Il magazine della tua Città

Author

Roberto Bettacchi

Roberto Bettacchi has 38 articles published.

Il gruppo toscano dei BNKR44 a Rock in Roma

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by


Il gruppo toscano dei BNKR44 ha presentato i propri brani al numerosissimo pubblico romano sul palco della manifestazione Rock in Roma, quale opening act del concerto di Blanco.

La band composta da sette elementi, ovvero Ghera, Caph, Fares, Erin, Faster, Piccolo e JxN, ha iniziato a muovere i primi passi nel 2019. Nello spazio della serata i BNKR44 hanno seguito alcuni brani tratti dai loro primi album 44Deluxe e Farsi male per noi va bene, nonché il loro ultimo singolo So chi sei.

I ragazzi dei BNKR44 completeranno il loro tour estivo in giro per l’Italia con le seguenti esibizioni live.

04/08 SERAVEZZA – VERSILIA (LU) mediceo live festival
08/08 PORTO EMPEDOCLE (AG) – lightbluefestival
09/08 MILAZZO – mishmashfestival
12/08 LAMEZIA TERME (CZ) – color fest
15/08 LECCE – seifestival
02/09 TORINO – pinewoodfestival
03/09 PIACENZA- bleechfestival

La galleria delle immagini

Blanco: 30 mila in delirio per il suo concerto a Rock in Roma

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by


Ieri sera all’Ippodromo delle Capannelle si è tenuta la prima delle due serate del concerto di uno degli artisti più nominati del momento, ovvero Blanco.

Il diciannovenne bresciano, il cui vero nome è Riccardo Fabbriconi, uno degli ospiti più attesi della manifestazione Rock in Roma, ha fatto registrare il sold out con oltre 30.000 presenze. Anche per la seconda serata è previsto il tutto esaurito.

L’artista ha ripercorso i brani che lo hanno portato alla ribalta della scena musicale italiana già nel 2021, quali La canzone nostra e Mi fai impazzire, Notti in bianco, Paraocchi e Blu Celeste, che dà anche il titolo al suo primo album.

Ovviamente Blanco non eseguire nel finale il brano Brividi, canzone con la quale nel corso di quest’anno ha vinto la 72° edizione del Festival di Sanremo, in coppia con Mahmood, e con la quale ha rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest 2022.

La serata è stata aperta dal gruppo pop e underground dei Bnkr44.

La scaletta del concerto

Intro – Mezz’Ora di sole
Paraocchi
Figli di puttana
Sai cosa c’è
Finché non mi seppelliscono
Pornografia (Bianco paradiso)
David
Ladro di fiori
Belladonna (Adieu)
Nostalgia
Notti in bianco (acustica)
Blu Celeste
Lucciole
Amatoriale
Ruggine
Follia
Mi fai impazzire
Afrodite
La canzone nostra
Brividi
Notti in bianco


La galleria delle immagini

Con Ornella Muti e Pino Quartullo Maison Celestino tesse la trama della donna contemporanea

in COMUNICATI STAMPA/CULTURA/MODA by

Ufficio Stampa: Maria Christina Rigano
crigano@libero.it
www.maisoncelestino.com

Ha debuttato ieri sera a Roma la pièce teatrale ‘Mia moglie Penelope’ con i sontuosi abiti di scena
ideati da Celestino per i due straordinari artisti italiani.


Regale, maestosa, ieratica, intensamente donna. La regina di Itaca ideata da Omero e oggi rivisitata
nell’originalissima pièce di Pino Quartullo ‘Mia moglie Penelope’ liberamente tratta dal romanzo
‘Itaca per sempre’ di Luigi Malerba, con adattamento di Margherita Gina Romaniello, rispecchia
pienamente l’identità della donna elegante e imprevedibile tanto cara alla Maison Celestino.

Il brand, oggi sinonimo di raffinatissimi capi di alta moda realizzati in tessuti di eccellenza, ha
abbracciato con entusiasmo il progetto creativo di quest’opera singolare e moderna scegliendo di
abbigliare i due protagonisti, l’istrionico regista e drammaturgo Pino Quartullo e Ornella Muti,
magica interprete internazionale della settima arte. Attraverso i suoi vibranti outfit di scena, mutuati
dall’archivio storico della Maison e realizzati su misura per i due artisti, la star del cinema esprime
tanto in senso letterale quanto traslato la complessità della psicologia femminile in tutta la sua vasta
gamma di nuances emotive.

La diva italiana, protagonista di pellicole indimenticabili come ‘L’ultima donna’, ‘Codice privato’,
‘Romanzo popolare’ e ‘La ragazza di Trieste’, ha indossato con classe e disinvoltura gli iconici
soprabiti in seta e cotone perlé rubino, smeraldo e ametista con interventi di oro zecchino e i
sofisticati abiti avorio in seta e cotone con cui ha incarnato magistralmente le evoluzioni emotive
della figura di Penelope. Ulisse, impersonato da Quartullo, ha dato il meglio di sé vestito con una
succinta tunica di lino soufflé grigio tortora corredata da una cappa realizzata in un esclusivo blend
di cachemire e lino con copricapo in tinta.

