GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

Author

Redazione

Redazione has 2812 articles published.

Report Libia – Download

DOWNLOAD/Senza categoria di

Report Libia 2020 – Download

Report Libia

FREE DOWNLOAD

Send download link to:

Confermo la contestuale iscrizione alla newsletter gratuita di European Affairs che può essere annullata in qualsiasi momento.

Rinnovato il board dell’Ordine dei Figli d’Italia in America (OSDIA), l’avvocato Robert A. Bianchi nuovo presidente

Americas di

L’avvocato penalista di Morris County (NJ) Robert A. Bianchi ha prestato giuramento, il 14 agosto, come 38esimo presidente nazionale dell’Order Sons and Daughters of Italy in America (OSDIA), la più antica e consolidata organizzazione a supporto dei cittadini americani di discendenza italiana. La cerimonia d’installazione è stata trasmessa in live-streaming sul canale YouTube dell’OSDIA.

Nella sua qualità di procuratore di Morris County (NJ), l’avvocato Robert A. Bianchi è stato il capo delle forze dell’ordine della contea dal 2007 al 2013 ed oggi guida un team di avvocati penalisti del New Jersey presso lo studio professionale Bianchi Law Group. Bianchi è anche un anchorman del canale televisivo legale Law & Crime Network ed è spesso intervistato in qualità di analista legale da canali televisivi nazionali quali CNN, ABC, FOX, NBC, CBS e MSNBC. È inoltre apparso in talk show e documentari legali tra cui The Geraldo Rivera Show, Due Process, e New Jersey Capitol Report.

Nell’OSDIA Bianchi ha ricoperto ruoli di primo piano, interfacciandosi spesso con i funzionari della Casa Bianca, i membri del Congresso e altri alti funzionari federali su questioni che riguardano gli italo-americani.

Il Presidente Bianchi sarà affiancato da nuovo board, di cui fanno parte: Joseph A. Boncore del Massachusetts, Primo Vice Presidente Nazionale; Michael G. Polo del Connecticut, Secondo Vice Presidente Nazionale; Thom A. Lupo di New York, Terzo Vice Presidente Nazionale; Dr. Mark S. DeNunzio della Florida, Quarto Vice Presidente Nazionale; Tony Bisceglia Anderson del Nord Ovest, Quinto Vice Presidente Nazionale; Frank Gattuso della Pennsylvania, oratore nazionale; John Saladino del Massachusetts, segretario nazionale; Louis R. Santoro del New Jersey, segretario finanziario nazionale; Joseph F. Rondinelli di New York, tesoriere nazionale; Lynn Lawrence-Murphy della California, storico nazionale; Rev. R. Adam Forno della Florida, cappellano nazionale.

Il Past Presidente Nazionale Joseph Sciame di New York è stato riconfermato alla presidenza della Sons of Italy Foundational (SIF), il braccio filantropico dell’OSDIA, per un intero mandato di due anni. Il Past Presidente Statale Robert M. Ferrito di New York è stato riconfermato quale Presidente Nazionale della Commissione per la Giustizia Sociale (C SJ), il braccio anti-diffamazione dell’OSDIA.

Claudio Frasca, Presidente del “Capitolo di Roma” OSDIA, l’unica unità territoriale di questa organizzazione fondata al di fuori del continente nordamericano, dichiara: “Con viva soddisfazione apprendiamo che è stato eletto come Presidente OSDIA Robert A. Bianchi, noto avvocato penalista apprezzato per esperienza ed etica professionale, fondatore dello Studio Bianchi Law Group, che subentra all’uscente Nancy Difiore Queen, che ringraziamo per l’impegno profuso in questi anni difficili di pandemia. Formuliamo i nostri migliori auguri al nuovo Presidente per un mandato proficuo e pieno di soddisfazioni. “.

Carmelo Cutuli, esperto in relazioni tra l’Italia ed il Nord America ed Immediate Past President (IMP) del “Capitolo di Roma” OSDIA, sottolinea: “Oggi più che mai i rapporti tra l’Italia e gli Stati Uniti sono fondamentali al fine della ripresa della nostra economia. Gli Stati Uniti costituiscono da sempre un Paese amico ed un grande sostenitore dell’Italia. Bob Bianchi da anni si batte a favore della causa degli italoamericani, rivestendo ruoli importanti nell’OSDIA. Auguriamo pertanto buon lavoro al nuovo presidente dell’Order Sons and Daughters of Italy in America, assicurandogli il pieno supporto da parte dei soci dell’OSDIA residenti in Italia ed auspicando una sua visita a Roma nei prossimi mesi.”.

