Libri, autori e tanto altro

Addio a Edmundo Desnoes, dopo il sostegno a Castro scappò negli usa

in AUTORI by

Lo scrittore cubano Edmundo Desnoes, autore del romanzo di culto “Memorie del sottosviluppo” (Mimesis Edizioni, 2012) che narra in maniera folgorante le trasformazioni rivoluzionarie della Cuba degli anni 1961 e 1962, è morto mercoledì 6 dicembre all’età di 93 anni a New York, dove viveva da esule dal 1979. Aveva 93 anni. Con il romanzo “Memorie del sottosviluppo” ha narrato le trasformazioni rivoluzionarie dell’isola degli anni 1961 e 1962.

Nato a L’Avana il 2 ottobre 1930, Edmundo Desnoes studiò negli Stati Uniti, stabilendosi poi nella capitale venezuelana di Caracas come insegnante di inglese nel 1953. In quel periodo si impegnò nella rivista “Orígenes”, che riuniva gli intellettuali più importanti del periodo pre e post-rivoluzionario cubano. Dopo l’ascesa al potere di Fidel Castro, tornò sull’isola, dove lavorò come redattore del giornale “Revolución” e del suo supplemento “Lunes de Revolución” (1959-1965), che fu poi chiuso dal dittatore comunista, e come funzionario del Ministero dell’Istruzione (1960).

Con il romanzo breve, sotto forma di diario, “Memorie del sottosviluppo” pubblicato nel 1965, Edmundo Desnoes ottenne un meritato successo a Cuba e all’estero e il cineasta Tomas Gutierrez Alea ne trasse nel 1968 uno dei più famosi e riusciti film latinoamericani: è la storia di un uomo che decide di non seguire la sua ricca famiglia, che lascia l’isola diventata socialista per gli Stati Uniti, ma resta, vivendo per intero le trasformazioni sociali, culturali ed economiche della Cuba castrista. Stretto tra passioni molto tropicali, per Elena e per Noemi, e paura per una possibile guerra mondiale a causa della crisi internazionale legata all’installazione dei missili sovietici, diventa cittadino di un nuovo mondo.

Deluso dagli esiti della dittatura di Fidel Castro, nel 1981 Desnoes prende la via dell’esilio e si stabilisce a New York, dove poi scrive “Memorie dello sviluppo” (2008), dedicato all’alienazione del mondo occidentale: anche in questo caso ne è nato un film, nel 2010, del regista cubano Miguel Coyula. Edmundo Desnoes è stato critico d’arte scrivendo scritto saggi e recensioni ed ha pubblicato libri di racconti.

Bookreporter Settembre 22

Latest from AUTORI

0 0,00
Go to Top
WhatsApp chat
× Come posso aiutarti?