Il Magazine della tua Città

Category archive

Senza categoria

Il Centro Studi Roma 3000 si rinnova e cambia sede.

Il Centro Studi Socio Economici Roma 3000, delle cui attività abbiamo parlato varie volte, ha cambiato sede, trasferendosi a Roma, in via Isidoro del Lungo n. 71b.

La nuova sede – dotata di impianti wi-fi e di amplificazione – risponde alle sempre crescenti esigenze che negli ultimi anni hanno coinvolto il Centro, impegnato nella realizzazione di corsi per operatori civili in aree di crisi, eventi culturali, tirocini universitari e stage formativi.

Inoltre la sede sarà il luogo attorno al quale ruoteranno tutte le attività connesse alla European Safety Academy ed a questa rivista, European Affairs Magazine, che è edita dallo stesso Centro e è diretta dal suo presidente, il giornalista Alessandro Conte.

La nuova collocazione, che è strutturata secondo moduli varabili in base alle attività da realizzare, consentirà di aprire le porte di Roma3000 alle sue attività formative istituzionali, ma anche ad ulteriori eventi culturali quali workshop, presentazioni di libri e seminari di vario tipo.

La sede, infatti, è stata pensata per realizzare corsi e seminari che ospitino fino a 30 persone, mentre la configurazione “da workshop” prevede la possibilità di ospitare dalle 12 alle 24 persone.

Nella configurazione “studio/coworking“, ci sarà invece la possibilità di suddividere i frequentatori in gruppi, attorno ad un tavolo da 8 ed altri tavoli da 2.

Ma la nuova location consentirà anche di realizzare riunioni ristrette per l’associazione e per i soci, allestendo la sala con postazioni fino a 14 persone.  

Anche l’aspetto tecnologico non è stato trascurato: il Centro, infatti, ha investito nell’acquisto di nuovi apparati audio/video, che consentiranno la proiezione e la ripresa di filmati, permettendo anche il lavoro in teleconferenza attraverso applicazioni VoIp o tramite i social network.

Il calendario di attività che impegneranno la nuova sede è già fitto ed è progressivamente in via di definizione. Verosimilmente il Centro ospiterà la presentazione di un libro già nel mese di giugno, e già diversi esperti del settore, ed anche qualche autorità, hanno assicurato la propria presenza per l’evento formale di inaugurazione dei locali.

L’aria nuova conferita dalla nuova sede, consente di presagire che il Centro affronterà sempre nuove e più importanti sfide, nel mondo della cultura della sicurezza, della geopolitica e delle più attuali tematiche sociali.

 

Vendevano Hashish e marijuana in un negozio di Canapa legale

Senza categoria by

Pigneto. Autorizzati a vendere canapa spacciavano hashish e marjuana. La Polizia di Stato, in collaborazione con Polizia Roma Capitale, Agenzia delle Dogane e  Asl Roma 2 esegue 2 arresti e sequestra  8 kg di hashish e 500 gr di marijuana. Elevate sanzioni amministrative per 13.127 euro.   Continue reading “Vendevano Hashish e marijuana in un negozio di Canapa legale” »

Politi:” Bilancio di Roma Capitale al collasso”

POLITICA/Senza categoria by

“Pagamenti per i servizi sociali in arretrato da mesi, dipendenti non pagati, decine di cooperative che ogni giorno dichiarano fallimento e importantissimi servizi alla persona e a domanda individuale che dal 7 Gennaio rischiano lo stop.”

la denuncia arricva dal capogruppo della Lega all’assemblea Capitolina Maurizio Politi “
Stanziamenti insufficienti sulla manutenzione stradale, mentre il governo per totale sfiducia verso il Sindaco pensa di far riparare le strade dall’esercito.”

il fronte rifiuti rimane il piu caldo per la giunta Raggi che nei tre anni di mandato non e riuscita a fare nulla nell’ambito della gestione del ciclo dei rifiuti della capitale lasciando i cittadini nello sporco.


“Sui rifiuti il fallimento più grande. Tra Raggi e Zingaretti la città è a rischio paralisi. Il problema non è solo il tmb di Salario, ma la totale mancanza di programmazione e i fondi tagliati all’azienda municipalizzata AMA. Pressoché certo un aumento della Ta.ri. Dall’idea di fare cassa sulla pelle dei romani facendo pagare le strisce blu anche ai residenti, al blocco delle tre stazioni metro principali della città, anche sulla mobilità si certifica il fallimento. Abbiamo messo in campo decine di ordini del giorno ed emendamenti per migliorare questo bilancio, ma dalla maggioranza pentastellata nessuna risposta. Ad oggi l’unica opera che fa notizia è la pista ciclabile su Via Tuscolana. Talmente sciocca e controproducente da non sembrare vera. Di questo passo Roma rischia di bloccarsi completamente. Lo dichiara in una nota Maurizio Politi, capogruppo della Lega in Assemblea Capitolina.

Ai Mercati di Traiano le opere di Gerhard Gutruf

Senza categoria by

Roma, 5 dicembre 2018 – Un viaggio “magico” nei Mercati di Traiano è quello che percorre e propone ai visitatori l’artista austriaco Gerhard Gutruf con la mostra dedicata al monumento più emblematico della Roma antica e contemporanea: il Colosseo. In programma ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali dal 6 dicembre 2018 al 3 marzo 2019 Viaggio nel Colosseo – Magico fascino di un monumento. Opere di Gerhard Gutruf è una mostra curata da Clara Bencivenga-Trillmich e da Karl Rudolf, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri dell’Austria e del Forum Austriaco di Cultura a Roma ed è sostenuta dal Kultur Niederösterreich. Per i possessori della nuova MIC Card – che al costo di soli 5 euro consente a residenti e studenti l’ingresso illimitato per 12 mesi nei Musei Civici – l’ingresso alla mostra è gratuito.

