Lo strumento agevolativo Smart&Start di Invitalia per le startup innovative

in ECONOMIA by

Data la particolare fase di stagnazione economica che stiamo attraversando, è opportuno essere aggiornati rispetto a quelli che sono gli strumenti agevolativi posti in essere dal nostro Governo, al fine di limitare, per quanto possibile, i danni che questa peculiare fase storica sta arrecando al nostro tessuto economico. A tal riguardo, tra le agevolazioni esistenti a livello nazionale, figura, tra gli altri, il programma Smart&Start Italia edizione 2020 gestito da Invitalia che ricordiamo essere l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, di proprietà del Ministero dell’Economia (MEF), con l’obiettivo di stimolare la crescita economica e gestire gli incentivi fiscali per nuove imprese e startup innovative.

Entrando nel particolare dello strumento agevolativo in questione, Smart&Start Italia è l’incentivo che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico in tutte le regioni d’Italia. L’agevolazione è concessa, su tutto il territorio nazionale, al fine di stimolare e promuovere una nuova cultura imprenditoriale legata all’economia digitale, valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica, e incoraggiare il rientro dei “cervelli” dall’estero.

Smart&Start Italia è uno strumento agevolativo relativamente recente: è stato istituito, per la prima volta, con decreto del Ministro dello sviluppo economico il 24 settembre 2014 con modificazioni e integrazioni per le successive edizioni. La finalità era sempre la stessa: porre, su scala nazionale, le condizioni per lo sviluppo di nuova imprenditorialità e supportare le politiche di trasferimento tecnologico.

Per quanto riguarda l’anno in corso, le modalità e tempistiche di presentazione della domanda sono state definite con la circolare della Direzione Generale per gli Incentivi alle Imprese del 16 Dicembre 2019, per cui le domande si possono presentare a partire dal 20 gennaio 2020. È opportuno ricordare che Smart&Start è una misura a sportello, ciò significa che non ci sono scadenze né graduatorie, ma Invitalia valuta le domande in base all’ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei fondi. Inoltre, in riferimento alla conversione in legge del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto Rilancio), recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, sono stati rafforzati gli incentivi a sostegno dell’ecosistema delle startup innovative, sia in termini economici (100 milioni in più sotto forma di finanziamento agevolato per il 2021) che inclusivi poiché potranno usufruire di finanziamenti a fondo perduto anche startup innovative localizzate nel territorio del cratere sismico aquilano.

Come riportato sul sito di Invitalia, possono richiedere i finanziamenti le startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese. Inoltre, il sistema delle agevolazioni può essere così sintetizzato:

  • finanziamento a tasso zero, senza alcuna garanzia, a copertura dell’80% delle spese ammissibili;
  • per startup innovative costituite da donne e/o giovani under 36 la copertura delle spese può arrivare fino al 90%, anche se tra i soci è presente un dottore di ricerca italiano che lavora all’estero e vuole tornare in Italia;
  • startup innovative con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia possono ricevere un finanziamento a fondo perduto pari al 30% del mutuo e sostituire solo il 70% del finanziamento ricevuto.

Smart&Start è un sistema agevolativo efficace ed efficiente. Stando alle statistiche pubblicate da Invitalia e aggiornate al 1/11/2020, con riferimento alla prima e seconda edizione di Smart&Start sono state finanziate1.094 startup innovative, sono stati investiti altri 515,6 mln e, soprattutto, si contano 6.566 nuovi occupati.

 

A seguire, il punto su Smart&Start con il dottor Marco Croella, esperto nel settore della Finanza Agevolata e dell’Innovazione.

Iscriviti al Canale di European Affairs Magazine

 Per tutti gli approfondimenti su Smart&Start Italia edizione 2020 cliccare qui

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*