Libri, autori e tanto altro

Tag archive

mondadori

Ferzan Ozpetek torna i libreria con il suo ‘Cuore nascosto’

LIBRI by

“Cuore nascosto” di Ferzan Ozpetek ci trasporta in un affascinante viaggio tra passato e presente, tra segreti e rivelazioni. La storia inizia in Sicilia, nell’agosto del 1978, quando la giovane Alice incontra per la prima volta sua zia Irene, una donna elegante e misteriosa. Irene, vedova di un uomo ricco, vive a Roma e conduce una vita anticonformista da artista. Questo incontro segnerà profondamente il destino di Alice, che riceverà da Irene una chiave per scoprire se stessa e per inseguire il suo sogno di diventare attrice.

Keep Reading

 “Brucia tutte le mie lettere” il libro di Alex Schulman per Mondadori

LIBRI by

“Brucia tutte le mie lettere” di Alex Schulman, pubblicato da Mondadori, è un romanzo che ci trasporta nella Svezia dell’estate del 1932. La storia ruota attorno a Karin, una giovane donna di ventiquattro anni, e al suo intenso amore per Olof, un promettente scrittore. Tuttavia, c’è un ostacolo insormontabile: Karin è già sposata con Sven Stolpe, un autore di grandissima fama ma dal carattere crudele e autoritario. La relazione di Karin con Olof scuote le fondamenta della sua vita, portandola a confrontarsi con una decisione straziante: lasciare il marito per inseguire una nuova vita con l’uomo che ama.

Keep Reading

   “L’oro e la patria” di Federico Fubini

LIBRI by

“L’oro e la patria: Storia di Niccolò Introna, eroe dimenticato” di Federico Fubini, edito da Mondadori, getta luce su una figura straordinaria e dimenticata. Niccolò Introna, un dirigente di settantacinque anni, si trova al centro di una vicenda epica e coraggiosa.

Keep Reading

Premio Viareggio- Rèpaci, annunciate le terne dei finalisti

EVENTI by

Domenica 30 luglio alle ore 21 si terrà a Viareggio la serata finale con la cerimonia di premiazione dei vincitori, per ciascuna delle tre sezioni: narrativa, saggistica e poesia.

 

Il 21 giugno Paolo Mieli, presidente di giuria del Premio Viareggio-Rèpaci, ha annunciato le terne dei finalisti di narrativa, poesia e saggistica. Si accede così alla finale del riconoscimento letterario, giunto alla 94esima edizione.

 

La terna di narrativa è composta da: Niccolò Ammanniti con “La vita intima” (Einaudi), Giosuè Calaciura con “Una notte” (Sellerio), Sapo Matteucci con “Per futili motivi” (La nave di Teseo).

La terna di poesia è formata da: Vivian Lamarque con “L’amore da vecchia (Mondadori), Aldo Nove con “Sonetti del giorno di quarzo” (Einaudi), Gilda Policastro con “La distinzione” (Giulio Perrone editore).

La terna di saggistica comprende: Francesco Longo con “Il cuore dentro le scarpe” (66th and 2nd), Paolo Nori con “Vi avverto che vivo per l’ultima volta. Noi e Anna Achmatova” (Mondadori), Francesco Piccolo con “La bella confusione” (Einaudi).

 

Paolo Mieli è il presidente della giuria del Premio Viareggio-Rèpaci, Leonardo Colombati è vicepresidente, seguono poi Luca Alvino, Maria Pia Ammirati, Camilla Baresani, Giorgio Biferali, Mario Borio, Gabriella Buontempo, Diamante D’Alessio, Francesca Ferrandi, Costanza Geddes da Filicaia, Emma Giammattei, Luciano Luciani, Edoardo Nesi e Mirella Serri a comporre la giuria.

Nelle prossime settimane saranno annunciati anche vincitori dei Premi Speciali per l’Opera Prima e il Giornalismo, i Premi Internazionali e Premi delle categorie di Poesia e Saggistica.

Sabato 29 luglio, alle ore 19, gli autori selezionati nelle terne finaliste presenteranno i loro libri, in dialogo con la giuria.

Domenica 30 luglio alle ore 21 avrà luogo la serata finale a Viareggio, con la cerimonia di premiazione dei vincitori per ciascuna sezione del premio Viareggio-Rèpaci 2023.

Quel giorno Dio era malato – Sulle strade dei Gang, storie e canzoni – di Marino Severini e Alberto Sebastiani

LIBRI by

In uscita il 16 giugno il libro Quel giorno Dio era malato – Sulle strade dei Gang, storie e canzoni – di Marino Severini e Alberto Sebastiani, a cura di Milieu Edizioni. Un viaggio tra musica e storia, nell’immaginario dei Gang, tra le più amate band del panorama folk-rock italiano.

Nelle Marche degli anni Settanta nasce una band che si ispira al punk-rock britannico: Paper’s Gang. Abbreviata in Gang, è formata da due fratelli: Sandro e Marino Severini. Marino, attraverso la penna di Alberto Sebastiani, affida alle edizioni Milieu i ricordi, le memorie, le fantasticherie della band.

