Nuovi incentivi per l’industria del tessile, della moda e degli accessori

in ECONOMIA by

Gli incentivi messi a disposizione dal nostro governo per far fronte a questo periodo di profonda crisi non si fermano. A questo proposito, un nuovo strumento agevolativo è stato posto in essere per le nostre imprese, con particolare riferimento all’industria del tessile, della moda e degli accessori.

A tal riguardo, è stato recentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 8 febbraio 2021, il Decreto ministeriale del 18 dicembre 2020 facente capo al Ministero delle Sviluppo economico (MISE), che specifica le modalità ed i criteri necessari per poter usufruire degli incentivi rivolti alle piccole impresedi nuova o recente costituzione, che, come anticipato, operano nel settore dell’industria del tessile, della moda e degli accessori. Come riportato nel Decreto alla voce “Soggetti Beneficiari” (art. 5 par. 1), affinché le imprese possano prendere parta alla selezione per usufruire dei suddetti incentivi, quest’ultime dovranno essere “non quotate e che non hanno rilevato l’attività di un’altra impresa e non sono state costituite a seguito di fusione”.

Inoltre, per la misura in questione, è stato predisposto un ammontare cospicuo di fondi previsto dall’articolo 38-bisdel decreto-legge n. 34/2020 (cd. Decreto Rilancio), pari a 5 milioni di euro. Ma non è tutto. Il fondo stanziato comprende la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno di progetti a forte impatto innovativo e tecnologico, sempre nell’ambito dell’industria del tessile.

L’obiettivo di questo strumento agevolativo è quello “di sostenere l’industria del tessile, della moda e degli accessori a livello nazionale, con particolare riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, nonche’ allo scopo di promuovere i giovani talenti del settore del tessile, della moda e degli accessori che valorizzano prodotti made in Italy di alto contenuto artistico e creativo” (art. 38-bis del Decreto Rilancio).

Per concludere, l’intervento agevolativo è gestito dal MISE ma è previsto che il Ministero in questione si avvalga anche del supporto di Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. 

Per maggiori informazioni sull’intervento agevolativo cliccare qui

Approfondimento sui nuovi incentivi per l’Industria del tessile, della moda e degli accessori con il dott. Marco Croella, esperto nel settore della finanza agevolata e dell’innovazione:

Iscriviti al Canale di European Affairs Magazine

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*