Il magazine della tua Città

Author

Domenico Cippitelli

Domenico Cippitelli has 74 articles published.

Sold Out per Marco Masini all’Auditorium.

in MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 17 Gennaio 2022

Con due anni di ritardo, causa pandemia, Marco Masini presenta il suo 30th Anniversary Tour, dove ripercorre la carriera iniziata nel 1990 con la pubblicazione di “Marco Masini”.

Ad accompagnarlo una band composta da Massimiliano Agati (batteria, percussioni e chitarra acustica), Alessandro Magnalasche (chitarra elettrica e acustica), Cesare Chiodo (chitarra acustica, basso e direzione musicale), Lapo Consortini (chitarra acustica e ideazioni sonore), Stefano Cerisoli (chitarra elettrica e acustica) e Antonio Iammarino (tastiere e pianoforte).

A seguire il Tour continuerà nella sua Firenze il 21,22 e 23 Gennaio ed a Torino il 27 Gennaio.

Di seguito la Set List del concerto di oggi:

  • Generation
  • Spostato di un secondo
  • Che giorno è
  • Il confronto
  • Io ti volevo
  • Disperato
  • Perché lo fai
  • Cenerentola innamorata
  • Signor Tenente
  • L’uomo volante
  • Medley – Le ragazze serie, Ti vorrei, Fuori di qui, Il niente, Malinconoia
  • Ci vorrebbe il mare
  • Caro babbo
  • Lasciami non mi lasciare
  • Medley – A cosa pensi, Cuccioli, E ti amo, Principessa, La libertà, Raccontami di te
  • Piccolo Chopin
  • T’innamorerai

BIS:

  • Bella stronza
  • Vaffanculo
  • Trent’anni

Vinicio Capossela e la sua BESTIALE COMEDÌA

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 28 Dicembre 2021

Articolo Ufficio Stampa Musica per Roma – Auditorium Parco della Musica

Vinicio Capossela torna all’Auditorium con Bestiale Comedìa, un concerto per celebrare i 700 anni della morte di Dante Alighieri.

Gli anniversari offrono l’occasione di misurare il tempo che passa e i mutamenti che porta, ma offrono anche l’opportunità di valutare il tempo che non è passato e ciò che è restato immutato, in modo da poterlo riscattare.

Quest’anno che ricorre il settecentesimo della morte di Dante Alighieri, è dunque parso naturale che Capossela, artista che da tempo orienta la sua ricerca alla riattualizzazione di figure e motivi antichi fuori delle ingiunzioni dell’attualità, abbia pensato un progetto che dal confronto con la Divina commedia tragga punti d’orientamento per una navigazione dantesca nel proprio repertorio.

Se quello di Dante è infatti un viaggio tra i morti per salvare i vivi, la Bestiale Comedìa vuol essere un itinerario nell’immaginazione musicale e letteraria per redimere il reale dallo smarrimento in cui sembra gettato.

Un cammino periglioso che acceso dall’Amore ha bisogno del soccorso della Poesia e di qualche guida sicura, che in questa impresa saranno due musicisti d’eccezione, una compagna picciola votata ai folli voli, il poliedrico Vincenzo Vasi e il virtuoso Raffaele Tiseo, che come Virgilio e Beatrice affiancheranno il cantautore-viator e gli conferiranno il coraggio necessario a confrontarsi con sé stesso oltre che con una delle opere più vaste, monumentali e magnifiche della storia della letteratura mondiale.

I musicisti che hanno accompagnato Vinicio Capossela:

  • Alberto De Grandis
  • Raffaele Tiseo
  • Giovannangelo De Gennaro
  • Vincenzo Vasi
  • Alessandro Stefana

Ha partecipato il Mago, Artista della Fuga, Ipnotizzatore di Polli, Spillatore di Piatti, Cattivo Ventriloquo, Lanciatore di Coltelli, Christopher Wonder.

