Il magazine della tua Città

Author

Claudio Enea

Claudio Enea has 75 articles published.

Elisa – Back to the future live tour

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma 23.09.2022

Elisa torna sul palco con un mastodontico progetto live che la vedrà esibirsi in tutta Italia, nessuna regione esclusa, a partire da fine maggio. Dopo i tre appuntamenti in Arena, il 28, 30 e 31 maggio, dove la cantante, scelta come Direttrice Artistica di Heroes Festival 2022, guiderà la nuova edizione dell’evento, quest’anno interamente dedicato al tema green, seguiranno le oltre 30 date del “Back to the Future Live Tour”, tutte attese in location di particolare valore naturale e paesaggistico, e pensate sulla base di un protocollo per un basso impatto ambientale.
E proprio l’interesse costante di Elisa per il Pianeta, ha portato l’ONU a nominare l’artista come primo Ally  “Alleato” della Campagna SDG Action sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile,  per ottenere un mondo più giusto, pacifico e green. Elisa è così la voce italiana che porterà, nel pubblico e nel suo privato, il messaggio di #FlipTheScript: l’impossibile che diventa possibile se si agisce insieme, che significa riprendersi il Mondo perché appartiene a tutti, e non solo ad alcuni.
A partire da Heroes Festival e poi durante il tour prenderà vita il progetto Music For The Planet, realizzato da Music Innovation Hub ed AWorld a favore di Legambiente, per la messa a dimora di alberi in diverse aree italiane. (Fonte: Ufficio stampa Musica per Roma)

Scaletta della serata del 23.09

  • Let me
  • Show’s Rollin’
  • Seta
  • Palla al centro
  • Rainbow
  • L’anima vola
  • A tempo perso
  • Heaven
  • A Prayer (Elisa + girl)
  • Silent Song
  • Video Dalai Lama
  • Reading Elena + Roul
  • Hallelujah
  • Anche fragile
  • Eppure sentire
  • Qualcosa che non c’è
  • Ostacoli del cuore
  • O forse sei tu
  • Se piovesse il tuo nome
  • Luce
  • Stay
  • No Hero
  • Fuckin’ Believers
  • Together

Encore:

  • Labirynt
  • A modo tuo

La nostra galleria fotografica

Subsonica Atmosferico Tour 2022

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma 09.09.2022

I Subsonica si esibiscono al parco Schuster di Roma in una coda dell’estate romana che vede una buona partecipazione di pubblico pronto a ricevere tanta energia dal gruppo torinese.
Titolo del tour Atmosferico Tour 2022, che come da una nota degli stessi Subsonica, si basa sul groove, quello che mosse le “nuvole rapide” proprio 20 anni fa e che di fatto ripropone il loro grande disco dell’epoca, “Amorematico”.

La scaletta della serata:

  1. Radiopatchanka
  2. Nuvole rapide
  3. Albascura
  4. Gente tranquilla
  5. Perfezione
  6. L’errore
  7. Colpo di pistola
  8. Eva-Eva
  9. Mammifero
  10. Satisfaction(Benny Benassi cover)
  11. Il mio DJ
  12. Nuova ossessione
  13. Dentro i miei vuoti
  14. L’ultima risposta
  15. Up Patriots to Arms(Franco Battiato cover)
  16. Liberi tutti
  17. Il diluvio
  18. Benzina Ogoshi
  19. Sole silenzioso(with “War” by Bob Marley… )
  20. Discolabirinto
  21. Tutti i miei sbagli
  22. Strade

James Senese – James is back

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma – Villa Ada 04.08.2022

James Senese recupera il concerto rinviato a Luglio per Covid, nella cornice di Villa Ada presentando la sua ultima fatica discografica “James is back”.

Il “Nero a metà” partenopeo, che a 74 anni è ancora un leone con il suo sax sul palco, ripropone le classiche sonorità a lui care che spaziano dal blues al soul dal funk al rock, così come lo abbiamo sempre conosciuto anche nella NCCP e a fianco del grande Pino Daniele.

