Il magazine della tua Città

Author

giulioparavani

giulioparavani has 10 articles published.

Vinicio Capossela al Roma Unplugged Festival

in MUSICA/PHOTOGALLERY by

Prende il via il Roma Unplugged Festival nella splendida cornice di Villa dei Quintili, all’interno del Parco Archeologico dell’Appia Antica, esordio di una rassegna che prende anche il titolo di “Spettacolo secondo natura” ed inserita nelle Giornate Europee del Patrimonio.

La manifestazione inizia con il concerto di Vinicio Capossela e il suo “Quo vadis homine?”, concerto/riflessione sul cammino dell’uomo, e mai location come la Regina Viarium fu più azzeccato, rapportato agli eventi del giorno d’oggi.

Il cantautore e poeta porta sul palco, dopo l’ormai consueto appuntamento dello Sponz Fest, il suo bagaglio fatto di influenze balcaniche, jazz e feste di paese, sempre lontano da clichè etichettabili o mode del momento.

Fotografie di Giulio Paravani.

Giovanni Truppi a Santa Severa

in MUSICA/PHOTOGALLERY by

La penultima data del tour estivo di Giovanni Truppi è stata di scena al castello di Santa Severa, nell’ambito della manifestazione “Sotto il cielo del Castello”.

Il cantautore napoletano, certamente reso più conosciuto grazie alla canzone “Tuo padre, mia madre, Lucia” presentata al 72simo Festiva di Sanremo, ha in realtà già quattro album in carriera e un Ep uscito nel 2020 nonché un Premio Tenco alle spalle, a testimonianza di una qualità di scrittura e di una abilità da musicista affermato.

The Rocky Horror Erotic Dream

in MUSICA/PHOTOGALLERY by

Dopo tanti concerti approda un musical al festival Di Villa Ada.

The Rocky Horror Erotic Dream è la versione sensuale ispirata dal celebre Rocky Horror Show del 1973, portata sul palco dalla Dreamers Company. E niente di più attinente al motto sesso e rock ‘n roll.

Coinvolgente e divertente, con personaggi particolari e costumi eccentrici, senza tralasciare la parte musicale di assoluto rispetto.

Una serata a “Una Striscia di Terra Feconda 2022”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Siamo stati ad una serata del festival “Una Striscia di Terra Feconda 2022“, la rassegna franco-italiana di jazz e musiche improvvisate che la direzione artistica di Paolo Damiani, Armad Meignan e Roberto Catucci portano in scena da diversi anni.

Anche questa edizione ha trovato svolgimento nelle splendide location del Museo Archeologico Nazionale di Palestrina e Palazzo Farnese a Caprarola e proseguirà invece a settembre presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Domenica sera, nella fantastico residenza cinquecentesca di Palazzo Farnese a Caprarola si sono svolti due concerti.

Il primo ha visto esibirsi improvvisazione e sperimentazione con la rinomata violista Anais Drago insieme alla flautista Mariasole De Pascali e il pianista compositore Giovanni Guidi.

A seguire un quartetto composto da Gèraldine Laurent, sassofono alto, Paul Lay, pianoforte, Yoni Zelnik, contrabbasso e Donald Kontomanou, batteria.

jazz

Fabrizio Bosso Quartet a LazioSound 2022

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Il Castello di Santa Severa fa da sfondo alla manifestazione LazioSound 2022, il programma delle Politiche Giovanili della Regione Lazio destinato alla ricerca di nuove leve del mondo musicale.

A corollario di ciò il festival vede la presenza di importanti realtà già consolidate; ieri abbiamo assistito al concerto di Fabrizio Bosso, il trombettista torinese importante colonna portante del jazz in Italia.

Con lui il suo quartetto composto da Julian Oliver Mazzariello al pianoforte, Jacopo Ferrazza al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria, a presentare un nuovo lavoro firmato da tutti e quattro i musicisti.

Rancore e lo Xenoverso al Castello di Santa Severa.

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Il viaggio in rime di Rancore porta lo Xenoverso a “Sotto il Cielo del Castello di Santa Severa“, la manifestazione promossa dalla Regione Lazio, organizzata da LazioCrea, in riva al mare di Santa Severa.

Un lavoro ideato tra spazio e tempo che ci fa viaggiare a metà tra il reale ed il fantastico, tra la psichedelia e l’epica, il mondo dello Xenoverso.

Un mondo spiegato nel concept rilasciato pochi mesi fa, diciassette brani tra i quali figurano anche Eden, presentato a Sanremo nel 2020, e Equatore, dell’anno successivo che vedeva la partecipazione di Margherita Vicario.

