L’amico ritrovato

in LIBRI by

Uno dei classici della letteratura contemporanea che ancora oggi si trova ai vertici delle classifiche di vendita dei libri è L’amico ritrovato dello scrittore tedesco Fred Uhlman (1901-1985). Il libro nella sua 1a edizione originale del 1971pubblicato negli Stati Uniti è intitolato Reunion e in Italia è stato stampato inizialmente da Longanesi nel 1979, ma attualmente è edito da Feltrinelli.

La vicenda è abbastanza semplice, siamo nella Stoccarda del 1932 prima dell’ascesa al potere del nazionalsocialismo e racconta dell’amicizia tra due sedicenni che si sono conosciuti sui banchi di scuola del prestigioso liceo Karl Alexander Gymnasium: Hans Schwarz, figlio di un medico e appartenente ad una famiglia della buona borghesia ebraica e Konradin von Hohenfels rampollo di una nobile stirpe aristocratica. Hans e Konradin diventano presto amici inseparabili in quanto entrambi figli unici e perché sostanzialmente soli. Insieme condividono interessi come i libri e i classici della letteratura russa e tedesca. Hans invita spesso Konradin a casa sua, lopresenta ai suoi genitori e gli mostra la sua collezione di monete. Lo stesso fa il giovane conte ma in assenza dei suoi familiari infatti la madre è un’accesa antisemita e sostenitrice di Adolf Hitler e il padre molto innamorato di lei non la contraddice; tutte e due non sopportano che il figlio passi il tempo con Hans ed è emblematico l’episodio quando i due amici si incontrano a teatro e Konradin ignora l’amico.

Da quel momento il sentimento che gli unisce è compromesso.

Quando il 30 gennaio 1933 il Führer assume la carica di cancelliere della Germania i rapporti a scuola diventano difficili per l’ostilità dei compagni di classe e dei professori:Hans su consiglio dei genitori viene mandato in America a studiare legge, anche se la sua vocazione iniziale era quella di fare il poeta, e dove diventerà un brillante avvocato, si sposerà e avrà un figlio. I suoi genitori rimarranno in Germania perché pur di religione ebraica si sentono profondamente tedeschi e il padre infatti combattè nella Prima guerra mondiale ricevendo la Croce di Ferro di prima classe. Tuttavia con le prime persecuzioni antisemite egli decide di avvelenarsi col gas insieme alla moglie e non continuare a vivere in una Patria in cui non si riconoscono più perché il popolo tedesco che diede grandi contributi nei campi della filosofia, dell’arte, della letteratura, della musica e della poesia alla civiltà europea ha scelto tramite libere lezioni di affidarsi all’artista fallito Hitler.

Konradin invece è affascinato dalla figura del carismatico dittatore tedesco e pensa che farà grandi cose per la Germania e la libererà dal materialismo e dal comunismo che nell’ideologia nazionalsocialista sono figlie dell’ebraismo.

La loro amicizia è durata poco ma, a distanza di trent’anni,nell’anziano Hans la voglia di conoscere la fine del suo caro amico della sua adolescenza è troppo forte e lo porterà a tornare a Stoccarda nella scuola dove entrambi studiarono e farà una scoperta sorprendente…

Racconto di straordinaria finezza e suggestione, è stato pubblicato in tutto il mondo con unanime, travolgente successo di pubblico e critica. «Un’opera letteraria rara», lo ha definito George Steiner sul “New Yorker”. «Un capolavoro», ha scritto Arthur Koestler nell’introduzione all’edizione inglese del 1976. «Un libro che assilla la memoria… una gemma», «Un racconto magistrale», hanno fatto eco “The Sunday Express” e “The Financial Times” di Londra. E infine “Le Monde” di Parigi: «Uno dei testi più densi e più puri sugli anni del nazionalsocialismo in Germania… Tra i romanzi più belli che si possano raccomandare ai lettori, dai dodici anni in su. Senza esitazione».

Nel 1989 il regista statunitense Jerry Schatzberg ne fece un film che tuttavia prese molte liberà dalla storia originaria e venne interpretato da Jason Robards nella parte di Hans adulto, Christien Anholt in quella del giovane ebreo e Samuel West in quella del conte Konradin von Hohenfels.

 

di Franco Brogioli

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*