Il magazine della tua Città

Category archive

CINEMA - page 2

Premiere del film “La ballata dei gusci infranti” – Red Carpet

in CINEMA/CULTURA/PHOTOGALLERY by

Roma, 21 Marzo 2022

Lunedì 21 marzo European Affairs ha presenziato la prèmiere serale all’UCI Cinemas Porta di Roma del film “La Ballata dei Gusci Infranti”, diretto Federica Biondi e ispirato al sisma nel Centro Italia del 2016 con Caterina Shulha, Simone Riccioni, Paola Lavini, Miloud Benamara, Barbara Enrichi, Samuele Sbrighi, e con la partecipazione di Lina Sastri e Giorgio Colangeli.

Sul Red Carpet molti ospiti oltre ai protagonisti sopra citati per i quali vi rimandiamo alla nostra galleria fotografica.

Il film, che uscirà nelle sale italiane dal 31 marzo, narra quattro storie ambientate ai piedi dei Sibillini, nel cuore dell’Italia, dove vivono quattro famiglie legate ad un destino comune. Al centro del racconto Jacopo (Samuele Sbrighi), che vive in mezzo alla natura e la attraversa sempre a piedi, cita Dante e conosce tutti, pur restando ai margini. Si fa amico un giovane parroco africano (Miloud Mourad Benamara) appena arrivato a gestire una piccola parrocchia. Jacopo è il figlio di Alba (Lina Sastri) e Dante (Giorgio Colangeli), attrice lei e drammaturgo lui. Ritiratisi in una casa isolata sull Appennino marchigiano, i due artisti dedicheranno alla comunità che li ha accolti ormai da anni il loro ultimo spettacolo, una rielaborazione del Paradiso di Dante Alighieri. A pochi chilometri di distanza, proprio a ridosso dei Sibillini, c è la fattoria di Lucia (Paola Lavini) che si ritrova all’improvviso a condurre l azienda da sola, abbandonata dal marito, attratto da una vita più facile. Tenterà di aiutarla Jacopo, con cui Lucia baratta spesso del formaggio per un pugno di noci, e insieme sapranno riorganizzare la fattoria. In un borgo vicino, abitano David (Simone Riccioni) ed Elisabetta (Caterina Shulha) che vivono l’attesa del primogenito tra la paura del futuro e le prime scosse di terremoto. E un giorno, all’improvviso, ogni desiderio di futuro, ogni progetto, ogni intenzione s’infrange contro il terremoto. “La Ballata dei gusci infranti” narra la fragilità della vita e la forza del senso di appartenenza. Il film è un’antologia di storie di un territorio. Ogni personaggio ha il proprio dolore e i propri misteri che emergono come polvere dalle macerie, gli schemi saltano, gli assetti cambiano ma nella nuova dimensione in cui verranno tutti catapultati sapranno trovare un motivo per guardare avanti.

La Ballata dei Gusci Infranti, nelle sale dal 31 Marzo.

in CINEMA/CULTURA/PHOTOGALLERY by

Roma, 21 Marzo 2021

Oggi è stato presentato alla Casa del Cinema di Roma “La Ballata dei Gusci Infranti”, film di Federica Biondi prodotto da Linfa Crowd 2.0 e Muvlab ispirato al sisma nel Centro Italia del 2016 con Caterina Shulha, Simone Riccioni, Paola Lavini, Miloud Benamara, Barbara Enrichi, Samuele Sbrighi, e con la partecipazione di Lina Sastri e Giorgio Colangeli. 

