Il Magazine della tua Città

Author

admin - page 36

admin has 369 articles published.

Bonafede a Bari nella tenda/tribunale

in POLITICA by

Prima uscita pubblica per il ministro Bonafede che ha voluto visitare il tribunale di Bari e l’incredibile situazione che si è creata con lo sgombro per inagibilita del vecchio edificio.

Sotto la tenda un caldo infernale come è stato denunciato più volte da sindacato COOSP e dagli stessi addetti ai lavori.

“Io vi ringrazio di essere qui, vi ringrazio di lavorare nonostante la situazione – ha dichiarato il ministro – Adesso cercheremo di intervenire. Sono venuto qua per capire di persona e studiare, per capire. Devo dire che la situazione è assolutamente impossibile “

La situazione di Bari ha dell’incredibile, da quindici anni il palazzo di giustizia era stato dichiarato instabile e il progetto di realizzare la cittadella della Giustizia era stato presentato ma i lavori mai iniziati.

Negli ultimi mesi le crepe e i rumori si sono fatti più insistenti e inevitabilmente, e potremmo dire anche finalmente, il palazzo e stato sgomberato.

Peccato che l’unica alternativa trovata per far continuare a lavorare i tanti processi in corso siano state delle tende della protezione civile con disagi oltre il sostenibile.

Una situazione che il segretario generale del COOSP aveva denunciato tante volte fino alla manifestazione della scorsa settimana iniZiata con un presidio fisso dei cancelli del tribunale.

” Tutto il mondo del diritto e della giustizia vi è grato per quello che state facendo e per al dedizione che state dimostrando. Io sono e sono stato un avvocato e quindi so.” Ha dichiarato Bonafede durante il suo giro di ispezione “Dico che sono stato perché ora sono sospeso. Quindi questa cosa vuol dire l’attività di udienza. Vi chiedo di rimanere tutti compatti perché insieme secondo me ce la facciamo. Grazie a nome per la repubblica italiana

Salvini a Fiumicino per De Vecchis sindaco

in POLITICA by

Grande dispiegamento di forze di polizia nella piazza della darsena tutto è pronto per accogliere il neo ministro dell’interno.

Polizia, carabinieri , guardia di Finanza e anche la capitaneria di porto erano presenti già dal primo pomeriggio anche con un po di preoccupazione visto che doveva arrivare il Capo per una manifestazione elettorale.

nel comune commissariato la campagna elettorale volge al termine e Salvini dal palco sottolinea i punti focali del programma di governo, sicurezza, stop all’immigrazione e trattative con l’Europa.

La piazza della Darsena è colma di gente che ha aspettato ore per salutare il vice premier e ascoltare il suo è forse meno nei confronti del candidato de Centro destra, ex senatore della Lega che ha scelto di fare il sindaco.

Fiumicino come tutto il litorale Romano è un territorio difficile che soffre della presenza di criminalità organizzata molto radicata, locale e di provenienza nazionale.

presentati durante la manifestazione urti i candidati consiglieri ma anche i candidati sindaco di Velletri e Pomezia che vanno al voto questa domenica.

Sul palco la dirigenza della Lega neLazio con gli onorevoli claudio Durigon, Zicchieri e barbara Saltamartini oltre al consigliere regionale Daniele Giannini in prima fila in tutte le battaglie in Regione Lazio.

Dogman, il canaro di Garrone più gentile della realtà

in CULTURA by

Il premio per il miglior attore vinto al festival di Cannes e stato sicuramente meritato

La figura del “Canaro”,come era chiamato a Roma il protagonista della triste vicenda che si è svolta nella periferia romana negli anni 80, e sicuramente molto aderente alla realtà.

Molti dei testimoni dell’epoca sentiti di nuovo in questi giorni ricordano molto bene quell’uomo gentile e amorevole per i piccoli e grandi amici dell’uomo.

Lo conoscevano tutti nei quartieri vicino e lo stimavano, non conoscendo tutti i sui segreti che emersero solo dopo, lo spaccio e i piccoli furti.

Il film di Garrone ripercorre la genesi di quella vicenda trasponendola in una tempo più vicino al nostro e in un luogo irriconoscibile ma ben ambientato in quella che poteva essere la periferia di allora è purtroppo molte delle periferie di oggi.