La Scaletta della serata:

  • Loup garou
  • Nuove tentazioni di Sant’Antonio
  • Povero Cristo
  • (La faccia della Terra)
  • Ballata del carcere di Reading
  • Modì
  • Bestiario d’Amore
  • Brucia troia
  • Il gigante e il mago
  • Dimmi Tiresia
  • Nostos
  • Ultimo Amore
  • La nave sta arrivando
  • Nachecicì
  • Che Coss’è l’amor
  • La torre
  • Le sirene
  • Il testamento del porco
  • Non c’è disaccordo nel cielo
  • Paradiso dei calzini
  • Con una rosa
  • Lumaca
  • Uomo vivo
  • Orientis Partibus (festa asinara)
  • Ballo di San Vito
  • Ovunque proteggi

Volevo fare la Rockstar, la Cantantessa a Roma

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 27 Dicembre 2021

Articolo di Salvatore Orfino

L’ultimo album presentato  a settembre, da il titolo al tour della cantante siciliana  che è partito a fine ottobre e si concluderà l’otto gennaio . Un tour intensissimo che prevede venticinque concerti in Italia.

Nelle due tappe di Roma la cantante si esibisce accompagnata come di consueto, dal chitarrista Massimo Roccaforte e da due musicisti di eccezione : Marina Rei alla batteria e Max Gazzè al basso.

La prima parte del concerto è tutta dedicata all’ultimo album, Carmen Consoli suona la chitarra acustica e Massimo Roccaforte la chitarra elettrica.

L’artista siciliana in questi dieci nuovi brani, come è il suo solito, racconta e si racconta descrivendo momenti della sua vita che si intrecciano a contesti storici noti a tutti, che coinvolgono e ci rendono partecipi di queste storie. Nella canzone che da titolo all’album, quanto appena detto si concretizza, Carmen Consoli ci accompagna attraverso un racconto evocativo  che tra parole e sonorità ci fa diventare come dei spettatori che guardano un film. Immaginiamo lei a scuola all’ora della merenda, gli odori e i profumi che descrive, il caldo della Sicilia e poi Cosa Nostra, la guerra fredda, Wojtjla e il terremoto per riportarci all’attualità di quei giorni.

Con “Sta succedendo” l’amore irrompe con tutta la sua forza, un incitamento a lanciarsi e lasciarsi andare senza freni inibitori …e chiude il brano con questa meravigliosa suggestione “Dall’alto il cuore acceso di un vulcano è uno stupore intenso, straordinario”.

Un senso di malinconia ci pervade ascoltando “L’aquilone”, parla di un ragazzo che sapeva sognare ma che abbandona i suoi sogni facendo trascorrere il tempo, ma poi occorre riprendere il filo del discorso perché i ricordi ritornano alla mente.

“Se solo ci fermassimo a respirare col cuore” è la riflessione che ci invita a fare la “cantantessa” catanese con il brano “Una domenica al mare”, anche quando le cose non vanno bene “La vita è un giorno da ricordare / un anno in più nel bene e nel male”, è “una domenica al mare / un’alba nuova da respirare”.

Le carte dei tarocchi  nel brano “ Mago Magone” sono una metafora di certi politici o manager che promettono facili soluzioni e prodigi di ogni genere, in modo ironico la cantante affronta tematiche attuali.

Per “Le cose di sempre” l’artista sceglie delle ritmiche retrò anni cinquanta per parlare a suo figlio indicargli il valore delle cose, il rispetto della natura, del prossimo e delle idee “insegnarti a rispettare le idee, le debolezze altrui, le piante e le zanzare”. E poi si chiede: in questa enorme confusione come posso fare ad orientarti  se anche io non sono riuscita ad orientarmi? La risposta sta nelle piccole cose che abbiamo davanti a noi ma che non riusciamo a vederle.

“Qualcosa di me che non ti aspetti”  è un brano molto solare, si avverte una grande apertura solare nei ritornelli; perché c’è sempre una soluzione, un’altra chance.

Armonie numeriche”è la canzone che dedica al padre …”sei venuto a salutarmi” scrive la cantante, per raccontare il sogno dove il papà “con il sorriso di sempre” ritorna per farle alcune raccomandazioni come “impegno e coerenza”

“Imparare dagli alberi a camminare”  parla di paure e incubi . La canzone è stata scritta durante questo periodo di pandemia, quando tutta la natura sembrava riaffermare la propria forza, bisogna imparare dagli alberi a camminare è una canzone sul sentimento della paura più che sulla paura stessa, per andare oltre il quale bisognerebbe, appunto, “ricominciare, imparare dagli alberi a camminare”.

L’uomo nero” affronta tematiche che riguardano il sovranismo , la cantante esegue questo brano in modo ironico e sarcastico.