L’Ordine dei Figli d’Italia in America (www.osia.org) è stato fondato nel 1905 a supporto del processo d’integrazione degli immigrati italiani.  Ad oggi, i membri dell’OSDIA hanno donato più di 164 milioni di dollari a favore di programmi educativi, borse di studio, donazioni di beneficenza, soccorso in caso di disastri, promozione culturale e ricerca medica. Il gruppo ha unità territoriali in tutti gli Stati Uniti, Canada. In Italia l’OSDIA ha fondato, nel 2019, il Capitolo di Roma (https://osiaroma.altervista.org) con l’obiettivo di curare i rapporti tra la sede di Washington e le istituzioni italiane.

Accordo di partenariato per la programmazione 2021-2027: Armao illustra la posizione delle Regioni

EUROPA di
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato oggi un documento sull’accordo di partenariato per la programmazione 2021-2027.
 
“La pandemia – ha spiegato il vicepresidente della Regione Siciliana, Gaetano Armao, coordinatore della commissione Affari europei della Conferenza delle Regioni – ha causato una crisi economica e sociale di notevole dimensione a cui bisogna rispondere con misure straordinarie ed indubbiamente il PNRR, insieme al Fondo complementare, possono rappresentare un’occasione irripetibile di risposta, a patto che  si chiarisca
 
il rapporto tra le politiche di coesione 2021-2027 e gli interventi del PNRR e che si realizzi un efficace incrocio tra la programmazione nazionale e quella regionale. Il punto da cui si deve partire – ha aggiunto Armao – è che le Regioni sono i naturali hub territoriali per programmazione integrata. Per questo rispetto all’Accordo di partenariato 2021-2027 occorre da un lato conoscere meglio l’assetto dei Programmi nazionali e dall’altro avere una visione complessiva delle risorse della politica unitaria coesione 2021-2027 a partire dalla dotazione finanziaria e dal riparto del Fondo Sviluppo e Coesione”.
 
“Governo e Regioni – ha spiegato Armao – devono dar vita ad una concertazione che eviti duplicazioni o sovrapposizioni tra Programmi e persegua una pianificazione finanziaria sostenibile. Per questo motivo la proposta dalle Regioni è basata su una visione complessiva delle risorse della politica unitaria della coesione 2021-2027, in termini di dotazione finanziaria e riparto del Fondo Sviluppo e Coesione, approfondendo e condividendo anche il tema della mappatura delle Aree Interne”.
“Inoltre nel quadro della posizione unitaria delle Regioni e Province – ha sottolineato il Vicepresidente della Regione Siciliana – assume rilevanza strategica la richiesta di un approccio strutturale alle specificità della condizione insulare.  Per questo chiediamo, in coerenza con il dettato dell’art. 174 del TFUE, di inserire all’interno della Programmazione 2021-2027 una specifica concertazione sul sostegno alla competitività delle attività produttive che operano in contesti insulari”.
 
“Infine occorre rafforzare la partecipazione delle Regioni nelle scelte strategiche anche attraverso un loro coinvolgimento più efficace nel sistema istituzionale di indirizzo dell’attuazione del PNRR anche a livello tecnico. Sotto questo profilo – ha concluso il coordinatore della commissione Affari europei della Conferenza delle Regioni – faremo delle proposte per definire un modello di controllo e monitoraggio concomitante sull’attuazione del PNRR, del Fondo complementare e delle misure a compendio approvate dal Parlamento, a partire dalle misure urgenti per la semplificazione, e soprattutto delle misure di coordinamento della politica unitaria di coesione.”

