AM ADVISOR entra nel capitale sociale di Esg Portal.

in ECONOMIA by

Con una operazione perfezionata negli ultimi giorni del 2021 la società di consulenza strategica AM Advisor, con sede a Roma, ha acquistato una quota del capitale di Esg Portal, Società Benefit e startup innovativa, che ha ideato un protocollo e un modello di
dichiarazione per misurare l’adeguatezza delle aziende rispetto ai criteri Esg (Environment, Social, Governance) oltre a misurarne il
livello di conformità mediante l’assegnazione di un rating Esg.

Alessandro Toschi CEO di AM ADVISOR

I criteri del modello ESG sono quindi utilizzati in generale per misurare e monitorare l’impatto ambientale, sociale e di governance delle imprese, sempre più orientate nel mettere in evidenza e comunicare verso i propri stakeholders, la sostenibilità della propria organizzazione e delle proprie attività economiche.

Le imprese che adottano il modello e i criteri di sostenibilità ESG ricevono un rating ESG (o rating sostenibiità), che è un giudizio sintetico che certifica e sancisce la solidità e responsabilità di un emittente, di un’impresa, di un ente, di un titolo o di un fondo, dal punto di vista degli impatti ambientali, sociali e di governance delle sue attività economiche.

L’acronimo ESG è stato utilizzato soprattutto in ambito economico-finanziario (come illustreremo più avanti nell’articolo), per indicare tutte quelle attività finanziarie, che tenendo in considerazione aspetti natura ambientale, sociale e di governance, consentono di definire un investimento responsabile.

Alessandro Toschi, ceo di Am Advisor è entrato- nel contempo nel Consiglio di Amministrazione di Esg Portal assumendo l’incarico di Direttore Commerciale con deleghe allo sviluppo del business e alla finanza.

Alessandro Toschi CEO di AM ADVISOR

Esg Portal è la prima piattaforma digitale che consente alle imprese di dichiarare il proprio sviluppo sostenibile in modo trasparente e
uniforme, comunicando il proprio impegno in termini ambientali, sociali e di governance attraverso la Dichiarazione di Sostenibilità
Esg Portal.

Grazie ad un modello di questionario uniforme basato su standard internazionali, il portale permette alle imprese di
evidenziare e mostrare all’esterno, le proprie politiche di sostenibilità ambientale, sociale e governance, e ottenere un rating di conformità Esg che ne determini il livello di compliance.


”La sostenibilità in ambito imprenditoriale, economico e finanziario, dunque i criteri Esg, saranno le questioni chiave per il
2022 e gli anni seguenti – ha dichiarato il ceo di AM Advisor – Per essere protagonisti in questo settore emergente e per rafforzare la
nostra attività di consulenza strategica a favore delle imprese, abbiamo individuato una startup con grandi potenzialità di successo e deciso di condividere una strategia di sviluppo”.

Toschi ha poi concluso, spiegando che ”Per le imprese piccole, medie o grandi, adottare politiche Esg costituirà sempre più un’attività
imprescindibile in un’ottica di pianificazione a medio-lungo termine”.

AM ADVISOR E ESG PORTAL

La più importante rivoluzione che il tema Esg ci pone davanti è proprio questa: ripensare le attività in uno scenario non più di breve
termine ma di medio-lungo periodo.

Esg Portal ha sviluppato in tal senso un modello di dichiarazione e una piattaforma tecnologica e innovativa che esamina gli svariati aspetti della conformità analizzando tutti i dati e le attività che si ripercuotono sulla sostenibilità ambientale, senza trascurare anche gli aspetti sociali e governance basando la propria mission su un concetto di ‘condivisione delle politiche Esg’
con l’obiettivo di diventare ed essere una vetrina della sostenibilità d’impresa accessibile a qualsiasi realtà”.

La centralità dei temi ESG è tale per il futuro che ciascuna nazione sarà quindi chiamata allo sforzo e all’impegno di sviluppare un proprio modello di sostenibilità, definendo personali strategie di sviluppo sostenibile, che consentano di raggiungere gli obiettivi posti dal modello ESG.

Il coinvolgimento riguarda di conseguenza ciascun settore della società e dell’economia; pertanto a ogni impresa, di ogni dimensione, settore e localizzazione geografica, è richiesto un approccio proattivo e consapevole allo sviluppo sostenibile, attraverso l’attuazione di nuovi modelli di businessresponsabile, in termini di investimenti, innovazione, potenziamento tecnologico e azione di partnership.

In tal senso l’obiettivo concreto che si pone ESG portal è quello, in sintesi, di consentire alle imprese di comunicare ai suoi stakeholders, alle istituzioni, al mondo del lavoro, alla comunità finanziaria ed economica, il proprio impegno responsabile per uno sviluppo sostenibile e in che modo e con quali misure, attraverso l’utilizzo strumentale di un modello condiviso basato su schemi internazionali riconosciuti e validati.

Sottolineamo che la direzione verso l’adozione da parte delle imprese dei modelli e dello standardESG è documentata e comprovata dai provvedimenti normativi e legislativi in materia adottati nel tempo dai vari paesi a livello europeo e mondiale, così come dal sostegno a tali iniziative da parte della comunità scientifica e del mondo religioso.

Infine il 29 maggio dello scorso 2021 la European Banking Association ha pubblicato le linee di sviluppo sulla gestione e sul monitoraggio dei crediti, con un intervento normativo che focalizza l’attenzione della concessione del credito da parte del sistema bancario e finanziario anche sulletematiche ESG cioè sull’impatto ambientali sociali e di governance delle attività delle imprese.

Quindi le imprese che accompagneranno la loro richiesta di credito al sistema bancario, con un Rating ESG (o Rating di sostenibilità), che certifichi il loro modello di business responsabile rispetto all’impatto ambientale, sociale e di governance delle loro attività, saranno agevolate nell’ottenimento dei finanziamenti, sia in termini di accesso che di costo e condizioni del creditoottenuto. 

 

Guido Massimiano e Franco Tallarita

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*