Il concerto ha avuto “tre atti” il primo come già scritto, sull’ultimo album, il secondo Gli Anni Mediamente Isterici, vede una Carmen Consoli più Rock, accompagnata alla batteria da Marina Rei, eseguono i brani più elettrici di Carmen, Il terzo ed ultimo atto ha come tema L’Amicizia, sul palco si aggiunge al basso Max Gazzè che insieme a Massimo Roccaforte e Marina Rei, formano una band affiatatissima.

SET LIST

  • Sta succedendo
  • L’aquilone
  • Una domenica al mare
  • Mago Magone
  • Le cose di sempre
  • Qualcosa di me che non ti aspetti
  • Armonie numeriche
  • Imparare dagli alberi a camminare
  • L’uomo nero
  • Volevo fare la rockstar
  • Seven nation army
  • Per niente stanca
  • Besame Giuda
  • Geisha
  • Fino all’ultimo
  • Donna che parla in fretta (Marina Rei)
  • Confusa e felice
  • Sentivo l’odore
  • Contessa miseria
  • Venere
  • Stranizza d’amuri
  • L’ultimo bacio
  • In bianco e nero
  • Blunotte
  • Fiori d’arancio
  • Orfeo
  • Parole di burro
  • A finestra
  • Quello che sento (BIS)

H.E.R. live a Roma

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 13 Dicembre 2021

La cantautrice e violinista H.E.R., si è esibita ieri presso il Teatro Studio Borgna, all’Auditorium Parco della Musica, accompagnata da Giulio Caneponi batteria/ sequenze, Vittorio Longobardi basso elettrico e Antonio Ragosta chitarre.

Vincitrice nel 2020 del premio VOCI PER LA LIBERTÁ / UNA CANZONE PER AMNESTY  e  MUSICULTURA   ( tra gli 8 finalisti ) con il brano IL MONDO NON CAMBIA MAI, ha allietato il pubblico accorso con la sua musica che spazia tra i più svariati generi.

La scaletta della serata:

  • Then
  • Save
  • Understand Me Now
  • Il Mondo Non Cambia Mai
  • Nel Mio Sogno
  • Roma
  • Voglio Essere Felice
  • Tentativo Zen
  • Che Vita è
  • Tragedina
  • Grandioso Amore
  • Il Nostro Mondo

TOSCA Morabeza in Teatro

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 5 Novembre 2021

Nel palco è rappresentato un immaginario salotto sudamericano, tanti sono gli oggetti a descrivere l’atmosfera di quei posti, e sullo sfondo la fa da protagonista un enorme albero della vita.

Il tutto ci riporta al termine Morabeza, parola creola di significato esteso, ma riconducibile ad un mix tra saudade e alegria.

Il concerto si apre con Tosca che da perfetta padrona di casa offre da bere ai suoi ospiti, Giovanna Famulari, violoncello, pianoforte e voce, Massimo De Lorenzi, chitarra classica, Elisabetta Pasquale, contrabbasso e voce, Luca Scorziello, batteria e percussioni, e Fabia Salvucci, percussioni e voce.

Poi si adagia sul divano ed inizia a cantare “La mia Casa“, che parla di un focolare domestico che una donna ricorda ancora pieno dei profumi e dei ricordi di una persona cara che non c’è più.

Di seguito alcuni dei brani presentati:

  • La Mia Casa
  • Ibrahim
  • La Bocca sul Cuore
  • Via Etnea
  • Serenata
  • Piazza Grande
  • Giuramento
  • Vai Saudade
  • Um a Zero
  • Mio Canarino
  • Cosmonauta da appartamento
  • Magnana
  • Volver
  • Train de Vie
  • Melache Meluche
  • Rumenya Rumenya
  • Morabeza
  • Costance
  • Alfonsina y el Mar
  • Ahwak
  • Libertà
  • Ho amato Tutto
  • Voodoo Rendez Vous

“UN ETERNO INUTILE PRESENTE” è il nuovo singolo di SALE.

in COMUNICATI STAMPA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

ESCE OGGI 5 NOVEMBRE IL SINGOLO “UN ETERNO INUTILE PRESENTE” 