Pompei (Deloitte): “Pnrr strategico per il rilancio del Mezzogiorno e per ripensare i processi produttivi delle imprese italiane”

INNOVAZIONE di

“Il Pnrr potrà e dovrà essere uno strumento strategico per il rilancio del Mezzogiorno e per ripensare i processi produttivi delle imprese italiane. Sarà fondamentale unire digitale e sostenibilità per lavorare a un pieno rilancio del Sistema Paese. Serve una pianificazione su scala nazionale per far sì che il nostro Sistema Paese e le nostre aziende siano in grado di competere a livello internazionale”.
Continue reading “Pompei (Deloitte): “Pnrr strategico per il rilancio del Mezzogiorno e per ripensare i processi produttivi delle imprese italiane”” »

Come i crimini contro gli animali finanziano terrorismo e criminalità organizzata

SICUREZZA di

Al giorno d’oggi il fenomeno dei crimini contro gli animali è sempre più diffuso e costituisce una delle principali fonti di reddito per organizzazioni criminali di tipo mafioso e non solo, grazie ai crimini contro gli animali anche importanti gruppi terroristici hanno trovato un importante fonte di finanziamento.
Continue reading “Come i crimini contro gli animali finanziano terrorismo e criminalità organizzata” »

Pnrr, Armao: «Bene norma che destina 40% risorse al Sud»

POLITICA/RUBRICHE di

Lo afferma il vice presidente della Regione Siciliana Gaetano Armao, coordinatore della commissione Affari europei e internazionali della Conferenza delle Regioni, esprimendo il proprio apprezzamento per l’approvazione (nelle commissioni Affari costituzionali e Ambiente della Camera), su proposta del ministro Mara Carfagna, dell’emendamento al Decreto governance e semplificazioni che stabilisce che il 40 per cento delle risorse europee previste per l’Italia dal Piano di ripresa e resilienza dovrà essere destinato al Mezzogiorno.

«L’impegno del ministro per il Sud e la coesione territoriale – prosegue l’esponente del governo Musumeci – consentirà al Mezzogiorno e alla Sicilia di avviare il percorso di recupero del divario del Paese. L’Italia può ripartire solo se il Mezzogiorno inizia a crescere e per farlo ha bisogno di investimenti in infrastrutture strategiche, materiali e immateriali per decenni dimenticate».

L’Aem spinge su Macroregione del Mediterraneo e Ponte sullo Stretto

POLITICA/RUBRICHE di

“Istituire la macroregione del Mediterraneo, prevista dal Parlamento Europeo dal 2012, che potrebbe coordinare e calamitare risorse”. E’ quanto emerge dal documento finale del convegno dell’Associazione europea del
Mediterraneo (Aem) che ha “fatto proprio in modo unanime il Progetto di Sistema elaborato da Svimez, Animi, Cnim, Arge presentato il 6 maggio 2021 al Capo dello Stato ed inviato al Governo”.

E’ stato anche condiviso il documento sottoscritto il 4 giugno dalle Regioni Calabria e Sicilia che, in sintonia con un punto essenziale del Progetto di Sistema, motiva il parere condizionato al Pnrr, che ha subordinato ogni deliberazione in merito alla creazione del Fondo Complementare a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione “all’accoglimento degli emendamenti e delle
considerazioni indicate nel documento approvato”.

Le Regione siciliana e la Regione Calabria ribadiscono la imprescindibile esigenza di inserire la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina tra le norme della recente legge con un esplicito, formale impegno del Governo a realizzarlo con risorse aggiuntive. Ritenendo la realizzazione del Ponte di assoluta priorità, da inserire tra i progetti del Pnrr e del Fondo complementare.

La mozione del Convegno, nel sollecitare le due Regioni ad avviare l’iter per la realizzazione della Macroregione Europea del Mediterraneo, auspica intanto che il Governo consideri il Progetto di Sistema nell’ambito più generale del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), per far sì che nel Mezzogiorno d’Italia si possa superare la politica dell’assistenza e dei
finanziamenti a pioggia, incapaci a promuovere crescita e sviluppo sociale e dare invece corpo all’ alternativa di avviare nel Sud quel “secondo motore”, indispensabile al Paese .

Economia: Meroi (Alfa Sistemi), “impresa in montagna possibile se dipendenti scelgono di viverci”

ECONOMIA di

 
E’ necessario, prima di tutto, investire in infrastrutture e “autostrade digitali” per avvicinare la montagna alla città
 