Il film, che uscirà nelle sale italiane dal 31 marzo, narra quattro storie ambientate ai piedi dei Sibillini, nel cuore dell’Italia, dove vivono quattro famiglie legate ad un destino comune. Al centro del racconto Jacopo (Samuele Sbrighi), che vive in mezzo alla natura e la attraversa sempre a piedi, cita Dante e conosce tutti, pur restando ai margini. Si fa amico un giovane parroco africano (Miloud Mourad Benamara) appena arrivato a gestire una piccola parrocchia. Jacopo è il figlio di Alba (Lina Sastri) e Dante (Giorgio Colangeli), attrice lei e drammaturgo lui. Ritiratisi in una casa isolata sull Appennino marchigiano, i due artisti dedicheranno alla comunità che li ha accolti ormai da anni il loro ultimo spettacolo, una rielaborazione del Paradiso di Dante Alighieri. A pochi chilometri di distanza, proprio a ridosso dei Sibillini, c è la fattoria di Lucia (Paola Lavini) che si ritrova all’improvviso a condurre l azienda da sola, abbandonata dal marito, attratto da una vita più facile. Tenterà di aiutarla Jacopo, con cui Lucia baratta spesso del formaggio per un pugno di noci, e insieme sapranno riorganizzare la fattoria. In un borgo vicino, abitano David (Simone Riccioni) ed Elisabetta (Caterina Shulha) che vivono l’attesa del primogenito tra la paura del futuro e le prime scosse di terremoto. E un giorno, all’improvviso, ogni desiderio di futuro, ogni progetto, ogni intenzione s’infrange contro il terremoto. “La Ballata dei gusci infranti” narra la fragilità della vita e la forza del senso di appartenenza. Il film è un’antologia di storie di un territorio. Ogni personaggio ha il proprio dolore e i propri misteri che emergono come polvere dalle macerie, gli schemi saltano, gli assetti cambiano ma nella nuova dimensione in cui verranno tutti catapultati sapranno trovare un motivo per guardare avanti.

Domani 22 Marzo, esce il brano La Ballata dei Gusci Infranti di Random, autore della colonna sonora.

Belfast: il ritorno alle origini di Kenneth Branagh

in CINEMA by

Una pellicola in bianco e nero imperniata da una forte nostalgia, ci mostra attraverso gli occhi di un bambino di nove anni la grigia realtà della guerra tra protestanti e cattolici.

Il 24 Febbraio 2022 è uscito nelle sale italiane il film “Belfast”, scritto e diretto da Kenneth Branagh. Il film è ambientato negli anni ’60 in Irlanda del Nord, il periodo dei Troubles, la guerra a bassa intensità che si è  svolta tra la fine degli anni sessanta e la fine degli anni novanta.

È un’opera semi-autobiografica che parla della vita di una famiglia protestante dell’Ulster, dal punto di vista di un bambino di 9 anni. Nell’agosto del 1969 a Belfast, le rivolte arrivano nella strada ove abita Buddy, il nostro protagonista. Un gruppo di lealisti protestanti attacca le case dei cattolici e gli abitanti della strada decidono di allestire una barricata per poter prevenire ulteriori conflitti. La famiglia di Buddy si tiene alla larga dai conflitti e non cede alle lusinghe dei violenti.

Keep Reading

Belle: annunciata la data di uscita nelle sale

in CINEMA by

Anime Factory, etichetta di proprietà di Koch Media, in collaborazione con I Wonder Pictures sono liete di annunciare la data d’uscita di Belle di Mamoru Hosoda, il tanto atteso anime del maestro dell’animazione giapponese.  Il film uscirà il prossimo 17 marzo del 2022 nelle sale cinematografiche.

Dopo la standing ovation all’ultimo Festival di Cannes e la partecipazione ad Alice nella Città durante l’ultima edizione della Festa del Cinema di Roma, l’attesa per Belle sta finalmente per terminare.

Keep Reading

Esce il trailer di “Senza Fine”, il film di Elisa Fuksas al cinema dal 24 febbraio 2022.

