Il Magazine della tua Città

Category archive

ECONOMIA

Economia Italiana

Roma Motodays, in attesa della nuova edizione fioccano i premi

ECONOMIA by


riconoscimento internazionale per la creatività firmata Aldo Drudi

La creatività di Fiera Roma viene premiata a Bangkok in una competizione che coinvolge poli fieristici di tutto il mondo. Il poster di Roma Motodays firmato da Aldo Drudi vince il terzo posto del Concorso internazionale per manifesti fieristici organizzato da UFI, Associazione mondiale di organizzatori dell’industria fieristica e congressuale, con 816 membri.

Dopo “Calling Bell” per Informa Markets di Mumbay e “Poznań Game Arena in Poznań International Fair”, si classifica terza alla23esima edizione dellaUFI- International Fair Competition l’italianissima creatività che ha celebrato nel 2018 il decennale di Motodays, il Salone della moto e dello scooter di Fiera Roma, da allora felicemente rappresentato da quei tratti e colori e ribattezzato Roma Motodays proprio in virtù di un significativo cambio di identità.

Un genio della matita, Aldo Drudi è il romagnolo designer dei campioni, che ha firmato centinaia di realizzazioni, fantasiosissimi caschi di Valentino Rossi in testa. Un incontro felice, quello fra Aldo Drudi e Roma Motodays, che ha dato vita a un’immagine della manifestazione profondamente rinnovata, simbolo di un radicale rinnovamento del progetto stesso. Roma è stata fortemente rimessa al centro: nel nome – la manifestazione, in origine solo Motodays, è stata chiamata Roma Motodays, nel claim- “tutte le moto portano a Roma”- e ovviamente nella creatività, espressa con una grafica che predilige il colore e il linguaggio caldo. “Proprio perché si tratta di Roma, una città latina, dove la gente comunica, parla, si diverte, va in moto con grande piacere tutto l’anno grazie al clima, era d’obbligo usare il colore. Il linguaggio è moderno, però trovavo giusto che un luogo come Roma che vive di storia non avesse a che fare con la computer-grafica ma con la manualità. E poi volevamo discostarci dalla comunicazione di altre realtà e dare un approccio meno freddo, molto più latino, perché a Roma il clima influenza le scelte e anche il carattere delle persone, nel bene e nel male”: con queste parole il designer Aldo Drudi ha commentato la sua creazione alla vigilia del cambio di look  della manifestazione. “Siamo davvero felici e orgogliosi – spiega oggi Pietro Piccinetti, Amministratore unico e Direttore generale di Fiera Roma, ritirando il premio – di essere con questo poster della nostra Roma Motodays in qualche modo un po’ rappresentanti del genio e della creatività italiani in un contesto così internazionale. E voglio sottolineare come in questo caso la forma sia anche contenuto, dal momento che la nuova  immagine della manifestazione ha segnato anche un rilancio importante del progetto. Dal 2018 Roma Motodays ha acceso i riflettori sulla mobilità sostenibile e sulla borsa del turismo motociclistico, con un respiro sempre più internazionale, come dimostrano anche i buyer provenineti da Africa e Medio Oriente attesi per la prossima edizione”.

Brioni. Presentato al MiSE il nuovo piano industriale

ECONOMIA by

Roma, 12 aprile 2019. Si è svolto oggi al MiSE il tavolo di monitoraggio dell’azienda di abbigliamento maschile Brioni, del gruppo della holding francese Kering, sulla situazione produttiva e occupazionale dei siti produttivi di Penne, Montebello di Bertona e Civitella Casanova della provincia di Pescara, e il sito di Curno in provincia di Bergamo.

Continue reading “Brioni. Presentato al MiSE il nuovo piano industriale” »

WindTre trasferisce personale a Milano, la Lega chiede un tavolo tecnico sul settore delle Tlc

ECONOMIA by

Fabrizio Santori, dirigente della Lega nel direttivo regionale lancia l’allarme su quanto sta accadendo al settore delle Telecomunicazioni che pur essendo un settore di innovazione ad alto interesse strategico nazionale vede proprietà straniere avviare profonde ristrutturazioni aziendali con conseguente impatto sui livelli occupazionali.

“Continua la desertificazione aziendale sul territorio della capitale, questa volta sarebbe in procinto di chiudere la sede Wind Tre di Viale Cristoforo Colombo. Un altro duro colpo ai livelli occupazionali della nostra città e della nostra regione, come giustamente sostenuto dal capogruppo della Lega in Regione, Angelo Orlando Tripodi, e dal segretario Ugl Lazio Armando Valiani. Il tutto nel silenzio di Zingaretti che, preso a parlare della qualunque, si è dimenticato che è soprattutto governatore del Lazio.”

Una dura accusa al governatore Zingaretti che in questo ultimo anno ha assistito immobile al declino del settore evidentemente impegnato su altri fronti politici.

“Chiediamo che venga  immediatamente affrontata la situazione da chi di competenza, al fine di scongiurare questo ennesimo addio, e per tutelare i circa cento lavoratori che si vedrebbero costretti a un trasferimento a Milano, separando con tutta probabilità intere famiglie o facendo perdere loro il posto di lavoro.”

Il settore delle telecomunicazioni conta nel Lazio diverse decine di migliaia di dipendenti che con i piani di riorganizzazione aziendale presentato da vari operatori, oltre a Windtre  anche Vodafone e Tim, rischia di perdere oltre 6000 posti di lavoro, che se pur incentivati economicamente rischiano di restare disoccupati.

“Urge avviare un tavolo tecnico ministeriale che valuti le proposte di rilancio di un settore ormai fortemente in mano a proprietà straniere che non hanno interesse a valutare il costo sociale delle loro scelte.”

Dichiarano in una nota Fabrizio Santori, dirigente della Lega nel direttivo regionale e Alessandro Conte delegato Alle politiche del Lavoro per Roma e Provincia.

Ugl Telecomunicazioni in prima linea nella crisi del settore

ECONOMIA by

In questi giorni e molto evidente cosa sta succedendo al settore delle telecomunicazioni, un mercato ormai in mano ad aziende straniere e che per volontà dell’autorità garante della concorrenza Europea ha dovuto accogliere un nuovo operatore, francese, che ha dato i colo di grazie alle tariffe già molto favorevoli ai consumatori.

Continue reading “Ugl Telecomunicazioni in prima linea nella crisi del settore” »

Terremoto telecomunicazioni, WindTre apre a tavoli istituzionali

ECONOMIA by

Dopo l’annuncio di WindTre nei giorni scorsi di una riorganizzazione aziendale che prevede un forte impatto su circa 2.600 dipendenti si e aperto un fronte di preoccupazione che ha coinvolto le istituzioni Regionali e Comunali del territorio preoccupate dell’impatto sociale e occupazionale di questa decisione.

Continue reading “Terremoto telecomunicazioni, WindTre apre a tavoli istituzionali” »

1 2 3 8
admin
Go to Top
WhatsApp chat