Il magazine della tua Città

Tag archive

musica live - page 2

Dave Weckl & Tom Kennedy Project al CrossRoads Live Club

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 6 maggio 2022

Nella sala concerti del CrossRoads Live Club alle porte di Roma, affollato per la grande occasione, nella serata di ieri, il celebre batterista statunitense Dave Weckl  ha portato sul palco il suo nuovo e straordinario progetto ideato con il grande bassista Tom Kennedy.

Weckl, che inizialmente si era imposto al grande pubblico come membro della Chick Corea Elektric Band, è ormai diventato un musicista di riferimento che sta facendo la storia della batteria mondiale.

Sul palco insieme a lui e Tom Kennedy, si sono esibiti Stu Mindeman al piano e Bob Francheschini al sax.

La galleria delle immagini

PlayPlay

Andrea Casta, per la prima volta all’Auditorium

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 30 aprile 2022
Articolo e immagini di Ciro Fanigliulo

Andrea Casta, conosciuto anche come il “violinista Jedi” per il caratteristico archetto luminoso come la spada di Star Wars, si è esibito per la prima volta all’Auditorium Parco della Musica di Roma, in una sala Petrassi piena per l’occasione.

Il pubblico ha partecipato con grande entusiasmo applaudendo ripetutamente alla spettacolare esibizione. La partecipazione è stata anche facilitata, grazie ad una moderna app, denominata BEPIX, appositamente scaricata attraverso un apposito QR code, che ha permesso agli spettatori di condividere le immagini del proprio cellulare sul maxi schermo posto alle spalle del palco e di diventare a loro volta protagonisti dell’evento.

L’artista, con il suo violino e l’archetto luminoso ha prodotto effetti immersivi che hanno trasportato gli spettatori in spazi musicali crossover, passando da alcuni classici rivisitati (dai Queen a Bowie, da Morricone a Lucio Battisti) fino alle canzoni pop-dance che rappresentano le produzioni originali di Andrea (Double Sun, The River e tante altre).

Le esecuzioni di Casta sono state accompagnate da un sound designer, con continui disegni e immagini proiettate sullo schermo, che hanno fatto da cornice alla maggior parte dei brani dell’evento.
In particolare l’esibizione, dal titolo, “The Space Violin”, è stata accompagnata da effetti visivi che hanno regalato al pubblico un’esperienza totalizzante, attraverso la proiezione di immagini rappresentanti simbolicamente i più importanti eventi degli ultimi anni, quali i mondiali di sci di Cortina.

Ospite speciale della serata è stata Serena Menarini, importante producer musicale, che ha duettato con Casta e che insieme a lui, a suggello della serata, ha lanciato dal palco un messaggio contro ogni tipo di guerra.

La galleria delle immagini

“Open” – Il nuovo album del progetto Dog Byron

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 30 marzo 2022

Nella serata di ieri i Dog Byron, band del musicista romano Max Trani, hanno presentato il loro nuovo album “Open” nel Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

L’album rappresenta una sintesi dell’evoluzione musicale del gruppo dal blues delle origini, al folk, al soul e alle più recenti tonalità elettroniche, ma anche risultato delle esperienze e delle collaborazioni internazionali maturate nel corso degli anni di tour in Europa.
Il nuovo disco vede  anche la partecipazione della rock band inglese Turin Brakes.

Oltre agli otto brani del nuovo album, quali “7 Stars,” “The End Claim” e “Berliner Traum”, la band ha eseguito brani nuovi e inediti o brani meno recenti quali “Cool”, “Summer Afternoon Lullaby”, “So Keen”

Con la band sono stati ospiti della serata il chitarrista Alessio “Poor Bob” Magliocchetti Lombi, il sassofonista Andrés Arce Maldonado, il rapper Francesco “Kento” Carlo, il cantautore Giangrande e la performance della Broken Orchestra con Andrea Ciccarelli e Ambra Chiara Michelangeli.

I componenti della band
Max Trani (voce e chitarre), Marco De Ritis (basso), Gianluca Giannasso (batteria) e David “Shiny D” Assuntino (piano elettrico).

La scaletta della serata

Intro
7 Stars
The end claim
Broken witches
Again

Intro Poor Bob
Breakfast at sunrise (Max + Poor Bob)
Summer afternoon lullaby (Max + Marco + Poor Bob)

Every time I look you
Around
Talk to you ( Max + Ciccarelli/Michelangeli)
So keen (Max + Andrés)
Too late to go (Kento – Andrès – Poor Bob)
Bourbon (Max + Kento)
Berline traum cool
Love from a distance (Max)
Rock’ n’ roll show home
Around (Max + Ambra)
Lovesong (Max)

La galleria delle immagini

Reboot night – Luca Bussoletti e Carolina Rey

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 25 gennaio 2022

Due artisti certamente con caratteristiche e storie diverse si incontrano per condividere percorsi musicali e sensoriali comuni e anche per affrontare nuove ripartenze dopo periodi difficili, come dice appunto il titolo della serata Reboot night, che è anche il titolo del nuovo singolo di Luca Bussoletti.