in CINEMA by

Esce il trailer di “Senza Fine”, il film di Elisa Fuksas al cinema dal 24 febbraio 2022.
Manca poco alla produzione nelle sale del film “SENZA FINE” di Elisa Fuksas con Ornella Vanoni con Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.
Dopo l’anteprima mondiale alle Giornate degli Autori, nell’ambito della 78a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, “Senza Fine” di Elisa Fuksas con Ornella Vanoni arriva in sala con I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection dal 24 febbraio 2022 con anteprime selezionate lunedì 21, martedì 22 e mercoledì 23.
Un film che racconta la straordinaria vita di una delle artiste più amate della musica italiana. Un hotel termale degli anni ’40, assolutamente fuori dal tempo. Il luogo perfetto per raccontare una storia Senza fine, quella della vita di Ornella Vanoni, che si svela alla regista Elisa Fuksas senza risparmiarsi. Una donna, un’artista, una forza della natura raccontata tra le mura di questo suggestivo set anche da alcuni amici musicisti come Vinicio Capossela, Samuele Bersani, Paolo Fresu e la sua inseparabile tromba.
Tra un massaggio e una sauna, le memorie si fanno tangibili e il futuro assume la forma dell’eternità.
Elisa Fuksas, regista e scrittrice, si è cimentata in un’impresa impossibile: raccontare una delle più grandi artiste della scena musicale italiana, un pezzo di storia della cultura del nostro paese. E come raccontarla lo ha spiegato lei stessa:
«Io: Che significa fare un film su di te? Lei: Un film sulla mia vita; fino a un certo punto è reale poi è irreale. È come una fiaba, è bello finire la vita in una fiaba».
Prodotto da Moreno Zani e Malcom Pagani per Tenderstories, Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, società del gruppo Fremantle, e da Indiana Production, Senza Fine è scritto da Elisa Fuksas e Monica Rametta.

WILL SMITH AL CINEMA CON “UNA FAMIGLIA VINCENTE – KING RICHARD”

in CINEMA by

Basato su una storia vera che ispirerà il mondo, “Una famiglia vincente – King Richard” della Warner Bros. Pictures ripercorre la vita di Richard Williams, un padre imperterrito che ha contribuito a formare due delle atlete più dotate di tutti i tempi, che hanno cambiato lo sport del tennis per sempre. Il due volte candidato all’Oscar® Will Smith (“Ali”, “La ricerca della felicità”, “Bad Boys for Life”) interpreta Richard, sotto la direzione di Reinaldo Marcus Green (“Monsters and Men”).

Spinto da una chiara visione del loro futuro, e utilizzando metodi non convenzionali, Richard ha un piano che porterà Venus e Serena Williams dalle strade di Compton in California agli scenari internazionali, come icone leggendarie. Il film profondamente toccante, mostra il potere della famiglia, della perseveranza e dell’incrollabile convinzione come mezzi per raggiungere l’impossibile e avere un impatto sul mondo.

Aunjanue Ellis (“Se la strada potesse parlare”, “Quantico” in TV”) interpreta la mamma delle ragazze, Oracene “Brandi” Williams; Saniyaa Sidney (“Il diritto di contare”, “Barriere”) interpreta Venus Williams; Demi Singleton (“Godfather of Harlem” in TV) interpreta Serena Williams, con Tony Goldwyn (la serie “Divergent”, “Scandal” in TV) nei panni dell’allenatore Paul Cohen e Jon Bernthal (l’imminente “I molti santi di Newark”, “Le Mans ’66 – La grande sfida”) in quelli dell’allenatore Rick Macci. Fanno parte del cast anche Andy Bean (“IT – Capitolo due”), Kevin Dunn (i film di “Transformers”, “Veep – Vicepresidente Incompetente” della HBO) e Craig Tate (“Greyhound: Il nemico invisibile”).

Green ha diretto “Una famiglia vincente – King Richard” da una sceneggiatura scritta da Zach Baylin. I produttori sono Tim White e Trevor White sotto la loro bandiera di Star Thrower Entertainment, e Will Smith con la sua Westbrook. I produttori esecutivi del film sono Isha Price, Serena Williams, Venus Williams, James Lassiter, Jada Pinkett Smith, Adam Merims, Lynn Harris, Allan Mandelbaum, Jon Mone e Peter Dodd.