Una raccolta di racconti che ripercorre quarant’anni di storia della band, sempre accompagnati dalla musica. Nel testo sono riportate genesi e testi delle canzoni,  facilmente riproducibili grazie ai Qrcode inseriti nelle pagine del volume.

Mario Severini racconta le sue esperienze personali e al contempo i ricordi di una scena musicale e storica in costante mutamento. Dalla fondazione dei Gang ad oggi, i testi virano al folk, fino ad arrivare al combat-rock. Fulco delle canzoni è sempre l’attenzione ai temi sociali e ciò che circonda la band stessa. Un immaginario di lotte e ribellioni nella costante ricerca della bellezza.

Quel giorno Dio era malato raccoglie storie della band e dell’Italia viste dalle strade dei tour e dal “mondo piccolo” della provincia marchigiana. Storie che esaltano la semplicità e la dignità del mondo popolare, contadino e operaio; narrazioni che ripercorrono la lotta politica, le morti sul lavoro, il riscatto, la solidarietà internazionale, la radice della spiritualità, la Resistenza.

Marino Severini e Alberto Sebastiani ci accompagnano in un viaggio tra passato e presente, in cui i veri protagonisti sono le persone comuni e i fantasmi incontrati dall’infanzia ai tour.

Una raccolta di storie popolari, individuali e collettive, fatte di rabbia, d’amore, da ridere o condivise per commuovere. 

AUTORI

MARINO SEVERINI, voce e anima dei Gang, gruppo combat-rock fondato insieme al fratello Sandro; racconta da oltre quarant’anni attraverso le canzoni il desiderio di fare la differenza, cambiare il nostro paese (e non solo). In questo libro lo racconta con la parola scritta, mettendo in dialogo aneddoti, storie e ricordi con i testi delle canzoni del Gang.

ALBERTO SEBASTIANI, pubblicista e ricercatore, ha pubblicato Nicolas Eymerich. Il lettore e l’immaginario in Valerio Evangelisti (Odoya), Padre nostro. Riscritture civili di una preghiera tra musica e letteratura (EDB) e ha curato i tre volumi che raccolgono i romanzi del “Ciclo di Eymerich” di Valerio Evangelisti (Mondadori).

DATI – Pagine 192 | Prezzo Euro 16,50 | ISBN: 9791280682581

Premi: Biella Letteratura e Industria, scelta la cinquina dei finalisti

LIBRI by

Il Premio speciale della giuria è stato assegnato a Gian Arturo Ferrari per la “Storia confidenziale dell’editoria italiana”, a cura di Marsilio.

È stata selezionata la cinquina finalista della XXII edizione del Premio Biella Letteratura e Industria: Francesco Casolo con “La salita dei giganti. La saga dei Menabrea” (Feltrinelli), Cristiano Ferrarese con “Quarantamila. I 35 giorni della città di Torino” (Scritturapura Casa editrice), Antonio Franchini con “Leggere possedere vendere bruciare” (Marsilio), Veronica Galletta con “Nina sull’argine” (Minimum Fax), Luigi Garlando con “L’album dei sogni” (Mondadori).

Keep Reading

Elon Musk in una biografia di Walter Isaacson

LIBRI by

La casa editrice Simon & Schuster ha dichiarato che il 12 settembre sarà pubblicata la biografia di Elon Musk ad opera di Walter Isaacson. Contemporaneamente all’edizione americana, il libro arriverà in Italia, a cura di Mondadori.

Keep Reading

La Cultour Moscufo presenta “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” con Remo Rapino

EVENTI by

Il Frantoio delle Idee di Moscufo (Pescara) ospiterà la Cultour Moscufo, durante la quale sarà presentato il libro vincitore del prestigioso Premio Campiello 2020, “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino, abruzzese di Lanciano (Chieti).

L’appuntamento è per sabato 1 ottobre alle ore 17.30, con ingresso libero.

Nel libro si narra la vita di Liborio, detto il Cocciamatta, protagonista di una storia che potrebbe essere definita “universale” in quanto un personaggio come lui, a cui la vita ha negato quasi tutto, lo si può trovare in ogni piccola o grande realtà sociale.

Ad introdurre l’evento ci sarà Mimmo Ferri,  presidente dell’associazione che ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di ospitare l’autore abruzzese in area vestina che sicuramente richiamerà l’attenzione di tanti amanti della letteratura locale e nazionale. Un vero e proprio ‘cult’ della narrativa italiana contemporanea, se ne è parlato tanto e non potevamo perdere l’occasione di invitarlo nella nostra terra”.

Remo Rapino racconta un Novecento visto dal basso, con gli occhi di un ignorante, che ha frequentato poco la scuola, che non sa parlare l’italiano, in parole semplici questo è un libro che, come dichiara Ferri, “sta dalla parte degli ultimi dei fuori margini, dove spesso sta la letteratura o comunque dove la letteratura sa stare”.

Modera l’evento la giornalista pescarese Alessandra Renzetti, le letture sono affidate all’attrice e regista Rossella Mattioli, mentre le musiche sono di Paolo Rosato, compositore e musicologo.

L’evento è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Patrocinio del Comune di Moscufo e la Mondadori Bookstore di Pescara.

Redazione
0 0,00
Go to Top
WhatsApp chat
× Come posso aiutarti?