A tessere la tela della regina di Itaca è stata chiamata quindi Caterina Celestino, Portavoce
dell’Azienda di famiglia famosa fin dal secolo scorso per i suoi pregiati tessuti ancora oggi
realizzati su antichi telai da mani esperte. “Ho aderito fin dall’inizio con convinzione a questo
avvincente progetto artistico: ho sempre amato i poemi omerici e la cultura classica in generale e
questa pièce così speciale mi ha portato a tradurre sulla scena i valori di una femminilità così affine
a quella in cui credo da sempre: quella di una donna coraggiosa, elegante che non scende a
compromessi.

Trovo che questa Penelope in fondo mi somigli un po’ e, indubbiamente, nessuno meglio di Ornella
Muti, che ammiro da sempre, poteva sintetizzare in modo tanto efficace il mondo femminile
contemporaneo”, ha commentato Caterina Celestino. Si rinnova così, con un linguaggio nuovo ma
universale, la liaison fra la moda e il teatro che continua a scrivere con Celestino un nuovo,
emozionante capitolo della sua storia.

Credits fotografici: Augusto Frascatani

Il live tour di Ron per i suoi 50 anni di carriera

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by


Il live tour che celebra i 50 anni di musica del celebre cantautore Ron, dal titolo “Non abbiam bisogno di parole”, ha fatto tappa ieri sera a Roma nella cornice di Piazza Gabriella Ferri del centro commerciale Maximo.

In questo tour il cantante lombardo è accompagnato da una delle orchestre più note nel nostro Paese, la Ensemble Symphony Orchestra diretta dal Maestro Giacomo Loprieno, che vede anche la partecipazione del pianista Giuseppe Tassoni.

Ron ha eseguito per il pubblico romano una serie di classici intramontabili e molti pezzi celebri che nel corso di questi decenni di carriera l’artista ha scritto per molti colleghi (da Futura a Vorrei incontrarti fra cent’anni, da Anima a È l’Italia che va, da Chissà se lo sai fino alla celeberrima Una città per cantare, passando poi per Non abbiam bisogno di parole, Al centro della musica, Attenti al lupo, Piazza Grande, Cosa sarà).

Ron ha anche presentato canzoni più recenti quali Più di quanto ti ho amato e Sono un figlio, che faranno parte del suo nuovo album di inediti che dovrebbe uscire in autunno.

La galleria delle immagini

Altaroma torna a sfilare nell’ex Caserma Guido Reni

in CULTURA/MODA/PHOTOGALLERY by

Roma, 13 luglio 2022

Si è aperta lunedì alla presenza della presidente di Altaroma, Silvia Venturini Fendi, l’assessore allo sviluppo economico della regione Lazio e il presidente della Camera di Commercio di Roma, l’evento estivo dedicato all’alta moda, ovvero l’Altaroma Fashion Week, giunta alla sua diciottesima edizione.

L’evento, interamente dedicato al made in Italy, si svolge in questa edizione nell’ex Caserma Guido Reni e propone sfilate e showcase, oltre che presentare stilisti emergenti e nuovi brand, e si concluderà venerdì 15 luglio.

Nella serata di ieri la sfilata collettiva di ‘Rome is My Runway’ in cui, quattro brand per volta, presentano le loro collezioni, ha visto in passerella le creazioni di Be Nina, Dadamax, Francesca Cottone e Marinella Piccinno.

La galleria delle immagini della sfilata “Rome is My Runway #2”

Sempre nella serata di ieri, la giornata si è conclusa con la sfilata di “International couture” tenutasi all’interno del museo MAXXI e che ha visto la partecipazione di Abidddikkia, Barbara Piekut, Flavia Valentini, Flavio Filippi, Laith Maalouf & Missaki Couture con accessori di Elle Bag, Fleur d’Oranger e Marina Corazziari.

La galleria delle immagini della sfilata “International Couture”

L’ecletticità di Yves Tumor al Villa Ada Festival

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 11 luglio 2022

Come parte del suo tour europeo di presentazione del suo ultimo album “Heaven To A Tortured Mind“, l’eclettico musicista e cantante statunitense Yves Tumor, al secolo Sean Bowie, ha tenuto ieri sera il suo concerto al Villa Ada Festival 2022.
Di fronte al pubblico romano Tumor, accompagnato dai quattro elementi della sua band, ha presentato, con il suo stile particolarissimo e inconfondibile, i suoi pezzi composti da musica rock pop sperimentale ed elettronica

Avvolto da fasci di luci a volte blu scuro, a volte rossi o violetto, Tumor ha danzato continuamente con movimenti rapidi a coprire l’intero palco con un contatto costante, anche fatto di gestualità, con gli spettatori, i quali hanno risposto con calore e partecipazione.

Le immagini del concerto

VILLA ADA FESTIVAL

in COMUNICATI STAMPA/CULTURA/MUSICA by

Roma, 17 giugno 2022
Comunicato stampa a cura ABOUT-ENT

Si è aperta ieri la stagione di grandi concerti nella meravigliosa cornice di VILLA ADA a Roma il VILLA ADA FESTIVAL, la rassegna che tra giugno e luglio ospiterà grandi concerti di artisti italiani e internazionali, DJ Set, comici come LUCA RAVENNA, STEFANO RAPONE e attori quali ASCANIO CELESTINI.