La squadra creativa che ha lavorato dietro le quinte comprende il direttore della fotografia premio Oscar® Robert Elswit (“Il petroliere”), gli scenografi Wynn Thomas (“Da 5 Bloods – Come fratelli”, “Il diritto di contare”) e William Arnold (“Il coraggio della verità – The Hate U Give”), la montatrice nominata all’Oscar® Pamela Martin (“The Fighter”) e la costumista due volte nominata all’Oscar® Sharen Davis (“Dreamgirls”, “Ray”). Musiche ad opera del compositore candidato all’Oscar® Kris Bowers (“Space Jam: New Legends”, “A Concerto is a Conversation”).

Presentato il Premio Roberto Rossellini

in CINEMA/CONFERENZA STAMPA/CULTURA by

Roma, 15 Ottobre 2021

Questa mattina alle ore 10:00 presso lo Spazio Regione Lazio Roma Film Commission, è stato presentato il Premio Roberto Rossellini, alla presenza di Renzo Rossellini e del Direttore Artistico Roberto Petrocchi.

Una presentazione a tratti divertente, a tratti commovente, dove comune denominatore sono stati l’amore e la passione per il cinema.

Roberto Rossellini non è stato solo importante per il cinema italiano ma per l’Italia intera – tiene a precisare il figlio Renzo – dato che grazie ai suoi film, che hanno avuto grande successo negli Stati Uniti, (primo fra tutti “Roma città aperta) il mondo ha potuto capire che l’Italia, seppur alleata della Germania nazista, era per gran parte antifascista.

Delizioso l’intervento di Roberto Girometti (direttore della fotografia e regista) che ha raccontato della sua intervista – con imprevisto – a Salvador Allende.

In seconda battuta, Girometti ha raccontato poi della sua esperienza con i ragazzi delle scuole, mostrando una passione sconfinata per il suo mestiere, fatto di e per il cinema, e per i giovani.

Il Premio Roberto Rossellini, come spiega il Direttore Artistico del Roma Film Corto International Festival, Roberto Petrocchi, vanta collaborazioni eccellenti, come quella con l’Istituto di Cultura di New York, di Los Angeles e di Pechino, oltre quella della SIAE, che ha offerto sostegno ed ha contribuito come sponsor.

Nelle parole di Petrocchi anche la speranza che, date le ottime premesse, il premio finalmente possa non solo rinascere, ma continuare a vivere senza interruzioni.

IL CINEMA IN PIAZZA

in CINEMA/CULTURA by

Il programma da mercoledì 23 domenica 27 giugno 2021

Mercoledì 23 giugno

ore 21.15 – Parco di Monte Ciocci (Valle Aurelia)

SILVANO AGOSTI e NICOLA PIOVANI

presentano “N.P. – Il Segreto” di Silvano Agosti (1971, 95 min)

Modera Laura Delli Colli

Giovedì 24 giugno

ore 21.15 – piazza San Cosimato (Trastevere)

SERGIO RUBINI, ROCCO PAPALEO, GENO DIANA

CARLA CAVALLUZZI e ANGELO PASQUINI

presentano “Il grande Spirito” di Sergio Rubini (2019, 113 min)

Modera Fabio Ferzetti

Venerdì 25 giugno

ore  19.30 – piazza San Cosimato (Trastevere)

Consegna Premio Talento & Tenacia

A seguire

VINCENZO MARRA

presenta “La volta buona” di Vincenzo Marra (2019, 95 min)

Modera Fulvia Caprara

Domenica 27 giugno

ore 21.15 – piazza San Cosimato (Trastevere)

Cast e troupe presentano “Saturno Contro” di Ferzan Ozpetek (2007, 110 min)

In collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale

***

Ingresso libero fino a esaurimento posti

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: https://www.prenotaunposto.it/ilcinemainpiazza/

C

Prosegue la programmazione della settima edizione de “Il Cinema in Piazza”, la rassegna curata dall’Associazione Piccolo America chefino al 1 agosto anima tre spazi della Capitale (piazza San Cosimato a Trastevere, il parco della Cervelletta a Tor Sapienza e  Parco di Monte Ciocci a Valle Aurelia) con proiezioni e incontri gratuiti, per esplorare il mondo del cinema sotto il cielo stellato di Roma.