Senese è stato accompagnato da Rino Calabritto al basso, Alessio Busanca alle tastiere e Freddy Malfi alla batteria.

Di seguito la nostra galleria fotografica:

Pink Floyd Legend – Atom Heart Mother Feat. Ron Geensis

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma 03.08.2022 – Auditorium Parco della Musica

I PFL tornano a Roma con lo spettacolo Atom Heart Mother coadiuvati dal suo compositore Ron Geensis. Uno spettacolo scenografico curato nei minimi particolari ed una partecipazione di oltre 100 elementi i Pink Floyd Legend sono stati infatti accompagnati da un corposo numero di coristi, fiati ed archi, per un miscela di sonorità tra il classico ed il rock così come fu originariamente pensata la suite. La band nella prima parte ha suonato nella sua formazione base proponendo molti dei classici dei Pink Floyd.

Band
Fabio Castaldi – basso e voce
Alessandro Errichetti – chitarra e voce
Simone Temporali – tastiere e voce
Paolo Angioi – chitarra, basso e cori
Emanuele Esposito – batteria
Giorgia Zaccagni – cori
Nicoletta Nardi – cori
Sonia Russino cori
Maurizio Leoni sassofono
Andrea Arnese – Keytar, Acoustic Guitar 

La seconda parte ha visto
Ron Geesin al piano, il grande ensemble composto dalla Legend Orchestra e dal Legend Choir, tutti diretti dal Maestro Giovanni Cernicchiaro

Scaletta
PFL solo:

  • Shine On You Crazy Diamond (Parts I-V)
  • Learning to Fly
  • Time
  • Breathe (Reprise)
  • Money
  • Mother
  • Wish You Were Here
  • Pigs (Three Different Ones)
  • Brain Damage
  • Eclipse
  • In the Flesh
  • Another Brick in the Wall, Part 2
  • The Final Cut
  • Summer ’68

With Orchestra and Choir:

  • Atom Heart Mother (with Ron Geesin)
  • Nobody Home
  • Vera
  • Bring the Boys Back Home
  • Comfortably Numb
  • Run Like Hell

Encore:

  • Atom Heart Mother (Closing Section)

La galleria fotografica

Jova Beach Party 2022

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Marina di Cerveteri – 23.07.2022

Uno degli eventi più attesi dell’anno, giunge anche sul litorale laziale con il solito mega riscontro, nessuno si vuol perdere quella che è ormai diventata la Woodstock italiana, un’istituzione ed un mega party veramente unico nel suo genere. 

Numeri da capogiro ma del tutto meritati per il nostro Lorenzo nazionale, che porta la gente a ballare ininterrottamente per quasi 4 ore ed anche di più se si considera l’ampio DJset e l’opening act dai quali faceva ogni tanto capolino lo stesso Jovanotti per presentare i tantissimi ospiti del pomeriggio. 

Dicevamo tanti i suoi successi su cui ballare ma anche su quelli degli ospiti principali della serata che per questo bollente sabato sono stati Brunori Sas al secolo Dario Brunori con cui lo stesso Jova ha cantato “La verità” e Renato Zero con cui hanno dapprima cantato “Il triangolo” e poi la sempre bellissima “I migliori anni della nostra vita”.

Visti gli innumerevoli ospiti che si avvicendano sul palco nelle varie tappe del party festival la scaletta è e sarà sicuramente sempre imprevedibile per cui di seguito riportiamo quelli che sono stati i brani riproposti durante le varie tappe tra i quali quelli del 23 Luglio, magari non nella stessa identica sequenza.

Dopo la scaleta la nostra ampia galleria fotografica.

