Il Magazine della tua Città

Category archive

SICUREZZA

Reddito di cittadinanza: un quadro da Grande Fratello

SICUREZZA by

Il decreto che, tra le altre materia, disciplina il Reddito di Cittadinanza, pone rilevanti dubbi in materia di trattamento e protezione dati personali, al punto che è intervenuto il Garante che, ha redatto una memoria sul delicato argomento, formulando alcune osservazioni. L’intervento deriva anche, se non principalmente, dalla circostanza che il Governo ha omesso di richiedere preventivamente il parere da parte del Garante.

Continue reading “Reddito di cittadinanza: un quadro da Grande Fratello” »

Il minore vittima di reato. A Napoli importante convegno organizzato dall’associazione Demetra e dall’Ordine degli Avvocati.

NAPOLI: – Si terrà alle ore 13.00 di domani, 23 gennaio 2019, presso il Tribunale di Napoli, nell’aula “Girardi”, un interessante convegno organizzato dall’Associazione Demetra, con il consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli.

L’argomento trattato è particolarmente sensibile ed attuale: “il minore vittima di reato”.

Si tratta di un tema che produce da sempre ripercussioni su più livelli, non solo giuridici, ma anche sociali e, ovviamente, politici, in virtù della delicatezza dell’argomento e della preoccupazione che normalmente destano i reati perpetrati nei confronti dei minori.

A prescindere dal titolo, il convegno toccherà i temi della devianza giovanile e della figura del minore nel processo penale, sia come vittima che come autore del reato, ma anche come testimone, affiancando ad insegnamenti di natura psicologica, sociologica e criminologica, considerazioni e riflessioni di taglio giuridico.

I minori sono soggetti deboli e particolarmente esposti, specialmente quando i reati di cui sono vittime vengono perpetrati via internet: strumento sempre più utilizzato e al quale i cosiddetti “digital born”, ossia nati in un’epoca di notevole sviluppo del mondo digitale, sono connessi 24 ore su 24.

Iniziando dallo studio del comportamento deviante nell’età evolutiva, di cui parlerà la psicologa Maria Esposito, e del disagio del bambino, che sarà tratteggiato dalla dottoressa Roberta Saraco, il convegno si occuperà anche delle figure che circondano e affiancano il minore nelle delicate vicende penali che lo possono coinvolgere, anche in qualità di testimone.

Del ruolo del minore in qualità di testimone parlerà l’avvocato e criminologo Mariarosaria Baldascino, presidente di Demetra, l’associazione che ha fortemente voluto questo evento. L’avvocato Gianni Dell’Aiuto, esperto di privacy e cybercrime, si occuperà delle problematiche connesse alla rete e ai reati informatici, che vedono i minori vittime inconsapevoli e autori incoscienti, con un intervento focalizzato sulla prevenzione e gli interventi applicabili al tema “il minore ed il reato informatico”.

La domanda se sia opportuno abbassare l’età per la punibilità dei minori a dodici anni (oggi è a quattordici), sarà una costante dell’evento e un pungolo anche per il legislatore.

Sono previsti interventi anche del dottor Fabio Delicato, che tratterà delle modalità di espressione del disagio da parte del bambino, e dell’avvocato Davide Dura, che disquisirà sulla facies giuridica dei reati violenti nei confronti delle vittime minori.

Un tema importante e, purtroppo, di costante attualità. Un’iniziativa encomiabile che poterà alla luce la necessità di fare rete, di condividere professionalità e saperi, di coinvolgere, in sintesi, tutti gli attori ed i protagonisti del sociale e del mondo giudiziario, per tutelare i minori e le   fasce deboli.

