Il magazine della tua Città

Tag archive

Casa del Jazz

Concerto di Natale dei Saxes Machine

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 22 dicembre2021

Alla Casa del Jazz, in due serate consecutive, i Saxes Machine, capitanati dal batterista e compositore Bruno Biriaco, hanno presentato il loro “A Christmas concert”.
La band ha presentato un repertorio di celebri canzoni natalizie, riarrangiate in modo originale e magistralmente eseguite da solisti di assoluto rilievo attraverso i 5 sax e la sezione ritmica.
Tra i brani eseguiti classici assoluti come “White Christmas” e “Silent night”.
Negli intermezzi Biriaco ha narrato alcuni episodi del lungo percorso dei 40 anni dalla formazione del progetto.

I componenti
Bruno Biriaco (batteria)
Gianni Oddi (sax alto-soprano e flauto)
Filiberto Palmerini (sax alto e clarinetto)
Alessandro Tomei (sax tenore e flauto)
Massimiliano Filosi (sax tenore e flauto)
Marco Guidolotti (sax baritono e clarinetto basso)
Massimo Moriconi (basso elettrico)
Ettore Carucci (piano)

La galleria delle immagini

Alex Britti e il suo “Progetto Speciale”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 25 settembre 2021

In questo nuovo tour 2021 Britti ripercorre tutto il suo repertorio in un mix rivisitato dei suoi brani di maggior successo alternati a quelli meno conosciuti, che lui ama definire “i lati C”, ma non per questo meno privi di carattere.
Tra le canzoni più note , a volte anche intonate dal numeroso e attento pubblico presente, non poteva mancare l’esecuzione di brani quali “Oggi sono io” o “Immaturi“.
Questa volta il cantautore romano ha scelto come special guest e compagno di avventura uno dei più grandi trombettisti italiani, Flavio Boltro, con il quale hanno eseguito i brani dal blues al jazz e al rock-blues.
Insieme ai due protagonisti principali erano presenti sul palco altri tre musicisti di rilievo come Davide Savarese alla batteria, Emanuele Brignola al basso e Mario Fanizzi al pianoforte e tastiere.

Di seguito la galleria delle immagini.



TULLIO DE PISCOPO CON DADO MORONI & ALDO ZUNINO

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 26 Agosto 2021 – Casa del Jazz

“La musica è tutto, la musica è vita, la musica mi accompagna da tutta una vita.”

“Ancora mi sveglio ogni mattina con la voglia di sperimentare di trovare qualche cosa di nuovo perché la musica è qui e qui”, indicando testa e cuore.

E’ così che intrattiene il suo pubblico, Tullio De Piscopo, percorrendo la sua carriera e quella dei suoi compagni di viaggio, con aneddoti e ricordi tra l’infanzia, i primi passi nel mondo della musica, il periodo buio della sua vita in compagnia della malattia e la sua amicizia fraterna con il grande Pino Daniele.

Un viaggio Jazz spaziando da Charlie Parker a Duke Ellington, improvvisazioni giocose guidate con maestria dai bravissimi Dado Moroni al pianoforte e Aldo Zuino al contrabasso, un viaggio che non può non passare per gli arrangiamenti magistralmente rivisti in chiave jazz di alcuni brani tra i più celebri di Pino.

Ed il pubblico viene così coinvolto in una simpatica jam session al ritornello di

Masaniello è crisciuto
Masaniello è turnato
je so’ pazzo je so’ pazzo
nun nce scassate . ……

Zeppetella/Mirabassi/Deidda alla Casa del Jazz

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 24 agosto 2021

L’incrocio e l’unione di tre stelle del jazz italiano hanno dato vita ad un nuovo progetto discografico con inediti per lo più creati dall’estro di Fabio Zeppetella e presentato nella cornice romana di Villa Osio.

I meravigliosi fraseggi della chitarra di Fabio Zeppetella, armonizzati dalle note del basso elettrico di Dario Deidda e dai virtuosismi del clarinetto di Gabriele Mirabassi, hanno regalato emozioni armoniche e melodiche al pubblico presente che ha sfidato il breve scroscio di pioggia che ha fatto da preludio al concerto.

Di seguito le immagini della serata

L’Orchestra di Piazza Vittorio con il suo nuovo concerto “Dancefloor”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 2 agosto 2021

Sotto la direzione artistica e musicale di Mario Tronco, la multietnica orchestra, nata nel 2002 nell’ambito di un progetto di valorizzazione del quartiere Esquilino di Roma, ha portato sul palco di Villa Osio della Casa del Jazz, il suo nuovo concerto denominato “Dancefloor”.

Tenendo fede ai principi che hanno, in questi vent’anni di storia, caratterizzato il gruppo, lo show ha confermato gli obiettivi dell’orchestra ovvero quelli di riuscire ad essere una meravigliosa sintesi di storie, musiche e culture di continenti diversi e lontani.

