Il magazine della tua Città

Category archive

CULTURA

La cultura italiana in tutte le sue forme dalla letteratura al cinema, dalla scultura al teatro

Presentato il Premio Roberto Rossellini

Roma, 15 Ottobre 2021

Questa mattina alle ore 10:00 presso lo Spazio Regione Lazio Roma Film Commission, è stato presentato il Premio Roberto Rossellini, alla presenza di Renzo Rossellini e del Direttore Artistico Roberto Petrocchi.

Una presentazione a tratti divertente, a tratti commovente, dove comune denominatore sono stati l’amore e la passione per il cinema.

Roberto Rossellini non è stato solo importante per il cinema italiano ma per l’Italia intera – tiene a precisare il figlio Renzo – dato che grazie ai suoi film, che hanno avuto grande successo negli Stati Uniti, (primo fra tutti “Roma città aperta) il mondo ha potuto capire che l’Italia, seppur alleata della Germania nazista, era per gran parte antifascista.

Delizioso l’intervento di Roberto Girometti (direttore della fotografia e regista) che ha raccontato della sua intervista – con imprevisto – a Salvador Allende.

In seconda battuta, Girometti ha raccontato poi della sua esperienza con i ragazzi delle scuole, mostrando una passione sconfinata per il suo mestiere, fatto di e per il cinema, e per i giovani.

Il Premio Roberto Rossellini, come spiega il Direttore Artistico del Roma Film Corto International Festival, Roberto Petrocchi, vanta collaborazioni eccellenti, come quella con l’Istituto di Cultura di New York, di Los Angeles e di Pechino, oltre quella della SIAE, che ha offerto sostegno ed ha contribuito come sponsor.

Nelle parole di Petrocchi anche la speranza che, date le ottime premesse, il premio finalmente possa non solo rinascere, ma continuare a vivere senza interruzioni.

La Sacerdotessa del Rock sulla Nuvola

Roma, 10 Ottobre 2021

Nell’ambito della manifestazione RIEMERGERE, alla Nuvola di Fuksas, si è esibita con il tutto esaurito Patti Smith, la Sacerdotessa del Rock.

Accompagnata dai Figli JESSE PARIS SMITH (piano) JACKSON SMITH (chitarra) e dal fedelissimo TONY SHANAHAN (basso e tastiere), ha ripercorso i quasi 50 anni di carriera allietando il pubblico accorso.

Di seguito la scaletta dei brani presentati:

  • Grateful
  • Redondo Beach
  • My Blakean Year
  • Ghost Dance
  • Dancing Barefoot
  • Blame It On the Sun
  • Beneath the Southern Cross
  • Wing
  • Peaceable Kingdom
  • Because the Night
  • One Too Many Mornings
  • Pissing in a River
  • Gloria

BIS

  • People Have the Power

RECORDIS – Mostra personale di fotografia della Visual Artist New Fluxus Ilaria Pisciottani a cura di Valeria Cirone

Esposizione dal 28 al 31 Ottobre 2021
Palazzo Velli Expo
Piazza di S. Egidio, 10 Roma

Inaugurazione 30 Ottobre ore 17.00
Con evento performance “Cuore puro” con l’attrice e influencer sostenibile Mariella Sapienza

Ospite d’onore della serata anche l’artista Vito Bongiorno

Copyright © 2021 Vito Bongiorno

La mostra partecipa alla Rome art week (RAW 2021) manifestazione annuale, che vuole mettere in risalto l’arte contemporanea in tutte le sue forme nella città Eterna, mostrare l’antico che convive con il contemporaneo e indagare nuovi aspetti e volti che la città di Roma può offrire.

Ilaria Pisciottani, ci conduce in un viaggio personale, di scandalosa intimità, ma al tempo stesso comune e collettiva, attraverso segni, tracce, simboli ed emozioni che ci riportano alla dimensione più profonda del nostro Io.