Pur non avendo reso troppo crudo il racconto di una realtà che invece lo fu, il pugile fu torturato e seviziato per giorni prima di essere ucciso, il regista e riuscito a inquadrare una linea di confine tra il mondo di sopra è quello di sotto, una linea di affetti questa volta piuttosto che di corruzione.

Un film realizzato molto bene e interessante da vedere.

Puglia e Basilicata accolgono il progetto “Planet Aia 2018 – prevenzione e FairPlay “

in CULTURA by

Giornate molto intense per i rappresentanti dell’associazione Plante Onlus in questi giorni in Puglia e Basilicata per promuovere il progetto “prevenzione e FairPlay” che prevede di promuovere la prevenzione cardiologica donando dei defibrillatore DAE alle scuole

L’associazione PLANET Onlus e stata costituita alla fine dell’anno 2003 su iniziativa di tre professionisti da sempre impegnati in attività culturali e sociali e che si sono posti come obiettivo primario quello di rivalutare le zone più disagiate con la diffusione dell’arte, della cultura e dello sport promuovendo nel contempo anche delle iniziative benefiche a favore di Enti e Associazioni seriamente impegnate a migliorare le condizioni di salute e di vita delle persone sofferenti.

PLANET Onlus è un’associazione formata da Volontari che non ha alcun fine o interesse politico e si occupa esclusivamente di coinvolgere una vastissima gamma di persone organizzando mostre, corsi, spettacoli, convegni, dibattiti, viaggi in modo da raggiungere le finalità previste dallo Statuto.

In Puglia a Bari sono stati donati ad alcune scuole di Altamura e di Bari i defibrillatori e consegnato ai tantissimi operatori scolastici ed agli Arbitri gli attestati per la formazione all’uso del fondamentale apparecchio sanitario.

Per questa attività l’associazione ringrazia in una nota il presidente del C.R.A. Puglia, Giacomo Sassanelli, ed al presidente della LND Puglia nonché presidente nazionale del Settore Giovanile e Scolastico, Vito Tisci, e tutti i dirigenti scolastici, studenti e docenti delle scuole che hanno contribuito all’organizzazione della manifestazione.

ed infine all’assessore allo sport del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli!

Planet ha fatto tappa anche in Basilicata dove sono stati donati i defibrillatori e consegnato agli operatori scolastici gli attestati di formazione all’uso del DAE.

Molto interesse ha destato nella popolazione scolastica il messaggio sulla prevenzione cardiologica che Planet Onlus sta portando avanti in tutta Italia i cui dirigenti, con in testa la presidente Luisella Di Curzio ed il fondatore Francesco Figliomeni, che hanno risposto alle tante domande e curiosità di genitori e docenti.

La seconda parte del progetto, che invece riguarda il Fair Play ossia il rispetto per gli avversari e la figura arbitrale soprattutto nel mondo del calcio, ha coinvolto il C.R.A. (Comitato Regionale Arbitrale) della Basilicata rappresentato da Mario Loffredo, ha coinvolto studenti e genitori sulla necessità di attivarsi per evitare gli episodi di violenza e minacce che sempre più spesso si verificano sugli spalti e sui campi di calcio, specie quelli del settore giovanile e dilettantistico.

Figliomeni (FdI), Riqualificazione del Tevere, ancora nulla dalla giunta Raggi

in POLITICA by

Consigliere Figliomeni, i giornali oggi ha grande risalto la notizia che il progetto Spiaggia sul fiume del sindaco Raggi non è ancora partito cosa ne pensa ?