Scaletta:

  • Una tribù che balla
  • I love you baby
  • Sensibile all’estate
  • Viva la libertà
  • L’estate addosso
  • Sabato
  • Il sole sorge di sera
  • Musica
  • Il boom
  • Nuova era
  • Safari
  • Ragazza magica
  • Baciami ancora
  • Sapore di sale
  • Le tasche piene di sassi
  • Tensione evolutiva
  • Penso positivo
  • Un raggio di sole
  • Megamix
  • Non m’annoio
  • L’ombelico del mondo
  • Tanto
  • Gli immortali
  • Estate
  • Il più grande spettacolo dopo il big bang
  • Ti porto via con me
  • Ragazzo fortunato
  • A te

PINK FLOYD LEGEND plays ATOM HEART MOTHER feat. RON GEESIN

in COMUNICATI STAMPA/CULTURA/PROMO by

CAVEA AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA – ROMA 3 AGOSTO 2022 – ORE 21

I compositore della celeberrima suite sul palco insieme a un ensemble di 100 artisti per la messa in scena del capolavoro pinkfloydiano

Atom Heart Mother, il concerto-evento dei Pink Floyd Legend che ha riscosso il tutto esaurito in ogni sua data, torna a Roma alla Cavea del Parco della Musica il 3 agosto 2022 con un super ospite speciale, il compositore della celeberrima suite Ron Geesin.

Dal 2021 i Pink Floyd Legend sono i soli a portare in tour Atom nella versione integrale, accompagnati da coro e orchestra, seguendo la partitura originale di Geesin (con il quale i Legend hanno sottoscritto a Londra, anni fa, un sodalizio artistico).

Un grande successo conseguito ovunque, dagli Arcimboldi di Milano al Teatro Augusteo di Napoli, dal Teatro Romano di Verona al Teatro Verdi di Firenze, dalla Sala Santa Cecilia del Parco della Musica di Roma al Teatro Colosseo di Torino, grazie alla realizzazione unica della celebre suite che per l’appuntamento del 3 agosto alla Cavea si preannuncia ancor più speciale per la presenza di Ron Geesin sul palco, insieme all’ensemble di 100 artisti.

A fianco della band formata da Fabio Castaldi (voce e basso), Alessandro Errichetti (voce e chitarre), Simone Temporali (voce e tastiere), Paolo Angioi (chitarre, basso e cori) ed Emanuele Esposito (batteria), oltre a Geesin al piano, il grande ensemble composto dalla Legend Orchestra e dal Legend Choir, tuttidiretti dal Maestro Giovanni Cernicchiaro. Completano la formazione Giorgia Zaccagni, Nicoletta Nardi e Sonia Russino ai cori e Maurizio Leoni al sassofono solista.

Atom Heart Mother si snoda attraverso straordinarie combinazioni tra musica classica e rock, alternando momenti pervasi da eleganti melodie ad altri di pura potenza sinfonica: Atom è considerato il disco della maturità e un punto di svolta nel percorso artistico per i Pink Floyd che abbandonano la psichedelia in nome del progressive rock.

Nel corso del concerto non mancheranno i più grandi successi del gruppo britannico (da quelli degli esordi a quelli più recenti) che i Pink Floyd Legend eseguiranno nella classica formazione live a 9 elementi.

Le oltre due ore di musica si avvarranno di un incredibile nuovo disegno luci e laser e di sorprendenti effetti scenografici che, uniti alla fedeltà degli arrangiamenti, ai video dell’epoca proiettati su schermo circolare di 5 metri, agli oggetti di scena, ricreano quel senso di spettacolo totale per vivere un’indimenticabile “Floyd Experience”

PINK FLOYD LEGEND

FABIO CASTALDI – Basso, Voce, Gong
ALESSANDRO ERRICHETTI – Chitarra, Voce
EMANUELE ESPOSITO – Batteria
SIMONE TEMPORALI – Tastiere, Voce
PAOLO ANGIOI – Chitarra acustica, elettrica e 12 corde, Basso, Voce
con
MAURIZIO LEONI – Sassofono
NICOLETTA NARDI / SONIA RUSSINO / GIORGIA ZACCAGNI – Cori
SPECIAL GUEST
RON GEESIN – piano
e con
LEGEND CHOIR
Coro Arké, Coro Novum Convivium Musicum (preparati da Antonio Pantaneschi)
Coro Sant’Agnese Fuori le Mura (preparati da Marco Boido)
Coro Monteverdi (preparati da Elena D’Elia)
&
LEGEND ORCHESTRA
Ottonidautore – Quartetto Sharareh
diretti dal M° Giovanni Cernicchiaro

