Le capitali di European Affairs Magazine

Ritorna a Lisbona il Web Summit e ci resterà altri 10 anni

in ECONOMIA by

Dal 5 all’8 novembre sessantamila persone sono attese a Lisbona per il Web Summit, la più grande conferenza mondiale di tecnologia, che si svolge nella capitale portoghese da tre anni e che ci resterà per altri dieci.  La rivista Forbes definisce il Web Summit come “la migliore conferenza tecnologica del pianeta”, Bloomberg lo chiama “Davos for geeks “, Politico “Le Olimpiadi della tecnologia”.,

Comunque è un evento di impatto mondiale per il web, la tecnologia, la crescita. Vi parteciperanno personaggi come Sir Tim Berners-Lee, l’inventore del World Wide Web, Antonio Guterres, segretario generale dell’ONU, Margrethe Vestager, Commissario europeo per la concorrenza, Carlos Moedas, Commissario europeo per la Ricerca, la Scienza e l’innovazione, Lisa Jackson, vicepresidente della Apple per l’Ambiente e le iniziative sociali e migliaia di “smanettoni”, webmaster, studiosi, operatori, giornalisti e appassionati.

Tim Berners Lee

Il Web Summit è iniziato in sordina nel 2010 con 400 partecipanti: nessuna conferenza è mai cresciuta così velocemente.  Oggi i partecipanti sono decine di migliaia e provengono da 170 paesi. Per l’edizione 2017 oltre 2.600 media provenienti da oltre 100 paesi erano accreditati al Web Summit. C’erano le testate più influenti al mondo, ma anche tantissimi giornalisti del settore e blogger di tecnologia e marketing. E così sarà anche quest’anno.

E il 3 ottobre scorso il primo ministro portoghese Antonio Costa e Paddy Cosgrave, CEO del Web Summit,  hanno annunciato che Lisbona rimarrà la città ospitante del Web Summit per il prossimo decennio, in base a un nuovo contratto da 110 milioni di euro che prevede un’espansione di sedi su larga scala per facilitare la rapida crescita della conferenza. Al termine di una gara competitiva che ha visto arrivare offerte da oltre 20 città in tutta Europa, la società di Paddy Cosgrave ha raggiunto con il Governo portoghese un nuovo accordo in base al quale il Web Summit riceverà 11 milioni di euro all’anno dal Portogallo. E’ previsto un raddoppio degli spazi finora offerti dall’Altice Arena e dalla Feira Internacional de Lisboa entro i prossimi tre anni, per adattarsi alle previsioni di crescita del Web Summit. La prima fase del progetto di espansione inizierà nei prossimi mesi e sarà completata per il Web Summit 2019.

Valeva la pena investire tutti questi soldi su una conferenza? La risposta è in qualche numero: è stato stimato dal governo del Portogallo che il Web Summit ha generato finora oltre 300 milioni di euro in termini di impatto economico per il paese. Il Summit Web ha anche aiutato ad elevare il Portogallo e le sue aziende sulla scena globale. Il Paese iberico è stato descritto recentemente dal Wall Street Journal come “una delle stelle più calde d’Europa, con le startup tecnologiche in crescita e gli investimenti in aumento”.

Molto soddisfatto il sindaco di Lisbona, Fernando Medina: “Questo accordo decennale con il Web Summit renderà in modo decisivo Lisbona una capitale chiave per l’innovazione, l’imprenditorialità e il talento. Sono fiducioso che i prossimi anni porteranno un netto aumento nel settore IT, sia di investimenti che di occupazione, a Lisbona. Siamo entusiasti di continuare a scrivere questa storia insieme al Web Summit”.

Il Web Summit è un’azienda di Dublino, che organizza eventi in tutto il mondo. Ha 200 dipendenti, inclusi ingegneri di livello mondiale, scienziati, progettisti, producers, operatori di marketing. Coinvolge oltre 120.000 persone provenienti da oltre 170 paesi in eventi globali come il Web Summit a Lisbona, la Collision conference di Toronto (start-up), il RISE a Hong Kong e la MoneyConf a Dublino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from ECONOMIA

Go to Top