Il Magazine della tua Città

Author

Domenico Cippitelli

Domenico Cippitelli has 30 articles published.

SAMUEL – Golfo Mistico Live

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 20 Settembre 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

La splendida performance di Samuel ha concluso l’Ostia Antica Festival 2020. Ad accompagnarlo c’erano Pierpaolo Peretti al basso (fino al 1999 nei Subsonica), Gianluca “Cato” Senatore alla chitarra e Christian Tozzo Montanarella alla batteria.

Il concerto ha ripercorso i brani de Il Codice Della Bellezza, primo album solista del 2017, brani dei Motel Connection e imbracciando la sola chitarra la versione acustica di quattro brani dei Subsonica.

Il nuovo album da solista di Samuel uscirà a Gennaio 2021, ancora senza titolo, di cui ha proposto il singolo “Tra un Anno“.

Due ore di concerto, in una cornice come quella del Teatro Romano di Ostia Antica, hanno deliziato i numerosi spettatori accorsi.

La Scaletta:

La risposta
Dea
Come una cenerentola
Lost (Motel Connection)
Qualcosa
Passaggio ad un’amica
Vedrai
Two (Motel Connection)
La luna piena

In acustico 
Dormi
Lasciati
La bontà
Respirare

Tra un anno
Rabbia
Il treno
Cypress Hill (Motel Connection)
Un Grande sole
La statua della mia libertà
Voleva un’anima
Il codice della bellezza

PFM CANTA DE ANDRÉ – ANNIVERSARY

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 9 settembre 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

PFM canta De André è ormai diventato un classico, ed è la dimostrazione che il Rock e la Poesia possono coesistere. 

Lo ha dimostrato anche la presenza di un pubblico eterogeneo, che ha cantato e partecipato per tutta la durata del concerto.

Emozionante è stata l’esecuzione di “La Canzone di Marinella” dove la band ha accompagnato la voce di Fabrizio registrata.

La scaletta:

  • Bocca di Rosa
  • La Guerra di Piero Andrea
  • Un Giudice
  • Rimini
  • Giugno 73
  • Universo e Terra
  • L’Infanzia di Maria
  • Il Sogno di Maria
  • Maria nella Bottega di un Falegname
  • Il Testamento di Tito
  • La Canzone di Marinella
  • Zirichiltaggia
  • Volta la Carta
  • Amico Fragile
  • Il Pescatore
  • Celebration
  • Impressioni di Settembre (reprise)

La formazione di ieri sera: Franz Di Cioccio (voce e batteria), Patrick Djivas (basso), Flavio Premoli (Tastiere), Lucio Fabbri (violino e chitarra acustica), Marco Sfogli (chitarra elettrica), Alessandro Scaglione (tastiere), Alberto Bravin (voce, tastiere, chitarra), Roberto Gualdi (batteria e percussioni) e Michele Ascolese (chitarra).

Ha aperto il Concerto Micol Arpa Rock, che ha impreziosito, con la sua inseparabile arpa, tre brani di Fabrizio De André.

IL MURO DEL CANTO all’Auditorium

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 8 Settembre 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

Il Muro aveva atteso questo concerto, da tanto tempo e il pubblico li ha ripagati con una partecipazione continua ma composta.

Hanno presentato una scaletta con dei brani che non presentavano da anni, ospite della serata Vinicio Marchionni che una toccante interpretazione del monologo “Mi Padre è Morto Partigiano”.

A fine concerto, Il Muro ha regalato due brani inediti, del nuovo Album in uscita e composto durante il lockdown.