PINK FLOYD LEGEND. Nati nel 2005, i Pink Floyd Legend sono oggi riconosciuti come il gruppo italiano che rende, in ogni loro spettacolo, il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, grazie alla realizzazione di show perfetti, frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni.

Da Atom Heart Mother, la celebre suite per orchestra e coro, che dal 2012 a oggi, a ogni rappresentazione, ha realizzato il “tutto esaurito”, al tour italiano di The Dark Side of The Moon, insieme alla straordinaria Durga Mc Broom (vocalist dei Pink Floyd dal 1987 e per la prima volta su un palco con una band italiana), nel 2015, aggiungono un importante tassello alla loro biografia grazie all’esecuzione integrale, in prima assoluta mondiale, dell’album The Final Cut   in occasione delle celebrazioni per il 70esimo anniversario dello sbarco di Anzio, con la presenza dello stesso Roger Waters.

Il tour 2016 è stato caratterizzato da concerti-evento, in luoghi di assoluto prestigio, “The Dark Side Of The Moon” e “Atom Heart Mother” (con una nuova orchestra e un coro di 140 elementi, nel magnifico Sferisterio di Macerata – storica sede dell’Opera mondiale) e l’inedito “Live At Pompeii” che ha ripreso vita nel palcoscenico del Teatro Romano di Ostia antica in occasione della prima edizione della rassegna “Il Mito e il Sogno”, registrando anche qui il tutto esaurito e una lunga standing ovation finale. Il 19 novembre, poi, Roma è diventata il palcoscenico della prima grande giornata/evento dedicata alla musica dei Pink Floyd quando i Legend hanno proposto uno show molto speciale, ripercorrendo l’intera carriera della formazione britannica, con ospiti di eccezione tra cui Carlo Massarini che ha fatto gli onori di casa, catapultando il pubblico indietro nel tempo attraverso racconti ed aneddoti.

Nella primavera del 2017, la celebrazione dei quarant’anni di ANIMALS, andata in scena a Roma all’Auditorium Conciliazione e a Milano al LINEARCIAK, ha confermato il successo della band con un ennesimo tutto esaurito. In queste due occasioni, ospite speciale della serata è stato il giornalista Andrea Scanzi, uno dei più grandi conoscitori e appassionati dei Pink Floyd, che ha raccontato la genesi del disco e gli aneddoti e le particolarità che l’hanno caratterizzato. Nel “Summertour 2017” i Legend hanno registrato, ancora una volta, un grande successo di pubblico con i “tutto esaurito” al Blubar Festival di Francavilla al Mare (Ch), al Teatro Romano di Ferento (Vt) all’Ostia Antica Festival di Roma e a Villa Adele ad Anzio, in cui hanno presentato per la prima volta il progetto speciale “Roger Waters Night”, un grande omaggio al bassista e alla memoria di suo padre, l’ufficiale britannico Eric Fletcher Waters, che perse la vita proprio ad Anzio.

Il 25 novembre 2017 hanno realizzato a Roma, alla Conciliazione, un ennesimo sold out in occasione della seconda edizione del “Pink Floyd Legend Day“, quando si sono esibiti insieme alle tre “special guests” il percussionista Gary Wallis e le vocalist Claudia Fontaine e Durga Mc Broom, che affiancarono i Pink Floyd nel tour di “The Division Bell”.

Dal 26 febbraio 2018 sono in tour con la riproposizione della epica suite ATOM HEART MOTHER, incassando in ogni luogo, il tutto esaurito.

