GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

Author

Paolo Funari

Paolo Funari has 2 articles published.

Oltre il neoliberismo: evitare i ‘fenomeni morbosi più svariati’

ECONOMIA/Senza categoria di

Nei suoi Quaderni dal Carcere, Antonio Gramsci descriveva con queste parole il periodo storico che stava vivendo, ossia gli anni ‘30 del XX Secolo, dove – almeno secondo l’intellettuale sardo – la classe borghese stava perdendo il suo ruolo di classe dirigente e si stava trasformando in classe dominante:

‘La crisi consiste appunto nel fatto che il vecchio muore e il nuovo non può nascere: in questo interregno si verificano i fenomeni morbosi più svariati.’

Le parole di Gramsci descrivono perfettamente qualsiasi periodo di graduale transizione, che può consistere nell’avvicendarsi tra classi sociali, partiti politici, ma soprattutto scuole di pensiero. In effetti, le parole di Gramsci ben delineano l’alternarsi tra teorie diverse (e spesso rivali): un determinato impianto teorico diventa obsoleto, incapace di spiegare la realtà che lo circonda, e tuttavia non si è ancora in presenza di una scuola di pensiero ben articolata che possa soppiantare quella precedente e affermarsi come teoria dominante o mainstream

Continue reading “Oltre il neoliberismo: evitare i ‘fenomeni morbosi più svariati’” »

Aufwiedersehen Angela! Come cambia l’Europa con i Verdi tedeschi.

ECONOMIA di

Il prossimo 26 Settembre in Germania si terranno le elezioni federali. Dopo sedici anni di impero merkeliano gli assetti politici nel Bundestag potrebbero radicalmente cambiare. Infatti, gli ultimi sondaggi indicano una forte preferenza dell’elettorato tedesco per i Verdi guidati da Annalena Baerbock, che – secondo Bild – si assesterebbero al 23%, stessa percentuale dei cristiano-democratici della CDU. Con l’unica differenza che, se nelle elezioni del 2017 i Grünen ottennero un discreto ma comunque moderato 8,8%, l’unione conservatrice la faceva da padrona con il 32,9% delle preferenze. Sebbene sia ancora difficile stabilire quale sarà il primo partito tedesco, tuttavia la presenza dei Verdi nella coalizione di governo dovrebbe essere cosa certa. Con importanti ripercussioni non solo per la Germania, ma per l’intera Unione Europea. Continue reading “Aufwiedersehen Angela! Come cambia l’Europa con i Verdi tedeschi.” »

Paolo Funari
Vai a Inizio
× Contattaci!