Essa costituisce il naturale sviluppo di un’esposizione ospitata nel 2013 nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura a Vienna. Il grande successo di pubblico di quel progetto, in cui l’immagine del monumento era soltanto evocata, ha rappresentato per l’artista lo stimolo giusto per affrontare una sfida ancora più grande: la realizzazione di una mostra più completa nella città stessa del Colosseo. Nasce da questa premessa l’allestimento di una mostra ambientata in un altro monumento emblematico della Roma antica e contemporanea: i Mercati di Traiano. Il complesso polifunzionale strettamente legato all’area dei Fori Imperiali costituisce un esempio suggestivo di architettura monumentale in laterizio di età imperiale e offre, pertanto, la cornice ideale per le rappresentazioni grafiche del Colosseo, “evocato” dal suo modello in scala proveniente dalla collezione del Museo della Civiltà Romana.

Un tempo edificio funzionale per la collettività, il Colosseo appare ancora oggi imponente e terrifico al tempo stesso. E questa sua natura – come sottolineato da Brigitte Borchhardt-Birbaumer – continua a esercitare una magica attrazione sull’artista che ormai da circa quaranta anni dedica gran parte del proprio impegno a studiare e ritrarre il monumento da un’angolazione contemporanea con disegni a prospettiva multipla, stampe, acquerelli, lavori a china e dipinti a olio che gli conferiscono una dimensione al di là del tempo – come ribadisce Heribert Hutter. Era infatti il 1970 quando il ventiseienne Gutruf effettuava il suo soggiorno a Roma grazie all’ambita borsa di studio del governo austriaco ed eleggeva il Colosseo come suo “primo amore” riconoscendovi l’incarnazione stessa di Roma.

Introdotta da un’opera di grandi dimensioni collocata nella Grande Aula, la mostra segue il percorso delle sale del Corpo Centrale dove, in connessione fisica e visiva con le ricomposizioni architettoniche e le sculture in marmo del Foro di Augusto, propone 32 opere, realizzate con varie tecniche e in diversi formati. L’esposizione, oltre a sviluppare uno stimolante dialogo tra le opere di Gutruf e le opere del museo, risalenti a due millenni fa, mette in luce anche l’attualità dell’antichità romana che tuttora rappresenta il comune denominatore della cultura europea e che vede nel Colosseo l’icona universale di questa identità.

L’artista ha quindi studiato un confronto “intimo” nelle sale museali con lo spazio dilatato dai Mercati di Traiano verso la città e verso il Colosseo che immaginiamo aldilà delle grandi finestre, percependo la diacronia del Tempo e della Storia, cercando e trovando una sua “cifra” espressiva nel rapporto con la forza massiva del monumento traianeo.

Anche Gerhard Gutruf entra così a far parte di quelle persone che nel tempo hanno attraversato il complesso, vi hanno sostato, lo hanno vissuto in una dimensione originale e unica.

Un’occasione da non perdere sarà la “Promenade con l’Artista”: una visita esclusiva e interattiva in occasione dell’apertura al pubblico giovedì 6 dicembre alle 17.30. Per i possessori della card MIC l’evento sarà completamente gratuito, la prenotazione è obbligatoria allo 060608 fino a 40 persone.

Durante la mostra, dalla metà del mese di gennaio 2019, riprenderanno gli ormai tradizionali “Martedì da Traiano” e saranno offerti al pubblico incontri con i protagonisti delle più recenti indagini sul Colosseo, toccando varie tematiche: da come funzionavano i sotterranei dell’arena, a quali straordinarie specie botaniche sono state rinvenute negli scavi, a cosa è successo dopo l’età imperiale, a chi erano realmente i gladiatori, a cosa significava la presenza dell’anfiteatro nelle città romane, e altro ancora! Info e programma su www.mercatiditraiano.it e www.traianus.it.

Incendio nell’area Ex Miralanza, Marconi come San Lorenzo?

Senza categoria by

“L’ennesimo incendio nella fabbrica ex Miralanza in zona Marconi conferma le nostre denunce sulla pericolosità di un’area bonificata ciclicamente ma in maniera inefficace.- dichiarano Fabrizio Santori e Daniele Catalano della Lega -“Questa vecchia struttura viene periodicamente sgomberata e immediatamente dopo occupata da sbandati e nomadi, che generano degrado e insicurezza. Abbiamo chiesto più volte un provvedimento definitivo che restituisse alla legalità l’edificio, ma non abbiamo avuto alcuna risposta. Intanto i cittadini si tengono alla larga dalla ex fabbrica per timore di aggressioni o incontri poco piacevoli, mentre al suo interno gli occupanti fanno ciò che vogliono indisturbati. Questo stabile è la fotocopia di quello in cui Desiree Mariottini ha incontrato il suo funesto destino. A Marconi non vogliamo un’altra San Lorenzo. Chiediamo che l’area sia chiusa e ritorni nelle disponibilità della cittadinanza, restituendo un gioiello dell’architettura industriale al territorio. Invieremo nelle prossime ore una nota al Sindaco di Roma Capitale e al Presidente del Municipio XI, oltre che informare dell’accaduto anche il Ministro Salvini, che sta dimostrando con i fatti e non le chiacchiere dei sinistroidi che ci hanno governato 5 anni, che la legalità si può perseguire solo con fermezza” Così in una nota Fabrizio Santori direttivo regionale Lega e Daniele Catalano Capogruppo Lega Municipio XI

1 2 3 4
admin
Go to Top