Libri, autori e tanto altro

Premi, Mastercard Letteratura 2023 annuncia i finalisti

in EVENTI by

I vincitori saranno proclamati durante Più Libri Più Liberi a Roma il 9 dicembre.

Matteo B. Bianchi con “La vita di chi resta” (Mondadori), Dario Ferrari con “La ricreazione è finita” (Sellerio), Antonella Lattanzi con “Cose che non si raccontano” (Einaudi), Francesco Pecoraro con “Solo vera è l’estate” (Ponte alle Grazie), Francesco Piccolo con “La bella confusione” (Einaudi): è questa la cinquina dei finalisti della quarta edizione del Premio Mastercard Letteratura. La terna delle opere finaliste del Premio Mastercard Letteratura esordienti comprende Annalena Benini con “Annalena” (Einaudi), Maria Castellitto con “Menodramma” (Marsilio) e Simona Pedicini con “Morte per grazia ricevuta” (Fandango).

I vincitori saranno proclamati durante Più Libri Più Liberi (Fiera della Piccola e Media Editoria di Roma), sabato 9 dicembre alle ore 18.00 in sala Cometa. ”evento sarà visibile in diretta streaming sui canali social (FB e IG) della fiera. La cerimonia di premiazione sarà condotta da Marco Lodoli, Sebastiano Nata e Valeria Parrella. Saranno presenti altri membri della giuria, insieme ai finalisti e ai rappresentanti delle organizzazioni umanitarie selezionate dal Premio.

I finalisti delle due sezioni del Premio sono stati scelti dalla giuria composta da scrittori, critici ed esponenti della cultura: Giulia Caminito, Andrea Carraro, Carlo D’Amicis, Donatella Di Cesare, Donatella Di Pietrantonio, Angelo Ferracuti, Maria Ida Gaeta, Filippo La Porta, Marco Lodoli (presidente), Carlo Lucarelli, Annamaria Malato, Sebastiano Nata, Valeria Parrella, Sandra Petrignani, Roberto Saviano, Gianluigi Simonetti, Antonio Spadaro, Emanuele Trevi e Sandro Veronesi.  “Anche quest’anno la giuria ha dovuto scegliere cinque titoli tra molti romanzi notevoli, segno che la letteratura italiana contemporanea sa sempre raccontare disagi privati e collettivi, e anche qualche ipotesi di salvezza – ha detto Marco Lodoli, presidente della giuria – Pure gli esordi sono sorprendenti: tre storie esemplari raccontate con un senso profondo di urgenza e necessità”.

“É entusiasmante vedere come nel nostro Premio gli sforzi solitari degli scrittori, per creare opere di valore, si trasformino poi in azioni collettive che mirano a sostenere le persone più in difficoltà”, ha commentato Sebastiano Nata, presidente del comitato direttivo.

Il Premio Mastercard Letteratura è nato sia con l’intento di dare un riconoscimento ai migliori autori italiani, sia di finanziare progetti nel campo della solidarietà. Al vincitore del Premio Mastercard Letteratura sarà infatti assegnato un premio del valore di 10.000 euro e gli verrà poi attribuito un ulteriore riconoscimento da destinare a progetti umanitari, del valore di 120.000 euro. La donazione verrà distribuita tra le organizzazioni umanitarie proposte e finanziate da Fondazione 153: Busajo Ngo, Caritas, Operation Smile, Progetto Rwanda,Save the Children. Un terzo della somma andrà all’organizzazione scelta dal vincitore, dopo aver consultato gli altri finalisti, e i rimanenti due terzi saranno distribuiti in parti uguali tra le altre organizzazioni. I progetti finanziati dovranno mirare soprattutto al miglioramento delle condizioni di salute e di istruzione di bambine e bambini in condizione di povertà. Infine, al vincitore del Premio Mastercard Letteratura Esordienti sarà assegnato un premio in denaro del valore di 3.000 euro.

Nel 2022 i vincitori sono stati Gian Marco Griffi con il romanzo “Ferrovie del Messico” (Laurana Editore) e, tra gli esordienti, Valentina Perniciaro con il libro “Ognuno ride a modo suo” (Rizzoli).

Bookreporter Settembre 22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from EVENTI

0 0,00
Go to Top
WhatsApp chat
× Come posso aiutarti?