IL 9 NOVEMBRE FUORI IL VIDEO OMONIMO

IL 17 NOVEMBRE SALE “LIVE AL WISHLIST” PER LA PRESENTAZIONE 

DELL’ALBUM CHE USCIRA’ IL 26 NOVEMBRE

­­­­­­­Venerdì 5 novembre 2021 esce “Un eterno inutile presente” il primo singolo e title track del secondo album di SALE il giovane cantautore romano vincitore di LAZIOsound, alla sua seconda prova dopo l’ottimo esordio con l’album “L’innocenza dentro te”.Con “Un eterno inutile presente” SALE continua il suo percorso artistico che attinge alla tradizione della canzone d’autore italiana, unita alla passione per il rock inglese e a sonorità elettroniche, evolvendo un’impostazione ricca di originalità. I testi raccontano le sensazioni, le incertezze, la voglia di cambiamento: “Viviamo un eterno presente perché non abbiamo quasi più memoria del passato e non riusciamo a immaginare un futuro”. Nel brano troviamo i musicisti che da anni lo affiancano in studio e nei concerti: la coppia ritmica formata dal potente basso di Martina Bertini e la batteria di Filippo Schininà, Seby Burgio al piano e tastiere, la violinista Erica Scherl, la violoncellista Giovanna Famulari. La produzione artistica è del multistrumentista e compositore Stefano Saletti. “Un eterno inutile presente”  è una produzione di Ikona Concerti e dell’etichetta discografica indipendente Materiali Sonori (che ne cura anche la distribuzione digitale e fisica), realizzata nell’ambito del programma LAZIOSound di GenerAzioni Giovani e finanziata dalle Politiche Giovanili della Regione Lazio e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la Gioventù.  L’intero album uscirà venerdì 26 novembre 2021 su tutte le piattaforme digitali e nei negozi e verrà presentato il 17 novembre alle ore 21.30 in anteprima assoluta dal vivo al Wishlist di Roma. Opening act: Marziana­­.


­­­­

­­­­BIO. Multistrumentista, 23 anni, SALE (nella vita Eugenio Saletti) suona chitarre, basso, piano, tastiere. Il suo precedente disco “L’innocenza dentro me” (pubblicato nel 2019 da Materiali Sonori) era entrato nella cinquina dei finalisti delle Targhe Tenco 2019 come miglior esordio discografico. Nello stesso anno, SALE è stato anche finalista al Premio Bindi e al Premio De André. Giovanissimo, prende parte come attore e cantante al film tv per Rai Uno “Un matrimonio” diretto da Pupi Avati (2013), eseguendo diversi brani in scena e nella colonna sonora. Canta i brani della colonna sonora della miniserie tv “Mister Ignis. L’operaio che fondò un impero” andata in onda sempre su Rai Uno nel 2014. Dal 2015 partecipa attivamente al progetto internazionale della comunità di San Patrignano WeFree, effettuando dei laboratori di musica d’insieme realizzati nella sede della comunità.  Dal 2015 è chitarrista e cantante della formazione Caracas, gruppo fondato da Valerio Corzani e Stefano Saletti. Nel 2016 ha collaborato con la Banda Ikona, il gruppo di musica mediterranea diretto da Stefano Saletti, partecipando al tour di presentazione del nuovo disco “Soundcity”. Nel 2017 partecipa alla realizzazione del CD “Ghost Tracks” di Caracas (Materiali sonori), nei quali canta due brani, esibendosi in diversi festival nazionali e internazionali. E’ ideatore e conduttore radiofonico del programma “Music On” per la Web Radio – “Radio Rossellini”. Nel 2020 si è diplomato nella sezione “canzone” dell’Officina Pasolini, il laboratorio di Alta Formazione artistica, diretto da Tosca.

La Sacerdotessa del Rock sulla Nuvola

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 10 Ottobre 2021

Nell’ambito della manifestazione RIEMERGERE, alla Nuvola di Fuksas, si è esibita con il tutto esaurito Patti Smith, la Sacerdotessa del Rock.

Accompagnata dai Figli JESSE PARIS SMITH (piano) JACKSON SMITH (chitarra) e dal fedelissimo TONY SHANAHAN (basso e tastiere), ha ripercorso i quasi 50 anni di carriera allietando il pubblico accorso.

