Si e spento a 73 anni Pino Scaccia storico reporter Rai

in SOCIETA' by

Ci ha lasciato, dopo una vita passata sui fronti più caldi del mondo come lui stesso mi raccontava nelle nostre lunghe discussioni sui tanti progetti che portavamo avanti insieme.



Ci siamo conosciuti poco dopo la sua uscita dalla Rai, in occasione di una presentazione di un libro e da li e nata la nostra amicizia.

Una amicizia che ci ha portato lontano sulle brulle colline della provincia di Herat per raccontare la vita dei tanti militari che prestano servizio nelle missioni all’estero un mese quasi insieme durante il quale mi ha affascinato con i racconti della sua vita, a bordo degli aerei in continuazione, a volte senza neanche passare per casa.

Ci ha raccontato dai tanti conflitti in corso, la cronaca nuda e cruda do quella guerra. E’ stato tra i primi ad arrivare a News York quel maledetto 11/9 dopo l’attacco alle torri gemelle.

Ci ha riportato indietro la memoria di centinaia di nostri dispersi della campagna di Russia andando in quei posti sperduti della steppa russa dove sono stati uccisi e dimenticati durante la seconda guerra Mondiale con il suo libro Armir.

Insieme ma spronato sempre dal suo entusiasmo e assoluta volontà di preservare la vita dei giovani colleghi reporter portando avanti quell’iniziativa di formazione realizzata con l’Esercito e il 9* reggimento Alpini per insegnare e tramandare le sue esperienze in zone di guerra per evitare morti inutili, quelle morti che lui stesso censiva ogni anno con metodica precisione perché nessuno le dimentichi.

Ci ha lasciato una eredita di coerenza e equilibrio nel fare giornalismo e di grande attenzione verso i giovani.

Pino scaccia rimarrà sempre nei nostri cuori, grazie per tutto quello che hai fatto nella tua vita da reporter.

Ciao Pino

Alessandro Conte

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*