Per informazioni e dettagli: www.villaadafestival.it.

Questo il calendario completo:

VILLA ADA FESTIVAL è una manifestazione all’interno della quale convivono naturalmente inclusività e socialità.

I contenuti della programmazione veicolano la nostra idea di musica, arte, sport e cucina contemporanea – sottolineano gli organizzatori – con la precisa volontà di far conoscere anche ai più giovani uno degli scenari naturali e performativi più suggestivi d’Italia. Villa Ada è entertainment ed energia culturale rinnovabile e rinnovata”.

INFORMAZIONI SULL’AREA e L’INGRESSO
Il Parco è aperto tutti i giorni dalle ore 17:00 alle ore 02:00
Il box biglietteria è aperto dalle ore 19:00 alle ore 22.30
I punti bar e i ristoro sono aperti tutti i giorni dalle ore 17:00 alle ore 02:00
E’ vietato introdurre cibo, vetro, caschi, mezzi elettrici, biciclette, monopattini, selfie stick, macchine fotografiche, videocamere, oggetti taglienti, pericolosi e atti all’offesa, strumenti musicali, alcol… (copiare info dal sito https://www.villaadafestival.it/faq/ )
I cani devono essere tenuti a guinzaglio per tutta la durata della permanenza in area
L’ingresso ai concerti è gratuito per i minori di 12 anni (accompagnati dai genitori)
Le persone disabili, con riconoscimento di disabilità < o = al 75%, pagano il biglietto per intero ma l’accompagnatore può usufruire del biglietto omaggio (per informazioni: info@villaadafestival.it

Partner della Manifestazione:

Responsabile Comunicazione ABOUT srl
Jessica Gaibotti, responsabile comunicazione, cell. 335 7020638 j.gaibotti@about-ent.it
Lucia Angelici, 3482302556 angelicimedia@gmail.com
Libera Mariella Tavaglione Liberatavaglione@gmail.com

Richieste di accrediti a
press@about-ent.it



Marco Zurzolo – “I napoletani non sono romantici”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 1 giugno 2022

Il sassofonista e compositore Marzo Zurzolo ha presentato alla Casa Del Jazz il suo nuovo progetto “I napoletani non sono romantici”, che è anche il titolo del suo libro.

Il progetto si pone l’obiettivo di rappresentare e raccontare la sua Napoli, nel rispetto dei suoni, dei colori e della grande tradizione di questa meravigliosa città.

Una visione di musica nuova che fonde mirabilmente insieme suoni e linguaggi diversi, spaziando dal jazz alla più tradizionale canzone napoletana.

Zurzolo, istrionico protagonista del jazz italiano ed internazionale, ha condiviso il palco di Villa Osio con alcuni dei suoi amici di sempre come Vittorio Riva alla batteria, con il  quale è cresciuto, e Carlo Fimiani alla chitarra.

Sul palco anche l’attrice Giuliana De Sio che ha letto alcuni brani tratti dal libro di Zurzolo.

La galleria delle immagini

Il “Buona Fortuna” dei Modà

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 26 maggio 2022

I Modà con il loro “Buona Fortuna Tour” hanno fatto tappa al Palazzo dello Sport di Roma.

Si è trattato del loro penultimo concerto del tour iniziato lo scorso 2 maggio al Mediolanum Forum di Assago.

Francesco Silvestre e i suoi Modà sono tornati finalmente alla musica live dopo lo stop forzato dovuto alla crisi pandemica.

Il gruppo milanese ha così potuto presentare, per la prima volta dopo molto tempo davanti a una nutrita platea di fan in presenza, i brani contenuti nel loro doppio e ultimo album, in ordine cronologico di uscita, intotolato Buona Fortuna (Parte Prima) e Buona Fortuna (Parte Seconda).

Nel corso delle due ore di musica non potevano comunque mancare insieme ai nuovi brani, successi famosi del gruppo quali Tappeto di fragole, Gioia e Come un pittore.

Il tour si concluderà il 28 maggio 2022 al Pala Sele di Eboli – Salerno.

La galleria delle immagini

Dave Weckl & Tom Kennedy Project al CrossRoads Live Club

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 6 maggio 2022

Nella sala concerti del CrossRoads Live Club alle porte di Roma, affollato per la grande occasione, nella serata di ieri, il celebre batterista statunitense Dave Weckl  ha portato sul palco il suo nuovo e straordinario progetto ideato con il grande bassista Tom Kennedy.

Weckl, che inizialmente si era imposto al grande pubblico come membro della Chick Corea Elektric Band, è ormai diventato un musicista di riferimento che sta facendo la storia della batteria mondiale.

Sul palco insieme a lui e Tom Kennedy, si sono esibiti Stu Mindeman al piano e Bob Francheschini al sax.

La galleria delle immagini

PlayPlay
1 2 3 4
Roberto Bettacchi
Go to Top
× How can I help you?