Roma Misteri e Segreti di Alessia Perreca

in PODCAST by

Roma Misteri e segreti  è il programma che affronta i casi di cronaca nera romani, ma anche nazionali e internazionali. Un viaggio fatto di nomi, piste, sospetti e depistaggi. Alessia Perreca ripercorre molti dei cold case ancora irrisolti.

Alessia Perreca, 34 anni, giornalista professionista da sempre si è occupata di cronaca nera e giudiziaria. Dopo gli stage conseguiti all’Ansa, al Tg2 e Repubblica ha lavorato per il WebMagazine NotteCriminale e per CronacaRoma.

 

 

 

 

 

Roma Misteri e segreti – puntata del 13 giugno 2020

In una calda mattinata di Luglio, la capitale diviene protagonista di un altro fatto di cronaca nera. Nella villa, all’Olgiata, dei coniugi Pietro Mattei e della contessa Alberica Filo dalla Torre, fervono i preparativi per il decimo anniversario di matrimonio della coppia. Quel mercoledì 10 Luglio 1991 non sarà più una giornata di celebrazioni. La contessa viene uccisa. Iniziano le indagini: molte le piste seguite dagli inquirenti, diversi i sospettati. In vent’anni nessuna certezza sul nome e sul volto dell’assassino. Il delitto dell’Olgiata rischiava di finire nella lunga lista dei gialli italiani irrisolti.

 

Roma Misteri e segreti –  Puntata del 27 giugno 2020

Serena Mollicone doveva fare un esame dal dentista in un’ospedale a dieci chilometri da arce e poi avrebbe dovuto raggiungere la scuola, a Sora. Per la diciottenne doveva essere una giornata come tante altre.  Serena non farà più ritorno a casa. le sue ultime ore di vita restano avvolte nel mistero.molti i sospettati, innocenti arrestati. Una verità tanto cercata con coraggio dal papa, Guglielmo Mollicone, venuto a mancare un mese fa, la convinzione di una morte avvenuta all’interno della caserma dei carabinieri di arce.

 

Roma Misteri e segreti – Puntata del 4 luglio 2020

Antonella di Veroli ha 47 anni. È una donna sola, pochi amici e una gran lavoratrice. Carattere schifo. Una persona molto meticolosa. Scompare misteriosamente il 10 aprile 1994, dopo aver trascorso una giornata in compagnia di amici. L’ultima telefonata alla mamma ed un’amica. Le successive ore sono avvolte nel mistero. Sarà la mamma a lanciare l’allarme non vedendola arrivare in ufficio.
Che fine ha fatto Antonella? 48 ore dopo, il tragico epilogo..

 

 

Roma Misteri e segreti – Puntata del 11 Luglio 2020

Un delitto inspiegabile, una morte senza un movente, Marta Russo viene uccisa venerdi 9 maggio 1997, mentre passeggia con un’amica lungo i viali dell’Università la sapienza, a Roma. Un proiettile, forse partito, da lontano, la colpisce alla nuca. cinque giorni di agonia. poi il decesso. Una vicenda giudiziaria complessa, tante le ipotesi e le piste battute; diversi supertestimoni ascoltati, nessun movente e una pistola mai rinvenuta. Due gli unici imputati del delitto: Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro. Perche’ e’ stato uccisa Marta Russo?

 

Roma Misteri e segreti  – puntata del 18 luglio 2020

Un giallo divenuto negli anni un affaire. un clamore mediatico, una sconfitta per l’allora democrazia cristiana. un caso di cronaca nera che ha coinvolto diverse figure tra faccendieri, uomini della politica e del mondo dello spettacolo.

l’11 aprile del 1953 un uomo nota un cadavere sulla riva della spiaggia di Torvaianica. E’ il corpo, oramai privo di vita, di Wilma Montesi.  da quel giorno ha inizio un calvario fatto di indagini, depistaggi e diversi personaggi che entrano ed escono dalla scena del crimine. Cosa si cela dietro la morte di Wilma Montesi?

 

Roma misteri e segreti – Puntata del 25 luglio 2020

L’omicidio della dodicenne Annamaria Bracci

Una storia di altri tempi, un omicidio tra le borgate della capitale. siamo negli anni’50, l’Italia cercava di rialzarsi dopo il secondo conflitto mondiale. il boom economico era alle porte. Il quartiere primavalle diventa teatro di un delitto efferato: dell’omicidio della dodicenne Annamaria Bracci. una bambina cresciuta troppo in fretta.

E’ il 18 febbraio del 1950, quando Annamaria esce di casa per andare ad acquistare del carbone., senza pero’ far piu’ ritorno. Un colpevole per la polizia, ma non per il popolo di borgata, una giustizia, per Annarella, mai arrivata.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*