Mercoledì 23 giugno il Parco di Monte Ciocci accoglie il regista Silvano Agosti e il compositore Nicola Piovani, che presentano “N.P. – Il Segreto” di Silvano Agosti (1971, 95 min): un film di fantascienza dagli importanti spunti sociologici e di riflessione. L’incontro è moderato da Laura Delli Colli, Presidente Fondazione Cinema per Roma.

A Trastevere sarà invece proiettato “Bella e Perduta” di Pietro Marcello (2015, 87 minuti): dalle viscere del Vesuvio, Pulcinella viene inviato nella Campania dei giorni nostri per esaudire le ultime volontà del pastore Tommaso: mettere in salvo un giovane bufalo di nome Sarchiapone. La Cervelletta invece ospita “Piovono Pietre” di Ken Loach (1993, 90 min), che racconta la storia di Bob, un disoccupato che ricorre agli espedienti più vari per sopravvivere e finisce per ritrovarsi in grossi guai.

Giovedì 24 giugnoin piazza San Cosimato arrivano Sergio Rubini, Rocco Papaleo, Geno Diana, Carla Cavalluzzi e Angelo Pasquini per introdurre la visione de“Il grande Spirito” di Sergio Rubini (2019, 113 min), modera il critico cinematografico Fabio Ferzetti. Alla Cervelletta nuovo appuntamento con Wim Wenders e il suo “L’Amico Americano” (1977, 128 min): tratto dal romanzo “Ripley’s Game” di Patricia Highsmith, è la storia di un trafficante di quadri che induce un pacifico corniciaio leucemico a uccidere un uomo nella metropolitana a Parigi. I due però rimarranno amici, e questo manderà all’aria i piani dell’organizzazione malavitosa. A Monte Ciocci  sarà proiettato “Essere John Malkovich” di Spike Jonze (1999, 113min), film di culto che si guadagnò tre nomination agli Oscar grazie alla sua miscela di commedia e dramma capace di giocare con elementi surreali e a tratti assurdi.

Venerdì 25 giugno a Trastevere alle 19.30 avverrà la consegna del Premio Talento & Tenacia, premio ideato e organizzato da ASP Asilo Savoia in collaborazione con Gazzetta Regionale e dedicato agli under delle squadre di Eccellenza di Roma e del Lazio per promuovere i valori sociali dello sport. A seguire, Vincenzo Marra presenta la visione del suo film “La volta buona” (2019, 95 min). Modera la giornalista Fulvia Caprara. A Tor Sapienza invece continua la retrospettiva su Ken Loach con “My Name is Joe” (1998, 105 min): a Glasgow, Joe si sente pronto per cominciare una nuova vita dopo non aver più bevuto da un anno: conosce Sarah e nasce una relazione. Ma qualcosa va storto, e Joe si ritrova a dover fare i conti con un passato criminale dal quale pensava di essere uscito per sempre. A Valle Aurelia spazio invece a “Coraline e la porta magica” di Henry Selick (2009, 100 min), cartone animato capace di incantare grandi e piccini.

Sabato 26 giugnoin piazzaSan Cosimato arriva la toccante e colorata magia messicana di “Coco” (2017, 105 min), la straordinaria avventura di Miguel che sogna di diventare un grande musicista e inizia un viaggio per scoprire i misteri celati dietro le storie e le tradizioni dei suoi antenati. Alla Cervelletta, alle ore 21, verranno proiettati gli ottavi di finale degli Europei di calcio. Monte Ciocci invece ospita la proiezione di “Human Nature” di Michel Gondry (2001, 96 min).

Domenica 27 giugno a Trastevere il cast e la troupe presentano “Saturno Contro” di Ferzan Ozpetek (2007, 110 min), in collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale. A Tor Sapienza arriva il terzo capitolo della saga “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” di Alfonso Cuarón (2004, 142 min) e a Valle Aurelia invece è la volta di “Ti ricordi di Dolly Bell?” di  Emir Kusturica (1981, 110 min), pellicola vincitrice del Leone d’Oro per la miglior Opera Prima alla Mostra del Cinema di Venezia ambientata a Sarajevo che porta su schermo lo scontro familiare e sociale tra nuova e vecchia generazione.

