Il magazine della tua Città

Tag archive

Musica - page 13

Una travolgente Serena Brancale all’Auditorium di Roma

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

In una Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, sold-out per l’occasione, ieri sera Serena Brancale ha dato vita ad una delle sue coinvolgenti performance.

Voce, personalità e bellezza, un mix che la cantautrice pugliese ha sfoggiato per il pubblico romano, presentando il suo nuovo album ‘Je so accussì’.

Per l’occasione si sono esibite sul palco insieme a Serena, ospiti importanti quali Tosca, madrina della serata, e l’attrice e cantautrice Margherita Vicario.

La scaletta della serata

La dolce vita
Like melody
Donna
Kin d merd
Andamento Lento
RumeLay
Sta Uagnedd
Je so pazz
Disordine
Rinascimento
Amarsi un po’
Giuramento
Aleeria
Pessime intenzioni
Viento e Terra
Il gusto delle cose
Lucio Dalla

La galleria delle immagini


Jennifer Gentle Live @ Monk Club

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Ieri sera il Monk Club ha ospitato un live davvero esplosivo, quello dei Jennifer Gentle, capitanati dal carismatico frontman Marco Fasolo.
La band ha coinvolto il pubblico con una carrellata dei suoi brani più famosi, aprendo il concerto con Beautiful, e trascinando con i suoi ritmi rock psichedelici tutti i presenti.
Resistere al bisogno di scatenarsi durante un live dei Jennifer Gentle risulta infatti praticamente impossibile, i brani della scaletta invitano a ballare e saltare, e Fasolo e i suoi dialogano con la loro audience con familiarità ed ironia.
Una serata dai ritmi incalzanti dunque, dove ogni singolo pezzo è stato accompagnato da un sapiente gioco di luci sincronizzate alla perfezione con la musica.
Una performance veramente eccellente da parte della band di origine padovana, che ha suonato divertendosi e facendo divertire tutti. Non è poi questa in fondo una delle caratteristiche fondamentali di un live ben riuscito?
Speriamo di poter quindi vedere presto ancora i Jennifer Gentle sopra un palco, e di lasciarci ancora una volta trascinare dalle loro sonorità sempre sorprendenti e fuori dal coro.

In apertura, prima del gruppo, si è esibito il cantautore Bernardo. Qui sotto la scaletta della serata:

Beautiful
Nothing
Mad house
Do you hear me now
No mind
Guilty
My memories’ book
Husbands
The pilots
Locoweed
Take my hand
Hey
I do dream you
Carol
You know why
Rubber and south

Marco Masini: ‘T’innamorerai di noi’ tour

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by


La prima tappa del nuovo anno del tour di Marco MasiniT’innamorerai di noi – Oltre 30 anni insieme‘, partito lo scorso settembre, è stata Roma.

Il tour celebra i 30 anni di carriera dell’artista toscano ed enfatizza il particolare rapporto con i sui fan.

Il titolo del tour evidenzia proprio il livello di amore reciproco tra Masini ed il suo pubblico e ricorda inoltre il titolo di uno dei suoi brani più celebri, ovvero quel ‘T’innamorerai’, uscito proprio trent’anni anni fa, nel 1993.

Nella serata Masini ha riproposto numerosi brani famosi che hanno caratterizzato il suo percorso musicale quali ‘Malinconoia’, ‘Cenerentola innamorata’, ‘Ci vorrebbe il mare’, oltre al già citato ‘T’innamorerai’.

Sul palco insieme a Marco Masini i musicisti della band: Massimiliano Agati (batteria, percussioni e chitarra acustica), Alessandro Magnalasche (chitarra elettrica e acustica), Cesare Chiodo (chitarra acustica, basso, direzione musicale), Lapo Consortini (chitarra acustica e ideazioni sonore), Stefano Cerisoli (chitarra elettrica ed acustica) e Antonio Iammarino (tastiere, pianoforte).