La Scaletta

  • Come Tre
  • L’Osteria dei Frati
  • Maleficio
  • Roma Maledetta
  • Stoica
  • Strade da Dimentica
  • La Neve su Roma
  • Ginocchi Rossi
  • Quando Scende la Notte
  • Luce Mia
  • L’Amore Mio non More 
  • Intanto Er Sole
  • Ridi Pajaccio
  • 7 Vizi
  • Reggime er Gioco
  • Mi Padre è Morto Partigiano
  • Parla co Me
  • L’anima de li Mejo
  • Intro/San Lorenzo
  • L’Orto delle Stelle
  • Madonna delle Lame
  • Domani
  • Il Canto degli Affamati
  • La Vita è Una
  • Noi de Borgata
  • Lupa

Il Muro del Canto:
Daniele Coccia Paifelman – voce
Alessandro Pieravanti – voce e batteria
Ludovico Lamarra – basso
Eric Caldironi – chitarra acustica
Franco Pietropaoli – chitarra elettrica
Alessandro Marinelli –fisarmonica

MARINA REI – “Per Essere Felici”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 7 Settembre 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

Marina Rei si è presentata con i suoi amici, ed insieme a loro ha festeggiato i venticinque anni di carriera, trascinando il suo pubblico in un concerto indimenticabile.

Hanno accompagnato la bravissima artista, Paolo Benvegnù, Roberto Angelini, Francesco di Bella, Pierpaolo Capovilla, Cristiano Godano, Riccardo Sinigallia, Filippo Gatti, Margherita Buy, Max Gazzè e Carmen Consoli.

La band era composta da Matteo Scannicchio (tastiere), Giorgio Maria Condemi (chitarre), Andrea Ruggiero (violino), Pierpaolo Ranieri (basso), Gabriele Lazzarotti (basso) e Marco Rovinelli (batteria).

Scaletta del Concerto

Ci penso a te
Bellissimo
Averti è come avere paura
Dimenticarci
La schiena (con Paolo Benvegnù)
Il mare verticale (con Paolo Benvegnù)
Donna che parla in fretta
La costanza (con Roberto Angelini e Francesco di Bella)
Song’je (con Roberto Angelini e Francesco di Bella)
E mi parli di te (con Pierpaolo Capovilla e Roberto Angelini)
Comunque tu
L’occasione per conoscersi meglio
Annarella (con Cristiano Godano)
Lieve (con Cristiano Godano)
Noi
La mia felicità
Fammi entrare (con Riccardo Sinigallia)
Che male c’è (con Riccardo Sinigallia)
T’innamorerò (con Filippo Gatti)
L’allucinazione (con Filippo Gatti)
Primavera (con Margherita Buy)
La favola di Adamo ed Eva (con Max Gazzè)
Un inverno da baciare (con Max Gazzè)
Per essere felici
Confusa e felice (con Carmen Consoli)
Al di là di questi anni (con Carmen Consoli)
I miei complimenti
La parte migliore di me

Concerto Romano di Lavinia Mancusi e Mauro Menegazzi

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 28 Agosto 2020

Nella caratteristica location della “Casa della Pace“, a Testaccio, Lavinia Mancusi Voce e Chitarra e Mauro Menegazzi Fisarmonica, hanno presentato “Concerto Romano“.

Sono stati ripercorsi brani della tradizione Romana, accompagnati da splendidi aneddoti che hanno incuriosito i partecipanti.

La bravura alla fisarmonica di Mauro Menegazzi e la splendida voce di Lavinia Mancusi hanno reso la serata indimenticabile.

Bravi!

Lavinia Mancusi e Mauro Menegazzi
Lavinia Mancusi
Lavinia Mancusi e Mauro Menegazzi

PINK FLOYD LEGEND… Shine on AUDITORIUM

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 28 Agosto 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

I Pink Floyd Legend dal 2005 ripropongono i successi della storica band inglese, con una perfezione maniacale, ripercorrendo  tutta la produzione dei Pink Floyd dagli albori ad oggi.

Nel concerto di ieri, hanno fatto brillare la Cavea dell’Auditorium con la loro musica e con la loro scenografia che, ha estasiato il numeroso pubblico presente.

La band, capitanata dal Bassista e Cantante Fabio Castaldi è composta da: Alessandro Errichetti Chitarra e Voce, Simone Temporali Tastiere e Voce, Emanuele Esposito Batteria, Paolo Agioi Chitarre e Voce, Maurizio Leoni Sassofono, completano la formazione le coriste Nicoletta Nardi, Giorgia Zaccagni, Sonia Russino.