Rachele Andrioli, presentazione del disco “Leuca”.

in COMUNICATI STAMPA/CRONACA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

E’ uscito a fine giugno il primo lavoro come solistadella multistrumentista salentina. Rachele Andrioli.

Questo è il comunicato stampa:

In uscita oggi, 24 giugno, LEUCA il primo lavoro discografico in veste da solista di Rachele Andrioli in cui l’artista volge il suo sguardo musicale sul mondo come un faro, partendo dalla fine della terra, suo luogo di nascita e appartenenza: il Capo di Leuca.
Il lavoro è il frutto degli ultimi anni di ricerca sulle tradizioni musicali che legano il Salento a ogni Sud del Mondo; la musica e i testi inediti raccontano storie mediterranee sospese tra verità e leggenda. Un progetto che guarda il mare, attraversato da onde tutte al femminile che rinnovano la tradizione grazie alla partecipazione di Coro a Coro, un ensemble di circa 40 voci di donne fondato e diretto da Rachele. Presenti anche alcuni brani d’autore che rendono omaggio ad alcuni artisti come Victor Jara, Enzo Avitabile, Nusrat Fateh Ali Khan, Rina Durante.
A spiccare la voce e la grande forza interpretativa di Rachele e l’originalità delle sue composizioni che disegnano una modalità di fare musica concentrata sulle emozioni sollecitate da una melodia, da un ritmo, da un testo ogni volta sorprendente.

L’uscita del disco è stata anticipata da quella del videoclip “Fimmana De Mare”, il 17 giugno scorso. Fimmana de mare racconta una parte di mondo da cui scaturiscono le musiche della cantante multistrumentista salentina.  E’ un brano che dal titolo mette in evidenza il concetto di genere e la relazione con il mare, un mare che simboleggia lo scambio, le culture che si veicolano attraverso la musica, in questo caso con sole voci, quella di Rachele e delle quattro componenti del laboratorio polivocale femminile “Coro a Coro” e percussioni.
Le immagini del videoclip, come nel brano, mostrano facce corrispondenti alle tante realtà, alla nostra responsabilità e a quella dei modelli da cui prendiamo ispirazione, in cui ci identifichiamo a volte, le nostre piccole e grandi azioni che si compiono nel quotidiano, nella vita, nella Storia.
Azioni che ci hanno toccato e da cui prendiamo riferimenti, maschere di noi stessi che lasciano spazio a riflessione.
Fimmana de mare è anche una necessità di leggerezza, di lasciar fluire, di lasciare il giusto spazio all’espressione senza imposizioni o forzature.
La parola “Jeu”, ovvero “Io” nel dialetto del capo di Leuca, risuona nel brano quasi a sottolineare il senso di appartenenza al proprio luogo di nascita, e la continua trasformazione di noi, di questa nostra terra.
Il videoclip è stato realizzato da Giuseppe Rutigliano, con la regia di Rachele Andrioli e Marcelo Bulgarelli, prodotto da Finisterre con la partecipazione di Puglia Sounds.  Link al video:https://youtu.be/ep9pSEgXfBc

Il cd LEUCAsostenuto da Puglia Sounds e prodotto da Finisterre nella sua linea di produzione dedicata alle nuove proposte della world music internazionale, dopo l’anteprima di Roma, ieri 23 giugno al Teatro Villa Pamphilj, all’interno della programmazione del Festival Popolare Italiano, verrà presentato alla stampa il 14 luglio alle ore 17 al Medimex di Bari.

Queste le date del tour:
22 giugno – Rieti – Chiostro di Sant’Agostino – Ore 20
23 giugno – Roma – Festival Popolare Italiano / Teatro di Villa Pamphili – Ore 18:30 (presentazione stampa)
9 luglio – Venezia – Combo Jazz Club – Ore 21
10 luglio – Maranola / Formia (LT) – Festival La Zampogna – Ore 21
14 luglio – Bari – Medimex – Ore 17 (presentazione stampa)
26 luglio – Poggio Torreggiana (RN) – Mulino – Ore 21
28 luglio – Gombola (MO) – Festival Trasparenze – Ore 21
 
BIO RACHELE ANDRIOLI
Cantautrice e polistrumentista, ha acquisito un ruolo importante nell’ambito delle nuove proposte artistiche pugliesi testimoniato da una intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Vanta la partecipazione a prestigiosi festival, in solo e con varie formazioni musicali di world music, jazz e classica collaborando con importanti artisti internazionali quali Arto Lindsay, Piers Faccini, Baba Sissoko, Roopa Mahadevan.
Nel suo lavoro di ricerca per uno sviluppo della voce secondo stilemi della tradizione utilizzando tecniche innovative, Rachele Andrioli parte dal repertorio popolare pugliese per fonderlo abilmente con altri mondi musicali. Nel live, accompagna la sua voce con tamburi a cornice, flauti armonici, scacciapensieri, strumenti a corde, facendo un uso sapiente dell’elettronica. Realizza laboratori di canto polifonico in Italia e nel mondo e ha fondato il laboratorio corale femminile “Coro a Coro”, che accoglie tante donne da tutto il Salento.