Di seguito la scaletta dei brani presentati:

  • Grateful
  • Redondo Beach
  • My Blakean Year
  • Ghost Dance
  • Dancing Barefoot
  • Blame It On the Sun
  • Beneath the Southern Cross
  • Wing
  • Peaceable Kingdom
  • Because the Night
  • One Too Many Mornings
  • Pissing in a River
  • Gloria

BIS

  • People Have the Power

RECORDIS – Mostra personale di fotografia della Visual Artist New Fluxus Ilaria Pisciottani a cura di Valeria Cirone

in COMUNICATI STAMPA/CULTURA/PHOTOGALLERY by

Esposizione dal 28 al 31 Ottobre 2021
Palazzo Velli Expo
Piazza di S. Egidio, 10 Roma

Inaugurazione 30 Ottobre ore 17.00
Con evento performance “Cuore puro” con l’attrice e influencer sostenibile Mariella Sapienza

Ospite d’onore della serata anche l’artista Vito Bongiorno

Copyright © 2021 Vito Bongiorno

La mostra partecipa alla Rome art week (RAW 2021) manifestazione annuale, che vuole mettere in risalto l’arte contemporanea in tutte le sue forme nella città Eterna, mostrare l’antico che convive con il contemporaneo e indagare nuovi aspetti e volti che la città di Roma può offrire.

Ilaria Pisciottani, ci conduce in un viaggio personale, di scandalosa intimità, ma al tempo stesso comune e collettiva, attraverso segni, tracce, simboli ed emozioni che ci riportano alla dimensione più profonda del nostro Io.

Ilaria Pisciottani

“… sono dove la luce osteggia le tenebre, luce che non do mai per scontata, lasciandomi spronare a (ri)trovare un cuore puro.”

La mostra a cura di Valeria Cirone, indaga attraverso lo sguardo introspettivo della fotografa il tema della memoria dei ricordi. Intrecci tra quella individuale e quella collettiva, percezioni sensoriali ad essa legate, effetti che produce sulla coscienza e sulla conoscenza.
La memoria, intimo scrigno di ciascun essere umano, luogo ideale di selezione e archiviazione di frammenti di vita.

Valeria Cirone

Contenitore dell’insieme dei ricordi.
Non è un concetto di memoria, ma la capacità di conservare traccia più o meno completa degli stimoli esterni derivanti dall’esperienza e di rievocarli quando essi sono oramai cessati, riconoscendoli come stati di coscienza trascorsi.

La natura stessa della memoria si presenta come un campo di forze in cui i ricordi sono circoscritti dall’oblio. Un processo di selezione, taglio, sezionamento delle esperienze vissute; un gioco di forze da cui scaturisce la soggettività, connettendo i concetti fondamentali di “identità”, “tempo” e “coscienza”.

Copyright © 2021 Ilaria Pisciottani

“Il proprio tempo” così negato al mondo contemporaneo così veloce e frenetico nei suoi vettori spazio-temporali, negato alla riflessione, negato alla conoscenza, imprigionando la libertà dello sguardo da facili stereotipi in uno schema di semplicità costituito da dimenticanza se non dall’oblio stesso.

Identità, tempo, memoria, s’intrecciano acquistando una propria dimensione intimistica in cui il passato si mescola con il presente attraverso continui rimandi che divengono monito per azioni future, diventando la cifra ideologica del lavoro della Pisciottani.

Copyright © 2021 Vito Bongiorno

L’ingresso alla mostra è libero, rimane comunque contingentato, con obbligo di mascherina ed igienizzazione delle mani, come da obblighi di legge.

Orari esposizione dal 28 al 31 ottobre 2021
dalle ore 11.30 alle 19.00

Maker Faire Rome – European Edition 2021

in COMUNICATI STAMPA/CULTURA/MUSICA by
© Francesco Casarin

Maker Music

NAIP, Max Casacci, La Rappresentante di Lista, ICE One, Rap Roulette:

tutto pronto per Maker Music 2021
Dall’8 al 10 ottobre 2021 presso l’area del Gazometro Ostiense e online

Dall’8 al 10 ottobre 2021, la Maker Faire Rome – The European Edition 2021 diventa punto di riferimento del making della musica internazionale con Maker Music, direttore artistico Andrea Lai: una tre giorni al Gazometro di Roma che, con sessioni online e inedite performance in presenza, porterà a musicisti, addetti ai lavori, curiosi e appassionati le nuove frontiere del “fare musica” con alcuni ospiti d’eccezione che tra talk, podcast, showcase e performance presenteranno la loro esperienza.

