La NATO assume il Comando e Controllo della portaerei Cavour

in SICUREZZA by


Per la prima volta nella storia della Nato una portaerei Italiana nel Carrier Strike Group (CSG), per l’esercitazione Neptune Shield 2022

Roma, 28 maggio 2022.
Le forze di attacco e supporto navali dell’Alleanza, fino al 31 maggio 2022, avranno alle dipendenze la Portaerei Cavour in un contesto addestrativo denominato NEPTUNE SHIELD (NESH22), con attività che si svolgeranno nel Mar Baltico, Adriatico e Mediterraneo.
“Un grande orgoglio e una grande opportunità” afferma il Sottosegretario di Stato alla Difesa Stefania PUCCIARELLI “una prova di prontezza e interoperabilità di valore abilitante in previsione degli impegni futuri legati alla NATO, che aumenta l’importanza di una squadra efficace e l’onore del nostro Paese di farne parte”.
Per l’occasione Nave Cavour ha una componente aerea imbarcata composta principalmente dagli aeromobili AV8B Plus dell’Aviazione Navale, integrati dai moderni F35B nazionali, assetti strategici di 5^ generazione in dotazione alla Marina Militare e all’Aeronautica.
L’integrazione della portaerei italiana nel contesto Nato ha già visto il Cavour addestrarsi su procedure e comunicazioni dell’Alleanza durante l’appena conclusa esercitazione nazionale con consolidate partecipazioni multinazionali organizzata annualmente della Marina Militare Mare Aperto 22-1.
“Sette decenni di interoperabilità con la NATO” conclude il Senatore Pucciarelli “sempre in sinergia per una difesa collettiva mantenendo il focus sulla marittimità, di grande interesse per l’Italia.
Bisogna infatti essere sempre pronti a reagire a qualsiasi situazione di crisi; essere più forti con la Nato significa essere più forti e presenti anche per l’Europa.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*