Ilaria Pisciottani

“… sono dove la luce osteggia le tenebre, luce che non do mai per scontata, lasciandomi spronare a (ri)trovare un cuore puro.”

La mostra a cura di Valeria Cirone, indaga attraverso lo sguardo introspettivo della fotografa il tema della memoria dei ricordi. Intrecci tra quella individuale e quella collettiva, percezioni sensoriali ad essa legate, effetti che produce sulla coscienza e sulla conoscenza.
La memoria, intimo scrigno di ciascun essere umano, luogo ideale di selezione e archiviazione di frammenti di vita.

Valeria Cirone

Contenitore dell’insieme dei ricordi.
Non è un concetto di memoria, ma la capacità di conservare traccia più o meno completa degli stimoli esterni derivanti dall’esperienza e di rievocarli quando essi sono oramai cessati, riconoscendoli come stati di coscienza trascorsi.

La natura stessa della memoria si presenta come un campo di forze in cui i ricordi sono circoscritti dall’oblio. Un processo di selezione, taglio, sezionamento delle esperienze vissute; un gioco di forze da cui scaturisce la soggettività, connettendo i concetti fondamentali di “identità”, “tempo” e “coscienza”.

Copyright © 2021 Ilaria Pisciottani

“Il proprio tempo” così negato al mondo contemporaneo così veloce e frenetico nei suoi vettori spazio-temporali, negato alla riflessione, negato alla conoscenza, imprigionando la libertà dello sguardo da facili stereotipi in uno schema di semplicità costituito da dimenticanza se non dall’oblio stesso.

Identità, tempo, memoria, s’intrecciano acquistando una propria dimensione intimistica in cui il passato si mescola con il presente attraverso continui rimandi che divengono monito per azioni future, diventando la cifra ideologica del lavoro della Pisciottani.

Copyright © 2021 Vito Bongiorno

L’ingresso alla mostra è libero, rimane comunque contingentato, con obbligo di mascherina ed igienizzazione delle mani, come da obblighi di legge.

Orari esposizione dal 28 al 31 ottobre 2021
dalle ore 11.30 alle 19.00

L’ “Impossibile Tour” di Gegé

Roma, 8 ottobre 2021

Nella fresca serata romana, tra le ultime di questa seconda edizione “Dal tramonto all’Appia – Around Jazz”, è stata la volta di uno dei personaggi più in vista del panorama jazzistico, non solo italiano, ovvero Gegé Telesforo con il suo “Impossible Tour”.

Il poliedrico artista, cantante e compositore foggiano è stato accompagnato sul palco dallo special guest Max Ionata al sassofono, da Domenico Sanna al pianoforte, Dario Deidda al basso e Michele Santoleri alla chitarra. Il pubblico intervenuto ha potuto ascoltare i classici brani di Gegé con i suoi virtuosismi canori tipici del canto scat eseguiti di fronte allo splendido scenario del Mausoleo Di Cecilia Metella.

Di seguito la galleria delle immagini.

© Francesco Casarin

Maker Faire Rome – European Edition 2021

Maker Music

NAIP, Max Casacci, La Rappresentante di Lista, ICE One, Rap Roulette:

tutto pronto per Maker Music 2021
Dall’8 al 10 ottobre 2021 presso l’area del Gazometro Ostiense e online

Dall’8 al 10 ottobre 2021, la Maker Faire Rome – The European Edition 2021 diventa punto di riferimento del making della musica internazionale con Maker Music, direttore artistico Andrea Lai: una tre giorni al Gazometro di Roma che, con sessioni online e inedite performance in presenza, porterà a musicisti, addetti ai lavori, curiosi e appassionati le nuove frontiere del “fare musica” con alcuni ospiti d’eccezione che tra talk, podcast, showcase e performance presenteranno la loro esperienza.

