Libri, autori e tanto altro

Renato Pozzetto si racconta in un’autobiografia

in LIBRI by

Renato Pozzetto si apre in una sincera autobiografia, regalando ai lettori un affascinante viaggio attraverso i ricordi più intimi e le esperienze più esilaranti della sua vita. Il titolo del suo libro, “Ne uccide più la gola che la sciarpa,” promette un racconto unico, che sarà disponibile nelle librerie a partire dal 30 gennaio.

Questo libro ci porta nell’entusiasmante scenario della Milano del dopoguerra, in cui le avventure straordinarie di un giovane di campagna si svolgono in compagnia di personaggi e luoghi indimenticabili. La città è rievocata con vivaci dettagli, dalle atmosfere dei locali off, come il celebre Bar Gattullo, all’umorismo dell'”Ufficio Facce.” L’autore ci fa conoscere le osterie, i circoli operai, e persino l’Oca d’Oro, dove condivideva momenti con anarchici che tagliavano il salame e intonavano canzoni della mala. Inoltre, la Milano artistica è ritratta attraverso la galleria d’arte notturna La Muffola, che ha ospitato artisti come Lucio Fontana e Piero Manzoni.

Il libro ci conduce anche nel mondo del teatro-canzone surreale e giocoso, con luoghi iconici come il Cab 64 e il Derby, dove Renato Pozzetto, insieme a Enzo Jannacci, Giorgio Gaber, Bruno Lauzi e altri, ha contribuito a creare un movimento memorabile. Questa è la Milano in cui due amici d’infanzia hanno iniziato a suonare la chitarra e a cantare canzoni popolari, dando vita al celebre duo comico “Cochi e Renato,” che ha portato il surrealismo e la vitalità dei cabaret alla televisione, diventando una coppia indimenticabile.

Nonostante il grande successo televisivo, l’incipit della carriera cinematografica di Renato Pozzetto in “Per amare Ofelia” rimane un momento indimenticabile. Gli anni Ottanta lo vedranno scrivere pagine importanti nella storia della commedia all’italiana.

“Ne uccide più la gola che la sciarpa” è molto più di una semplice autobiografia; è una testimonianza della passione di Pozzetto per le automobili, gli elicotteri e le corse di Formula 1. Il libro ci porta anche lungo le sponde del Po, esplorando le sue passioni culinarie e vinicole, i legami familiari e le sue esperienze con registi, colleghi e partner di lavoro, sia sul set che al di fuori. È un’epica avventura che ci racconta la straordinaria vita di un uomo che ha apprezzato ogni attimo della sua esistenza.

Bookreporter Settembre 22

Latest from LIBRI

0 0,00
Go to Top
WhatsApp chat
× Come posso aiutarti?