Il magazine della tua Città

Author

Roberto Bettacchi

Roberto Bettacchi has 19 articles published.

Il “viaggio” dei Tupa Ruja all’Auditorium

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 29 dicembre 2021

Sin dagli inizi della loro storia, alla nascita nel 2006 come duo e poi successivamente divenuti trio, i Tupa Ruja si sono sempre caratterizzati per il loro genere di musica sperimentale ed innovativa.
Il concerto di ieri sera, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, ha ribadito questa vocazione del gruppo, trascinando gli spettatori in un viaggio spazio-temporale ricco di sonorità distintive.
Una musicalità ricercata e originale basata non solo sull’utilizzo di strumenti ricercati, quale il didgeridoo aborigeno, ma anche su vocalità riprese da lingue e dialetti provenienti da contesti lontani nello spazio e nel tempo. Nel corso del concerto la musica dei Tupa Ruja, è diventata a più riprese movimento nei passi di tango sperimentale messi in scena da due ballerini di fama internazionale quali Francesca Del Buono e del suo partner Santiago Castro, per un connubio perfetto.
Tra i brani eseguiti “Nina”, dedicato alla figlia di Martina Lupi, tratto dall’ultimo album “In questo viaggio”.

Alessandro Gwis (pianoforte, live electronics)
Martina Lupi (voce, shruti box, flauti)
Fabio Gagliardi (didgeridoo, percussioni)
Francesca Del Buono/Santiago Castro (tango argentino)

La scaletta del concerto

  1. Los elementos
  2. F-rammenti
  3. Close your eyes
  4. Como o ar do mar
  5. Impro (loop Martina Lupi – scacciapensieri)
  6. La distanza
  7. Porta con te ieri
  8. Impro (Fabio Gagliardi e Alessandro Gwis)
  9. No potcho reposare
  10. Impro (trio)
  11. Realtà non è
  12. Nina
  13. Non c’è luce

La galleria delle immagini

Concerto di Natale dei Saxes Machine

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 22 dicembre2021

Alla Casa del Jazz, in due serate consecutive, i Saxes Machine, capitanati dal batterista e compositore Bruno Biriaco, hanno presentato il loro “A Christmas concert”.
La band ha presentato un repertorio di celebri canzoni natalizie, riarrangiate in modo originale e magistralmente eseguite da solisti di assoluto rilievo attraverso i 5 sax e la sezione ritmica.
Tra i brani eseguiti classici assoluti come “White Christmas” e “Silent night”.
Negli intermezzi Biriaco ha narrato alcuni episodi del lungo percorso dei 40 anni dalla formazione del progetto.

I componenti
Bruno Biriaco (batteria)
Gianni Oddi (sax alto-soprano e flauto)
Filiberto Palmerini (sax alto e clarinetto)
Alessandro Tomei (sax tenore e flauto)
Massimiliano Filosi (sax tenore e flauto)
Marco Guidolotti (sax baritono e clarinetto basso)
Massimo Moriconi (basso elettrico)
Ettore Carucci (piano)

La galleria delle immagini

La marching band dei Funk Off all’Auditorium

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 15 dicembre 2021

La prima funky marching band italiana si è esibita in concerto nella sala Borgna dell’Auditorium Parco della Musica con la partecipazione della cantante di origini italo-haitiane Nadyne Rush.

La compagine toscana, capitanata da Dario Cecchini, fondatore e leader del gruppo, ha riproposto brani che hanno segnato il percorso musicale della band e tratti da album più recenti quali “Live @ Blue Note Tokyo”.

Tra i brani eseguiti con la voce di Nadyne Rush anche l’originale arrangiamento dell’intramontabile “Sapore di sale” di Gino Paoli, con cui i Funk Off hanno avviato una collaborazione già da qualche anno e che ha prodotto un album di imminente uscita.

I brillanti intermezzi di Dario Cecchini ed il ritmo trascinante della street-band hanno coinvolto il pubblico che ha partecipato attivamente eseguendo vocalizzi e ballando sul posto.
A suggello e conclusione della serata non poteva mancare il brano che ha segnato le origini del gruppo ben 23 anni fa, ovvero “Funky made in Vicchio”.

