GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

Category archive

RUBRICHE

Pandemia, provvedimenti per l’economia confusi e contraddittori

SOCIETA' di

Il governo, sotto l’impulso degli eventi determinati dalla pandemia, ha emesso una serie di provvedimenti in campo economico a dir poco confusi, contraddittori e, mi si passi, anche in odore di raggiro. Del resto, tutto lo jus covidianus governativo dal 9 marzo ad oggi è una serie di assurdità giuridiche e tecniche le cui conseguenze andranno a subirsi negli anni futuri. Continue reading “Pandemia, provvedimenti per l’economia confusi e contraddittori” »

L’Aquila, terminate le operazioni dell’Esercito sul fronte delll’incendio

SICUREZZA di

Abbiamo Raggiunto telefonicamente il comandante del 9 reggimento Alpini Colonnello Paolo Sandri che ha diretto le attivita di supporto alla protezione civile nel contenimento del grande incendio che ha devastato un ampia zona alle porte di L’Aquila.


Continue reading “L’Aquila, terminate le operazioni dell’Esercito sul fronte delll’incendio” »

EA Talks, sviluppo del meridione e digitalizzazione tra i temi trattati con il Professor Gaetano Armao

ECONOMIA/Senza categoria di

In questa puntata di European Affairs Talks Alessandro Conte intervista il Professor Gaetano Armao, Vice presidente della Regione Siciliana, docente Universitario e Presidente del Gruppo Interegionale sull’insularità presso il Comitato Europeo delle Regioni. Tra i temi trattati il rilancio dell’economia nazionale dopo il disastroso lockdown causato dalla crisi sanitaria che ha colpito il mondo intero, i risultati della digitalizzazione della Regione Siciliana e le opportunità future dell’Italia e del suo meridione nello sviluppo della sua vocazione di cerniera tra Mediterraneo ed Europa. Sentiamo dalla voce del Vice Presidente Armao il suo punto di vista. Continue reading “EA Talks, sviluppo del meridione e digitalizzazione tra i temi trattati con il Professor Gaetano Armao” »

EA TAlks intervista Andrea Pietrini Chairman di YOURgroup

ECONOMIA/Senza categoria di

In questa puntata di European Talks Alessandro Conte intervista Andrea Pietrini, economista e fondatore di YourCFO.it la prima ed unica piattaforma dedicata al management finanziario aziendale. Questa iniziativa è stata la prima ad introdurre in Italia il concetto di temporale manager dedicato alla gestione finanziaria delle imprese. Un supporto fondamentale sopratutto in questi tempi difficili. Ma ascoltiamo dalla sua voce come vede l’attuale situazione lo stesso Andrea Pietrini.

Continue reading “EA TAlks intervista Andrea Pietrini Chairman di YOURgroup” »

Azerbaigian-Armenia: continuano le accuse reciproche

SICUREZZA di

Il focolaio che si è riacceso qualche settimana fa non ha una causa chiara. Entrambi i Paesi si lanciano accuse su chi ha dato inizio alle ostilità. Intanto Ankara e Baku iniziano esercitazioni militari congiunte.

L’Azerbaijan e la Turchia in questi giorni hanno avviato esercitazioni militari congiunte nonostante l’alta tensione e gli scontri in corso nel Tavush/Tovuz tra azeri e armeni. Secondo il ministro della Difesa azero, la Turchia ha inviato aerei miltari F-16 in Azerbaigian per l’avvio delle esercitazioni.

La Turchia ha relazioni storicamente strette con l’Azerbaigian, da ciò deriva la presa di posizione di Ankara a favore di Baku appena si è riacutizzata la tensione al confine armeno. Erdogan, a differenza di tutti gli altri Paesi che hanno equamente cercato di richiamare entrambi le parti ad una tregua immediata, ha espresso in maniera decisa la sua solidarietà nei confronti del Paese alleato.

L’origine degli scontri non è molto chiara date le reciproche accuse fra le parti. Il fatto che i combattimenti abbiano luogo in una zona al confine meridionale e non nel Nagorno-Karabakh –  regione da sempre protagonista del conflitto tra i due Paesi –  lascia spazio a diverse interpretazioni sui motivi che hanno spinto i due rivali a riprendere i combattimenti.

Secondo il comunicato dell’Unione degli Armeni d’Italia, il tutto ha inizio “il 12 luglio quando militari azeri hanno tentato di penetrare in territorio armeno” con l’intento di prendere possesso della postazione armena nella provincia di Tavush/Tovuz. Secondo gli armeni, gli aggressori azeri hanno fatto uso di artiglieria pesante e bombardamenti mirati, che in alcuni casi avevano come obiettivi zone con residenti civili. Il tutto, sempre secondo il comunicato armeno, con l’intento di provocare una reazione da parte di Erevan.