Foto di Silvia Pastore


NAIP, che ha portato la tecnologia all’attenzione del grande pubblico grazie a XFactor, posizionandosi di fatto tra i personaggi più originali della scorsa stagione; Max Casacci, che ha fatto dell’innovazione e della ricerca il suo marchio inconfondibile proponendo a settembre 2021 un capolavoro di intelligenza sonora e sperimentazione con Earthphonia dove i suoni della natura, i rumori, i versi degli animali, gli schiocchi delle radici vengono trasformati in vere e proprie sinfonie senza l’utilizzo di strumenti musicali; La Rappresentante di Lista, band queer dai contorni sfocati; Ciro Buccoleri di Thaurus, management di Sfera Ebbasta, Elettra Lamborghini, di Gué Pequeno e di molti di altri artisti, “errore di sistema” che ha portato a un cambiamento radicale dell’industria musicale; Davide D’Atri di Soudreef, che ha proposto un’alternativa di gestione; Porca Pizza, artista americano, puro maker della musica; e poi ancora Frenetik, produttore di Achille Lauro, membro della band live di Salmo e produttore del team di Emma Marrone a X-Factor; ICE ONE, Clementino, ENSI…

Foto di Valentina Procopio

Sono questi alcuni degli ospiti che si alterneranno tra virtuale e palcoscenico live per offrire e confrontarsi pubblicamente con visioni, pratiche, nuove vie e possibili mondi in cui tecnologia e musica si incontrano creando innovazione e disegnando nuovi orizzonti. Fino al 10 ottobre, all’interno di Maker Faire Rome – The European Edition 2021, Maker Music offre così un viaggio nel making contemporaneo, con talk moderati da TLON e un tema su tutti: errare, come sbagliare, ed errare come cercare nuove direzioni. L’errore demonizzato, ma protagonista di musei (a Los Angeles esiste il Museum of Failure) diventa così cuore della
sperimentazione e argomento intorno al quale ruoteranno tutti gli incontri. Così come le attese Cubo Session, gli show esclusivi che al Gazomentro vedranno protagonisti NAIP (8 ottobre ore 16.00), LRDL (9 ottobre ore 16.00) e Max Casacci (10 ottobre ore 16.00): un’unione errante di musica e immagini in cui il videomapping accompagnerà le sonorità degli artisti, all’interno di un cubo 4×4. “Le Cubo Sessions” spiega il direttore artistico di Maker Music, Andrea Lai “sono l’incontro fra le arti nella ricerca di un linguaggio condiviso. Ricerca complessa, fatta di tentativi ed errori. Il Cubo (una struttura di 4 metri fatta di schermi semitrasparenti grazie ai quali le immagini proiettate e gli artisti che performano dentro al cubo sono visibili e fusi) è il playground, il campo in cui la video crew Studio Clichè e i musicisti NAIP, La Rappresentante di Lista e Max Casacci (Subsonica) si incontrano, non per trovare un territorio comune, ma per scoprire un nuovo territorio”.

Foto di Silvia Pastore

Musicista, giornalista, innovatore, dj, consulente discografico e designer di intrattenimento, Andrea Lai è stato protagonista dell’innovazione musicale italiana ed europea dagli anni Novanta a oggi. Impegnato nel racconto e nella proposta di nuove visioni della contemporaneità attraverso musica e arti integrate, disegna progetti di cultura contemporanea. È curatore della sezione musica di Maker Faire, consulente musicale di LAZIOsound per la Regione Lazio, Direttore artistico di Star Walks, serie di live e interviste prodotta dal Paco Archeologico del Colosseo con artisti come Maneskin, Daniele Silvestri e Zen Circus. Per il Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale ha ideato e curato la direzione artistica di Music For Uncertain Time con Francesca Michielin, Vasco Brondi, Fiorella Mannoia, Clementino e La Rappresentante di Lista. Per l’Alternanza Scuola Lavoro del Museo MAXXI ha curato la direzione artistica del progetto di sound design dedicato all’architettura di Zaha Hadid. Maker Faire Rome – The European Edition 2021 – nona edizione è la più importante manifestazione in Europa dedicata alla creatività e all’innovazione tecnologica, promossa e
organizzata della Camera di Commercio di Roma attraverso la sua Azienda Speciale InnovaCamera, che si svolgerà in presenza e online dall’8 al 11 ottobre 2021.

