Libri in Borgo: a Lavagna un porticato di parole all’ombra di un sole d’estate.

in EVENTI by

Si è svolta giorni 30 e 31 luglio 2022, sfidando un torrido calore estivo, la fiera del libro “Libri in Borgo” presso piazza Marconi, piccolo polmone dischiuso al centro del comune di Lavagna, in provincia di Genova.

Una fiera dell’Editoria e del libro tra le colonne del fresco porticato Brignardello che ha riparato dal sole editori, autori, professionisti e presentazioni culturali regalando, con qualche tiepido refolo, un sospiro di sollievo.

Una manifestazione raccolta ma unica nel suo genere che dà spazio a grandi e piccoli, ad esperti e non e che stimola la curiosità di un pubblico sia locale che turistico, grazie alla ormai regolare cadenza con cui l’evento ha luogo e con il rinnovato entusiasmo con cui viene atteso.

Annalisa Panesi, organizzatrice della Fiera è anche la fondatrice della celebre casa editrice Panesi Edizioni, nata nel 2014 dopo che la sua vita ha subito, dal mondo della matematica, un’inaspettata virata imboccando la rotta dei libri, degli scaffali e, appunto, dell’attività editoriale indipendente.

Libri in Borgo è una manifestazione dell’editoria che nasce, in realtà, a Sestri Levante nell’anno 2017. Dopo le disavventure legate alla pandemia e la sospensione dei suoi appuntamenti annuali, la fiera si è spostata a Lavagna dove ha ripreso a pieno regime.

“La mia volontà era quella di creare un evento culturale proprio in questa zona della Liguria, sprovvista di occasioni d’incontro nell’ambito culturale e librario che prevedessero spazi sia per la parte fieristica del libro con gli stand e gli espositori, sia per quella delle presentazioni dei libri. Nonostante Sestri offrisse più possibilità e spazio per organizzare degli workshop , Lavagna risulta essere una fiera ugualmente completa e apprezzata, in piedi ormai da due anni”, ci spiega Annalisa Panesi.

Un team appassionato che non gode soltanto della presenza di Annalisa la quale gode della collaborazione di professionisti di fiducia che investono nel progetto la stessa dedizione, come Virginia Leoni la quale si occupa della comunicazione, Nicoletta Batilana che gestisce il rapporto con gli artisti per coltivare anche l’altra prerogativa di LIB, ossia quella di dare spazio e risonanza anche agli artisti della zona. Poi Nicoletta Salamone che dirige la libreria “Leggi e sogna” con sede a Sestri la quale organizza tutti gli eventi della manifestazione orientati ai bambini in fascia d’età tra la pre-infanzia e la pre-adolescenza tra letture e laboratori, colori e partecipazione ad incontri con illustratori e autori. Infine, il prezioso aiuto di Marco Paganini della libreria Fieschi di Lavagna, il vero e proprio punto di riferimento per i libri che vengono esposti durante le presentazioni.

“Quest’anno il caldo torrido non ha risparmiato nessuno, anche se sotto il porticato si riusciva a respirare. Sabato 30 abbiamo registrato più affluenza rispetto alla domenica, giornata in cui il caldo è stato quasi debilitante. Proprio per questo il programma dell’anno prossimo prevederà delle modifiche a partire dalla realizzazione della fiera durante la fascia oraria serale. In ogni caso è stato un successo e, poi, quando gli espositori mi dicono <<ci vediamo l’anno prossimo>> io rimango davvero felice. Significa che anche gli addetti ai lavori apprezzano la manifestazione e hanno voglia di portarla avanti”.

Quest’anno Lavagna ha accolto espositori ormai definiti da Annalisa Panesi “amici di vecchia data, che ci seguono da sempre” e nuovi espositori per mantenere le radici di un evento che ha ormai cinque anni e per lasciare spazio al nuovo, come motore per il futuro. Tra i presenti: Panesi Edizioni, NPS Edizioni, Associazione Culturale L’Agorà di Lavagna, Libreria Fieschi, AltreVoci Edizioni, Libreria Leggi e Sogna, Elide Ceragioli & amici, Futura aps, Antiche Porte Editrice, Elena Conforti, SBS Comunicazione, Prehistorica Editore, Città del silenzio, Cristina Origone, Mauro Corticelli, Eosliber, ANITI – Associazione Nazionale Italiana Traduttori e Interpreti, Overview Editore, Stefania Crepaldi Editor Romanzi, L’Orto della Cultura, Book Morning − Libreria degli Indipendenti, Lorena Simonini, Nina Arteflores, Fed Illustration e Sebastian Victor Vug.

E come potremmo non ringraziare noi di Bookreporter, Sheyla Bobba di SBS comunicazione? Una promotrice letteraria tutta pepe e sorrisi che ci ha spianato la strada per saggiare nuove esperienze, allargando le nostre vedute.

Annalisa ringrazia in maniera particolare Sheyla:”Ci siamo conosciute su Milano per la manifestazione del libro Edita, che organizzo in autunno. SBS Comunicazione ha portato tanto tra autori e presentazioni arricchendo i miei eventi anche con trasmissioni radiofoniche in diretta e in differita che hanno avuto l’effetto benefico di di dare risalto ai nostri appuntamenti facendoci conoscere sul territorio”.

Dall’Editrice Panesi viene organizzata un’altra importante manifestazione, questa volta un po’ più al nord e virando leggermente ad est: l’ Edita di Milano, prevista per questo 2022 a inizio ottobre.

“Una manifestazione libraria sulla falsariga di LIB di Lavagna”, ci spiega Annalisa. Ovviamente la qualità culturale si tramuta in una location che pullula di professionisti del settore e sarà un’occasione in cui la presentazione e l’esposizione dei libri sarà congiunta ad attività di workshop prevista per una due giorni completa e incisiva.

“L’obiettivo che mi preme raggiungere è quello di riabituare il pubblico a beneficiare di questi eventi culturali e ad assaporare nuovamente la bellezza della lettura, dell’ascolto, dei dialoghi e dei confronti. Esistono tante manifestazioni di libri -anche più grandi- ma sono poche quelle pensate per essere alla portata di quegli autori o editori che non hanno ancora la forza di arrivare a fiere più importanti”.

Un trampolino di lancio in una regione come la Liguria, che Annalisa Panesi ha definito difficile dal punto di vista della promozione editoriale e libraria, sia per i firmacopie che per attività più elaborate.

“In Liguria è sempre un po’ difficile riuscire ad intercettare l’interesse del pubblico, ma pensare ad un evento con cadenza annuale è stato il mio modo per istituire nella comunità il sentire radicato di un appuntamento regolare. Allora è lì che vedi il ritorno di volti già noti, l’approssimarsi di giovani ragazzi agli stand e di un pubblico nuovo: puntiamo alla fidelizzazione e vista la località di mare puntiamo molto anche sul turismo estivo”.

Con l’augurio di vedere Lavagna animarsi ancora e ancora con la manifestazione Libri in Borgo, la speranza della Panesi è anche un po’ la nostra: quella che il comune e che gli addetti ai lavori continuino a supportare questa iniziativa per promuovere libri e cultura nel ridente, amabile, delizioso litorale ligure.

di Ginevra Lupo

Bookreporter Settembre 22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*