Libropolis 2019, il festival dell’editoria e del giornalismo più “irregolare” d’Italia presenta il programma della Terza edizione

in CULTURA by

A Pietrasanta, dal 18 al 20 ottobre 2019, tre giorni di libri e dibattiti su attualità, economia e politica con i più autorevoli editori, scrittori e giornalisti del panorama italiano.  Libropolis, il festival del giornalismo e dell’editoria più “irregolare” d’Italia, torna da venerdì 18 a domenica 20 ottobre 2019 con una terza edizione che promette di scaldare il dibattito nazionale attraverso i libri e gli importanti ospiti che si susseguiranno nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta (Lucca).

Fra i protagonisti di dibattiti e presentazioni sui grandi temi dell’attualità ci saranno il cantautore Giovanni Lindo Ferretti, il paesologo Franco Arminio, il reporter Fausto Biloslavo, l’editore Sandro Teti, il corrispondente della Rai a Mosca Marc Innaro, il giornalista nonché Senior Advisor dell’Ispi Alberto Negri, il consigliere della Rai Giampaolo Rossi, e ancora gli intellettuali Massimo Fini, Franco Cardini, Stenio Solinas, Alain De Benoist, Marco Tarchi, Davide Brullo, i sociologi Carlo Formenti e Massimiliano Panarari, l’economista Thomas Fazi, gli analisti di politica internazionale Giuliano Noci, Fabio Massimo Parenti, Marco Forneris, Alberto Zanconato, e infine Antonio Pilati, Gabriele Marconi, Lorenzo Castellani, Mario Vattani, Donato Novellini, Giancarlo Padovan. Più di venti le case editrici indipendenti che presenteranno le loro novità editoriali.

Organizzato dall’associazione Libropolis, presieduta da Alessandro Mosti, in collaborazione con la rivista periodica online L’Intellettuale Dissidente e GOG Edizioni, con il patrocinio del Comune di Pietrasanta, e con il contributo di BCC Banca Versilia Lunigiana, il festival è a ingresso gratuito. Quartier generale è il meraviglioso Chiostro di Sant’Agostino, l’obiettivo è creare il più grande appuntamento di cultura politica in Italia.

– Si parte venerdì 18 ottobre alle 16 nel Chiostro di Sant’Agostino assieme ai giornalisti Massimo Fini e Giancarlo Padovan con la presentazione del libro “Storia del calcio reazionario. I cambiamenti della società vissuti attraverso il mondo del pallone” (Marsilio). Alle 17.30 si prosegue con Thomas Fazi e Carlo Formenti moderati da Savino Balzano con la presentazione di “Sovranità o barbarie. Il ritorno della questione nazionale” (Meltemi).

Alle 18.45 sempre nella Sala dell’Annunziata il professor Marco Tarchi assieme a Lorenzo Castellani, moderati da Lorenzo Vitelli, discuteranno su “Dove va il populismo. Oltre lo scontro tra popolo ed élite”.

Libropolis entra nel vivo, sabato 19 ottobre, con altri ospiti di alto profilo: alle 10.30, il reporter di guerra Fausto Biloslavo presenterà il suo fumetto-reportage “Libia Kaputt. Dalla caduta di Gheddafi alla bomba dei migranti” (Signs Publishing) assieme al giornalista e reporter Sebastiano Caputo (direttore de L’Intellettuale Dissidente); si prosegue alle 11.45 con la conferenza “L’Italia che guarda ad Oriente. Geopolitica della Nuova Via della Seta” tenuta dai professori Fabio Massimo Parenti e Giuliano Noci moderati da Alessio Mulas; alle 15.00 ritorna il professor Marco Tarchi assieme al grande giornalista Stenio Solinas per presentare il libro “La Voce della Fogna” (La Vela) moderati da Alessandro Bedini; alle 16.30 il sociologo Massimiliano Pananari e il filosofo Paolo Ercolani presiederanno la conferenza “La lunga notte della democrazia” moderati da Alessandra Vio. Si chiude alle 18.30, con la conferenza “Trent’anni dopo la caduta del Muro di Berlino” assieme all’editore Sandro Teti, al corrispondente della Rai a Mosca Marc Innaro e al giornalista e Senior Advisor dell’Ispi Alberto Negri; modera Francesco Manta.

Gran finale, domenica 20 ottobre. Si apre alle 10.30 con il ritorno di  Stenio Solinas che, assieme a Beatrice Buscaroli parlerà di “La vista, l’udito, la memoria: Piero Buscaroli” con lo studioso Andrea Scarabelli; si prosegue alle 11.45 con la conferenza “Elogio della stroncatura” con il critico letterario Davide Brullo e Lorenzo Vitelli, moderati da Claudia Stanghellini. Da non perdere, alle 15.30 il giornalista Alberto Zanconato, autore del libro “Khomeini. Il rivoluzionario di Dio” (Castelvecchi), assieme allo storico Franco Cardini, moderati da Sebastiano Caputo.

L’edizione 2019 di Libropolis si chiude con la presentazione del libro “L’Italia profonda.Dialoghi dagli Appennini” (GOG Edizioni) assieme agli autori Giovanni Lindo Ferretti e Franco Arminio alle 16.45. Si finisce in bellezza, alle 18.30, con la “Critica del liberalismo. La società non è un mercato” (Arianna Editrice) di Alain de Benoist e Eduardo Zarelli moderati dal corsivista de L’Intellettuale Dissidente Alessio Mannino.

Libropolis è un festival dedicato alla valorizzazione di quegli editori che praticano questo mestiere con un riguardo artigianale, con la cura e l’attenzione di chi nel libro non vede soltanto un bene di consumo, ma soprattutto un bene immateriale. Sono quei piccoli e medi editori che si sforzano di arricchire il panorama editoriale italiano, che si impegnano nella ricerca di nuovi autori o nella riscoperta di classici dimenticati, che propongono e reinventano generi e lingue, ciascuno con una propria offerta culturale dentro la filiera del libro. Ma non solo. Libropolis vuole essere uno spazio libero di riflessione, un territorio franco, oggi mancante, in cui dibattere sulle forme possibili di riorganizzazione del presente, fornendo nuove sintesi di pensiero. E ciò, mediante l’approfondimento di quelle tematiche che spaziano dallo studio delle dinamiche internazionali e geopolitiche, alla politica italiana e all’economia, giungendo a questioni specificamente culturali, allo scopo di contribuire a sviluppare un pensiero critico e riflessivo necessario per cogliere le tante sfumature e la poliedricità del mondo moderno, senza semplicismi né preconcetti.

Gli organizzatori: Alessandro Mosti (Presidente), Sebastiano Caputo (direttore editoriale), Lorenzo Vitelli (direttore artistico).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*