Ingresso contingentato con obbligo di Green Pass.

PATTI SMITH Live alla Nuvola

EUR Culture per Roma
RIEMERGERE
I edizione
15 settembre 2021 – 29 giugno 2022

presenta

PATTI SMITH

in concerto
accompagnata sul palco da
TONY SHANAHAN (basso e tastiere), JACKSON SMITH (chitarra)
e JESSE PARIS SMITH (piano)

domenica 10 ottobre 2021
ROMA – LA NUVOLA
Viale Asia, 40-44
apertura porte ore 20.00
inizio concerto ore 21.00

Biglietti:
galleria: 30 euro + prevendita
poltrona: 50 euro + prevendita
poltronissima: 80 euro + prevendita

Prevendite:
https://www.ticketone.it/artist/patti-smith/

Vera icona del rock vivente, la “sacerdotessa” del rock, nella sua carriera di oltre quaranta anni ha attraversato il punk diventandone l’icona, analizzato il mondo
in tutte le sue forme d’arte, attraverso la musica, la fotografia, la poesia, i romanzi, la pittura e la scultura, lasciando un segno indelebile in ogni sua espressione. Amata, discussa, potente ed idealista, Patti Smith è un vero e proprio mito del rock per tutte le generazioni e, senza dubbio alcuno, tra gli artisti più influenti di sempre

Cantante, cantautrice e poetessa, Patricia Lee Smith, in arte Patti Smith, è nata il 30 dicembre 1946 a Chicago, Illinois. Nel 1950 si trasferisce con la famiglia a Philadelphia e poi nel New Jersey. La maggiore di quattro figli, Patti Smith è sempre stata una bambina alta, allampanata, malaticcia, con un occhio sinistro pigro. Comportamenti timidi che mai avrebbero fatto pensare che Patti avrebbe potuto trasformarsi nella rockstar innovativa che sarebbe poi diventata. Tuttavia, Patti racconta di aver sempre saputo di essere destinata alla grandezza. “Quando ero una ragazzina, ho sempre saputo che avevo qualcosa di speciale dentro di me. Voglio dire, non ero attraente, non ero molto comunicativa, non ero molto intelligente, almeno a scuola. Non ero nulla di tutto ciò, e non ho mai dimostrato al mondo che ero qualcosa di speciale, ma ho avuto questa enorme speranza per tutto il tempo ed è questo lo spirito che mi mantenuto forte…ero una bambina felice perché avevo la sensazione che sarei andata oltre il mio corpo fisico…” dichiara Patti Smith.
Erano gli anni ’60 quando la giovanissima Patti Smith, poco più che ventenne, si trasferisce nella vibrante New York per trovare la sua strada. Il resto è storia: dalla chiacchierata relazione con il fotografo Robert Mapplethorpe fino alle primissime esibizioni nello storico CBGB’s, senza tralasciare il contratto con la Arista e la pubblicazione di “Horses”, uno dei migliori album della storia del rock.
Patti Smith si è conquistata di diritto un posto nell’olimpo delle leggende del rock.
Senza dubbio tra gli artisti più influenti di sempre, cantautrice e poetessa di enorme talento, Patti viene spesso citata da illustri colleghi come grande fonte di ispirazione, da Michael Stipe (R.E.M.) a Morrissey e Johnny Marr (The Smiths), da Madonna agli U2 a molti altri, al punto da presenziare alla cerimonia del Nobel per la letteratura al posto di Bob Dylan, per suo espresso desiderio.
Brani come “People Have The Power”, “Gloria” (cover del brano dei Them di Van Morrison), “Dancing Barefoot” e “Because The Night” (scritta insieme a Bruce Springsteen) sono vere e proprie pietre miliari della musica e dell’immaginario collettivo.