I componenti della band
Dario Cecchini (band leader, sax baritono)
Paolo Bini (tromba)
Mirko Rubegni (tromba)
Emiliano Bassi (tromba)
Sergio Santelli (sax contralto)
Tiziano Panchetti (sax contralto)
Claudio Giovagnoli (sax tenore)
Francesco Maria Felici (sax tenore)
Giacomo Bassi (sax baritono)
Nicola Cipriani (sax baritono)
Giordano Geroni (sousaphone)
Francesco Bassi (rullante)
Alessandro Suggelli (cassa)
Daniele Bassi (percussioni)
Luca Bassani (piatti)

La galleria delle immagini

Il sax di Lakecia Benjamin al Roma Jazz Festival

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 10 novembre 2021

La carismatica sassofonista newyorkese Lakecia Benjamin ha presentato ieri sera a Roma il suo terzo album dal titolo “Pursuance: The Coltranes”.

L’artista in questo nuovo progetto percorre un cammino tra diverse generazioni, seppur con importanti rivisitazioni e arrangiamenti, rendendo omaggio a due grandi musicisti del secolo scorso, ovvero John e Alice Coltrane.

Lakecia è stata accompagnata sul palco da artisti del calibro di Taber Gable al piano, Ivan Taylor al contrabbasso e E.J. Strickland alla batteria.

Di seguito la galleria delle immagini.

L’ “Impossibile Tour” di Gegé

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 8 ottobre 2021

Nella fresca serata romana, tra le ultime di questa seconda edizione “Dal tramonto all’Appia – Around Jazz”, è stata la volta di uno dei personaggi più in vista del panorama jazzistico, non solo italiano, ovvero Gegé Telesforo con il suo “Impossible Tour”.

Il poliedrico artista, cantante e compositore foggiano è stato accompagnato sul palco dallo special guest Max Ionata al sassofono, da Domenico Sanna al pianoforte, Dario Deidda al basso e Michele Santoleri alla chitarra. Il pubblico intervenuto ha potuto ascoltare i classici brani di Gegé con i suoi virtuosismi canori tipici del canto scat eseguiti di fronte allo splendido scenario del Mausoleo Di Cecilia Metella.

Di seguito la galleria delle immagini.

Alex Britti e il suo “Progetto Speciale”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 25 settembre 2021

In questo nuovo tour 2021 Britti ripercorre tutto il suo repertorio in un mix rivisitato dei suoi brani di maggior successo alternati a quelli meno conosciuti, che lui ama definire “i lati C”, ma non per questo meno privi di carattere.
Tra le canzoni più note , a volte anche intonate dal numeroso e attento pubblico presente, non poteva mancare l’esecuzione di brani quali “Oggi sono io” o “Immaturi“.
Questa volta il cantautore romano ha scelto come special guest e compagno di avventura uno dei più grandi trombettisti italiani, Flavio Boltro, con il quale hanno eseguito i brani dal blues al jazz e al rock-blues.
Insieme ai due protagonisti principali erano presenti sul palco altri tre musicisti di rilievo come Davide Savarese alla batteria, Emanuele Brignola al basso e Mario Fanizzi al pianoforte e tastiere.

Di seguito la galleria delle immagini.



Il “Semplice” Tour di Francesco Motta

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 10 settembre 2021

Il titolo del terzo album del cantautore italiano Francesco Motta, uscito lo scorso aprile, dà il titolo al suo nuovo tour presentato ieri sera al pubblico romano all’Auditorium Parco della Musica.
Semplice” come di fatto la musica di Motta, che utilizza quasi sempre pochi fondamentali accordi e poche semplici parole, senza sofisticazioni e ricercatezze particolari. Come dichiarato dallo stesso autore però questo è un album semplice ma non minimale, frutto di un’attenta maturazione che lo ha portato a concentrarsi sui fattori importanti, epurando ciò che da lui è ritenuto superfluo.

I nuovi brani sono il frutto di tre anni di lavoro. Il precedente album del cantautore toscano “Vivere o morire“, tra l’altro premiato con la Targa Tenco come Miglior Disco in Assoluto, è infatti del 2018. E’ indubbio come l’avvento imprevedibile della pandemia del Covid-19 abbia influito sulla versione finale di quei brani che già erano in elaborazione precedentemente.

Tra i vari brani della serata non poteva mancare “Qualcosa di normale” interpretato in duetto con la sorella Alice Motta.