(TiLancio) – Udine 5 luglio 2021 – Fare impresa in montagna? ‘Si può’. Creare attrazione ed attrattiva per l’area montana, in generale: è sempre possibile. Come? “Creando una massa critica di addetti che gravitano, per abitazione, o luogo deputato alla propria esistenza, proprio in montagna. Mi spiego: se fra i miei dipendenti ce ne fossero almeno una decina che per scelta hanno deciso di vivere nelle aree montane del Friuli Venezia Giulia, potremmo sicuramente creare un ufficio decentrato, in montagna, per accoglierli. Ovviamente, il peso specifico della decisione dipenderebbe dal numero di persone. Abbiamo capito, attraverso anche gli effetti di questa pandemia, che si può lavorare in qualsiasi luogo e contesto. Pertanto, decentrare, creare una filiale in montagna, perché ho diversi dipendenti che lo vogliono, non sarebbe un problema”. Sono le dichiarazioni di Ferruccio Meroi, presidente ed amministratore delegato di Alfa Sistemi, azienda tecnologica di Udine, costantemente alla ricerca di personale, anche di giovane età, per le proprie divisioni all’interno dell’impresa.
 

Continue reading “Economia: Meroi (Alfa Sistemi), “impresa in montagna possibile se dipendenti scelgono di viverci”” »

Armao: ruolo strategico per la Sicilia Frontiera d’Europa nelle politiche europee dei prossimi anni

Europe di

Il futuro che abbiamo di fronte, a partire dall’esigenza di affrontare i drammatici effetti economici della pandemia da COVID-19, delinea sfide epocali ed impone una visione che ricostituisca dalle fondamenta le Istituzioni europee alla quale siamo chiamati a contribuire portando l’esperienza e la cultura del popolarismo europeo.”. 

Lo ha dichiarato questa mattina il Vicepresidente della Regione siciliana e Presidente del Gruppo interregionale del CdR sulle regioni insulari, Gaetano Armao nel corso della “The conference on the future of Europe: A Mediterranean perspective”, evento del Gruppo PPE al Comitato Europeo delle Regioni (CdR) nell’ambito delle iniziative #EPPLocalDialogue, cui sono intervenuti il Presidente della Regione di Gozo Samuel Azzopardi, l’On. Giuseppe Milazzo, il Sindaco di Montalto di Castro Sergio Caci e l’esperto UE Peter Agius. La conferenza è stata moderata da Leonardo Di Giovanna.

 “In questo contesto rileva il ruolo geostrategico di frontiera d’Europa della Sicilia, luogo ove si dispiega la più importante rete di back-bone per interconnessioni digitali tra gli emisferi del mondo o quella dei cavi e dei tubi nei quali scorrono energia o fonti energetiche, mentre il canale di Sicilia, divenuto uno ‘stretto strategico’ di un ‘Mare conteso’, percorso da decine di migliaia di navi-cargo provenienti da Suez diviene scenario di uno scontro tra forze mondiali che ne fa uno degli snodi della geopolitica più rilevante per i prossimi anni

 “La Regione siciliana ha recentemente riacquisito, con il lavoro degli europarlamentari e con la Presidenza della Commissione Intermediterranea della CPRM del Presidente Musumeci e quella dell’Intergruppo per le Isole presso il Comitato europeo delle Regioni, affidata al sottoscritto, un ruolo centrale nelle politiche europee nei prossimi anni e che sarà ulteriormente rafforzato dal coordinamento della Commissione Affari europei ed internazionali recentemente conferita dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Sarà quindi la Regione siciliana a svolgere, sino al 2026, il delicato ruolo di interfaccia tra tutte le Regioni italiane, il Governo nazionale e le Istituzioni europee con riguardo alla nuova programmazione europea 21-27, all’implementazione delle misure del Recovery Fund, ma anche alle politiche nazionali di coesione.”. Ha sottolineato nel corso del suo intervento, Armao.

Pa: il civilista Scuotto, ‘concorsi per magistrati vera riforma giustizia civile’

SOCIETA' di
Pa: il civilista Scuotto, ‘concorsi per magistrati vera riforma giustizia civile’
 

“Bandire concorsi per magistrati: questa la vera riforma della giustizia civile. Due le esigenze: certezza e riduzione dei tempi. Questi gli obiettivi che devono agitare le forze politiche e il governo Draghi, senza però sacrificare la qualità della giustizia italiana”. Così all’Adnkronos/Labitalia Gaetano Scuotto, civilista del Foro di Napoli e docente alla Scuola di specializzazione per le professioni legali dell’università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Continue reading “Pa: il civilista Scuotto, ‘concorsi per magistrati vera riforma giustizia civile’” »

1 2 3 282
Redazione
Vai a Inizio
× Contattaci!