Le tipologie di Casseforti

in ECONOMIA by

 Il desiderio di sicurezza è il motore che spinge la maggior parte delle persone a valutare seriamente l’acquisto di casseforti in riferimento ai propri beni. Si tratta di un assillo che può scattare prima di una vacanza di più giorni, ma anche in riferimento alla permanenza costante fuori casa per ragioni di lavoro o scelte di vita. L’acquisto della cassaforte è la barriera fisica più efficace per la protezione di valori, denaro e di altri oggetti a noi cari.

Una cassaforte permette di riparare i nostri preziosi dalle mani di possibili malintenzionati. Non solo: evita il pagamento di costi fissi legati alle cassette di sicurezza bancarie e offre l’ulteriore vantaggio di avere i nostri valori sempre a portata di mano ma protetti.

Capire meglio le differenze tra le varie tipologie di casseforti permette di compiere una scelta più attenta alle singole esigenze specifiche.

Cosa custodire in una cassaforte

La cassaforte si presta a custodire, come detto, una serie di bene preziosi, ma anche oggetti che possono avere un valore unicamente affettivo: contanti, gioielli, documenti di proprietà, titoli bancari, azioni, libretti, giusto per citare quelli più comuni, senza contare tutti gli oggetti-ricordo il cui valore affettivo, più che economico, non ha prezzo.

Sempre più persone, inoltre, avvertono la necessità di collocare in un luogo protetto memorie usb, tablet o interi computer, per mettere in sicurezza i dati in essi contenuti. Ovviamente, in tutti questi casi, occorre individuare una cassaforte idonea a contenerli.

Tipologie e caratteristiche delle casseforti

Le casseforti vengono proposte in varie tipologie per soddisfare le singole esigenze.

Casseforti a mobile leggere

È definita anche come security box, si tratta di una cassaforte a mobile leggera, un contenitore di sicurezza, realizzato in lamiera di un certo spessore senza conglomerati cementizi né altro tipo di difesa.

Solitamente viene nascosa all’interno di un mobile, ed è previsto un fissaggio grazie a fori presenti nella struttura con la funzione di ostacolare l’eventuale tentativo di asportazione. Si tratta comunque di prodotti resistenti a effrazioni di scarsa entità.

Casseforti a muro a incasso

La cassaforte a muro, che necessariamente va incassata, si inserisce all’interno di una parete da scegliere dopo attente valutazioni tecniche.

Sono considerate sistemi di difesa per valori medio-bassi (anche se questo dipende dalla robustezza della singola cassaforte ndr).

Cassaforte a mobile 

A livello di struttura, la cassaforte a mobile si caratterizza per un appoggio a terra, al pari di altri mobili, e per la sua realizzazione che prevede l’utilizzo di materiali robusti e ad alta resistenza, secondo i vari gradi di sicurezza. Si tratta quindi di un manufatto difficilmente spostabile e si può provvedere all’ancoraggio dello stesso al pavimento o alla parete.

Tra i vari modelli previsti sul mercato è bene scegliere, per la propria sicurezza, una cassaforte a mobile certificata in grado di offrire le dovute garanzie.

Cassaforte a due battenti 

Le casseforti a due battenti, di grande dimensione, consentono la protezione di cassette di sicurezza e oggetti voluminosi, per questo vengono scelte prevalentemente da istituti bancari, aziende o altri soggetti che necessitano della massima protezione.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*