Il comunicato prosegue indicando come responsabile dell’attuale situazione la politica autoritaria del Presidente azero Ilham Aliyev, che per distogliere l’attenzione dei suoi concittadini dai problemi interni, sta usando la politica estera come diversivo, in particolar modo una politica indirizzata contro il nemico storico armeno. Inoltre, per gli Armeni d’Italia si sta assistendo ad una “rozza manipolazione delle notizie da parte di alcuni organi di stampa chiaramente schierati”.

A tale comunicato è seguita la risposta dell’Ambasciatore azero a Roma, Mammad Ahmadzada, che rimanda tutte le accuse armene al destinatario, sia per quanto riguarda l’inizio degli attacchi militari che le critiche rivolte alle testate giornalistiche tacciate di essere manipolate dalle informazioni provenienti da Baku.

Intanto un aspetto molto interessante degli attuali scontri in corso è il ricorso massiccio all’utilizzo dei droni, sia da parte armena che azera. Mentre si assiste al valzer delle cifre che i due rivali dichiarano su morti e numero di droni abbattuti che fa parte di deliberate manovre di disinformazione, le forze armene cogliendo tutti di sorpresa nei giorni scorsi hanno organizzato una conferenza stampa nella quale sono stati mostrati i resti di droni azeri abbattuti in territorio armeno. La risposta azera arriva mercoledì scorso quando il Ministro della Difesa in una nota – con immagini allegate – ha dichiarato l’abbattimento di un drone armeno.

Anche se al momento sembra ci sia una “relativa calma” al confine, Armenia e Azerbiagian continuano a combattere verbalmente sia sui social che nei paesi stranieri in cui è forte la presenza delle due comunità. Molte sono le proteste in tutte le parti del mondo, da Londra a Los Angeles, dall’Ungheria alla Germania, che si sono trasformate in scontri fisici tra i due gruppi partecipanti.

Il ruolo dell’Export nell’economia italiana: il XXXIV Rapporto ICE sul Commercio Estero e l’Annuario 2020 Istat-ICE

ECONOMIA di

Roma, 28 luglio 2020 – L’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ha sconvolto, drasticamente, l’andamento generale dell’economia mondiale. Alla luce delle stringenti misure socio-economiche messe in atto dal nostro Governo, l’economia italiana ha subito una recessione senza precedenti, dalla quale, non con poche difficoltà, il Governo sta cercando una via d’uscita. Tra i settori, senza dubbio, più colpiti non può che essere citato quello delle esportazioni. L’export in Italia ha sempre giocato un ruolo fondamentale per quanto riguarda la crescita economica del nostro Paese, basti pesare che rappresenta oltre il 30% del PIL italiano, e un buon 13% è rappresentato dal turismo. Tuttavia, negli ultimi mesi, i dati sull’export italiano hanno riscontrato un netto calo. Continue reading “Il ruolo dell’Export nell’economia italiana: il XXXIV Rapporto ICE sul Commercio Estero e l’Annuario 2020 Istat-ICE” »

Commissione europea: stanziati altri 100 milioni per la ricerca sul vaccino da Covid-19

ECONOMIA di

L’Unione europea con i suoi Stati membri sta tentando con ogni mezzo di mitigare le conseguenze dovute all’epidemia da Covid-19. I due grandi temi su cui la comunità europea si sta confrontando nell’ultimo periodo riguardano, principalmente, il fronte economico e quello sanitario. Per quanto riguarda il primo tema, è ormai notizia della settimana l’intesa raggiunta dai leader europei per dare una risposta concreta a una delle più serie recessione economiche che l’UE è costretta ad affrontare. Alla luce dei recenti negoziati economici, si può, quindi, affermare che un’importante passo avanti per gestire la crisi economica sia stato fatto. Lo stesso, purtroppo, non si può dire del secondo tema, quello sanitario. Il tema caldo riguarda la ricerca e sviluppo del vaccino e la successiva immissione sul mercato. Seppur si tratta di un vaccino “di emergenza”, i tempi stimati per le prime somministrazioni rimangono comunque lunghi, riconducibili ad inizio 2021 (data auspicabile). Continue reading “Commissione europea: stanziati altri 100 milioni per la ricerca sul vaccino da Covid-19” »

Sostenibilità e crescita: la società Terna emette un green bond da 500 milioni

ECONOMIA di

Dopo ormai cinque anni dalla firma del nostro Paese dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite (ONU) per lo Sviluppo sostenibile, sottoscritta da 193 paesi nel settembre 2015, bisogna riconoscere che, un debole passo avanti, legato allo sviluppo di una green economy, economia sostenibile, è stato fatto, in particolar modo nell’ultimo periodo. Inoltre, rimanendo sempre in tema di sostenibilità ambientale, a seguito dell’intesa europea sul Recovery fund, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, annuncia investimenti strutturali e riforme che portino ad un Paese “più verde, più digitale, più innovativo, più sostenibile, più inclusivo”. Continue reading “Sostenibilità e crescita: la società Terna emette un green bond da 500 milioni” »

1 2 3 63
Domitilla Palumbo
× Contattaci!
Vai a Inizio