LEUCA

1. TE SPETTU (R. Andrioli)
Voce, tamburi a cornice, scacciapensieri: Rachele Andrioli
Violoncelli: Redi Hasa
Voci: Coro a Coro

2. L’AMAREGGIATA (R. Andrioli)

Voce, chitarra, mani: Rachele Andrioli
Voci e mani: Giulia Piccinni/ Giovanna Paola Ariano/ Giada Chiara Magagnino
Chitarra acustica baritona: Valerio Daniele

3. PREGHIERA DEL CAPO (R. Andrioli)

Voci, tamburi a cornice: Rachele Andrioli

4. FIMMANA DE MARE (R. Andrioli)
Voci, tamburi a cornice, darbukah, mani: Rachele Andrioli
Voci e mani: Giovanna Paola Ariano/ Giada Chiara Magagnino/ Giulia Piccinni/ Adele Benlahouar

5. LUNA OTRANTINA. (D. Durante / C. Durante)
Voce: Rachele Andrioli
Violoncello e Arrangiamento: Redi Hasa

6. DE FINIBUS TERRAE (R. Andrioli / R. Andrioli, E. I. Nitti Capone)
Voce, tamburi a cornice: Rachele Andrioli
Voci: Coro a Coro

7. LEUCA (R. Andrioli)
Voci: Rachele Andrioli

8. TUTT’EGUALE SONG ‘E CRIATURE (E. Avitabile)
Voce, tamburi a cornice: Rachele Andrioli

9. KHAN TI VOGLIO BENE (Nusrat Fateh Ali Khan)
Voci, mani: Rachele Andrioli / Coro a Coro
Darbukah: Marta Maggioni

10. MANIFIESTO (Victor Jara / testo italiano ispirato all’originale Rachele Andrioli)
Voce, chitarra: Rachele Andrioli

11. FINISTERRAE (R. Andrioli / R. Andrioli, U. Pedreira, E- Corre)
Voce, tamburi a cornice: Rachele Andrioli
Saz, Kamalè ngoni: Maurizio Pellizzari

Prodotto da Erasmo Treglia per Finisterre

Registrato, missato e masterizzato da Valerio Daniele – Chora studi musicali, Calimera (LE)
“Finisterrae” e voci finali di “Te spettu” registrati da Filippo Bubbico – Sun Village Records, San Cataldo (LE)
“De finibus terrae” e “khan ti voglio bene” registrati a Sudestudio di Stefano Manca, Guagnano (LE)

Consulenza artistica: Claudio Prima
Traduzioni: Adele Benlahouar

Copertina:
da un’idea di Rachele Andrioli

fotografia: Giuseppe Rutigliano
allestimento: Giulia Piccinni
illustrazione libretto: Maria Carmen Zirro “Zirrodistratto”
progetto grafico: Alessandro Colazzo – Sacostudio

Max Gazzè a “La Festa della Musica” di LazioSound 2022

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Ieri sera al Parco Schuster il concerto di Max Gazzè ha concluso una bellissima festa gratuita creata per la scoperta di nuove realtà musicali della regione.

Insieme ai sei vincitori di questa edizione, il Duo Ciampa Piccotti per la categoria I LOVE MOZART, Federico Buccini & Jemma Label per Jazzology, i Pitches per God is a Producer, Polemica per Urban Icon, Eko Orchestra per Borderless e i biVio per Songwriting Heroes.

A questi si è aggiunto ad aprire il live di Max Gazzè una ulteriore scoperta, Alfa, vero nome Andrea De Filippi, giovane cantante genovese.

L’evento LazioSound 2022 è stato promosso dalla Regione Lazio.