L’artista romano ha così eseguito alcune delle sue nuove canzoni accompagnato dalla sua band coinvolgendo il pubblico nella sala dell’Auditorium Parco della Musiaca praticamente al completo e facendo intervenire sul palco anche il figlio Martino.

Nella seconda parte della serata Carolina Rey, l’eclettica artista conduttrice e attrice, oltre che cantante, come dimostrato nella sua partecipazione come concorrente nelle edizioni televisive del Tale e Quale Show 2020 e 2021, ha eseguito una serie di canzoni di artisti famosi quali Battisti, Ron, Tenco, Pino Daniele.

La serata è stata aperta dal giovane artista Eros Nanni (in arte Eros) con alcuni brani del suo ultimo album Non c’è tempo presentato qualche mese fa in anteprima a Madrid.

Gli artisti della serata

Luca Bussoletti, Voce, chitarra acustica (DI)
Giuseppe Mangiaracina, basso (ampli) e cori
Valeria Skip Scaparro, sinth e programmazione (mac con jack) e cori
Paolo Fabbrocino, batteria elettronica
//
Carolina Rey, voce
Alessandro Sanna, basso
Pino Iodice, chitarra
Luca Proietti, keyboard
Raffaele Pizzonia, batteria
//
opening act di Eros, voce, keyboard e chitarra acustica

La galleria delle immagini

Il “viaggio” dei Tupa Ruja all’Auditorium

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 29 dicembre 2021

Sin dagli inizi della loro storia, alla nascita nel 2006 come duo e poi successivamente divenuti trio, i Tupa Ruja si sono sempre caratterizzati per il loro genere di musica sperimentale ed innovativa.
Il concerto di ieri sera, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, ha ribadito questa vocazione del gruppo, trascinando gli spettatori in un viaggio spazio-temporale ricco di sonorità distintive.
Una musicalità ricercata e originale basata non solo sull’utilizzo di strumenti ricercati, quale il didgeridoo aborigeno, ma anche su vocalità riprese da lingue e dialetti provenienti da contesti lontani nello spazio e nel tempo. Nel corso del concerto la musica dei Tupa Ruja, è diventata a più riprese movimento nei passi di tango sperimentale messi in scena da due ballerini di fama internazionale quali Francesca Del Buono e del suo partner Santiago Castro, per un connubio perfetto.
Tra i brani eseguiti “Nina”, dedicato alla figlia di Martina Lupi, tratto dall’ultimo album “In questo viaggio”.

Alessandro Gwis (pianoforte, live electronics)
Martina Lupi (voce, shruti box, flauti)
Fabio Gagliardi (didgeridoo, percussioni)
Francesca Del Buono/Santiago Castro (tango argentino)

La scaletta del concerto

  1. Los elementos
  2. F-rammenti
  3. Close your eyes
  4. Como o ar do mar
  5. Impro (loop Martina Lupi – scacciapensieri)
  6. La distanza
  7. Porta con te ieri
  8. Impro (Fabio Gagliardi e Alessandro Gwis)
  9. No potcho reposare
  10. Impro (trio)
  11. Realtà non è
  12. Nina
  13. Non c’è luce

La galleria delle immagini

Il sax di Lakecia Benjamin al Roma Jazz Festival

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 10 novembre 2021

La carismatica sassofonista newyorkese Lakecia Benjamin ha presentato ieri sera a Roma il suo terzo album dal titolo “Pursuance: The Coltranes”.

L’artista in questo nuovo progetto percorre un cammino tra diverse generazioni, seppur con importanti rivisitazioni e arrangiamenti, rendendo omaggio a due grandi musicisti del secolo scorso, ovvero John e Alice Coltrane.

Lakecia è stata accompagnata sul palco da artisti del calibro di Taber Gable al piano, Ivan Taylor al contrabbasso e E.J. Strickland alla batteria.

Di seguito la galleria delle immagini.

L’ “Impossibile Tour” di Gegé

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 8 ottobre 2021

Nella fresca serata romana, tra le ultime di questa seconda edizione “Dal tramonto all’Appia – Around Jazz”, è stata la volta di uno dei personaggi più in vista del panorama jazzistico, non solo italiano, ovvero Gegé Telesforo con il suo “Impossible Tour”.