La scaletta del concerto

Generation
Spostato di un secondo
Che giorno è
Il confronto
Io ti volevo
Disperato
Perchè lo fai
Cenerentola innamorata
L’uomo volante
Le ragazze serie / Ti vorrei / Fuori di qui / Il niente / Malinconia (medley)
Lasciami non milasciare
Ci vorrebbe il mare
Caro babbo
A cosa pensi / E ti amo / La libertà / Raccontami di te / Principessa (medley)
Piccolo Chopin
T’innamorerai
Bella stronza
Vaffanculo
Marco come me

La galleria delle immagini

Francesco Cavestri Trio all’Alexanderplatz

in COMUNICATI STAMPA/MUSICA by


Martedi’ 10 gennaio alle ore 20.30 il giovane pianista Francesco Cavestri si esibirà all’ Alexanderplatz Jazz Club di Roma, luogo iconico per la scena jazz capitolina, per un’esclusiva performance in trio che affiancherà al repertorio jazz anche quello dell’ hip-hop italiano, per continuare il progetto di contaminazione che il pianista sta portando avanti con il suo album d’esordio “Early 17”, un progetto composto da 9 tracce inedite e i featuring di Fabrizio Bosso e Silvia Donati, una combinazione di hip-hop, soul e R&B, con elementi del jazz-fusion contemporaneo.

Le parole spese da Paolo Fresu sul progetto“Il Jazz incontra l’Hip-hop” dopo il concerto di Francesco del 13 novembre al Bologna Jazz Festival sonola testimonianza che vale la pena proporre una nuova visione di musica jazz in Italia, vicina alle nuove generazioni, aperta alle contaminazioni e con uno sguardo sempre rivolto alle novità.
 Guarda qui l’intervista: https://youtu.be/JtlEKVqAoRc

Il repertorio del concerto si muoverà su diverse atmosfere musicali: dalla presentazione di alcuni brani originali di Francesco Cavestri (contenuti nel suo album Early 17 uscito a marzo 2022), ad altri appartenenti alla scena hip-hop, new-soul e jazz degli ultimi anni a cui appartengono anche gli altri due musicisti che lo accompagnano, fino a reinterpretazioni e tributi a giganti come John Coltrane o Robert Glasper, in una continua ricerca dell’innovazione e di un sound all’avanguardia.”.

Cavestri al pianoforte, tastiere, synth ed effetti, sarà accompagnato da due musicisti tra i più promettenti della scena musicale hip-hop ed elettronica: il bassista Riccardo Oliva e il batterista Joe Allotta.Il repertorio del concerto si muoverà su diverse atmosfere musicali: dalla presentazione di alcuni brani originali di Francesco Cavestri (contenuti nel suo album Early 17 uscito a marzo 2022), ad altri appartenenti alla scena hip-hop, new-soul e jazz degli ultimi anni a cui appartengono anche gli altri due musicisti, fino a reinterpretazioni e tributi a giganti come Herbie Hancock o Chick Corea, in una continua ricerca dell’innovazione e di un sound all’avanguardia. “Il jazz è di per sé un genere che va oltre i generi” dice Francesco in un’intervista per Tg Com 24 “l’essenza del jazz è ricercare sempre soluzioni innovative, spingersi fuori dai confini, esplorare”. È proprio su queste basi che si muoverà la serata del 10 gennaio, con il jazz a fungere da fulcro creativo di una ricerca sonora che indaga a fondo le ramificazioni di questa meravigliosa musica.

Link prenotazioni: https://lnk.to/fracavestrilive

Biografia

Classe 2003, entrato a soli 13 anni al corso jazz del Conservatorio di Bologna, dopo anni di studio e dedizione allo strumento del pianoforte, Francesco Cavestri sbarca giovanissimo negli Stati Uniti dove ha modo di frequentare la scena musicale newyorkese e ottenere importanti risultati, tra cui l’iscrizione alla Summer School del Berklee College of Music di Boston, dove nel 2021 otterrà anche una borsa di studio e dove conoscerà il gruppo di musicisti che si esibirà con lui.