Il degrado presente sulle sponde del Tevere è purtroppo sempre più diffuso a causa della presenza di baracche e giacigli di fortuna abitati da rom e senza fissa dimora nonché rifiuti di ogni genere che attirano la presenza di grossi topi, rettili, zanzare e gabbiani. Ed anche le zone del Tevere limitrofe a Ponte Marconi non sono esenti da queste presenze insopportabili. Anche per questo siamo rimasti meravigliati quando alcuni mesi fa il Sindaco Raggi ha lanciato l’idea di voler attrezzare delle spiagge sul fiume in quella zona così degradata che invece andrebbe seriamente riqualificata da tutti i punti di vista. Riteniamo che, ogni nuovo progetto, per essere credibile ed apprezzato dalla collettività, debba partire dalle effettive priorità non essendo sufficiente lanciare messaggi spot come per il c.d. “piano Marshall sulle buche” rivelatasi poi una vera e propria bufala. E, in virtù di tali considerazioni, occorrerebbe procedere allo sgombero degli abusivi lungo il fiume, alla rimozione dei tantissimi rifiuti, alla pulizia degli argini nonché lavorare con gli altri Enti competenti, quali l’Autorità di Bacino, la Regione Lazio ed il ministero dell’Ambiente, per la effettiva riqualificazione delle sponde e soprattutto dei fondali del Tevere dove, secondo gli studi degli esperti, vi sarebbero ben ventidue carcasse di barconi affondati che sarebbe opportuno togliere per evitare il rischio idraulico con esondazioni che potrebbero essere disastrose per le zone interessate.

Come molte altre parti della città anche il fiume versa in una condizione di abbandono e degrado ma anche di una conclamata gestione poco attenta che può provocare anche grandi danni.

Tra le denunce raccolte dal nostro giornale anche quella dei ciclisti che sono stati sorpresi dalla iena del fiume qualche settimana addietro causata dall’apertura delle saracinesche della diga a monte della città che sono state azionate senza nessun avviso, un evento altamente pericoloso che ha messo in pericolo ciclisti e passanti che stavano utilizzando le banchine del lungotevere.

Roma, San Paolo, stesso fiume ma nessuna spiaggia

in POLITICA by

Lo scorso Dicembre il Sindaco Raggi aveva annunciato una nuova iniziativa interessante, la realizzazione di una spiaggia attrezzata in una zona del Tevere nei pressi di Ponte Marconi.

Questa iniziativa avrebbe permesso ai romani di vivere il fiume in un modo diverso dal solito, una idea non nuova visto che tutte le grandi città fluviali hanno da anni una spiaggia cittadina, ma che sarebbe stata apprezzata da molti.

Purtroppo ad un mese dalla stagione estiva ancora non si vede nessun lavoro sulla sponda, e sul sito del comune nessun bando per l’assegnazione della realizzazione e gestione della spiaggia.

Ancora una fake news? Non si sa perché la difficoltà di parlare con l’ufficio stampa del comune e’ cronica e non si riesce ad avere nessuna dichiarazione.

“Una altra iniziativa che avrebbe potuto rilanciare il quartiere del 8 municipio che invece resta ostaggio di degrado e scorribande notturne come è stato denunciato nella notte del 24 maggio” ha dichiarato Alessandro Conte candidato consigliere per la Lega nelle prossime elezioni municipali.

“ Iniziative di rilancio della città se promesse devono essere realizzate altrimenti sono solo fake news se non propaganda” continua Conte “ oltre lo sfalcio dei giardini ad opera di ovini e necessario rimettere in moto la macchina amministrativa e gestionale del comune per non ridurre la Città ad un rudere”.

Roma, Ancora una voragine alla Montagnola

in CRONACA by

Una nuova voragine si è aperta in via Attilio Ambrosini, una zona già interessata in passato ad un evento simile quando a novembre del 2017 si apri una voragine in via Morosini all’incrocio con Via Accademia degli agiati.

Tutte le strade della zona sono interessate ad un deterioramento del manto stradale cosiddetto a ” pelle di coccodrillo” che permette ala pioggia di penetrare nel binder sottostante e scavate al disotto dell’asfalto.

Nonostante sia noto a tutti i romani la presenza ne sottosuolo di ampi spazi cavernosi sopratutto nella zona dell’ottavo e del nono municipio non è stata ancora messa in atto il necessario studio del sottosuolo per verificare la situazione.

“Fondamentale avviare subito un piano di verifica del territorio” ha dichiarato Alessandro Conte, candidato alle prossime elezioni municipali nel 8′ municipio per la Lega, ” non si può più attendere tra buche, voragini e radici le strade non sono più sicure, non si deve attendere un altra vittima per prendere una decisione”.

Caso Tim, il Mise convoca le parti, UGL in prima fila

in ECONOMIA by

Domani si apre il tavolo di discussione con i sindacati avviato dal Ministero per lo sviluppo economico per discutere la difficile situazione del settore telecomunicazioni che non comprende solo la cassa integrazione dei 4.000 dipendenti Tim annunciata nei giorni scorsi.