La scaletta della serata:

  • Astronomy Domain
  • One Of These Days
  • Learning To Fly
  • What Do You Want From Me
  • Time
  • The Great Gig In The Sky
  • Money
  • Southampton Dock
  • The Final Cut
  • Brain Damage
  • Eclipse
  • Shine On You Crazy Diamond
  • Welcome To The Machine
  • Hey You
  • Another Brick In The Wall part 2 e 3
  • Mother
  • Wish You Where Here
  • Two Suns in Sunset
  • Sheeps
  • Louder Than Words
  • Comfortably Numb
  • Run Like Hell

“PINK FLOYD LEGEND DAY”

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

50 anni di Pink Floyd in una notte

AUDITORIUM RELOADED
Roma, 27 agosto 2020 ore 21 – Cavea – Parco della Musica
biglietti da 30 euro

da Ufficio Stampa PINK FLOYD LEGEND

Il 27 agosto 2020, alle ore 21, alla Cavea del Parco della Musica di Roma per Auditorium Reloaded, va in scena il “Pink Floyd Legend Day” il concerto-evento dedicato all’universo floydiano.

Protagonisti i Pink Floyd Legend, oggi riconosciuti da pubblico e critica come il gruppo italiano che rende il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, e che solo negli ultimi tre anni si è esibito davanti a più di 100.000 spettatori.

Da “Astronomy Domine” a “Learning to fly”, da “Sheep” a “Another brick in the wall” a “Brain Damage”, “The final cut”, “One of these days” fino a “Louder than words”: 50 anni di storia della immortale band britannica, condensati in oltre due ore di musica in cui i Pink Floyd Legend si avvarranno di un incredibile disegno luci e laser, il tutto unito alla fedeltà degli arrangiamenti, all’utilizzo di strumentazione vintage, ai video dell’epoca proiettati sul grande schermo circolare, ai grandi oggetti di scena, ai costumi, per ricreare “The real Pink Floyd experience”.

PINK FLOYD LEGEND: Nati nel 2005, i Pink Floyd Legend sono oggi riconosciuti come il gruppo italiano che rende, in ogni loro spettacolo, il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, grazie alla realizzazione di show perfetti, frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni.

Da Atom Heart Mother, la celebre suite per orchestra e coro, che dal 2012 a oggi, a ogni rappresentazione, ha realizzato il “tutto esaurito” (come al Teatro Olimpico e l’Auditorium della Conciliazione di Roma), al tour italianodi The Dark Side of The Moon, insieme alla straordinaria Durga Mc Broom (vocalist dei Pink Floyd dal 1987 eper la prima volta su un palco con una band italiana), nel 2015, aggiungono un importante tassello alla loro biografia grazie all’esecuzione integrale, in prima assoluta mondiale, dell’album The Final Cut  in occasione delle celebrazioni per il 70esimo anniversario dello sbarco di Anzio, con la presenza dello stesso Roger Waters.

Il tour 2016 è stato caratterizzato da concerti/evento, in luoghi di assoluto prestigio, che hanno visto una grandissima partecipazione di pubblico che ha assistito alle nuove messe in scena di “The Dark Side Of The Moon” e “Atom Heart Mother” (con una nuova orchestra e un coro di 140 elementi, nel magnifico Sferisterio di Macerata – storica sede dell’opera mondiale) e l’inedito “Live At Pompeii” che ha ripreso vita nel palcoscenico del Teatro Romano di Ostia antica in occasione della prima edizionedella rassegna “Il Mito e il Sogno”, registrando anche qui il tutto esaurito e una lunga standing ovation finale.

Il 19 novembre, poi, Roma è diventata il palcoscenico della prima grande giornata/evento dedicata alla musica dei Pink Floyd quando i Legend hanno proposto uno show molto speciale, ripercorrendo l’intera carriera della formazione britannica, con ospiti di eccezione tra cui Carlo Massarini che ha fatto gli onori di casa, catapultando il pubblico indietro nel tempo attraverso racconti ed aneddoti.

