Il Vicepresidente della Regione Siciliana Gaetano Armao designato rapporteur sulla coesione digitale al CdR EU

in Senza categoria by

lI vicepresidente ed assessore all’Economia della Regione Siciliana, Gaetano Armao (PPE), è stato designato dalla Commissione Affari economici del Comitato europeo delle Regioni, relatore sul parere relativo alla coesione digitale in adunanza plenaria.

Parere che il componente siciliano del CdR dal 2018 presenterà sull’eliminazione dei divari digitali in Europa e la promozione della coesione digitale a partire dal sistema insulare.

La scelta cade quindi sul componente del Comitato che rappresenta quella che viene definita la “Regione più infrastrutturata sul piano digitale del Mediterraneo” e che ha conseguito il pieno utilizzo delle risorse europee.

L’opinione, che sarà presentata dal Vicepresidente Armao, riguarderà il contrasto al crescente divario digitale, cardine importante del programma di lavoro per il 2021 della commissione ECON impegnata ad approfondire il monitoraggio e la misurazione della digitalizzazione a livello locale e regionale nell’ottica di comprendere meglio non solo i progressi compiuti, ma anche le necessità e le sfide.

Il mandato per la politica economica della Commission for Economic Policy (ECON) copre svariati campi che vanno dalla Governance economica e semestre europeo sino alla Politica industriale ed Industria 4.0. Il Segretariato ECON è anche responsabile del sistema di premi European Entrepreneurial Regions (EER), che premia le regioni dell’UE con la politica imprenditoriale più innovativa e del Network of Regional Hubs for EU policy Implementation Review (RegHub), una piattaforma che coinvolge gli attori locali e regionali attraverso consultazioni per raccogliere le loro esperienze sull’attuazione delle politiche dell’UE.

Il programma di lavoro, proposto per il 2022 dalla commissione ECON, pone inoltre l’accento sulla promozione della connettività e trasformazione digitali a livello territoriale sia nelle zone urbane che in quelle rurali, assicurando il massimo coinvolgimento degli enti locali e regionali. che sono state in prima linea nella lotta contro la pandemia.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*