Libri, autori e tanto altro

Charles Manson: demitizzazione di un’icona satanica

in LIBRI by

Con il saggio Charles Manson: demitizzazione di un’icona satirica, Biancamaria Massaro mostra ai lettori una personalità- per nulla noiosa, anzi ha sempre stupito- folle, una follia che lo ha reso celebre. Il saggio ripercorre tutta la sua esperienza, persino gli ultimi avvenimenti, fino ad arrivare alla morte del famoso criminale.

 Un’opera essenziale che offre un quadro completo su Charles Manson e sulla sua persona. L’autrice ha condotto un lavoro splendido e originale, è riuscita a raccogliere in poche parole le avventure, alquanto macabre, del profeta hippy. Nel libro, inoltre, si trova anche il racconto degli anni ’60; anni particolari segnati dall’epoca dei figli dei fiori e degli hippy, elementi che contribuiscono a comprendere meglio la figura di Charles Manson e di come sia divenuto la figura del male.

 Ruben De Luca nella prefazione descrive abbastanza bene il personaggio: “Se conoscete la storia di Charles Manson solo per sentito dire e per le molteplici rappresentazioni mediatiche e non avete mai letto niente di scientifico su di lui, il libro che avete tra le mani è lo strumento perfetto per dipingere un quadro fedele alla realtà, non solo della vita e dei crimini di Manson, ma anche di un intero periodo storico e della relativa cultura dell’epoca. Biancamaria Massaro non si limita a raccontarci chi è Charles Manson, ma ci prende per mano e ci porta a conoscere “i favolosi anni ’60”, il fermento della società americana della fine del decennio, i Beatles, la guerra del Vietnam, le comunità hippies, i “figli dei fiori”, tutti gli elementi che hanno creato un contesto unico nel quale l’influenza nefasta di Manson ha potuto manifestarsi, attirando nella sua ragnatela tanti giovani sbandati in cerca di una guida carismatica. Senza la concomitanza di tutti questi fattori, non sarebbe stato possibile trasformare Charles Manson in un mito che resiste ancora oggi”.

Si parla di demitizzazione, in riferimento a Charles Manson, perché il suo gruppo prendeva le sembianze di una setta, ma, era estraneo al satanismo.

Il saggio è un manuale importante per chi vuole avere un approccio con questa figura e per chi vuole sapere le tante verità nascoste su questo personaggio dalle tante caratteristiche.   

Bookreporter Settembre 22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from LIBRI

0 0,00
Go to Top
WhatsApp chat
× Come posso aiutarti?