Foto di Silvia Pastore


NAIP, che ha portato la tecnologia all’attenzione del grande pubblico grazie a XFactor, posizionandosi di fatto tra i personaggi più originali della scorsa stagione; Max Casacci, che ha fatto dell’innovazione e della ricerca il suo marchio inconfondibile proponendo a settembre 2021 un capolavoro di intelligenza sonora e sperimentazione con Earthphonia dove i suoni della natura, i rumori, i versi degli animali, gli schiocchi delle radici vengono trasformati in vere e proprie sinfonie senza l’utilizzo di strumenti musicali; La Rappresentante di Lista, band queer dai contorni sfocati; Ciro Buccoleri di Thaurus, management di Sfera Ebbasta, Elettra Lamborghini, di Gué Pequeno e di molti di altri artisti, “errore di sistema” che ha portato a un cambiamento radicale dell’industria musicale; Davide D’Atri di Soudreef, che ha proposto un’alternativa di gestione; Porca Pizza, artista americano, puro maker della musica; e poi ancora Frenetik, produttore di Achille Lauro, membro della band live di Salmo e produttore del team di Emma Marrone a X-Factor; ICE ONE, Clementino, ENSI…

Foto di Valentina Procopio

Sono questi alcuni degli ospiti che si alterneranno tra virtuale e palcoscenico live per offrire e confrontarsi pubblicamente con visioni, pratiche, nuove vie e possibili mondi in cui tecnologia e musica si incontrano creando innovazione e disegnando nuovi orizzonti. Fino al 10 ottobre, all’interno di Maker Faire Rome – The European Edition 2021, Maker Music offre così un viaggio nel making contemporaneo, con talk moderati da TLON e un tema su tutti: errare, come sbagliare, ed errare come cercare nuove direzioni. L’errore demonizzato, ma protagonista di musei (a Los Angeles esiste il Museum of Failure) diventa così cuore della
sperimentazione e argomento intorno al quale ruoteranno tutti gli incontri. Così come le attese Cubo Session, gli show esclusivi che al Gazomentro vedranno protagonisti NAIP (8 ottobre ore 16.00), LRDL (9 ottobre ore 16.00) e Max Casacci (10 ottobre ore 16.00): un’unione errante di musica e immagini in cui il videomapping accompagnerà le sonorità degli artisti, all’interno di un cubo 4×4. “Le Cubo Sessions” spiega il direttore artistico di Maker Music, Andrea Lai “sono l’incontro fra le arti nella ricerca di un linguaggio condiviso. Ricerca complessa, fatta di tentativi ed errori. Il Cubo (una struttura di 4 metri fatta di schermi semitrasparenti grazie ai quali le immagini proiettate e gli artisti che performano dentro al cubo sono visibili e fusi) è il playground, il campo in cui la video crew Studio Clichè e i musicisti NAIP, La Rappresentante di Lista e Max Casacci (Subsonica) si incontrano, non per trovare un territorio comune, ma per scoprire un nuovo territorio”.

Foto di Silvia Pastore

Musicista, giornalista, innovatore, dj, consulente discografico e designer di intrattenimento, Andrea Lai è stato protagonista dell’innovazione musicale italiana ed europea dagli anni Novanta a oggi. Impegnato nel racconto e nella proposta di nuove visioni della contemporaneità attraverso musica e arti integrate, disegna progetti di cultura contemporanea. È curatore della sezione musica di Maker Faire, consulente musicale di LAZIOsound per la Regione Lazio, Direttore artistico di Star Walks, serie di live e interviste prodotta dal Paco Archeologico del Colosseo con artisti come Maneskin, Daniele Silvestri e Zen Circus. Per il Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale ha ideato e curato la direzione artistica di Music For Uncertain Time con Francesca Michielin, Vasco Brondi, Fiorella Mannoia, Clementino e La Rappresentante di Lista. Per l’Alternanza Scuola Lavoro del Museo MAXXI ha curato la direzione artistica del progetto di sound design dedicato all’architettura di Zaha Hadid. Maker Faire Rome – The European Edition 2021 – nona edizione è la più importante manifestazione in Europa dedicata alla creatività e all’innovazione tecnologica, promossa e
organizzata della Camera di Commercio di Roma attraverso la sua Azienda Speciale InnovaCamera, che si svolgerà in presenza e online dall’8 al 11 ottobre 2021.

Ingresso contingentato con obbligo di Green Pass.