Festa della Musica LAZIOSound

in COMUNICATI STAMPA/MUSICA by

Roma 20 giugno 2022

Dal comunicato stampa:

Festa della Musica a Roma
Per LAZIOSound, Max Gazzè in concerto a Parco Schuster con l’opening di Alfa e per la prima volta insieme i 6 vincitori dell’ultima edizione

Una grande festa a ingresso gratuito per scoprire le nuove eccellenze musicali della regione al fianco di ospiti speciali

21 giugno – Parco Schuster Basilica di San Paolo, h 21.00, ingresso gratuito

Prenotazioni: https://link.dice.fm/W636f5c258e3

Aspettando il festival LAZIOSound al Castello di Santa Severa - che a fine luglio vedrà una staffetta musicale di tre giorni con grandi ospiti e l’alternarsi delle eccellenze del territorio nella cornice del castello - il 21 giugno, in occasione della Festa della Musica, il programma della Regione Lazio di valorizzazione e promozione delle nuove energie musicali regala alla città un nuovo appuntamento completamente gratuito che porterà a Parco Schuster Max Gazzè in concerto con l’opening di Alfa e i neo vincitori dell’ultima edizione: il Duo Ciampa Piccotti per la categoria I LOVE MOZART, Federico Buccini & JEMMA Label per Jazzology, i PITCHES per God is a Producer, Polemica per Urban Icon, Eko Orchestra per Borderless e i biVio per Songwriting Heroes.

Un evento dal vivo per una grande festa aperta a tutti che fa incontrare per la prima volta i grandi nomi della scena musicale romana con le nuove eccellenze selezionate attraverso un percorso a tappe che ha visto la regione trasformarsi in una music valley italiana con sei appuntamenti di musica dal vivo al fianco ancora una volta di sei ospiti d’eccezione Anna TifuGemelloChiara CivelloInudeFulminacci e il percussionista Dario Rossi

Dalla music valley, al grande concerto gratuito in occasione della Festa delle Musica, fino al campus e al festival vero e proprio previsto al Castello di Santa Severa, LAZIOSound - programma realizzato dalla Regione Lazio, con il supporto di LAZIOcrea, nell’ambito del programma regionale delle Politiche Giovanili GenerAzioniGiovani, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili - sta riportando così l’intero territorio del Lazio al centro della musica nazionale, portando la nuova musica sotto i riflettori e creando sempre nuove occasioni di confronto, divertimento, crescita e socialità.

In occasione della Festa della Musica il 21 giugno 2022, sul palco di Parco Schuster a San Paolo LAZIOSound porterà live con i suoi più grandi successi un nome simbolo della “scuola romana” e della scena musicale italiana, Max Gazzè, con l’opening di Alfa, cantautore del momento, classe 2000, reduce dal successo del Progetto Wanderlust, con all’attivo grandi collaborazioni, oltre 253mila follower su Instagram, 292mila iscritti al canale Youtube e 878mila follower su TikTok, 130 milioni di views su Youtube, oltre 330 milioni di stream su Spotify e più di 18 milioni di stream di Apple Music.

La grande festa a ingresso gratuito nella cornice di Parco Schuster sarà anche l’occasione per scoprire tutti insieme per la prima volta i vincitori di LAZIOSound 2022: biVio per Songwriting Heroes, Duo Ciampa Piccotti per I LOVE MOZART, Federico Buccini JEMMA Label per Jazzology, PITCHES per God is A Producer, Polemica per Urban Icon.

“Con questo appuntamento che risponde alla chiamata della Festa della Musica” dichiara Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio “si conferma e rinnova LAZIOSound come programma di valorizzazione delle eccellenze musicali del territorio offrendo spazi, palcoscenici, produzioni e collaborazioni per gli artisti, e occasioni di incontro e scoperta delle proposte musicali della regione per i giovani. Un nuovo appuntamento, dopo le sei date live di selezione, che la regione regala a Roma con una serata di musica e di eccellenze, un segnale di ripartenza per la musica – che con LAZIOSound non si è mai fermata – e per tutti noi”.

biVio nasce come duo acustico a Parigi nel 2018 dall’incontro di Martin Sevrin e Natalia Bacalov. Il duo muove i suoi primi passi nella capitale francese e nel 2019 pubblica il primo EP biVio, a cui segue il videoclip del primo singolo Martin Eden. Arrivati a Roma il duo incontra la sezione ritmica composta da Homero Prodan al basso e Jacopo Corbari alla batteria. L’eredità del rock fluttuante incontra la dolcezza melodica del folk dando vita al sound onirico e ballabile della neonata band. biVio è un’armonia di elementi del tutto originale in continua evoluzione.

Il Duo Ciampa Piccotti nasce dall’incontro tra Erica Piccotti e Gian Marco Ciampa: il violoncello e la chitarra si fondono per esplorare le molteplici sfaccettature del repertorio nato dall’unione tra la musica popolare e la musica colta.

