Le capitali di European Affairs Magazine

La BTL di Lisbona gioca anche la carta della cultura

in CULTURA/ECONOMIA by

Si è chiusa con un buon successo di pubblico e operatori,  alla Fiera Internazionale di Lisbona nel Parco delle Nazioni,  la 31a edizione della Borsa del turismo di Lisbona.  Uno dei tratti di novità di questo appuntamento annuale, vetrina del territorio ideata per promuovere il turismo in Portogallo è stato BTL Cultural, uno spazio dedicato alla cultura e alla diffusione di agenti culturali come promotori del settore turistico e realizzato grazie a una partnership con la Fondazione Calouste Gulbenkian, una delle istituzioni più importanti della nazione.

Fátima Vila Maior, direttore del commercio equo di FIL, ha ricordato che “una delle grandi sfide di BTL, anno dopo anno, è innovare. In questa edizione ci siamo concentrati su un’area dedicata alla cultura per la diffusione dell’offerta culturale come leva di altri tipi di turismo e di pubblico che sono necessari per rendere sempre più attraente il Portogallo. La cultura come forma di affermazione dell’identità e di ciò che ci distingue da altre destinazioni nel mondo”.

Tra le realtà presenti nella BTL Cultural: la Fondazione Museo di Arte, Architettura e Tecnologia (MAAT), il Centro Culturale di Belém, i Parchi di Sintra, la Fondazione Serralves, Culturgest, la Direzione Generale dei Beni Culturali, il Museo di Vista Alegre e il Teatro Nazionale D. Maria II.

Nel padiglione principale è stata Lisbona, quale destinazione nazionale invitata, a fare la parte del leone,  ma ampio spazio si sono prese anche la regione Centro del Portogallo e le isole Azzorre e Madeira. Macao è stata invece la destinazione internazionale invitata, celebrata anche la sera, in piazza del commercio, con un fantastico spettacolo multimediale.

Fátima Vila Maior, direttore della fiera FIL responsabile per BTL, ha fornito qualche dato: la regione di Lisbona nel 2017 ha registrato oltre 14 milioni di pernottamenti e 6 milioni di ospiti. La capitale ha mostrato una crescita media dei turisti del 10,6% tra il 2009 e il 2017, confermandosi la regione del paese con maggiore crescita a livello globale. Ma oltre ai numeri – ha detto Fátima Vila Maior – è arrivato il riconoscimento internazionale, attraverso premi come il World Travel Awards”

Fátima Vila Maior, direttore del commercio equo di FIL, sottolinea che “una delle grandi sfide di BTL, anno dopo anno, è innovare. In questa edizione ci concentriamo su un’area dedicata alla cultura e alla diffusione dell’offerta culturale e dei suoi promotori, la cultura come leva di altri tipi di turismo e di pubblico che sono necessari per attrarre il Portogallo. La cultura come forma di affermazione dell’identità e di ciò che ci distingue da altre destinazioni nel mondo”.  Nelle foto alcuni scorci, momenti e spazi della Borsa del Turismo di Lisbona (13-17 marzo 2019.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from CULTURA

Go to Top
WhatsApp chat