Instagram

Comunicato stampa: RED&BLUE MUSIC RELATIONS 
www.redblue.it – info@redblue.it 
Facebook: RedBlueMusic
Instagram: redblue_musicrelations
Twitter: RedBlue_Music
Tik Tok: @redblue_musicrelations

Joe Barbieri in tour all’ Auditorium Parco della Musica

in COMUNICATI STAMPA/MUSICA by


Dopo l’entusiasmante tutto esaurito al Teatro Acacia di Napoli, i due acclamati concerti tenuti al Teatro Filodrammatici di Milano e le prime tappe in altre città, il tour di Joe Barbieri “30 Anni Suonati” per festeggiare le proprie ‘nozze di perla’ con la musica – ovvero l’importante traguardo dei trent’anni di carriera – arriva all’Auditorium Parco della Musica di Roma venerdì 13 gennaio 2023 alle ore 21.

Dettagli e biglietti: www.joebarbieri.com/concerti


Lo scorso 7 ottobre è uscito “Tratto Da Una Notte Vera”, il tredicesimo disco del musicista napoletano – traduzione in forma di live dell’album in studio uscito lo scorso anno dal titolo “Tratto Da Una Storia Vera” – registrato lo scorso anno a dicembre durante un concerto al Teatro Forma di Bari, che contiene, oltre ad una ispirata e rinnovata fotografia del meglio del repertorio di Barbieri anche tre bonus track: due nuove canzoni (la prima dall’eloquente titolo “Retrospettiva Futura” e la seconda che Joe ha scritto per omaggiare i propri fan e che si chiama “Maravilhosa Avventura”) oltre ad una densa rilettura di “Dettagli”, classico a firma di Roberto Carlos e Bruno Lauzi, portato al successo da Ornella Vanoni e che il prossimo anno compirà 50 anni esatti.

“La mia musica non è nulla senza il continuo camminare con il nugolo di folli che si ostinano a cercare qualcosa di loro stessi nelle mie canzoni, con la famiglia di cui sento con orgoglio di fare parte, con la mia gente”racconta Barbieri “Negli anni ho condiviso con questi incredibili esseri umani incontri, abbracci, dolori, voci; ogni concerto è stato una celebrazione del riconoscerci nella quale abbiamo provato a spostare sempre un po’ più in là quell’asticella di semplice intimità che condividiamo. E così, per questo ‘anniversario tondo’, ho voluto sia un disco live che fosse una ‘foto di gruppo’ che potesse fermare nel tempo questa nostra complicità, sia un tour davvero speciale che sia anche una festa”.

Biografia
Barbieri ha attualmente all’attivo 6 album di brani originali (“In Parole Povere” 2004, “Maison Maravilha” 2009, “Respiro” 2012, “Cosmonauta Da Appartamento” 2015, “Origami” 2017 e “Tratto Da Una Storia Vera” 2021), oltre a due dischi dal vivo (“Maison Maravilha Viva” del 2010 e il recentissimo “Tratto Da Una Notte Vera” del 2022) e a due album-tributo entrambi dedicati ai suoi numi tutelari nel jazz: ovvero Chet Baker (“Chet Lives!” 2013) e Billie Holiday (“Dear Billie” 2019).

La sua musica (venduta in decine di migliaia di copie) è pubblicata in molti Paesi del mondo, e la sua personale cifra stilistica – che lega la canzone d’autore al jazz e alla musica world – lo ha portato nel corso degli anni ad incrociare collaborazioni con colleghi in ciascuno di questi ambiti (da Omara Portuondo a Pino Daniele, da Stacey Kent a Luz Casal, da Jorge Drexler a Hamilton De Holanda) ed a calcare alcuni tra i palchi più prestigiosi del pianeta.

Sito Web Joe Barbieri

Comunicato stampa: RED&BLUE MUSIC RELATIONS
www.redblue.itinfo@redblue.it
Fb: RedBlueMusic
Ig: redblue_musicrelations
Tw: RedBlue_Music
Tik Tok: @redblue_musicrelations

Daniele Silvestri conclude all’Auditorium il suo Tour 2022

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by


Si è concluso ieri sera, nella sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, gremita per l’occasione, il tour ‘Teatri 2022 di Daniele Silvestri.