PATTI SMITH Live alla Nuvola

in COMUNICATI STAMPA/CULTURA/MUSICA by

EUR Culture per Roma
RIEMERGERE
I edizione
15 settembre 2021 – 29 giugno 2022

presenta

PATTI SMITH

in concerto
accompagnata sul palco da
TONY SHANAHAN (basso e tastiere), JACKSON SMITH (chitarra)
e JESSE PARIS SMITH (piano)

domenica 10 ottobre 2021
ROMA – LA NUVOLA
Viale Asia, 40-44
apertura porte ore 20.00
inizio concerto ore 21.00

Biglietti:
galleria: 30 euro + prevendita
poltrona: 50 euro + prevendita
poltronissima: 80 euro + prevendita

Prevendite:
https://www.ticketone.it/artist/patti-smith/

Vera icona del rock vivente, la “sacerdotessa” del rock, nella sua carriera di oltre quaranta anni ha attraversato il punk diventandone l’icona, analizzato il mondo
in tutte le sue forme d’arte, attraverso la musica, la fotografia, la poesia, i romanzi, la pittura e la scultura, lasciando un segno indelebile in ogni sua espressione. Amata, discussa, potente ed idealista, Patti Smith è un vero e proprio mito del rock per tutte le generazioni e, senza dubbio alcuno, tra gli artisti più influenti di sempre

Cantante, cantautrice e poetessa, Patricia Lee Smith, in arte Patti Smith, è nata il 30 dicembre 1946 a Chicago, Illinois. Nel 1950 si trasferisce con la famiglia a Philadelphia e poi nel New Jersey. La maggiore di quattro figli, Patti Smith è sempre stata una bambina alta, allampanata, malaticcia, con un occhio sinistro pigro. Comportamenti timidi che mai avrebbero fatto pensare che Patti avrebbe potuto trasformarsi nella rockstar innovativa che sarebbe poi diventata. Tuttavia, Patti racconta di aver sempre saputo di essere destinata alla grandezza. “Quando ero una ragazzina, ho sempre saputo che avevo qualcosa di speciale dentro di me. Voglio dire, non ero attraente, non ero molto comunicativa, non ero molto intelligente, almeno a scuola. Non ero nulla di tutto ciò, e non ho mai dimostrato al mondo che ero qualcosa di speciale, ma ho avuto questa enorme speranza per tutto il tempo ed è questo lo spirito che mi mantenuto forte…ero una bambina felice perché avevo la sensazione che sarei andata oltre il mio corpo fisico…” dichiara Patti Smith.
Erano gli anni ’60 quando la giovanissima Patti Smith, poco più che ventenne, si trasferisce nella vibrante New York per trovare la sua strada. Il resto è storia: dalla chiacchierata relazione con il fotografo Robert Mapplethorpe fino alle primissime esibizioni nello storico CBGB’s, senza tralasciare il contratto con la Arista e la pubblicazione di “Horses”, uno dei migliori album della storia del rock.
Patti Smith si è conquistata di diritto un posto nell’olimpo delle leggende del rock.
Senza dubbio tra gli artisti più influenti di sempre, cantautrice e poetessa di enorme talento, Patti viene spesso citata da illustri colleghi come grande fonte di ispirazione, da Michael Stipe (R.E.M.) a Morrissey e Johnny Marr (The Smiths), da Madonna agli U2 a molti altri, al punto da presenziare alla cerimonia del Nobel per la letteratura al posto di Bob Dylan, per suo espresso desiderio.
Brani come “People Have The Power”, “Gloria” (cover del brano dei Them di Van Morrison), “Dancing Barefoot” e “Because The Night” (scritta insieme a Bruce Springsteen) sono vere e proprie pietre miliari della musica e dell’immaginario collettivo.

Il concerto di Patti Smith è il quarto appuntamento di Riemergere – lo straordinario programma di eventi ideato da EUR Culture per Roma e realizzato da EUR S.p.A. con la direzione artistica di Oscar Pizzo, che fino al 29 giugno 2022 presenta oltre 100 eventi artistico-culturali con più di 600 tra artisti ed esponenti della cultura per quasi 10 mesi di appuntamenti fra la Nuvola di Massimiliano Fuksas, il Palazzo dei Congressi e l’intero quartiere EUR.

1 2 3 8
Domenico Cippitelli
Go to Top
× How can I help you?