Di seguito la scaletta completa.

  1. A te
  2. E poi finisco per amarti
  3. L’estate d’autunno
  4. Via della luce
  5. Qualcosa di normale
  6. Semplice
  7. La fine dei vent’anni
  8. Quello che non so di te
  9. Sei bella davvero
  10. La nostra ultima canzone
  11. Del tempo che passa
  12. Quando guardiamo una rosa
  13. Se continuiamo a correre
  14. Roma stasera
  15. Ed è quasi come essere felice
  16. Mi parli di te
  17. Dov’è l’Italia
  18. Abbiamo vinto un’altra guerra

La “Metamorfosi” di Noemi

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 6 settembre 2021

Il live di Noemi “Metamorfosi Summer Tour 2021”, che prende il nome dal suo ultimo album, ha fatto tappa ieri sera alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica.

La straordinaria artista romana ha intrattenuto e trascinato il pubblico presente interpretando i suoi brani più recenti quali “Glicine”, presentato all’ultimo Festival di Sanremo, e “Makumba”, duettando con il rapper e cantautore Carl Brave, ma anche brani quali “L’amore si odia” in collaborazione con Fiorella Mannoia, “Bagnati dal sole”, “Briciole” e “Sono solo parole”, che l’hanno resa celebre.

Di seguito la scaletta della serata

  1. Glicine
  2. Metamorfosi
  3. Ora
  4. Si illumina
  5. Passenger/Tra vento e aria
  6. Per tutta la vita
  7. Senza lacrime
  8. L’attrazione
  9. Solo meraviglie
  10. L’amore si odia
  11. Acciaio
  12. Bagnati dal sole
  13. Tu non devi
  14. Makumba
  15. Briciole/You make me feel
  16. Sono solo parole
  17. Limite
  18. Vuoto a perdere

La serata è stata aperta dall’opening act di Martina Beltrami talentuosa artista partecipante all’edizione 2019 di Amici di Maria De Filippi.

La galleria completa delle immagini

“We tuba” di Ada Montellanico

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 5 settembre 2021

L’artista romana Ada Montellanico ha portato ieri sera sul palco della Casa del Jazz la sua nuova avventura musicale intitolata “We tuba”. La Montellanico avendo da sempre una predilezione e un’affinità per gli strumenti a fiato, in particolare per gli ottoni, ha scelto al suo fianco per questa occasione il poliedrico musicista e compositore francese Michel Godard. Quest’ultimo ha fornito esemplari interpretazioni proprio con la tuba e il serpentone.

A completare la squadra di assoluto rilievo, tre musicisti all’avanguardia del giovane jazz italiano, Simone Graziano al pianoforte, Francesco Ponticelli al contrabbasso e Ermanno Baron alla batteria.

Di seguito la galleria delle immagini

I Coma Cose in tour all’Auditorium

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 27 agosto 2021

Fausto Lama e California, hanno portato ieri sera sul palco della Cavea i brani delle nuove canzoni che compongono il loro ultimo e secondo album intitolato “Nostralgia”.
L’album, composto da soli sei brani e un outro, racconta intimamente le storie di Francesca e Fausto prima che i due si conoscessero.

Il duo milanese ha emozionato e coinvolto con la loro verve gli spettatori presenti, interpretando anche i brani che li hanno resi celebri nella loro rapida quanto significativa ascesa, iniziata nel 2018, che li ha portati ad affermarsi nel panorama musicale italiano.

Non poteva certo mancare l’interpretazione, a suggello della serata, dell’ormai famosissima “Fiamme negli occhi”, che presentata a Sanremo 2021 nella prima partecipazione del duo, si è rivelata un grande successo, ottenendo tra l’altro la certificazione di disco di platino.

La scaletta della serata

Intro live
Mille Tempeste
Deserto
Jugoslavia
Via Gola
La canzone dei lupi
Anima Lattina
Mancarsi
Discoteche abbandonate
La rabbia
Cannibalismo / Golgota
Beach Boys
Guerre fredde
Fiamme negli occhi
Pakistan
Nudo integrale
Zombie al Carrefour
Outro
A Lametta
Granata
Post-Concerto
Squali

La gallery completa

Roberto Bettacchi
Go to Top
× How can I help you?