Il concerto di Patti Smith è il quarto appuntamento di Riemergere – lo straordinario programma di eventi ideato da EUR Culture per Roma e realizzato da EUR S.p.A. con la direzione artistica di Oscar Pizzo, che fino al 29 giugno 2022 presenta oltre 100 eventi artistico-culturali con più di 600 tra artisti ed esponenti della cultura per quasi 10 mesi di appuntamenti fra la Nuvola di Massimiliano Fuksas, il Palazzo dei Congressi e l’intero quartiere EUR.

Roma Arte in Nuvola

Roma, 30 Settembre 2021

Roma arte in nuvola – Poche settimane ancora al via per la fiera dell’arte moderna e contemporanea che vedrà la sua prima edizione presso La Nuvola a Roma EUR. Presentata venerdì alla sala principale della Camera di Commercio di Roma, all’interno del Tempio di Adriano. Dopo 11 anni Roma ha nuovamente una sua fiera con al centro la cultura con la C maiuscola. “Questa fiera è una proposta innovativa caratterizzata da una impronta dinamica che mette al centro le gallerie espositrici con numerosi progetti speciali” così è stata presentata dal suo Direttore generale Alessandro Nicosia coadiuvato dalla direttrice artistica Adriana Polveroni. Un progetto che vedrà la luce il prossimo18 novembre e sarà attivo fino al 21, quattro giorni per una vera e propria rivoluzione artistica nella capitale. La fiera si terrà all’interno della Nuvola si Fuksas, uno spazio di circa 7000mq di esposizione. Tra le proposte, anche moltissimi giovani artisti provenienti da diversi paesi, tra cui Israele e naturalmente Italia. Verranno assegnati ben quattro premi durante la Fiera:

  • The Best
  • Rock
  • Young
  • Absolute Modern

Oltre a Alessandro Nicosia, Direttore generale del progetto, sono intervenuti Lorenzo Tagliavanti (Presidente della C.C.I.A.), Antonio Rosati (A.D. Eur SpA), Albino Ruberti (Capo di gabinetto della Regione Lazio), Dror Eydar (Ambasciatore di Israele in Italia), Massimiliano Fuksas (Architetto, Creatore de La Nuvola) e la sopracitata Adriana Polveroni (Direttore Artistico del progetto). Dopo tanto tempo Roma a finalmente ritrovato il posto che gli spetta di diritto nel panorama artistico moderno e contemporaneo, ora non resta che godercela e tenercela stretta.

Alex Britti e il suo “Progetto Speciale”

Roma, 25 settembre 2021

In questo nuovo tour 2021 Britti ripercorre tutto il suo repertorio in un mix rivisitato dei suoi brani di maggior successo alternati a quelli meno conosciuti, che lui ama definire “i lati C”, ma non per questo meno privi di carattere.
Tra le canzoni più note , a volte anche intonate dal numeroso e attento pubblico presente, non poteva mancare l’esecuzione di brani quali “Oggi sono io” o “Immaturi“.
Questa volta il cantautore romano ha scelto come special guest e compagno di avventura uno dei più grandi trombettisti italiani, Flavio Boltro, con il quale hanno eseguito i brani dal blues al jazz e al rock-blues.
Insieme ai due protagonisti principali erano presenti sul palco altri tre musicisti di rilievo come Davide Savarese alla batteria, Emanuele Brignola al basso e Mario Fanizzi al pianoforte e tastiere.

Di seguito la galleria delle immagini.