L’artista romano ha portato questo live  di quasi tre ore, nei teatri di molte città italiane, proponendo una formula che presenta molti pezzi inediti.
Brani del tutto sconosciuti al pubblico, anche da parte dei suoi fan più attenti, perché frutto di storie di prosa che Silvestri ha raccolto negli ultimi mesi, invitando proprio le persone ad inviargliele.

Ovviamente sono arrivati moltissimi racconti, molto materiale, che il cantautore ha sapientemente adattato e saputo tramutare in nuove canzoni che sono divenute il filo conduttore del tour.
Canzoni eseguite con l’accompagnamento della sua band al completo, e che, quasi sicuramente, diventeranno un progetto discografico a breve.

La scaletta dei concerti del tour
Scrupoli
Tik Tak
L’uomo intero
Mi persi
Acrobati
La cosa giusta
Io fortunatamente
Precario è il mondo
La mia casa
A dispetto dei pronostici
La classifica
Che bella faccia
Desaparecido
Argentovivo ft. Rancore
Monolocale
Il matto ft. Rancore
L’uomo col megafono
Strade di Francia
L’autostrada
Cara
L’appello
Il mondo stretto in una mano
Il flamenco della doccia
Il mio nemico
Le navi
A bocca chiusa
Sono io
Aria
Salirò
Testardo

La galleria delle immagini

Elisa all’Auditorium Parco della Musica per il tour “An Intimate Night”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Elisa torna ad incantare nuovamente Roma, portando il suo concerto An Intimate Night, per due serate consecutive all’Auditorium Parco della Musica. In apertura della serata, la giovane e grintosissima Angelina Mango.

Elisa si presenta in scena sfoggiando un semplicissimo quanto elegante look total black, a farle da sfondo nella sala Santa Cecilia, , uno scenario minimale. Luci ben dosate nei loro giochi, che accompagnano la performance della cantante di Monfalcone, sottolineando con dolcezza l’aura di intimità con i presenti, volutamente suggerita dal nome del tour. Ad accompagnare l’artista in questo concerto suggestivo, il pianista Dardust, la chitarra di Andrea Rigonat ed un quartetto d’archi. Pochi elementi essenziali che assieme alla voce di Elisa creano un’atmosfera magica ed avvolgente.

La scaletta si apre con il brano Come te nessuno mai, singolo estratto dal nuovo lavoro della cantante, “Ritorno al futuro/Back to the Future” e prosegue con una carrellata di canzoni care al suo pubblico, spaziando fra brani in prevalenza in italiano a brani in inglese, per concludersi infine sulle note di A modo tuo.

Una serata densa di emozioni, in cui le sonorità della voce inconfondibile di Elisa catturano i presenti, trasportandoli in un lungo viaggio musicale e immaginifico.

Qui la scaletta del concerto del 28 Dicembre:

Come te nessuno mai
Promettimi
Anche fragile
Una poesia anche per te
Labyrinth
Un filo di seta negli abissi
No Hero
L’anima vola
Qualcosa che non c’è
Seta
Palla al centro
Eppure sentire (un senso di te)
O forse sei tu
Se piovesse il tuo nome
Luce (tramonti a nord est)
Gli ostacoli del cuore
Stay
Together
Silent Night
A modo tuo

Il Volo in Tour a Roma

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Il trio Il Volo si esibito ieri sera al Palazzo dello Sport per la tappa nella capitale del loro tour “live in concert”.

Il gruppo musicale, composto da Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble e Piero Barone ha eseguito brani molto noti di gran successo e che hanno fatto la storia della musica nazionale ed internazionale,  come My Way, Caruso o Se telefonando solo per citarne alcuni.

Immancabile la cover della loro riproposizione Il mondo di Jimmy Fontana e i brani racchiusi nel loro ultimo disco uscito nel 2021, omaggio al grande Ennio Morricone, dal titolo Il Volo Sings Morricone.

Le galleria delle immagini

Alex Britti “sul Divano”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by


In una Sala Sinopoli completamente gremita il ‘Tour sul Divano 2022‘ di Alex Britti ha fatto tappa ieri sera a Roma, all’Auditorium Parco della Musica.

