Le capitali di European Affairs Magazine

Covid-19: sale a quasi 2.300 il bilancio dei morti

POLITICA by

Il Portogallo ha registrato, nelle ultime 24 ore altri 3.669 nuovi casi di covid-19 e altri 21 decessi. In totale, dall’inizio della pandemia, 2.297 persone sono morte e 116.109 sono state infettate. Il bollettino quotidiano della Direzione Generale Salute (DGS) segnala ulteriori 1.686 casi attivi del nuovo coronavirus, per un totale di 45.970 infezioni attive. Continue reading “Covid-19: sale a quasi 2.300 il bilancio dei morti” »

Natura e patrimonio artistico, a Lisbona le foto di Augusto Milana

CULTURA by

Natureza e patrimonio artistico” è il titolo di una bella mostra di fotografie su tela di Augusto Milana che si è aperta il 9 ottobre scorso presso la Casa da Cidadania de Sāo Domingos de Benfíca, a Lisbona, e che si chiuderà il 13 novembre.  Oltre una sessantina di scatti sono così diventati “visioni fotografiche” retrospettive sui suoi viaggi. Continue reading “Natura e patrimonio artistico, a Lisbona le foto di Augusto Milana” »

Aperto a Setubal il Festival dell’illustrazione. Omaggio a Joao de Azevedo

CULTURA by

La sesta edizione del Festival dell’illustrazione di Setúbal , inizialmente prevista per giugno, ha preso il via sabato 3 ottobre, con una fiera della grafica, spettacoli musicali e una dozzina di mostre, tutte ad ingresso gratuito, in varie strutture culturali.  Il programma dura fino al 28 novembre ed è disponibile la consultazione online. L’ospite straniero quest’anno è stato il fumettista cubano Osmani Simanca, con una mostra in mostra alla Casa da Cultura. Ma il Festival è anche l’occasione per rendere omaggio con la suggestiva mostra O Sexo dos Anjos (Il sesso degli angeli), presso la Galeria do Piso  di Casa da Avenida, all’artista Joao de Azevedo (scomparso nel maggio di quest’anno).

Joao de Azevedo era un artista, ma anche un uomo impegnato a realizzare lo sviluppo delle popolazioni più sfavorite nell’ambito della cooperazione internazionale, attento ai contadini ed ai rivoluzionari. Un artista morto troppo presto ed in solitudine. Il dramma indiretto della pandemia è che anche i non malati di Coronavirus non potevano ricevere visite in ospedale. Il 20 marzo ha avuto un’embolia polmonare in Senegal. È stato trasportato a Faro in ambulanza aerea e successivamente trasferito all’Hospital de Santa .Maria, a Lisbona, dove è morto il 25 aprile.

Nato nel febbraio 1950, a Figueira da Foz, João de Azevedo ha iniziato a esporre le sue opere nella sua città natale tra il 1964 e il 1967. Poi ha trasferito la sua residenza a Roma, dove è rimasto fino al 1976, lavorando come artista e partecipando a diverse mostre collettive e individuali.

Tra il 1977 e il 2001 ha vissuto in diversi paesi, tra cui Mozambico, Niger e Timor, dove ha lavorato come consulente nazionale e internazionale, per la Commissione Europea e per le Nazioni Unite, come esperto di cooperative e valutazione. Dal 2007 ha vissuto principalmente tra i Paesi Bassi e il Portogallo.

Setubal è la città portoghese dove Joao, aveva tenuto la sua ultima esposizione, nel 2019, nell’ambito della Festa dell’Illustrazione. E, in quella occasione, Joāo de Azevedo realizzò un’opera grafica, riprodotta su una maglietta, per celebrare i 90 anni dalla nascita di José “Zeca” Afonso, uno dei simboli della rivoluzione dei garofani che ha portato alla caduta del regime fascista in Portogallo e che è stato un grande innovatore della musica portoghese.

Crocodilos“, una serie di dipinti realizzati in seguito al soggiorno dell’artista a Timor -Leste nel 2005 e 2006, e una serie successiva dal titolo “Refugees”, il cui motto è stato dato da eventi nel Mediterraneo, in Asia e, più recentemente, in I confini terrestri dell’Europa, fanno parte delle opere dell’artista.

João de Azevedo è stato anche l’autore di tutte le copertine delle agende dell’organizzazione SOS Racismo. L’ultima, quella del 2020, l’autore l’ ha dedicata ai “genocidi moderni e attuali”, come ha scritto l’artista sul suo blog personale.

Táxi“, il libro che il professore di letteratura portoghese all’Universidade Nova de Lisboa Fernando Cabral Martins ha lanciato nel 2019, è stato anche illustrato da João de Azevedo.

L’opera, un insieme di racconti metafisici sulla vita in taxi, è stato il motto della conversazione che l’artista e lo scrittore hanno avuto, nell’agosto 2019, a Espaço Illustration, alla Casa da Cultura di Setúbal.