La locandina con l’agenda dell’evento

Rosati (Lega), La Giunta dell’VIII municipio contraria allo sgombero di una tendopoli Rom

POLITICA/SICUREZZA by

In data odierna con proposta di risoluzione a firma della Vicepresidente del Consiglio Raffaella Rosati, La Lega ha portato all’attenzione della Presidenza del Municipio VIII il grave stato di abbandono ed il degrado causato da un accampamento Rom all’entrata della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma 3, chiedendone l’immediato sgombero.
Tale provvedimento era stato energicamente sollecitato dagli stessi abitanti dell’area interessata e dagli studenti dell’Ateneo che, in ragione dell’accumulo incontrollato dei rifiuti, dell’utilizzo improprio dei bagni dell’Università nonché del grave episodio di aggressione in danno di uno studente, hanno richiesto un intervento immediato volto al ripristino dello stato dei luoghi e della legalità nella zona.
La proposta, strenuamente sostenuta dalla Lega e sottoposta al vaglio della Giunta in occasione della seduta della commissione ambiente è stata, tuttavia, respinta dalla maggioranza che, coadiuvata dall’assessorato , ha manifestato il proprio voto contrario.
Ancora una volta la Presidenza del Municipio e la propria giunta, sempre più dedite al mero ostruzionismo politico e di partito, si sono dimostrate sorde alle istanze dei cittadini su temi che richiederebbero una condivisione immediata e la realizzazione di interventi a carattere emergenziale.

Nessuna rivendicazione per il rapimento di Silvia Romani

SICUREZZA by

“Alla data di oggi, ore 11.50, nessuna rivendicazione e stata fatta da nessun gruppo terrorista operante nell’area ne tantomeno sui canali di comunicazione dell’Isis” lo dichiara Franco Iacch, analista specializzato nel monitoraggio e analisi della comunicazione dei gruppi Terroristici.

Continue reading “Nessuna rivendicazione per il rapimento di Silvia Romani” »

Terminata in Sardegna l’esercitazione Caex II

SICUREZZA by

L’Aviazione dell’Esercito, dopo due settimane di intenso addestramento, ha concluso, oggi, l’esercitazione CAEX II 2018 (Complex Aviation Exercise).

Tre gli obbiettivi dell’esercitazione: addestrare e validare ben 2 task group a premessa del loro impiego operativo, verificare le capacità di integrazione tecnico/operativo/logistiche di tutte le unità dell’Aviazione dell’Esercito e mantenere costantemente approntato un assetto di livello Task Group per rispondere in tempi rapidi a eventuali emergenze di Forza Armata.

Dopo una prima settimana di pianificazione e amalgama a Viterbo, la CAEX II 2018 ha previsto lo svolgimento di tre atti tattici a fuoco su tre obiettivi, con l’impiego di tutti gli assetti dell’Aviazione dell’Esercito edi alcune componenti terrestri, in Sardegna.

Un aviolancio del plotone esplorante di paracadutisti e l’inserzione di un team Raven, nel tardo pomeriggio dello scorso mercoledì, ha permesso l’acquisizione di informazioni dell’area di interesse, grazie  alle quali è stato possibile pianificare l’azione della Task Force “Angel”. Giovedì Mattina, l’azione è iniziata con un’operazione aeromeccanizzata contro il primo obiettivo, con il lancio di missili Spike, a opera di tre pattuglie di elicotteri AH-129, supportate dal fuoco di un plotone aeromobile mortai. Successivamente, un plotone di paracadutisti ha effettuato un eliassalto da un elicottero CH47-F, supportato da due elicotteri AH-129, sul secondo obiettivo. In questo contesto, la simulazione dell’abbattimento di un elicottero AH-129 ha permesso un’operazione di Personnel Recovery e l’intervento di un team Medevac, solo dopo la bonifica del terreno minato a opera di una squadra IEED e di un assetto K9 (binomio uomo-cane). Un plotone di fanteria aeromobile, a bordo di 4 elicotteri UH-90 ha effettuato un raid aeromobile contro il terzo obiettivo. Un’attivazione a sorpresa da parte della Direzione dell’esercitazione ha svelato la presenza di forze nemiche in profondità ed è pertanto intervenuta la Quick Reaction Force (QRF), un’assetto costituito da un plotone di paracadutisti che, a bordo di un elicottero CH47, era pronto a intervenire. Grazie a un aviorifornimento di munizioni da un velivolo Dornier-228, la Task Force è riuscita a ripristinare le sue capacità di combattimento. 