Federico Buccini insieme alla JEMMA Labelhanno formato un collettivo di musicisti provenienti da tutta Italia e da estrazioni artistiche diverse. Si è originato da una jam session settimanale in un piccolo locale di Roma che ha permesso ai musicisti di conoscersi e suonare insieme. L’armonia creatasi in quelle jam ha portato a concepire un progetto che non vuole avere confini né di genere musicale né di inclusione. JEMMA è l’espressione della globalità che tutti noi viviamo sempre più intensamente, una mescolanza di culture e influenze da amare, coltivare e condividere.

Pitches sono Sergio Tentella e Davide Savarese, due batteristi che condividono una profonda passione per la musica elettronica, i sintetizzatori e le atmosfere trip pop/dream pop tipiche della musica nord europea. La band si ispira a tutte quelle sfumature che ognuno di noi affronta nella quotidianità e vuole creare una trasposizione viscerale e musicale dei sentimenti più forti che un essere umano possa sperimentare. Ma con elementi essenziali: samples, drum machines e synth.

Polemica è un giovanissimo rapper classe 2006. Vive a Roma, suona il pianoforte e scrive canzoni dalle elementari. A 14 inizia ad appassionarsi al rap, old school, lofi o più vicino al cantautorato. Nel 2022 ha vinto il primo di categoria “Urban Icon” di LAZIOSOUND e il Full Contact Contest promosso dall’etichetta Honiro Label. 

La Eko Orchestra è una ensemble di chitarre che conta circa 30 elementi e tutti ragazzi tra i 11 e 23 anni. Nasce nel 2008 dal Festival Internazionale della Chitarra di Castrocielo (FR) con una componente fortemente pedagogica, unendo ragazzi provenienti da circa dodici comuni della Provincia di Frosinone. La Eko Orchestra nel 2011 è riconosciuta dal MIC come GRUPPO DI INTERESSE NAZIONALE. Il lavoro musicale si basa sull’idea della cooperazione, sul senso di responsabilità (e non sulla competizione). La Eko Orchestra affronta repertori di musica antica, musica d’avanguardia, brani originali scritti e pensati appositamente per l’ensemble, fino alla scelta di interpretare il Rock. Tutto “suonato e colorato” però dalle chitarre classiche, contrabbasso, cajon, tamburello a cornice e magari anche “chitarre preparate”. Esplorazione degli strumenti e ricerca di elementi timbrici che vadano a soddisfare l’idea di orchestrazione e di musica di insieme, mirati a poter riprodurre suoni, colpi/suono, effetti, riff, sonorità altre.

Comunicazione GenerAzioni Giovani www.generazionigiovani.it 
Marta Volterra marta.volterra@hf4.it340.96.900.12
Alessandra Zoia alessandra.zoia@hf4.it 333 762 3013

Riapre il Teatro di Villa Lazzaroni

in CRONACA/PHOTOGALLERY/TEATRO by
Teatro Villa Lazzaroni

Sabato 4 giugno ha riaperto a Roma dopo quasi quindici anni di chiusura il Teatro di Villa Lazzaroni, storica villa dell’Appio Latino.

Merito di questa audace scommessa va a Fondamenta La Scuola dell’Attore/Teatro e Teatri, importante e autorevole scuola attiva nella capitale guidata dalla direzione artistica di Giancarlo Sammartano coadiuvato dai promotori Francesco del Monaco e Cristiano Piscitelli che dal 2007 organizzano e dirigono le attività della scuola e della produzione degli spettacoli.

La serata introdotta da Francesco Laddaga e Riccardo Sbordoni, presidente ed assessore del VII Municipio ha visto intervenire importanti attori come Giuseppe Pambieri, Pippo Di Marca, Antonio Calenda e Michele Mirabella, lo stesso direttore artistico Giancarlo Sammartano , in video messaggi altri autorevoli amici della scuola Fondamenta tra cui Vincenzo Salemme, Massimo Wertmuller, Maurizio Casagrande, Luca Zingaretti, Sergio Castellitto, Walter Veltroni.

A seguire in scena sul palcoscenico del rinnovato teatro con frammenti teatrali di personaggi del calibro di Giuliana De Sio, Giorgia Trasselli, Vittorio Viviani, Elena Fanucci, Gianluca Ferrato, Giampiero Rappa, Sergio Basile, Emanuele Vezzoli, Paola Maffioletti, Paolo Floris, Marco Rinaldi e giovani attori della scuola stessa.

giulioparavani
0 £0.00
Go to Top
× How can I help you?