(foto di Augusto Milana)

Sant’Antonio: sì al basilico, no alle Marchas populares

CULTURA by

Causa pandemia di Covid-19, il mese delle Marchas Populares, è stato stravolto. Annullate le grandi feste di giugno (Sant’Antonio, San Vincenzo e San Pietro). Confermata invece la tradizione del basilico per gli innamorati il 13 giugno, data della morte di Sant’Antonio, nato a Lisbona il 15 agosto 1195 e morto appunto a Padova  il 13 giugno 1231. Continue reading “Sant’Antonio: sì al basilico, no alle Marchas populares” »

Il Portogallo è il primo paese europeo a ricevere il marchio “Safe Travels”

ECONOMIA by
E’ il Portogallo il primo paese europeo a ricevere il marchio “Safe Travels” dal World Travel & Tourism Council.  Questo marchio mira a dare un riconoscimento internazionale alle destinazioni che rispettano i protocolli di salute e igiene in linea con i protocolli di viaggio sicuri da parte del WTTC, aiutando soprattutto a incoraggiare la fiducia dei consumatori, in modo che si sentano sicuri quando, non appena verranno revocate  tutte le residue attuali restrizioni, potranno viaggiare.

Continue reading “Il Portogallo è il primo paese europeo a ricevere il marchio “Safe Travels”” »

Il Covid-19 e le mascherine d’artista

CULTURA by

Il 18 maggio si è celebrata in tutto il mondo la Giornata internazionale dei musei, promossa dall’International Council of Museums.  In Italia, però, niente eventi e aperture gratuite: la cultura ha trovato solo spazio sul web, con tante iniziative sotto l’hashtag ufficiale #IMD2020. Invece in Portogallo la Direção Geral do Património Cultural (DGPC) ha invitato tutta la rete museale statale a partecipare all’evento e si sono svolte in tutto il Paese più di 400 attività in 70 palazzi, musei e gallerie. In concomitanza con questo evento c’è stata la Notte dei Musei, per permettere ai visitatori l’esperienza non convenzionale della visita notturna al museo. Continue reading “Il Covid-19 e le mascherine d’artista” »

Costa: riaperture dal 4 maggio, ma “pronti al passo indietro”

POLITICA by

Il primo ministro António Costa,  alla vigilia del 1 maggio, ha parlato in televisione, dal Palazzo di Ajuda, spiegando in dettaglio che cosa riaprirà il 4 maggio e  quali saranno i successivi due step.“Non è un ritorno alla normalità, perché fintanto che ci sarà la minaccia del Covid-19 nulla sarà normale”,  ha detto Costa, ma è un primo passo in quella direzione. Se necessario, il governo è pronto a fare un passo indietro: “Non me ne vergognerò”, ha detto Costa. Dall’opposizione parole di comprensione e di sostegno davanti a una minaccia che “esige unità, solidarietà, senso di responsabilità”.

Covid-19: quasi 1.000 morti e 25.000 contagiati, oltre 1500 guariti

POLITICA by

Mentre si intravede la fine dello stato di emergenza dell’epidemia di Covid-19 in Portogallo, il bollettino quotidiano della direzione generale della Salute (DGS) diffonde i numeri aggiornati. Dai 100 morti di sabato 28 marzo i morti sono saliti a 989 e i casi di contagio da 5.170 a 25.000. I guariti, però sono arrivati a 1.500 dai 43 di un mese fa.

Continue reading “Covid-19: quasi 1.000 morti e 25.000 contagiati, oltre 1500 guariti” »

SOS Covid per sapere quanta fila c’è al supermercato

ECONOMIA by

In Portogallo è stata lanciata una nuova piattaforma collaborativa chiamata SOS Covid per aiutare la popolazione a sapere dove sono aperti i supermercati, che cosa hanno ancora a disposizione e quanto è il tempo di attesa. L’obiettivo è aiutare la popolazione ad evitare code o viaggi inutili. Continue reading “SOS Covid per sapere quanta fila c’è al supermercato” »

Covid-19, il Portogallo dichiara lo stato d’emergenza

POLITICA by

Il presidente della Repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa, ha dichiarato mercoledì 18 marzo, alle 20, lo stato di emergenza in Portogallo, a seguito della pandemia di Covid-19. E’ la prima volta che accade negli ultimi 45 anni. Al momento il paese più occidentale d’Europa conta 458 contagiati e due morti.  Lo stato di emergenza, varato dal governo Costa con il voto favorevole del Palamento, durerà 15 giorni, al termine dei quali potrà essere rinnovato. Nel suo discorso alla nazione il Capo dello Stato ha detto che si tratta di una una misura eccezionale che è  indispensabile per vincere la guerra contro il nuovo coronavirus. Il decreto limita alcuni dei diritti costituzionalmente garantiti, impone restrizioni alla circolazione e agli assembramenti e istituisce la quarantena obbligatoria in determinati casi. Tuttavia il Capo dello Stato garantisce che non sono a repentaglio i diritti fondamentali dei cittadini.

Nel decreto sono previsti interventi anche estremi come quelli che hanno impatto sul diritto di sciopero. Continue reading “Covid-19, il Portogallo dichiara lo stato d’emergenza” »

1 2 3 6
× How can I help you?
Go to Top