Civitavecchia, incertezze sulla stagione teatrale a causa del COVID

CULTURA by

Difficile prevedere come si svolgerà la nuova stagione teatrale a causa delle tante incertezze sulle norme anti COVID. Secondo il sindaco di Civitavecchia «il Green Pass dev’essere garanzia di piena sicurezza per il pubblico e per i lavoratori e va garantita la ripresa a pieno regime di tutte le attività culturali»

Il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco, anche in qualità di assessore alla Cultura ad interim, è intervenuto nella querelle su Green Pass e riapertura dei teatri: «Siamo alla vigilia della nuova stagione teatrale, che si spera essere quella della rinascita, ma assistiamo alla solita baraonda di dichiarazioni che non sembrano offrire certezze. Purtroppo la sensazione è che si voglia rimandare ogni decisione ad libitum: “Aspettiamo il mese prossimo e vediamo che succede”, “Valuteremo dopo le vacanze”, poi “dopo la riapertura delle scuole”… Ma un comparto come quello degli spettacoli dal vivo, che dopo due anni di chiusura quasi totale è arrivato vicino alla canna del gas, non può più aspettare, a maggior ragione per il ruolo educativo che il settore riveste».

«Nonostante i tanti appelli con cui si chiede la riapertura al 100% di teatri, cinema e musei con il Green Pass, non abbiamo ancora certezze per gli spazi culturali della città (il teatro Traiano, la Cittadella della Musica ma anche tanti altri luoghi) e siamo certi che il Governo metterà mano a questo» continua il Sindaco. «I gestori dei teatri e i lavoratori dello spettacolo non possono permettersi un altro anno di attività col pubblico contingentato. Abbiamo il Green Pass obbligatorio? Bene, allora riapriamo i teatri alla loro capienza completa, o almeno al 75%, come ha proposto qualcuno: il Green Pass dev’essere garanzia di piena sicurezza per il pubblico e per i lavoratori e va garantita la ripresa a pieno regime di tutte le attività culturali».

Lorenzo Kruger presenta SINGOLARITÀ il suo nuovo progetto da solista.

Roma, 15 settembre 2021

L’ex frontman del gruppo alt-rock Nobraino, Lorenzo Kruger si è esibito nella seconda data romana al Monk per presentare il suo primo album solista: Singolarità.

Successivamente il tour continuerà il 16/09 all’Estragon di Bologna, il 18/09 al Lanificio25 di Napoli, il 20/09 al Parco Casa Rossa a Cesena e il 21/09 all’Off Topic di Torino.

L’album è stato anticipato da due singoli, Con me Low-Fi e Il Calabrone, singolare la composizione di questo secondo brano, dove Lorenzo ha chiesto ai propri follower su Facebook, di inviargli delle frasi fatte, banali che vengono pronunciate quotidianamente, quelle scelte sono state inserite nel testo.

Anche la copertina del disco è stata realizzata in modo particolare, come dichiara lo stesso Lorenzo: ” questa è la cover del disco! Una bacheca per annunci pubblicitari, foto di coppia e disegni di bambini. Con la campagna Spazi Miei abbiamo messo in vendita tutti gli spazi grafici del mio lavoro, incluso quello sacro della copertina. Un gioco di partecipazione solidale e iconoclasta, una provocazione a lieto fine che vedrà i ricavati di questa operazione andare a favore di Casa di Gesso, una scuola di teatro per bambini a Cesena. Volevamo toccare ed essere toccati, cercavamo la promiscuità in uno spazio speciale, trasformare il momento sempre più effimero dell’uscita di un disco in un esperienza collettiva che ne rafforzi il ricordo. Grazie a chi ha giocato con noi”.

La copertina di Singolarità

La Scaletta della Serata:

  • Con me Low-fi 
  • Chercheur 
  • Singolarità 
  • Copernico 
  • Vita inutile 
  • Dio T benedica
  • Conosciuta in vacanza 
  • Il Calabrone
  • Libro aperto 
  • Giro del sole
1 2 3 30
Domenico Cippitelli
Go to Top
× How can I help you?