” gli attori sono tanti, ma tanti saranno anche gli scenari che si potranno prospettarsi nel breve e medio termine” ha dichiarato Daniele Barranca responsabile tlc del sindacato UGL, “Telecom andrà avanti nel piano di riorganizzazione aziendale ed ingaggerá un braccio di ferro senza precedent con il sindacato.”

Promette battaglia il sindacato che si oppone fortemente alla richiesta di GIGS effettuata da TIM in un momento molto delicato per il paese con un governo in fase di avvio e i responsabili del Mise ormai in fase di avvicendamento e quindi senza nessuna volontà di avviare una discussione che non avrebbero portato a termine

“Sono fermamente convinto che lo scenario di trasformazione digitale impone un necessario cambiamento di Tim” ha aggiunto Barranca ” Tale cambiamento in nessun modo può, e deve, essere pagato dai lavoratori e dalle loro famiglie!”

Si prospetta quindi una battaglia dura che dovrà però coinvolgere tutto il settore e non solo i dipendenti sia per cercare di evitare un numero così alto di esuberi sia per non creare un precedente con decisioni unilaterali che non siano state discusse con le sigle sindacali.

Ci si aspetta però nel nuovo governo appena insediato un maggior interessamento del Ministero affinché certe pratiche non diventino uso comune tra le aziende a scapito delle fasce più deboli sopratutto in una fase di crisi ancora acuta.

Roma, pestaggi e sparatorie, la violenza dilaga

in CRONACA by

Sembra ormai fuori controllo la capitale, a Ostia due quattordicenni in pieno giorno sono stati rapinati e pestati da un gruppo di ragazzi, quindici giorni di prognosi e tanto spavento.

A Roma uno scooter non si ferma ad un posto di blocco e dopo una fuga nelle strade del quartiere Marconi ingaggia uno scontro a fuoco con gli agenti, lo scooter risulterà a essere senza assicurazione e il guidatore senza patente mentre si cerca ancora l’uomo che ha sparato.

Una tranquilla giornata di paura quella di ieri a Roma, come tante altre purtroppo, a leggere il mattinale della polizia, il rapporto di quanto successo nella notte, si rimarrebbe stupiti da quanto solo gli eventi che accadono in città.

Situazioni che diventano poi numeri e statistiche confrontate con altre città e altre capitali e messe in mostra come ottimo risultato, o in media con lEuropa, se non addirittura in miglioramento, peccato che i cittadini non siano numeri e statistiche ma persone che chiedono allo stato la protezione che è parte del patto di fiducia tra loro e le istituzioni e he al momento sembra essere disatteso.

Agcom, Martusciello, internet of toys,identità virtuale neo giochi online i rischi per i minori

in SICUREZZA by

“La tutela dei minori in rete rappresenta una delle grandi sfide che ci attende nei prossimi anni. Questi utenti, la cui identità viene scansionata attraverso la raccolta di dati personali, si ritrovano sempre più spesso nel web senza aver ricevuto le dovute cautele”. Lo ha detto il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello, durante il suo intervento alla conferenza stampa del Corecom Abbruzzo, presso il palazzo della Provincia di Pescara.

“In questa ottica – ha proseguito il Commissario Agcom – è importante insegnare ai giovani ad utilizzare la rete in modo consapevole, dando essi gli strumenti cognitivi per comprenderne i rischi e le opportunità, non a caso, la media education, è uno dei punti qualificanti dell’Agenda europea 2020. Il manuale su Cyberbullismo e Web Reputation va in questa direzione, si tratta di un lavoro pregevole poiché unisce il rigore tecnico ad un registro divulgativo idoneo ad un’ampia platea di lettori”.

“Grazie alla legge sul Cyberbullismo si è diffusa una nuova consapevolezza su questo fenomeno, ma la normativa de qua incide solo su una delle tante fattispecie di uso improprio della rete, diversamente – ha concluso Martusciello – bisogna garantire una tutela integrale del minore nel suo rapporto con il mondo digitale. Le nuove parole chiave di questo universo sono: Internet of Toys, big data e identità virtuale del minore. La tecnologia corre veloce, i minori hanno con essa un rapporto osmotico e le norme devono essere al passo”.

admin
Go to Top