Videocittà – Festival della Visione e della Cultura Digitale – Ginevra “sbrilluccica”

in MUSICA/PHOTOGALLERY by

Videocittà – Festival della Visione e della Cultura Digitale – Ginevra “sbrilluccica” 

E regala pietre preziose nella notte romana

Roma 14 Luglio 2023

Foto e testo di Grazia Menna

Rock, ma anche musica alternativa inglese, ma anche elettronica: questo il background musicale da cui Ginevra (al secolo Ginevra Lubrano) parte per creare il suo stile unico e inimitabile, fatto di sogni , di un suono godibile, semplice, che ti avvolge con la sua voce,  come un  tessuto di velluto.

Ripercorrendo la fulminea carriera di questa giovanissima artista, la troviamo subito affiancata e lanciata  dallo stesso team che ha lavorato con Mahmood prima del suo exploit a Sanremo con Soldi; la sua bravura le consente  esperienze importanti, difatti debutta all’Arena di Verona a settembre 2020 nell’evento Heroes con l’amico e collega Ghemon.

Il suo primo EP, Ruins, esce nel marzo 2019, poi la sospensione, almeno in presenza, causa covid; ma questo periodo di isolamento sociale le è stato utile per mettere a punto quello che sarà l’album che definisce la sua cifra stilistica: “Diamanti” uscito nel 2022.

Il pubblico presente ha imparato a conoscerla sia attraverso il suo ultimo album, sia anche grazie alla sua partecipazione al concerto del Primo Maggio sia nel 2021 quanto quest’anno, nel 2023. Senza tralasciare la sua partecipazione ad AmaSanremo con il brano Vortice e le fasi finali di Sanremo Giovani, dove è stata tra le semifinaliste.

La musica italiana ha al suo arco tante frecce e si può dire che Ginevra sia assolutamente una di queste!

Prima del concerto, Ginevra ha partecipato ad un Talk con Daniela Collu, per raccontare di se, del suo lavoro , del suo processo creativo.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*