Nella primavera del 2017, la celebrazione dei quarant’anni di Animals, andata in scena a Roma all’Auditorium Conciliazione e a Milano al LINEARCIAK, ha confermato il successo della band con un ennesimo tutto esaurito. In queste due occasioni, ospite speciale della serata è stato il giornalista Andrea Scanzi, uno dei più grandi conoscitori e appassionati dei Pink Floyd, che ha raccontato la genesi del disco e gli aneddoti e le particolarità che l’hanno caratterizzato. Nel “Summertour 2017” i Legend hanno registrato, ancora una volta, un grande successo di pubblico con i “tutto esaurito” al Blubar Festival di Francavilla al Mare (Ch), al Teatro Romano di Ferento (Vt) all’Ostia Antica Festival di Roma e a Villa Adele ad Anzio, in cui hanno presentato per la prima volta il progetto speciale “Roger Waters Night”, un grande omaggio al bassista e alla memoria di suo padre, l’ufficiale britannico Eric Fletcher Waters, che perse la vita proprio ad Anzio.
Il 25 novembre 2017 hanno realizzato a Roma, alla Conciliazione, un ennesimo sold out in occasione della seconda edizione del “Pink Floyd Legend Day“, quando si sono esibiti insieme alle tre “special guest” il percussionista Gary Wallis e le vocalist Claudia Fontaine e Durga McBroom, che affiancarono i Pink Floyd nel tour di “The Division Bell”.
Dal 26 febbraio 2018 sono in tour con la riproposizione della epica suite Atom Heart Mother incassando, in ogni luogo, il tutto esaurito. A giugno 2019 il debutto in prima mondiale al Ravenna Festival con lo spettacolo SHINE Pink Floyd Moon portato in scena insieme al regista coreografo Micha von Hoecke e che vede come special guest Denys Ganio, già étoile del Balletto di Marsiglia ed interprete del famoso Pink Floyd Ballet di Roland Petit.

www.pinkfloydlegend.com

PINK FLOYD LEGEND

Fabio Castaldi – Basso, Voce
Alessandro Errichetti – Chitarra, Voce
Emanuele Esposito – Batteria
Simone Temporali – Tastiere, Voce

con

Paolo Angioi – Chitarra acustica, elettrica e 12 corde, Basso, Voce
Maurizio Leoni – Sassofono

Nicoletta Nardi / Sonia Russino / Giorgia Zaccagni – Cori

PINK FLOYD LEGEND DAY – 27 Agosto 2020 – Ore 21
Cavea, Parco della Musica – Viale Pietro De Coubertin, 30 – Roma – Infoline tel. 0680241281
Biglietti su Ticketone.it e su Bookingevents.it a partire da 30 euro

MANAGEMENT e ORGANIZZAZIONE: MENTI ASSOCIATE – www.mentiassociate.it – INFO: 06 97602968

UFFICIO STAMPA MENTI ASSOCIATE: Fabiana Manuelli – stampa@fabianamanuelli.it

UFFICIO STAMPA MUSICA PER ROMA: ufficiostampa@musicaperroma.it

The Lamb Lies Down On Broadway 2.0

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 24 Agosto 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

Due band italiane, i Revelation e gli Squonk con i Genesis nel cuore, hanno presentato il capolavoro della Band Inglese, come lo avrebbe voluto Peter Gabriel.

Più di un’ora e mezza di spettacolo dove è stata rappresentata la storia di Rael, utilizzando una nuovissima tecnologia, uno schermo 3D, dove lo spettatore si sentirà catapultato all’interno del mondo immaginato e creato da Peter Gabriel nel 1974.

La Band: 

  • Giorgio Rosa (voce e narratore)
  • Pierfrancesco Drago (voce e flauto)
  • Angelo Catania (voce)
  • Vincenzo Misceo (voce)
  • Giorgio Clementelli (chitarra solista)
  • Massimo Buglioni (basso, bass pedal, chitarra)
  • Massimo Bottini (basso)
  • Stefano Paolucci (tastiere e sintetizzatori)
  • Luca Bernardini (tastiere)
  • Luca Leonori (batteria)

Non potevano mancare i bis, che hanno concluso la bellissima serata, sono stati eseguiti i brani tra i più amanti dai numerosi fan accorsi:  “Firth of Fifth”, “The Musical Box” e “I Know What I Like (In Your Wardrobe)”.