A giugno 2019 il debutto in prima mondiale al Ravenna Festival con lo spettacolo SHINE Pink Floyd Moon portato in scena insieme al regista coreografo Micha von Hoecke e che vede come special guest Denys Ganio, già étoile del Balletto di Marsiglia ed interprete del famoso Pink Floyd Ballet di Roland Petit.

Il 21 giugno 2022 sono stati invitati dall’Università di Tor Vergata a inaugurare le celebrazioni del quarantennale dello storico Ateno romano, con il progetto speciale “#40 anni in una notte… e oltre, in cui i Legend hanno eseguito un repertorio composto di oltre 40 anni di successi floydiani, accompagnati da un’orchestra di 17 elementi.

PINK FLOYD LEGEND plays ATOM HEART MOTHER feat. RON GEESIN

Mercoledì 3 agosto 2022. Ore 21.
Roma Summer Fest. Cavea. Auditorium Parco della Musica
Viale Pietro De Coubertin, 30 – Roma – Infoline tel. 0680241281
Biglietti da € 20 in vendita su ticketone.it.
Ufficio Stampa Fondazione Musica per Roma: ufficiostampa@musicaperroma.it
MANAGEMENT e ORGANIZZAZIONE: MENTI ASSOCIATE – www.mentiassociate.it – Tel. 06-97602968
UFFICIO STAMPA PINK FLOYD LEGEND: Fabiana Manuelli – pinkfloydlegend@fabianamanuelli.it

Herbie Hancock

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma 12.07.2022

Rock in Roma una leggenda della musica mondiale: Herbie Hancock all’Auditorium Parco della Musica (Cavea). Herbie Hancock, nella sesta decade della sua vita professionale, rimane dove è sempre stato: all’avanguardia nella cultura, nella tecnologia, negli affari e nella musica. 

Pianista e compositore leggendario, Herbie Hancock è stato parte integrante di ogni rivoluzione musicale dagli anni ’60. Come membro del Quintetto di Miles Davis ha aperto la strada a un suono rivoluzionario nel jazz, ha poi sviluppato nuovi approcci nelle sue registrazioni e, negli anni ’70, con album da record come “Headhunters”,  ha combinato il jazz elettrico con funk e rock in uno stile innovativo che continua a influenzare la musica contemporanea. 

Nell’arco della sua carriera Hancock ha ricevuto un Oscar per la colonna sonora di “Round Midnight” e 14 Grammy Awards, tra cui un Album of the Year. Attualmente ricopre il ruolo di Creative Chair for Jazz per la Los Angeles Philharmonic e di Institute Chairman del Thelonious Monk Institute of Jazz. 

Nel 2011 Hancock è stato nominato Ambasciatore dell’UNESCO dal direttore generale dell’UNESCO Irina Bokova, nel 2013 ha ricevuto un Kennedy Center Honours Award e un Grammy Award per il Lifetime Achievement nel 2016.

(Fonte Rock in Roma Daniele Mignardi Promopressagency)

Di seguito la nostra galleria fotografica

Formazione:

Herbie Hancock – Pianoforte e tastiere
Terence Blanchard – Tromba
Lionel Loueke – Chitarra
James Genus – basso
Justin Tyson – Batteria

Billy Cobham – Modern Standards Supergroup

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma 11.07.2022

Echeggiano ancora le note della superband esibitasi qui alla Casa del Jazz ieri sera, con un sempre grande Mike Stern, che ecco un’altro gruppo di artisti leggendario nel panorama jazz, il Modern Standards Supergroup composto nientepopodimeno che da  Billy Cobham, Randy Brecker, Bill Evans, Niels Lan Doky e Linley Marthe. Gli appuntamenti per il Summer festival di quest’anno mantengono la superlatività promessa dall’organizzazione e continuano a regalarci serate di musica intensa e raffinata, di seguito la nostra galleria fotografia.