Diretta dal Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, Generale di Brigata Paolo Riccò, l’addestramento è stato caratterizzato dall’integrazione sinergica delle specifiche capacità delle unità di volo e dei reparti di terra.

Parole di apprezzamento del Generale Riccò sul risultato del livello di realismo addestrativo raggiunto, grazie all’impegno di tutto il personale esercitato, e sull’importanza di tali esercitazioni nell’orientare l’impegno dell’Esercito verso obiettivi concreti di integrazione e di interoparabilità tra le varie pedine operative.

L’attività ha previsto l’impiego di 530 unità in addestramento, 20 elicotteri e 2 aerei, con diversi sistemi d’arma, e si prefigura come punto di partenza per l’immissione in Teatro dei nuovi assetti tattici e operativi previsti dalla Forza Armata.

 

 

Le 5 sfide dell’Esercito in commissione difesa

SICUREZZA by

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito illustra alle Commissioni Difesa riunite le sue linee programmatiche.

Durante la riunione della commissione difesa sono state molto importanti le parole del Generale Farina, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, che ha voluto sottolineare quali sono le linee programmatiche che devono essere seguite per il mantenimento di una Forza Armata di Terra moderna e funzionale.

Continue reading “Le 5 sfide dell’Esercito in commissione difesa” »

Aggressione di Villa Bonelli, non si placano le proteste dei cittadini

SICUREZZA by

Dopo l’aggressione dei giorni scorsi ai danni di un giovane tredicenne le proteste dei cittadini della zona che hanno espresso solidarietà alla famiglia del ragazzo non tendono a smorzarsi..Quella zona sebbene residenziale negli ultimi anni sta conoscendo un nuovo period buio paragonabile agli anni 70 quando scippi, rapine e aggressioni erano all’ordine del giorno.

Continue reading “Aggressione di Villa Bonelli, non si placano le proteste dei cittadini” »

Agcom, Martusciello, internet of toys,identità virtuale neo giochi online i rischi per i minori

SICUREZZA by

“La tutela dei minori in rete rappresenta una delle grandi sfide che ci attende nei prossimi anni. Questi utenti, la cui identità viene scansionata attraverso la raccolta di dati personali, si ritrovano sempre più spesso nel web senza aver ricevuto le dovute cautele”. Lo ha detto il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello, durante il suo intervento alla conferenza stampa del Corecom Abbruzzo, presso il palazzo della Provincia di Pescara.

“In questa ottica – ha proseguito il Commissario Agcom – è importante insegnare ai giovani ad utilizzare la rete in modo consapevole, dando essi gli strumenti cognitivi per comprenderne i rischi e le opportunità, non a caso, la media education, è uno dei punti qualificanti dell’Agenda europea 2020. Il manuale su Cyberbullismo e Web Reputation va in questa direzione, si tratta di un lavoro pregevole poiché unisce il rigore tecnico ad un registro divulgativo idoneo ad un’ampia platea di lettori”.

“Grazie alla legge sul Cyberbullismo si è diffusa una nuova consapevolezza su questo fenomeno, ma la normativa de qua incide solo su una delle tante fattispecie di uso improprio della rete, diversamente – ha concluso Martusciello – bisogna garantire una tutela integrale del minore nel suo rapporto con il mondo digitale. Le nuove parole chiave di questo universo sono: Internet of Toys, big data e identità virtuale del minore. La tecnologia corre veloce, i minori hanno con essa un rapporto osmotico e le norme devono essere al passo”.

admin
Go to Top
WhatsApp chat