Daniele Silvestri “La Cosa Giusta” Tour

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 3 Agosto 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

Terza serata della Tournée romana, terzo tutto esaurito e terzo concerto spettacolare per Daniele Silvestri e la sua band, che hanno ripercorso i brani di una carriera iniziata nel 1994. Il concerto è stato aperto da un apprezzatissimo Mirkoeilcane, con cui Daniele, al primo reprise, ha cantato il pezzo “Per fortuna”.

Ottima sintonia con gli spettatori intervenuti, con i quali Daniele ha giocato, per definire la scaletta della serata.

I musicisti che lo hanno accompagnato, Piero Monterisi (batteria), Marco Santoro (fagotto e tromba), Gabriele Lazzarotti (basso), Duilio Galioto (tastiere). Daniele Fiaschi (chitarre), Jose Ramon Caraballo Armas (tromba e percussioni), Gianluca Misiti (tastiere e sintetizzatori), hanno reso la serata esaltante.

La scaletta della serata

Questo Paese
A bocca chiusa
La cosa giusta
Io fortunatamente
Pochi giorni
Giro in si
Le cose che abbiamo in comune
Caro architetto
Sornione
La mia casa
Quali alibi
Precario è il mondo
Io non mi sento italiano
Mi persi
Il dado
Strade di Francia
Ma che discorsi
Il mondo stretto in una mano
Desaparecido
Il mio nemico
Medley A me ricordi il mare/Monetine/Acqua stagnante/L’amore non esiste

REPRISE
Insieme
Per fortuna (con Mirkoeilcane)
L’appello
L’autostrada (scelta dal pubblico)
Gino e l’Alfetta
Salirò
BIS
Aria (scelta dal pubblico)
Frasi da Dimenticare (scelta dal pubblico)
La paranza
Testardo

« 1 di 15 »

Diodato… fa rumore!

in CULTURA/MUSICA/PHOTOGALLERY by

Roma, 26 Luglio 2020

Live report, pregalleria e galleria fotografica di Domenico Cippitelli

Ieri sera, all’Auditorium Parco della Musica, la seconda serata del Tour “Concerti di un’altra estate”, dove Diodato, reduce dalla vittoria dell’ultimo festival di Saremo, si è presentato ai suoi fan.

Accompagnato da Rodrigo D’Erasmo al violino, Roberto Dragonetti al basso, Alessandro Commisso alla batteria, Andrea Bianchi alla chitarra, Lorenzo Di Biasi alle tastiere, Beppe Scardino al sax tenore e ai fiati e dalla corista Greta Zuccoli ha ripercorso i brani della sua produzione e qualche chicca come Out of Time dei Blur e Golden Cracks della stessa Greta.

Questa sera la terza data a Roma, il tour proseguirà il 31 Luglio a Tarvisio al No Borders Music Festival, poi il concerto all’alba del 4 Agosto  a Tindari in provincia di Messina, il 5 al Teatro Antico di Taormina e poi  il 15 con il concerto nella sua Puglia a Grottaglie. 

La Scaletta della serata di ieri:

  • Alveari
  • Un’altra estate
  • La lascio a voi questa domenica
  • Fino a farci scomparire
  • Di questa felicità
  • Ubriaco
  • Solo
  • Il commerciante
  • Mi si scioglie la bocca
  • Babilonia
  • Out of Time
  • Golden Cracks
  • Guai
  • Ma che vuoi
  • Quello che mi manca di te
  • Fai rumore
  • Essere semplice
  • Non ti amo più
  • Ciao, ci vediamo
  • Cosa siamo diventati
  • Adesso
  • Che vita meravigliosa
« 1 di 16 »
1 2 3
Domenico Cippitelli
× How can I help you?
Go to Top