Roma, VIII municipio tra degrado e incuria si avvia al voto

in Senza categoria by

Una tragedia nel parco delle tre fontane mette in luce i mille angoli bui di questo territorio che non è riuscito a risollevarsi neanche con la tanto agognata cura del rinnovamento che ha portato però solo il commissariamento.

Le strade del quartiere sono spesso in condizioni pietose e la cura dell’immondizia sembra essere in esclusiva di persone che continuamente rovistano nei cassonetti per recuperare il recuperabile.

Le carcasse delle auto incendiate la scorsa estate sono ancora in bella mostra sui bordi sei marciapiedi a piazza ardigo e su via Spedalieri a memoria dei roghi appiccati alle auto che hanno provocato il danneggiamento delle auto di privati e la distruzione dei “magazzini mobili” dei rovistatori locai.

In questo contesto di degrado urbano e di insediamenti abusivi dove come in tante situazioni simili vige la sola legge del più forte che generano caso di violenza più o meno evidenti fino ad arrivare alle tragedie come quella della quarantanovenne uccida bruciata nel parco nella notte del 20 aprile.

Il nuovo consiglio municipale che uscirà dalle urne il prossimo giugno dovrà immediatamente dimostrare la capacità di avviare un processo di rinnovamento efficace a favore dei cittadini.

Rinnovamento che viene richiesto dalle tante associazioni del territorio, dagli esercenti e da tutti gli abitanti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*