Il poliedrico artista, cantante e compositore foggiano è stato accompagnato sul palco dallo special guest Max Ionata al sassofono, da Domenico Sanna al pianoforte, Dario Deidda al basso e Michele Santoleri alla chitarra. Il pubblico intervenuto ha potuto ascoltare i classici brani di Gegé con i suoi virtuosismi canori tipici del canto scat eseguiti di fronte allo splendido scenario del Mausoleo Di Cecilia Metella.

Di seguito la galleria delle immagini.

Il “Semplice” Tour di Francesco Motta

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 10 settembre 2021

Il titolo del terzo album del cantautore italiano Francesco Motta, uscito lo scorso aprile, dà il titolo al suo nuovo tour presentato ieri sera al pubblico romano all’Auditorium Parco della Musica.
Semplice” come di fatto la musica di Motta, che utilizza quasi sempre pochi fondamentali accordi e poche semplici parole, senza sofisticazioni e ricercatezze particolari. Come dichiarato dallo stesso autore però questo è un album semplice ma non minimale, frutto di un’attenta maturazione che lo ha portato a concentrarsi sui fattori importanti, epurando ciò che da lui è ritenuto superfluo.

I nuovi brani sono il frutto di tre anni di lavoro. Il precedente album del cantautore toscano “Vivere o morire“, tra l’altro premiato con la Targa Tenco come Miglior Disco in Assoluto, è infatti del 2018. E’ indubbio come l’avvento imprevedibile della pandemia del Covid-19 abbia influito sulla versione finale di quei brani che già erano in elaborazione precedentemente.

Tra i vari brani della serata non poteva mancare “Qualcosa di normale” interpretato in duetto con la sorella Alice Motta.

Di seguito la scaletta completa.

  1. A te
  2. E poi finisco per amarti
  3. L’estate d’autunno
  4. Via della luce
  5. Qualcosa di normale
  6. Semplice
  7. La fine dei vent’anni
  8. Quello che non so di te
  9. Sei bella davvero
  10. La nostra ultima canzone
  11. Del tempo che passa
  12. Quando guardiamo una rosa
  13. Se continuiamo a correre
  14. Roma stasera
  15. Ed è quasi come essere felice
  16. Mi parli di te
  17. Dov’è l’Italia
  18. Abbiamo vinto un’altra guerra

La “Metamorfosi” di Noemi

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 6 settembre 2021

Il live di Noemi “Metamorfosi Summer Tour 2021”, che prende il nome dal suo ultimo album, ha fatto tappa ieri sera alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica.

La straordinaria artista romana ha intrattenuto e trascinato il pubblico presente interpretando i suoi brani più recenti quali “Glicine”, presentato all’ultimo Festival di Sanremo, e “Makumba”, duettando con il rapper e cantautore Carl Brave, ma anche brani quali “L’amore si odia” in collaborazione con Fiorella Mannoia, “Bagnati dal sole”, “Briciole” e “Sono solo parole”, che l’hanno resa celebre.

Di seguito la scaletta della serata

  1. Glicine
  2. Metamorfosi
  3. Ora
  4. Si illumina
  5. Passenger/Tra vento e aria
  6. Per tutta la vita
  7. Senza lacrime
  8. L’attrazione
  9. Solo meraviglie
  10. L’amore si odia
  11. Acciaio
  12. Bagnati dal sole
  13. Tu non devi
  14. Makumba
  15. Briciole/You make me feel
  16. Sono solo parole
  17. Limite
  18. Vuoto a perdere

La serata è stata aperta dall’opening act di Martina Beltrami talentuosa artista partecipante all’edizione 2019 di Amici di Maria De Filippi.

La galleria completa delle immagini

“We tuba” di Ada Montellanico

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 5 settembre 2021

L’artista romana Ada Montellanico ha portato ieri sera sul palco della Casa del Jazz la sua nuova avventura musicale intitolata “We tuba”. La Montellanico avendo da sempre una predilezione e un’affinità per gli strumenti a fiato, in particolare per gli ottoni, ha scelto al suo fianco per questa occasione il poliedrico musicista e compositore francese Michel Godard. Quest’ultimo ha fornito esemplari interpretazioni proprio con la tuba e il serpentone.

A completare la squadra di assoluto rilievo, tre musicisti all’avanguardia del giovane jazz italiano, Simone Graziano al pianoforte, Francesco Ponticelli al contrabbasso e Ermanno Baron alla batteria.

Di seguito la galleria delle immagini

Roberto Bettacchi
0 £0.00
Go to Top
× How can I help you?