UE: 25 milioni per avvicinare la ricerca al mercato

in EUROPA by

Il Consiglio di Ricerca Europea (ERC) ha assegnato a 166 ricercatori le “Proof of Concept Grants. Con un valore si 150.000 euro ciascuna, queste sovvenzioni aiutano ricercatori e scienziati a colmare il divario tra ricerca e prime fasi della commercializzazione.

Questo schema di finanziamento, tuttavia, è aperto solamente a quei ricercatori che già in passato avevano usufruito di finanziamenti o borse di studio dell’ERC.

I beneficiari del Consiglio di Ricerca Europea possono utilizzare le sovvenzioni Proof o Concept in molteplici modi come, ad esempio, per verificare la fattibilità pratica delle loro teorie scientifiche o esplorare opportunità commerciali e dunque anche preparare domande di brevetto. Verranno promossi progetti in diversi campi: un modello bio-psicosociale per scoprire e comprendere i percorsi che portano gli adolescenti ad avere comportamenti dannosi per sé stessi o utilizzare il potere delle “bolle” per ottenere un trattamento più sostenibile delle acque reflue e un processo per aiutare i medici nella lettura e nall’analisi del DNA.

Mariya Gabriel, Commissaria per l’innovazione, la ricerca, la cultura e la gioventù, ha dichiarato: “Si è concluso un altro ciclo di sovvenzioni di ERC Proof of Concept finanziate da Orizzonte Europa. Questi sovvenzionamenti aiutano i beneficiari del CER a colmare il divario tra la ricerca di frontiera e il mercato, apportando vantaggi concreti all’industria in Europa e altrove”.

Un recente sondaggio ha dimostrato che i ricercatori a cui viene assegnato la Proof of Concept Grants sono sostanzialmente degli imprenditori. Metà di questi, infatti si è impegnata o si impegna in attività di “trasferimento” di competenze sotto un punto di vista imprenditoriale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*