pioggia Rossa Fest

 

Link al brano: https://spoti.fi/3TffW3c

 

Con questa canzone, il Maestro Pellegrini esplora concetti come la solitudine, l’insicurezza e la ricerca di significato nella vita, porgendo uno sguardo intimo e profondo. Ma “Chi sono io” parla anche di fiducia e di rinascita, della possibilità che abbiamo di ripartire, spogliandoci di qualsiasi sovrastruttura e assecondando il nostro cuore.

 

Il sound, caratterizzato da una fusione di suoni sintetici e analogici, traduce in ballad il senso di inquietudine che possiamo provare di fronte al cambiamento. Un frastuono luminoso, pervaso da quell’energia – la nostra, quando non siamo soffocati dai pensieri – che ci porta a riemergere, sempre e comunque, assecondando un solo tempo: il nostro.

 

Il Maestro Pellegrini parla del singolo: A volte invertire un punto di vista ci permette di allontanare le certezze dovute alla prospettiva che abbiamo sempre osservato da casa, facendoci scoprire nuovi orizzonti. La produzione cerca di trasmettere musicalmente l’inquietudine che ognuno di noi prova di fronte al cambiamento, ma è carica di quella energia che ci fa emergere dalle crisi. Il finale strumentale lascia spazio a una coda tecno. “Chi sono io” è una ballata frenetica dentro alla quale lasciarsi andare a un ballo liberatorio e introspettivo.

 


CREDITI BRANO “CHI SONO IO”

Prodotto da Francesco “Maestro” Pellegrini e Alberto Falò 

Mixato da Francesco “Maestro” Pellegrini e Luigi Tarquini 

Masterizzato da Mattia Cominotto


Foto di: Lorenzo Santagada
Artwork: Alberto Cavallini 

 

Label: Pioggia Rossa Dischi 

Distribuzione: Virgin

Edizioni: BOC Music Group

Booking: Locusta

Ufficio Stampa: Agnese Ermacora

 

MAESTRO PELLEGRINI

Francesco “Maestro” Pellegrini è un cantautore livornese. Figlio d’arte e polistrumentista con formazione accademica, scrive musica e parole fin dall’infanzia. Ha suonato al fianco di Nada, Mobrici, Fast Animals and Slow Kids e moltissimi altri artisti della scena cantautorale, indie e pop-rock italiana. È, inoltre, il chitarrista degli Zen Circus.

 

Ha fatto parte della band Criminal Jokers assieme a Francesco Motta, contribuendo alla nascita della nuova scena indipendente dei primi anni dieci.

 

Il suo disco d’esordio solista è “Fragile” del 2020.

 

Il 1° marzo 2024 pubblica “Chi sono io”, primo singolo estratto dall’omonimo secondo disco in uscita il 10 maggio per Pioggia Rossa Dischi, con distribuzione Virgin.

IG: https://www.instagram.com/maestro_pellegrini/



Il Presidente Mattarella incontra la Nazionale italiana maschile di Tennis vincitrice della Coppa Davis 2023

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha incontrato nel pomeriggio al Quirinale la Nazionale italiana maschile di Tennis vincitrice della Coppa Davis 2023.

Sono intervenuti il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, il Presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel, Angelo Binaghi, Jannik Sinner e gli altri componenti della squadra italiana: Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego, Matteo Arnaldi e Simone Bolelli guidati dal capitano Filippo Volandri.

Era presente il Ministro per lo sport e i giovani, Andrea Abodi.

Al termine dell’incontro il Capo dello Stato ha rivolto un saluto ai presenti.

Ufficio Stampa Quirinale

Carolyn Smith madrina del World Cancer Day

L’impegno di tutte le forze politiche nella tutela dei diritti dei pazienti oncologici e onco-ematologici ha connotato per il secondo anno consecutivo la celebrazione del “World Cancer Day” da parte del Gruppo “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”. Il Gruppo, che compie nel 2024 dieci anni di attività e impegno a sostegno dei pazienti, riunisce 45 Associazioni pazienti, una Commissione tecnico-scientifica e un Intergruppo parlamentare “Insieme per un impegno contro il cancro” con il quale lavora fianco a fianco, al fine di mettere in campo proposte fattibili e sostenibili, che consentano di raggiungere l’obiettivo prioritario del Gruppo: umanizzare le cure con interventi psico-sociali che migliorino la salute e la qualità di vita dei malati, e favoriscano una presa in carico globale della persona affetta da tumore.

Keep Reading

1 2 3 36
Domenico Cippitelli
0 £0.00
Go to Top
× How can I help you?