GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

Tag archive

droni cinesi

Cina pronta per la produzione di massa di Droni ad uso militare

Difesa di

La Cina è pronta per la produzione di massa del drone da ricognizione e  combattimento CH-5, l’ultima offerta della nazione al mercato internazionale dei droni ad uso militare.

Il primo esemplare uscito dalla catena di montaggio  ha fatto il suo volo di debutto, volando per  più di 20 minuti dopo essere decollato da  un aeroporto nella provincia di Hebei  lo scorso 14 luglio.

Ou Zhongming, responsabile del progetto di Caihong o Rainbow  dell’Accademia di Aerodinamica Aerospaziale di Pechino, ha detto dopo il test che diverse nazioni, tra cui gli attuali utenti di altri modelli di CH e nuovi clienti, stanno trattando con l’Accademia per acquisto del CH-5, che si ritiene essere uno dei migliori aerei militari senza equipaggio del mondo. “Il volo di oggi significa che il progetto del CH-5 è stato finalizzato e siamo pronti a produrlo in massa”, ha detto, rifiutando di nominare potenziali acquirenti.

La “China Academy of Aerospace Aerodynamics” ,una società produttrice del drone, è il  più grande esportatore di droni ad uso militare della Cina  per il numero di prodotti venduti all’estero. I suoi droni della serie CH sono stati venduti alle aeronautiche militari  in più di 10 paesi, rendendolo la più grande famiglia del drone che il paese ha esportato, secondo statistiche dell’Accademia.

Shi Wen, capo progettista della serie CH, ha dichiarato che il CH-5 supera tutte le sue controparti cinesi quando si tratta di resistenza operativa e capacità di carico utile. L’aereo è buono quanto  l’americano General Atomics MQ-9 Reaper, un drone killer-killer spesso considerato dagli analisti occidentali come il migliore del suo genere, ha aggiunto.

Il prototipo CH-5 è stato pilotato per la prima volta nell’agosto 2015. Il drone è fatto di materiali compositi e ha una aliera di 21 metri. Due volte più grande dei suoi predecessori nella famiglia CH,  può rimanere in aria per 60 ore, quasi tre volte quello di altri modelli cinesi. La sua autonomia massima di funzionamento è progettata a 10.000 chilometri, secondo Shi.

Il carico utile da 1 metri di tonnellata del drone consente di portare 24 missili su una sola missione abbastanza forte da prelevare un convoglio di veicoli corazzati.

L’aereo senza pilota è anche in grado di trasportare un sistema di allarme rapido in volo per agire come una piattaforma per la sorveglianza regionale e il comando e il controllo del campo di battaglia. Inoltre può portare strumenti elettronici di guerra per raccogliere informazioni elettroniche e per bloccare le comunicazioni nemiche o il radar. Inoltre, il CH-5 può rilevare obiettivi subacquei come i sottomarini quando montati con alcuni dispositivi, ha detto Shi.

Il CH-5 può anche utilizzare telecamere ad alta risoluzione, radar e trasmettitori radio per servire un’ampia gamma di settori civili e pubblici.

Alessandro Conte
Vai a Inizio
WhatsApp chat