GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

Category archive

EST EUROPA

Consiglio d’Europa, la Repubblica Ceca e le misure per la tratta di esseri umani

EST EUROPA di

Il Consiglio d’Europa ha affermato che la Repubblica ceca ha adottato importanti misure per combattere la tratta di esseri umani, ma sono necessari miglioramenti attraverso misure legislative, politiche e pratiche, in particolare per quanto riguarda l’identificazione, la protezione e il risarcimento delle vittime, nonché l’efficacia delle indagini e delle azioni penali. Continue reading “Consiglio d’Europa, la Repubblica Ceca e le misure per la tratta di esseri umani” »

Abbattimento PS752: l’Ucraina rilascia comunicazioni intercettate sulla torre dimostrando che l’Iran era a conoscenza del lancio di missili

EST EUROPA di

L registrazioni dimostrano che gli iraniani hanno visto il missile dal momento in cui è stato lanciato e nel momento in cui ha colpito l’aereo ucraino.

Nelle ultime notizie dall’Ucraina, TSN ha intercettato comunicazioni intercettate.Tyzhden tra la torre dell’aeroporto di Teheran e il secondo pilota del volo iraniano Aseman Airlines al momento dello schianto del volo Ukraine International Airlines PS752.

Continue reading “Abbattimento PS752: l’Ucraina rilascia comunicazioni intercettate sulla torre dimostrando che l’Iran era a conoscenza del lancio di missili” »

Gruppo di Visegrád, i quattro sindaci delle capitali uniti nel “Patto delle Città Libere”

EST EUROPA di

Il Gruppo di Visegrád è un’alleanza culturale e politica di quattro paesi dell’Europa centrale – Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia e Polonia – istituita nel 1991 con il fine di garantire l’avanzamento militare, culturale, economico ed energetico, nonché di promuovere l’integrazione dei singoli stati nell’Unione Europea. Continue reading “Gruppo di Visegrád, i quattro sindaci delle capitali uniti nel “Patto delle Città Libere”” »

Heydar Aliyev nel ricordo del popolo dell’Azerbaigian, a 16 anni dalla sua scomparsa

EST EUROPA di

Il 12 dicembre è una data per l’Azerbaigian, paese molto vicino al nostro per relazioni politiche, economiche e culturali, di grande importanza: sedici anni fa scompariva infatti, in questo giorno, il leader nazionale Heydar Aliyev. Continue reading “Heydar Aliyev nel ricordo del popolo dell’Azerbaigian, a 16 anni dalla sua scomparsa” »

Primo Ministro ceco Babiš indagato per conflitto di interesse

EST EUROPA di

Il Primo Ministro della Repubblica Ceca, Andrej Babiš, è da tempo al centro di uno scandalo ed accusato di corruzione. In particolare, si ritiene che abbia utilizzato dei fondi europei in modo illecito, favorendo il proprio conglomerato industriale Agrofert, attivo nel settore alimentare, chimico, dell’agricoltura e dei media. Continue reading “Primo Ministro ceco Babiš indagato per conflitto di interesse” »

Repubblica Ceca, ancora un rinvio per i Same-Sex Marriage

EST EUROPA di

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è divenuto legale in tutta l’Europa occidentale nel corso degli anni, ma non si può dire lo stesso dell’Europa centrale o orientale postcomunista, in quanto qui ancora non vi è arrivato. In Repubblica Ceca, dopo intense attività risalenti al 2018, i passi verso la legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso si sono bloccati, nonostante un ampio sostegno da parte degli attivisti, i quali sostengono che prima o poi il cambiamento arriverà. Continue reading “Repubblica Ceca, ancora un rinvio per i Same-Sex Marriage” »

Passaporti russi, quando la cittadinanza è un’arma delle guerre ibride

EST EUROPA di

Come è noto negli ultimi anni, la Russia di Putin, ha dapprima concesso i passaporti russi agli abitanti della Crimea occupata e nel luglio 2019 ha iniziato la distribuzione di passaporti russi agli abitanti del Donbas occupato. Se da una parte con questa direttiva implicitamente riconosce che le due Repubbliche autoproclamate, di DNR e LNR, non sono riconosciute a livello internazionale  (così come i passaporti emessi dalle organizzazioni terroristiche che non hanno alcun valore legale), dall’altro è evidente il tentativo di destabilizzare ulteriormente la nascente democrazia ucraina. Così facendo la Russia si riconosce ufficialmente come parte in causa nel conflitto e da questo può essere definito “paese invasore”, così come Roma concedeva la cittadinanza alle popolazioni conquistate. Un passaggio importante nella crisi perche si passa da “non siamo qui” a “siamo qui”.

Continue reading “Passaporti russi, quando la cittadinanza è un’arma delle guerre ibride” »

Redazione
Vai a Inizio
WhatsApp chat