Il Cinema in Piazza si svolge sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo e sotto il patrocinio del Ministero della Cultura, con il sostegno della Regione Lazio, Lazio Innova, dell’Ente Regionale RomaNatura e con il patrocinio di Roma Capitale e del Municipio I. Tutta l’iniziativa è resa possibile grazie al supporto del main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas e di Iberdrola, nonché con il contributo di Poste ItalianeCamera di CommercioAsilo SavoiaOtto per Mille della Chiesa Valdese e Fai Cisl. Confronti è il media partner dell’edizione 2021, RomaToday il local media partner e RadioRock il radio partner. La rassegna è possibile anche grazie a Medici Senza Frontiere, Charity Partner dell’evento, e a CSC – Cineteca NazionaleD-vision, Pulse e Prenotaunposto.it, partner tecnici. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania e l’Istituto Giapponese di Cultura.

Tutte le proiezioni e gli incontri sono ad accesso libero fino a esaurimento posti e solo su prenotazione tramite registrazione su www.prenotaunposto.it/ilcinemainpiazza.  Sul sito si potrà prenotare la propria “piazzola” dove sarà possibile partecipare alle serate con cuscini, teli e sedute portati da casa, nel rispetto delle norme anti-coronavirus.

IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

INCONTRI E PROIEZIONI A PIAZZA SAN COSIMATO (TRASTEVERE)

Mercoledì 23 giugno ore 21.15: “Bella e Perduta” di Pietro Marcello (2015, 87 minuti)

Giovedì 24 giugno ore 21.15: Sergio Rubini, Rocco Papaleo, Geno Diana, Carla Cavalluzzi e Angelo Pasquini presentano “Il grande Spirito” di Sergio Rubini (2019, 113 min)

Modera Fabio Ferzetti

Venerdì 25 giugno ore 19.30: Consegna Premio Talento & Tenacia. A seguire Vincenzo Marra presenta “La volta buona” di Vincenzo Marra (2019, 95 min). Modera Fulvia Caprara.

Sabato 26 giugno ore 21.15: proiezione di “Coco” (2017, 105 min)

Domenica 27 giugno ore 21.15: Cast e troupe presentano “Saturno Contro” di Ferzan Ozpetek (2007, 110 min) In collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale.

INCONTRI E PROIEZIONI AL PARCO DELLA CERVELLETTA (TOR SAPIENZA)

Mercoledì 23 giugno ore 21.15: proiezione di “Piovono Pietre” di Ken Loach (1993, 90 min)

Giovedì 24 giugno ore 21.15: proiezione “L’Amico Americano” di Wim Wenders (1977, 128 min)

Venerdì 25 giugno ore 21.15: proiezione di “My Name is Joe” di Ken Loach (1998, 105 min)

Sabato 26 giugno ore 21: proiezione ottavi di finale UEFA EURO 2020

Domenica 27 giugno ore 21.15: proiezione di “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” di Alfonso Cuarón (2004, 142 min)

INCONTRI E PROIEZIONI AL PARCO MONTE CIOCCI (VALLE AURELIA)

Mercoledì 23 giugno ore 21.15: Silvano Agosti e Nicola Piovani presentano “N.P. – Il Segreto” di Silvano Agosti (1971, 95 min). Modera Laura Delli Colli

Giovedì 24 giugno ore 21.15: proiezione di “Essere John Malkovich” di Spike Jonze (1999, 113min)

Venerdì 25 giugno ore 21.15: proiezione di “Coraline e la porta magica” di Henry Selick (2009, 100 min)

Sabato 26 giugno ore 21.15: proiezione di “Human Nature” di Michel Gondry (2001, 96 min)

Domenica 27 giugno ore 21.15: proiezione di “Ti ricordi di Dolly Bell?” di  Emir Kusturica (1981, 110 min)

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Prenotazione obbligatoria: https://www.prenotaunposto.it/ilcinemainpiazza/

Domenico Cippitelli
0 £0.00
Go to Top
× How can I help you?