L’uomo che cadeva sempre: l’avventura grafica di Lorenzo Pontani.

in LIBRI by

Da settembre 2019, in libreria e fumetteria, il coloratissimo e surreale romanzo grafico di Lorenzo Pontani “L’uomo che cadeva sempre”, Phoenix Publishing (collana Pagaso). Lorenzo Pontani, fumettista e autore romano di 24 anni, ha frequentato per quattro anni la Scuola Romana dei Fumetti, ha lavorato per il sito di fumetti “ilmiofumetto.it” e ha pubblicato anche un’illustrazione sul libro “I segreti del regno di Babbo Natale”, edito da Uno editori.

L’uomo che cadeva sempre è un omino bluastro senza testa che senza una apparente ragione, precipita di continuo dal cielo e ogni volta è costretto a fare l’impossibile per tornare sul suo piccolo pianeta, usurpatogli da Occhio Piumato. Tutte le volte che tenta di risalire, però, incappa in soggetti e paesaggi visionari rappresentati da cento variopinte e intense tavole in cui si alternano immagini di re, cavalieri, creature alate e pesci volanti e castelli. Le immagini sono coloratissime e sgargianti, con voluti rimandi ad Adventure Time di Pendleton Ward e ai lavori del maestro Jacovitti. 

Pontani è al suo esordio con questo volume autoconclusivo, ricco di spunti onirici e dalla trama complessa che, insieme ai pochi dialoghi, solletica l’intuizione del lettore e apre la strada a vari piani interpretativi. Le immagini sono coloratissime e sgargianti, con rimandi ad Adventure Time di Pendleton Ward e strizzatine d’occhio ai lavori del maestro Jacovitti. 

In questo caleidoscopio di colori che stuzzica visivamente la curiosità del lettore, emerge il tratto deciso di una fiaba per tutte le età, dove non esistono buoni o cattivi, ma una storia avvincente da guardare più che da leggere.

In questo caleidoscopio di colori, emerge il tratto deciso di una fiaba per tutte le età, dove non esistono buoni o cattivi, ma una storia avvincente da guardare più che da leggere.

di Ginevra Lupo

Bookreporter Settembre 22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*