La cultura che (non) ti aspetti

Matrix, la responsabilità della scelta

in ARTE by

Il primo episodio della trilogia di Matrix, diretta dai fratelli Wachowski, è del 1999: Thomas Anderson, giovane programmatore e cittadino modello di giorno, ha una vita nascosta in cui è un hacker conosciuto col nome di Neo.

Ad un certo punto il protagonista accetta l’invito ricevuto da Trinity, collaboratrice di Morpheus, e sarà proprio quest’ultimo a svelargli il motivo della chiamata: il mondo, quello “ovunque” ed “intorno a noi”, non è quello reale. Ma a Neo, a questo punto, sarà richiesto di fare una scelta.

Morpheus gli mostra due pillole, una azzurra, e una rossa: ingoiando la prima, il giovane si sveglierà come se niente fosse accaduto, libero di credere a ciò che vuole; prendendo la seconda, viceversa, avrebbe “visto quanto è profonda la tana del bianconiglio”, trovando a tutti gli effetti la verità.

La scelta che Neo farà qui si rifletterà ovviamente su tutto il film, ma la stessa l’alternativa viene posta a noi ogni giorno: quella tra l’accettazione passiva di ciò che viene scritto e riferito, e l’indagine più profonda della realtà attorno a noi.

Scegliete con responsabilità.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from ARTE

Go to Top
× How can I help you?