Uno spettacolo, questo del nuovo tour, da one man show, dove Britti si esibisce in un’atmosfera estremamente familiare e di contatto con un i suoi fan, comodamente seduto su un divano in pelle circondato dalle luci soffuse di lampade e bajour come fossimo nel salotto di casa nostra.

Protagonista assoluto insieme alle sue chitarre, Alex ha coinvolto con grande successo il pubblico presente che ha anche intonato molti suoi brani più celebri.

Immancabile l’esecuzione di brani quali ‘Solo una volta (o tutta la vita)’,  ‘Immaturi’ e ‘L’Isola che non c’è’ del cantautore Edoardo Bennato, quest’ultimo accompagnato con la chitarra che fu regalata dal papà all’artista all’età di 10 anni, come ci racconta proprio lui, ripercorrendo rapidamente i suoi primi passi in ambito musicale.

Le galleria delle immagini

Noemi in concerto a Roma – Auditorium Parco della Musica 19/12/2022

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by
Noemi in concerto a Roma

Dopo il Live tour di questa estate, Noemi è ritornata in concerto nei teatri con 5 date con inizio ufficiale a Napoli il 5 dicembre per poi passare a Torino, Bologna, Firenze e concludere il 19 dicembre a Roma.


ll concerto di Roma presso l’Auditorim Parco della Musica è stato aperto dai Flowing Chords un gruppo corale composto da circa 35 elementi diretti dal M° Margherita Fiore. L’orchestra vocale ripropone in chiave moderna brani del cantautorato italiano e brani internazionali del Pop, Soul e R&B.


Tanto il pubblico presente nella sala Sinopoli, Noemi ha voluto ripercorrere i dieci anni della carriera proponendo i suo brani più famosi in una veste nuova rivisitati con arrangiamenti inediti.

L’artista accompagnata da sei musicisti e con lei al pianoforte, ha saputo creare sonorità suggestive e la sua voce calda e a volte graffiante dai mille colori, ha dato vita ad uno spettacolo bello ed emozionante.

Non tralascia il contatto con il suo pubblico, sceglie di iniziare il concerto non dal palco ma entrando dal fondo della sala attraversando il corridoio con il pubblico in platea al suo fianco.

Significativo e toccante un momento di riflessione dedicato alle donne:

Lo sappiamo noi donne, l’ultimo secolo abbiamo fatto tantissimi passi in avanti, per i nostri diritti per la nostra libertà, continuiamo però ancora a combattere. Perché dico continuiamo ancora a combattere, beh pensa alle donne in Iran (qui parte l’applauso ndr)! Quando sei su un palco hai il tuo pubblico, la tua musica, ma non ci si può girare dall’altra parte, fare finta di niente. Io da questo palco, nel mio piccolo do il mio contributo, senza fare politica anche perchè quando si parla di diritti stiamo parlando di argomenti fondamentali. Siamo tutti uguali, dobbiamo avere tutti gli stessi diritti, dobbiamo poter andare allo stadio liberi senza nessuno che ci accompagna (altri applausi ndr)”.

Poi dedica la canzone a tutte le donne che combattono in Iran e nel mondo e inizia il brano “La borsa di una donna”, perché… “Nella borsa di una donna c’è posto per la vita di ognuno di noi”.

Il concerto si conclude accompagnato dagli applausi del pubblico con il brano “Ti amo non lo so dire”, lei che è straordinaria e non si risparmia riceve alla fine l’abbraccio del pubblico.

SET LIST

  1.  Ti amo non lo so dire
  2.  Per tutta la vita
  3.  Bagnati dal sole
  4.  Guardare giù
  5.  L’amore si odia
  6.  Briciole
  7.  Poi inventi il modo
  8.  Ora
  9.  Idealista
  10.  Borsa di una donna
  11. In un giorno qualunque
  12. Se tu fossi qui
  13. Chiaro di luna/got you/L’amore si odia
  14. Glicine
  15. Senza lacrime/autunno/limite
  16. Sono solo parole
  17. Vuoto a perdere
  18. Makumba
  19. Hula Hoop
  20. Ti amo non lo so dire
Salvatore Orfino
0 £0.00
Go to Top
× How can I help you?