Formazione:

Lan Doky – Pianoforte
Billy Cobham – Batteria
Bill Evans – Sax
Randy Brecker – Tromba
Linley Marthe – Basso

Mike Stern feat. Dennis

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma 10.07.2022

E’ ormai considerato il tempio del jazz a Roma come giustamente dichiarato dal suo direttore artistico e allora solo grandi nomi alla “Casa del Jazz” come quello di questa sera, un’icona del jazz-fusion come Mike Stern partecipa a dare lustro a questa location unica con una super band composta da Bob Franceschini al sax, Chris Minh Doky al basso e l’altrettanto maestoso Dannis Chambers alla batteria.

Avevamo già seguito Mike nel 2019 nel concerto fatto al Cross Roads, con Bob Franceschini presente anche all’epoca, inutile dire che come allora anche questa sera è stato un concerto strepitoso, ma d’altra parte con musicisti così come potrebbe essere stato altrimenti?

Di seguito la nostra galleria fotografica che documenta la serata.

Maneskin – Loud kids tour

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma 09.07.2022

In 70.000, tante le persone che hanno riempito il Circo Massimo a pochi giorni dalle altrettante importanti date che hanno visto protagonista Vasco Rossi, sempre qui in uno dei luoghi iconici della città eterna.
Due ore di show, realizzato in collaborazione con Rock in Roma, per ripercorrere il loro fulminante successo. Il via ovviamente è dato dall’energia travolgente, tra lingue di fiamme sul palco, di Zitti e Buoni, il brano con il quale, dopo Sanremo, hanno letteralmente conquistato il mondo.

Strepitosi i Maneskin sul palco, loro “spaccano” come consueto, e si prestano anche a qualche intermezzo che non esula però dall’essere rock dove ribadiscono, come già fatto in precedenza, il loro pensiero sul no alla guerra: “Continuiamo a dirlo anche se a qualcuno dà fastidio, fuck Putin, fuck la guerra, fanculo i dittatori, e a chi non è d’accordo – Fuck”.

La band regala al pubblico anche un pezzo inedito, e Damiano lo annuncia con: “è un pezzo non finito, senza titolo, solo una demo” (e lo traduce in inglese a beneficio dei ragazzi stranieri che sotto palco gli chiedono dai cartelli “translate!”).
Nell’ultimo brano previsto in scaletta poi, non manca il consueto invito di Damiano a salire sul palco da parte di alcuni fan che quindi vivono questa loro favola assieme alla rockband del cuore sulle note di “Lividi sui gomiti”.

Dopo Roma, e dopo le date estive che porteranno la band romana nei più prestigiosi festival mondiali, in autunno partirà il loro primo tour mondiale: il Loud Kids Tour (oltre 60 date con 500mila biglietti già venduti) che li vedrà in Nord America ed Europa, oltre che nei più noti palazzetti italiani.

Prima di chiudere, un ringraziamento particolare a Rock in Roma (Daniele Mignardi Promoagency) e a Words For You per averci permesso di documentare la serata.
Di seguito la scaletta e la nostra galleria fotografica:

Setlist:

  • Zitti E Buoni
  • In Nome Del Padre
  • Mammamia
  • Chosen
  • Womanizer (Britney Spears Cover)
  • La Paura Del Buio
  • Supermodel
  • Coraline
  • Close To The Top
  • Amandoti (Cccp – Fedeli Alla Linea Cover)
  • I Wanna Be Your Slave
  • If I Can Dream (Elvis Presley Cover)
  • For Your Love
  • We’re Gonna Dance On Gasoline
  • Torna A Casa
  • Vent’anni
  • Angels (Live Debut)
  • I Wanna Be Your Dog (The Stooges Cover)
  • Beggin’ (The Four Seasons Cover)
  • Morirò Da Re
  • Touch Me
  • My Generation (The Who Cover)
  • Lividi Sui Gomiti

Encore:

  • Le Parole Lontane
  • I Wanna Be Your Slave
1 2 3 8
Claudio Enea
0 £0.00
Go to Top
× How can I help you?