Attraverso la musica tradizionale, sapientemente rivista, miscelata e fusa con gli altri generi musicali, dalla musica classica, passando per il pop, il rock e il reggae, accompagnata dai ritmi e da passi di danza, il concerto ha accompagnato gli spettatori presenti nel vivere e rivivere atmosfere di terre lontane e situazioni di tempi diversi.

Un vero “percorso unico” tra culture, espressioni e luoghi diversi.

Gli artisti dell’orchestra

Carlos Paz Duque Ecuador – voce, flauti andini
Duilio Galioto Italia – pianoforte e tastiere
Emanuele Bultrini Italia – chitarre
Ernesto Lopez Maturell Cuba – batteria
Giuseppe D’Argenzio Italia – sax tenore e soprano
Houcine Ataa Tunisia – voce
Pino Pecorelli Italia – basso elettrico
Raul Scebba Argentina – percussioni
Roman Villanueva Cile – tromba
Ziad Trabelsi Tunisia – voce, oud

SARAH JANE MORRIS – LET THE MUSIC PLAY!

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 14 Luglio 2021

Articolo Casa del Jazz

Papik è un progetto musicale nato da una idea dell’arrangiatore e compositore romano Nerio Poggi, autore e produttore di successo che spazia dal pop, jazz, dalla Bossa nova al Soul e che ha collaborato, tra gli altri, con Mario Biondi.

La collaborazione tra Sarah e Papik inizia sul brano “I really feel you so”, un brano inedito, mentre successivamente lavorano sulla cover di Barry White che dà il titolo al progetto e al disco in uscita per Irma Records “Let the music play!”.

Nel disco suona la chitarra il fidato collaboratore di sempre Tony Remy, tutti gli altri musicisti sono del progetto Papik proprio perché il disco ha un preciso mondo sonoro che contraddistingue il produttore.

É un tributo agli anni ‘80, periodo dal quale arriva il successo di Sarah con “Don’t leave this way” insieme ai Communards. Sarah ha scelto brani di artisti a cui è particolarmente legata come Bill Withers (“Lovely Day”), Everything but the girl (“Missing”), Simply Red (“Jericho”), Tod Rundgren (“Hello It’s me”) per citarne alcuni.

Il carisma e la voce di Sarah e il mondo sonoro di Papik danno una nuova luce a queste canzoni, creano un’atmosfera solare, allegra ma raffinata, un live che riporta a quella magia e leggerezza di cui abbiamo tanto bisogno di questi tempi.

Dee Dee Brigdewater live alla Casa del Jazz

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 10 Luglio 2021

Alla vigilia della sua performace Dee Dee Bridgewater dichiara:

“Sono molto felice di essere di nuovo in Italia credo siano almeno due anni che non venivo qui.

Sono qui per un progetto speciale con musicisti italiani appena incontrati, Claudio Filippini al pianoforte e alle tastiere, Rosa Brunello al contrabbasso, Evita Polidoro alla batteria, Mirco Rubegni alla tromba, Michele Polga al sassofono tenore.

Ho deciso di provare per l’occasione qualcosa di nuovo e differente di fare un omaggio a Chick Corea con cui ho lavorato quando lui suonava insieme al bassista Stanley Clarke e quindi interpreterò canzoni che Clarke fece con Corea alcune composizioni di Corea e ho pensato che fosse anche bello includere altri compositori del mondo Jazz che io amo.

Farò quindi composizioni di Wayne Shorter, tre brani di Horace Silver, due canzoni di Thelonious Monk e una di Herbie Hancock.

La maggior parte del materiale non lo conoscevo e quindi il pubblico mi vedrà sul palco con i miei spartiti, così come anche i musicisti.

E’ una bella sfida per me perché credo che come individui dobbiamo costantemente sfidare noi stessi per mantenere le nostre menti attive e incrementare sempre di più la nostra creatività.

E’ un’avventura esaltante per me anche un po’ spaventosa. Spero di vedervi tutti alla Casa del Jazz di Roma uno dei miei luoghi preferiti.”

E le premesse non potevano che essere mantenute, in un’atmosfera caldissima Dee Dee Bridgewater ha allietato il pubblico romano con i brani di seguito riportati:

  • Sea Journey
  • Unexpected Days
  • Doodlin’
  • Round Midnight
  • Nica’s Dream
  • Long Time Ago
  • Song for My Father
  • Butterflyes Dreams
  • Blue Monk
  • Spain
  • Space Captain

Un trio d’eccezione alla Casa del Jazz

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 8 luglio 2021

Enrico Pieranunzi al pianoforte, Thomas Fonnesbaek al contrabbasso e André Ceccarelli alla batteria,
riuniti a formare un trio d’eccezione del jazz europeo, ovvero Eurostars Trio, hanno allietato il pubblico presente ieri sera nello splendido scenario di Villa Osio, nell’afosa serata dell’estate romana.


Roberto Bettacchi
Go to Top
× How can I help you?